Tag: traffico di droga

BARI. TRAFFICO DI DROGA, ESTORSIONE E OMICIDI.

Bari: arrestati autori e mandanti di quattro omicidi

operazione

Le indagini della squadra mobile di Bari e del commissariato di Canosa di Puglia hanno permesso di arrestare otto persone in provincia di Bari e Barletta-Andria-Trani, responsabili di omicidio premeditato, violazione della legge sulle armi e delle misure di prevenzione, distruzione di cadavere, violenza e minaccia a pubblico ufficiale, estorsione aggravata.

Per tutti i reati descritti è stata inoltre contestata l’aggravante mafiosa.

Le indagini, della Squadra mobile di Bari e del Commissariato di P.S. di Canosa di Puglia, hanno consentito, grazie alle dichiarazioni di alcuni collaboratori di giustizia, di dare una lettura unitaria delle attività illecite gestite dagli indagati, principalmente del traffico di sostanze stupefacenti e delle estorsioni nel territorio canosino.

Gli arrestati sono responsabili di quattro omicidi commessi tra il 2003 e il 2015 per garantirsi il controllo dl territorio e il traffico di sostanze stupefacenti.

Le vittime vennero attirate con l’inganno nelle campagne dei comuni del nord barese di Canosa di Puglia e Minervino Murge (Barletta-Andria-Trani), uccise a colpi di pistola e, successivamente, i loro corpi dati alle fiamme mentre ad una delle vittime venne anche fracassato il volto con un masso.

Inoltre, sono accusati di aver usato violenza e minaccia nei confronti di un poliziotto in servizio al Commissariato di P.S. di Canosa di Puglia, attraverso l’esplosione di numerosi colpi d’arma da fuoco contro la sua autovettura parcheggiata nei pressi dell’Ufficio di Polizia.

L’estorsione, invece è stata commessa ai danni di alcuni addetti di un luna park itinerante, allestito per la festa patronale, costretti a pagare 2.000 euro a titolo di “protezione” a seguito di un’azione intimidatoria, in cui vennero esplosi ben 53 colpi di kalashnikov verso le attrazioni ludiche, automezzi e roulotte dei giostrai. (fonte Polizia di Stato).

L’AQUILA.POLIZIA DI STATO. TRAFFICO DI DROGA, 7 ARRESTI.

L’Aquila: arrestate 7 persone per traffico di droga

cocaina

Gli agenti della Polizia di Stato hanno arrestato sette persone, a L’Aquila, appartenenti ad un’associazione per delinquere finalizzata allo spaccio di sostanze stupefacenti.

Gli arrestati sono cittadini di origine kosovara e albanese, tra i 20 e i 37 anni, con precedenti specifici in materia di droga ed appartenenti ad una famiglia ormai radicata nel tessuto sociale ed economico del capoluogo aquilano.

Le indagini hanno consentito di ricostruire i fatti in un periodo di quasi due anni, durante il quale non solo sono state monitorate le numerosissime cessioni al dettaglio di cocaina, ma anche l’intera organizzazione a cui capo c’erano tre fratelli.

Gli indagati per cercare di non essere scoperti comunicavano tra loro con disinvoltura in lingua madre, oltre ad usare termini convenzionali e utilizzando i canali WhatsApp e Telegram.

La capillare distribuzione della cocaina consentiva agli arrestati di ottenere notevoli ricavi, denaro che poi veniva investito direttamente in immobili e attività commerciali.

Una delle caratteristiche dell’organizzazione era quella di utilizzare “box magnetici” per il trasporto e l’occultamento della cocaina, che venivano ancorati a parti metalliche difficilmente individuabili dalle Forze di polizia, come il fondo delle autovetture o il retro di “guard rail” stradali.  

Nel corso dell’indagine i poliziotti hanno sequestrato più di un chilo di cocaina.(fonte Polizia di Stato).

CATANZARO. OPERAZIONE CONGIUNTA POLIZIA-CARABINIERI, 21 ARRESTI PER TRAFFICO DI DROGA.

Catanzaro: 21 arresti per traffico di droga

Una operazione congiunta di Polizia e Carabinieri ha portato all’arresto di 21 persone nell’indagine “Aesontium” condotta dalla Squadra mobile di Catanzaro in collaborazione con il comando provinciale dei Carabinieri.

L’operazione prende il nome dal nome latino di viale Isonzo, considerata la roccaforte dei criminali oggetto di Catanzaro.

Al termine delle investigazioni per associazione per delinquere finalizzata al traffico di stupefacenti, furto, detenzione e porto abusivo di armi, estorsione e ricettazione, 9 persone sono finite in carcere e 12 agli arresti domiciliari.

46 persone sono indagate nello stesso procedimento penale.

Due i filoni di indagini riuniti dalla Direzione distrettuale antimafia perché sono state individuate le comuni fonti di approvvigionamento. Lo stupefacente all’ingrosso arrivava dalla Puglia da un gruppo di criminali albanesi e dalla costa jonica calabrese dove opera una cosca mafiosa specializzata nel traffico di droga.

Le due organizzazioni operavano nella zona sud della città spacciando ogni tipo di droga: marijuana, hashish, cocaina, eroina e anfetamine.(fonte Polizia di Stato).

TRAPANI. OTTO ARRESTI PER TRAFFICO DI DROGA.

Trapani: traffico di droga, otto arresti

Gli uomini del commissariato di Alcamo, coadiuvati dagli agenti del commissariato di Marsala, Castellamare e Mazara del vallo hanno arrestato otto persone, a Trapani, appartenenti ad un’associazione specializzata nel traffico illegale di sostanze stupefacenti.

La Squadra mobile ha eseguito 16 perquisizioni personali e domiciliari nei confronti degli spacciatori identificati nel corso delle indagini.

Gli indagati avevano assunto il comando dell’organizzazione mafiosa del mandamento di Alcamo dopo che i capi erano stati arrestati nell’operazione antimafia denominata “Freezer”, riuscendo a consolidare contatti già avviati, nella provincia di Latina, con narcotrafficanti operanti nel centro Italia.

Durante l’indagine i poliziotti hanno scoperto anche due episodi di estorsione aggravata nei confronti dei pusher che non avevano onorato i debiti contratti con l’organizzazione criminale.(fonte polizia di Stato).

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: