Tag: SPORT

SAN MARINO. La FSGC si dota della sua linea di caffè grazie alla partnership con Bastimento

La FSGC si dota della sua linea di caffè grazie alla partnership con Bastimento

La FSGC è felice di annunciare una nuova collaborazione con un’eccellenza del territorio sammarinese come Bastimento Caffè, azienda il cui principio fondante è quello di offrire ai suoi clienti il meglio del food & beverage reperibile in tutto il mondo; da questo sodalizio inedito – mai prima di oggi la FSGC si era legata ad una realtà attiva nel settore alimentare – è nata la confezione di caffè macinato marchiata FSGC e Bastimento Caffè, effetto tangibile della volontà, da parte della Federcalcio sammarinese, di essere sempre più partecipe alle attività del territorio in una direzione non solamente calcistica o sportiva, ma anche sociale e commerciale.

In effetti, le due anime appena menzionate sono ben presenti e vive sia nella mission di Bastimento Caffè che in quella della FSGC. Come la seconda, anche la prima è infatti attivissima nel campo della sostenibilità, ad iniziare dal varo del primo progetto di riciclo creativo e sostenibile di capsule di caffè nella nostra zona. Un’iniziativa che si sostanzia e si completa, tra le altre cose, nell’adottare un packaging riciclabile e a basso impatto ambientale, oltre all’eliminazione delle cialde in plastica e all’organizzazione di un sistema di raccolta e riciclo creativo delle capsule utilizzate, recuperando separatamente plastica, alluminio e il caffè residuo.

Con questa partnership la FSGC ribadisce quindi il suo impegno crescente sulla strada della sostenibilità, associandosi ad un marchio che ha gli stessi principi e che lavora dando un’alta priorità all’argomento. Potrete trovare il nuovo prodotto nello shop FSGC in confezioni da 250g ad un’ offerta lancio! Inoltre sarà disponibile fin da subito anche nello shop fisico e virtuale di Bastimento. Tutto questo rappresenta solo l’inizio. Ci auguriamo che la partnership con Bastimento possa essere felice e duratura e non vediamo l’ora che i nostri tifosi inizino la giornata al meglio gustandosi un buon caffè marchiato FSGC!

FSGC | Ufficio Stampa

SAN MARINO. Futsal, anticipazione 9^ giornata

Futsal, Folgore e Fiorentino vogliono allungare in cima

Folgore e Fiorentino con il loro ruolino di marcia perfetto, le inseguitrici cercano di mantenere il passo e a metà classifica inizia a vedersi già un bel divario. È questo il quadro attuale del Campionato Sammarinese di futsal, che domani torna con il nono turno. In cima al raggruppamento ci sono i giallorossoneri di Max Spada e i rossoblu di Michelotti, a punteggio pieno grazie alle otto vittorie consecutive e reduci entrambe dall’ennesima vittoria nella settimana di Titano Futsal Cup. La Folgore del miglior attacco affronterà il San Giovanni: i favori del pronostico sono tutti a favore della squadra di Falciano rispetta alla squadra di Gualtieri che attualmente occupa il penultimo posto con soli quattro punti raccolti e la vittoria che manca da quattro turni.
Discorso diverso per il Fiorentino, che nonostante il secondo miglior attacco e la miglior difesa del torneo, se la vedrà con il Tre Penne: la squadra di Città è in ottima forma e viene da tre vittorie consecutive. Con una vittoria salirebbe in doppia cifra e potrebbe inserirsi nella parte alta della classifica.
Chi non vuole perdere terreno e non fare scappare via le due capolista sono Virtus e Domagnano che si affrontano domani sera a Dogana alle 20:15. I neroverdi sono in buona forma, con due vittorie nelle ultime tre, e sono attualmente soli al terzo posto a quattro lunghezze dalla vetta. In settimana però è arrivata la sconfitta di misura contro la Virtus nei quarti di coppa. I giallorossi, dopo ben quattro vittorie, hanno dovuto cedere seppur di misura nell’ultimo turno contro il Fiorentino, ma sono sempre vicino alla vetta (la squadra di Mussoni è al quarto posto in solitaria con 16 punti).
Nelle parti alte della classifica c’è anche il Tre Fiori, che dopo aver osservato il turno di riposo nella scorsa giornata torna in campo contro il Cosmos. I gialloblu sono attualmente a quota 14 punti appaiati con la Fiorita, che a sua volta riposerà in questo turno. Per la squadra di Alex Bugli c’è il Cosmos, terzultimo e reduce dalla sconfitta col Tre Penne nello scorso turno.
A metà classifica c’è anche la Juvenes-Dogana: la squadra di Zonzini è al settimo posto e dopo il successo in settimana in Coppa vuole rialzare la testa anche in campionato dopo la sconfitta subìta contro la Folgore nel derby di Serravalle. Ci proverà nella gara contro la Libertas, prevista per giovedì 1 dicembre a Fiorentino alle 21:15. I granata vengono dalla sconfitta di Coppa ma in campionato non perdono da due turni (vittoria per 4-2 contro il Murata nella scorsa giornata).
In programma domani sera, entrambe alle 21:45, anche le sfide Murata-Pennarossa e Cailungo-Faetano. Nella prima, prevista sul campo di Acquaviva, sta sicuramente meglio la squadra di Chiesanuova che non perde da due turni e vuole staccare in classifica proprio i bianconeri: entrambe le squadre infatti sono appaiate a quota sette ma il Murata viene da tre sconfitte consecutive. A sette punti c’è anche il Faetano che a Dogana se la vedrà come detto con il Cailungo. Entrambe le compagini hanno estremo bisogno per invertire il loro stato di forma: da un lato i gialloblu vengono da cinque sconfitte consecutive, i rossoverdi da ben otto sconfitte su altrettante gare.
Questo il quadro completo della nona giornata di campionato sammarinese di futsal:

Campionato Sammarinese di futsal 2022-23 | 9. Giornata
SQUADRA SQUADRA COPPIA ARBITRALE DATA ORARIO LUOGO
San Giovanni Folgore A1: Tura – A2: Piccoli 28/11 20:15 Acquaviva
Virtus Domagnano A1: Lanuti – A2: Lerza 28/11 20:15 Dogana
Fiorentino Tre Penne A1: Tonelli – A2: Sgrignani 28/11 20:15 Fiorentino
Cosmos Tre Fiori A1: Tonelli – A2: Sgrignani 28/11 21:45 Fiorentino
Cailungo Faetano A1: Lerza – A2: Lanuti 28/11 21:45 Dogana
Murata Pennarossa A1: Piccoli – A2: Tura 28/11 21:45 Acquaviva
Juvenes-Dogana Libertas A1: Clementi – A2: Notarpietro 01/12 21:15 Fiorentino
riposa La Fiorita

FSGC | Ufficio Stampa

SAN MARINO. Campionato | la Virtus non sbaglia, pareggio-spettacolo a Fiorentino

Campionato: la Virtus non sbaglia, pareggio-spettacolo a Fiorentino

Si spezza definitivamente la classifica al vertice, dove la Virtus conferma di poter stare grazie al successo ottenuto nel pomeriggio ai danni dal Murata. Alle spalle dei ragazzi di Bizzotto – oggi assente per motivi personali – fa capolino il Faetano, distante sette lunghezze dal club di Acquaviva ed oggi raggiunto al 90’+5’ dalla Juvenes-Dogana.

A Montecchio parte meglio la Virtus, che non riesce a sfondare in un primo quarto di gara autorevolmente controllato. Dopo l’infortunio occorso a Venerucci, che ha costretto Sarti a spendere un cambio immediato inserendo Comuniello, il Murata si fa pericoloso con Valentini – neutralizzato da Passaniti. I Neroverdi ci provano con maggior continuità, ma Buonocunto, Benincasa ed Angeli sparano a salve. Almeno fino al recupero del primo tempo, quando la Virtus trova il primo di due gol da corner con Angeli – pescato dal solito Buonocunto. L’ex Rimini inaugura la ripresa con una genialata di tacco che manda in porta Benincasa, murato da Manzaroli. Come spesso accade, a gol sbagliato segue un gol subito. Ed è bellissimo, quello confezionato da Baldini – abile a girare di prima intenzione un pallone smorzato da Comuniello, per spedirlo all’incrocio dei pali all’ora di gioco. La Virtus potrebbe rimettere la testa avanti, ma la scarsa risolutezza di Benincasa e il miracoloso intervento di Costantini evitano il nuovo vantaggio neroverde. Che si materializza, comunque, ancora tramite corner di Buonocunto, al 79’: Sabato devia all’altezza del primo palo e Ferraro buca la propria porta nel tentativo di intervenire. La Virtus incamera così tre punti pesantissimi: Buonocunto e compagni, infatti, si trovano a quattro lunghezze dalla vetta con una partita in meno rispetto a La Fiorita capolista. Ed il prossimo week-end si profila il big match contro il Cosmos.

Dietro le cinque sorelle che ad oggi sembrano potersi giocare ad armi pari il titolo nazionale, il Faetano. I Gialloblù si ritrovano a quota tredici punti, ma al quarto minuto di recupero erano quindici. La bella girata in area di Benedetti ha infatti evitato la sconfitta alla Juvenes-Dogana, che pure era andata in vantaggio con la bellissima torsione di Pasquinelli che pochi istanti prima aveva centrato la traversa. Il Faetano – macchinoso nel primo tempo – si riscopre tremendamente efficace nella ripresa, quando si accende Marseljan Mema. La punta albanese segna una doppietta e manda in porta Ferrario: tutto in venti minuti, per il momentaneo 3-1 al 69’. Amati fa alzare dalla panchina Baldazzi, Merli, D’angeli e Benedetti – preservati in vista dell’andata dei quarti di Coppa Titano BKN301 di mercoledì – ed aggiusta la partita. Merli dimezza lo svantaggio ad un quarto d’ora dalla fine, mentre Benedetti si libera in area di rigore con tutta l’astuzia e la malizia del caso, per ammortizzare di testa e scoccare la girata che batte Porcellini per il liberatorio e finale 3-3.

Campionato Sammarinese BKN301 2022-23, 10. giornata
SQUADRA SQUADRA QUATERNA ARBITRALE DATA ORARIO LUOGO
Libertas Tre Penne Andruccioli (Cordani, Bellavista) – Avoni 25/11 0-1 Montecchio
Pennarossa La Fiorita Barbeno (Lunardon, Guidi) – Zani 26/11 1-2 Montecchio
Cosmos Fiorentino Villa (Mineo, Zaghini) – Luci 26/11 4-0 Domagnano
Tre Fiori Domagnano Ceccarelli (Morisco, Giannotti) – Ilie 26/11 2-1 Fiorentino
Folgore Cailungo Albani (Lerza, M. Savorani) – Beltrano 26/11 3-1 Montecchio
Faetano Juvenes-Dogana Vandi (Ercolani, Sapigni) – Borriello 27/11 3-3 Fiorentino
Murata Virtus Delvecchio (Gallo, S. Savorani) – Cenci 27/11 1-2 Montecchio
riposa San Giovanni

FSGC | Ufficio Stampa

SAN MARINO. Femminile, Serie B: il derby è del Cesena, Titane al primo k.o. casalingo

Femminile, Serie B: il derby è del Cesena, Titane al primo k.o. casalingo

Foto archivio San Marino Academy

Il Cesena si prende il derby e spezza l’imbattibilità interna della San Marino Academy. Dopo due vittorie consecutive, le Biancoazzurre sono costrette a registrare un k.o. che matura interamente nel primo tempo. Non sposta le sorti dell’incontro una ripresa giocata con grande generosità da parte delle padrone di casa; anche se, va detto, il Cesena ha avuto le sue occasioni per chiudere la partita. Dopo il 4-0 imposto alla Sassari Torres, Giulia Domenichetti decide di lasciare intonso l’11 titolare schierato a Sennori. In panchina ci sono nuovamente Bolognini e Amaduzzi (una delle ex come Gallina, Petralia e Montanari), ma ne esce Prinzivalli, non al meglio della condizione.

Il derby impiega poco per entrare nel vivo. Al 6’ Barbieri scappa in campo aperto su lancio profondo di Bertolotti: la 45 biancoazzurra deve però affrettare la conclusione per evitare il ritorno della difesa, e la palla termina fuori. 2’ dopo il Cesena decide di adottare la stessa tecnica, e in questo caso la mossa paga i dividendi: il lancio è quello di Carlini, la fuga di Zanni, che sceglie un pallonetto morbido per anticipare l’uscita di Oliveri e dare al Cesena il vantaggio. La San Marino Academy impiega però un amen per reagire: lancio di Menin per Marengoni, che approfitta di un tamponamento fra due difensori avversari per arrivare davanti a Frigotto e colpirla letteralmente con un tiro centrale; la palla rimbalza nella zona di Montalti, che la calcia di potenza e la mette sotto la traversa, impattando così un derby particolarmente sentito dalla 3 biancoazzurra, cesenate di nascita e di residenza, benchè non fra delle ex dell’incontro. Ma è immediata anche la contro-replica bianconera: Ploner gira sul palo un traversone proveniente dalla sinistra; sul prosieguo, Distefano raccoglie una respinta corta e calcia immediatamente in porta, stringendo troppo il compasso. I lanci alle spalle della difesa restano però un tema d’attualità. Ed è così che il Cesena trova il nuovo vantaggio al 18’, ma con interpreti completamente diverse rispetto a quelle che avevano costruito l’1-0: l’assist è di Pastore, il movimento a tagliare la difesa titana di Galli, che arriva al cospetto di Olivieri e la fredda con un preciso mancino a fil di palo. Anche stavolta la risposta di casa è affidata a Montalti, ma nonostante la 3 abbia il piede caldo, stavolta il suo tentativo dalla media distanza non sorprende Frigotto. Molto più impegnativo l’intervento del portiere ospite al 31’ sulla spizzata di testa di Barbieri: il colpo di reni a levare la palla dal ‘7’ vale come un gol. L’occasione era nata da corner. Ed è sulla stessa situazione che il Cesena mette paura a Olivieri: schema a liberare sui 16 metri Casadei, il cui destro di prima intenzione esce di un nulla sopra la traversa. L’ultimo tentativo del primo tempo è di Bertolotti: Ladu stringe il campo da sinistra e offre una buona chance dal limite per la compagna, che calcia ad incrociare mancando il bersaglio di un paio di metri.

Nella ripresa Domenichetti cambia un’interprete e anche l’assetto: dentro Tamburini per Accornero e San Marino Academy con le due punte. Il primo squillo arriva su angolo: Menin prova a risolvere la mischia con una rovesciata spettacolare, alzando la mira di poco. Poi Brambilla esplora la strada della conclusione dalla distanza: il suo destro è alto. Stessa sorte per il tentativo di Distefano dopo la punizione laterale scodellata al centro da Zanni. La stessa Distefano manda in porta Galli a distanza di un paio di minuti: la 11 si presenta sola in area e sceglie la strada del pallonetto, di un nulla troppo alto. Intanto Domenichetti immette forze fresche: dentro Micciarelli e Bolognini per Marengoni e Bertolotti. Ladu si alza sulla linea delle centrocampiste per aumentare la spinta biancoazzurra. Bolognini spaventa Frigotto con un mancino vicino al palo (gran volo del portiere bianconero); poco dopo c’è del lavoro anche per Olivieri, che mette i pugni sulla conclusione ad incrociare di Casadei dopo una brutta palla persa dalle Titane davanti alla difesa. Anche il Cesena compie un paio di avvicendamenti a ridosso della mezz’ora di gioco. Il derby si trascina senza ulteriori scossoni fino all’83’, quando Galli si divora letteralmente il 3-1 a tu per tu con Olivieri, approfittando di una difesa biancoazzurra completamente fuori asse. Del resto lo scorrere del tempo impone alle padrone di casa di riversarsi in avanti senza troppe cautele tattiche. Il forcing produce un cross al veleno di Barbieri con Menin non lesta a coordinarsi sul secondo palo. E soprattutto il “gol illusorio” di Barbieri su invito di Ladu: la 45 sfrutta lo spazio per sparare un destro sul primo palo. La rete si muove e la tribuna esulta, ma la palla l’aveva mossa dalla parte esterna. La San Marino Academy le prova tutte, nel recupero extra-large, per evitare la prima sconfitta stagionale ad Acquaviva, ma il Cesena resiste e alla fine allunga in classifica sulle Titane, costrette ad arrestare la propria corsa dopo due vittorie consecutive.

Serie B femminile 2022-23, 9° giornata | San Marino Academy – Cesena Femminile 1-2

CESENA FEMMINILE [4-2-3-1]
Frigotto; Cuciniello (dal 73’ Beleffi), Costa, Pastore, Carlini; Porcarelli, Zanni (dal 73’ Iriguchi); Casadei, Galli (dall’85’ Nano), Distefano, Ploner
A disposizione: Serafino, Bradau, Gidoni, Costi, Manara, Salimbeni
Allenatore: Michele Ardito

SAN MARINO ACADEMY [4-3-3]
Olivieri; Montalti, Gallina (dal 50+1’ Larenza), Zito, Ladu; Bertolotti (dal 68’ Bolognini), Accornero (dal 46’ Tamburini), Brambilla; Menin, Barbieri, Marengoni (dal 61’ Micciarelli)
A disposizione: Montanari, Petralia, Amaduzzi
Allenatore: Giulia Domenichetti

Arbitro: Gianluca Catanzaro di Catanzaro
Assistenti: Nicolò Raschiatore di San Benedetto del Tronto, Laura Gasparini di Macerata
Ammoniti: Zanni, Cuciniello, Bertolotti, Distefano
Marcatori: 8’ Zanni, 9’ Montalti, 18’ Galli

Ufficio Stampa

SAN MARINO. Titano Futsal Cup | Fiorentino e Folgore con un piede in semifinale

Titano Futsal Cup: Folgore e Fiorentino con un piede in semifinale

Le grandi favorite per la corsa ai trofei nazionali confermano le aspettative nell’andata dei quarti di Titano Futsal Cup, che han rappresentato la soglia di debutto per la Folgore detentrice. I ragazzi di Spada hanno ipotecato la qualificazione alle semifinali, facendo proprio il primo dei due incontri col Cailungo con un perentorio 6-0. A prendersi la scena è Pellegrini, autore di una tripletta. Completano la serata perfetta del club di Falciano, avanti 2-0 all’intervallo, gli acuti di Bernardi, Giardi e Matteo Chezzi.

Salvo clamorose sorprese, la Folgore troverà in semifinale la vincente della doppia sfida tra Virtus e Juvenes-Dogana, ancora apertissima dopo i primi sessanta minuti. Infatti, la squadra di Serravalle si è imposta di misura grazie al gol di Simone Chezzi al 42’. Discorso qualificazione rimandato al prossimo 8 dicembre, quando un eventuale successo col minimo scarto da parte dei Neroverdi di Pollini protrarrebbe l’incontro ai supplementari ed ipotetici calci di rigore.

Destinazione tutt’altro da escludersi anche per il binomio Tre Fiori-Libertas. Rispetta le attese la squadra di Alex Bugli, a segno agli estremi della ripresa con Cecchini e Cappelli. Ai Granata di Penserini il merito di aver tenute vive le chance in vista della sfida di ritorno, anche e soprattutto a fronte dei soli sei giocatori disponibili nella serata di ieri. Rotazioni ridotte e dispendio energetico straordinario per chi è sceso in campo, che ha regalato alla Libertas una gara di ritorno con speranze da alimentare.

Arriva invece un responso senza appello dalla sfida tra Pennarossa e Fiorentino, in equilibrio nei primi trenta minuti. Gli uomini di Michelotti, pur andati sotto in avvio per effetto della rete di Podeschi (la prima subita dai Rossoblù nella competizione), ribaltano il risultato ed ipotecano l’accesso alla semifinale grazie soprattutto ad uno straordinario inizio di secondo tempo. Se infatti all’intervallo il parziale era di 1-1, grazie alla stoccata di Gasperoni arrivata al quarto d’ora, in avvio di ripresa il Fiorentino colpisce quattro volte in sette minuti: Busignani, Maiani ed in mezzo la doppietta di Moretti scavano un solco a cui Protti – portiere rossoblù – fa seguito con una rete decisamente inusuale. Benché il portiere della Nazionale sia andato a segno recentemente anche nella finale di Campionato Sammarinese, quando vestiva la maglia della Folgore.

In attesa delle sfide di ritorno del prossimo 8 dicembre, questo è il quadro a margine delle gare di andata dei Quarti di finale di Titano Futsal Cup 2022-23:

Titano Futsal Cup 2022-23, andata dei Quarti di finale
SQUADRA SQUADRA COPPIA ARBITRALE DATA ESITO LUOGO
Folgore Cailungo A1: Ilie – A2: Piccoli 24/11 6-0 Fiorentino
Tre Fiori Libertas A1: Clementi – A2: Ercolani 24/11 2-0 Dogana
Virtus Juvenes-Dogana A1: Piccoli – A2: Ilie 24/11 0-1 Fiorentino
Pennarossa Fiorentino A1: Ercolani – A2: Clementi 24/11 1-6 Dogana

FSGC | Ufficio Stampa