Tag: SANREMO

SANREMO. POLIZIA DI STATO. BARISTA VITTTIMA DI UNA BRUTALE AGGRESSIONE, ARRESTATI.

Arrestati a Sanremo gli autori di una brutale aggressione

I poliziotti del commissariato di Sanremo, Imperia hanno arrestato 3 uomini ritenuti responsabili di una brutale aggressione, ai danni del titolare di un bar cittadino, avvenuta ad inizio del mese di settembre.

I tre arrestati, come testimoniano le immagini riprese dalle telecamere di sorveglianza del bar, avevano malmenato il titolare poichè “infastiditi” per esser stati rimproverati dopo aver rotto un bicchiere.

Nonostante la vittima fosse dolorante e sanguinante, minacciandolo, gli avevano anche impedito di chiamare i soccorsi e di avvisare la Polizia.

Tutti sono accusati di aver causato all’uomo lesioni personali gravissime. La violenza sulla vittima, infatti, è stata tale da provocargli la perdita di un occhio.

IMPERIA. TRAFFICO DI DROGA DA NORD A SUD DELLO STIVALE.

Arresti da Nord a Sud per traffici di droga

traffici di droga

La Polizia di Stato Prosegue senza sosta nei controlli finalizzati al contrasto di traffici di sostanze stupefacenti.

A Imperia, i poliziotti del commissariato di Sanremo durante un controllo mirato al contrasto dell’immigrazione clandestina e alla prevenzione dei reati in prossimità delle aree di confine hanno trovato e sequestrato 44 involucri di droga, per un totale di 250 chili, nascosta nel rimorchio di un Tir parcheggiato in modo anomalo e pericoloso, a ridosso dell’accesso a una piazzola di servizio.

Il guidatore è stato arrestato per traffico di sostanze stupefacenti.

A Taranto i poliziotti della Squadra mobile, con l’ausilio di equipaggi del Reparto prevenzione crimine di Lecce e del Reparto cinofili di Bari, hanno arrestato 6 persone, di cui 3 ai domiciliari accusati di detenzione ai fini di spaccio di cocaina, eroina, hashish e droga sintetica in pillole nella piazza di Sava (Taranto) e nei comuni limitrofi.

Destinatario di misura cautelare anche il figlio di una indagata, all’epoca dei fatti minore, per il quale è stato disposto il collocamento in comunità.

Le indagini sono partite a giugno del 2020, ricostruendo i movimenti di un abituale e noto assuntore di cocaina che, dal capoluogo jonico, insieme ad altri conoscenti, con frequenza, si spostava nel comune di Sava per acquistare la sostanza stupefacente e poi consumarla rapidamente in zona.

Da intercettazioni e pedinamenti i poliziotti hanno ricostruito la fitta rete di contatti tra gli indagati e gli assuntori.(fonte Polizia di Stato).

SANREMO. I MANESKIN SONO I VINCITORI DEL FESTIVAL NAZIONALE DELLA CANZONE 2021.

La gara canora di musica italiana più attesa ha decretato il vincitore per la 71^ edizione del festival.

Foto Matteo Rasero/LaPresse 05 marzo 2021 Sanremo, Italia spettacolo Festival di Sanremo 2021, quarta serata. Nella foto: Maneskin Photo Matteo Rasero/LaPresse March 05, 2021 Sanremo, Italy entertainment Sanremo music festival 2021, fourth evening. In the photo: Maneskin

La 71 edizione è stata l’edizione della pandemia, ma proprio per questo motivo la più attesa nella storia del festival . I riflettori dei media sono stati monopolizzati dal Festival di Sanremo più anomalo, senza pubblico in sala, rigorosi protocolli per prevenire i contagi, tamponi continui e città in fermento per le continue lamentele dei commercianti penalizzati per l’assenza di curiosi, turisti, fans e artisti di strada ad intrattenere le persone durante lo shopping.

La città dei fiori con i fiori che invenduti appassiscono, ma non è completamente vero perché lo spettacolo deve andare avanti anche se in città l’atmosfera non è la stessa egli anni buoni.

La gara canora si è divisa tra campioni, esordienti, super ospiti, cover, duetti e siparietti particolari e loro la coppia: Amadeus e Fiorello affiancata dai volti femminili più interessanti della musica, cinema, moda e tv.

I big della prima serata: Aiello, Annalisa, Arisa, Colapesce e Dimartino, Coma Cose, Francesca Michielin e Fedez, Francesco Renga, Ghemon, Irama, Madame, Maneskin, Max Gazzè accompagnati dalla Trifluoperazina Monastery Band.

Le nuove proposte: Avincola, Elena Faggi, Folcast Gaudiano.

Gli ospiti Achille Lauro, Zlatan Ibrahimovic, Diodato, Loredana Bertè, Alessia Bonari e la Banda della Polizia di Stato con Stefano Di Battista.

La seconda con l’esibizione degli altri 13 campioni: Bugo, Ermal Meta, Extraliscio feat, Davide Toffolo, Gio Evan, Fulminacci, La Rappresentante di Lista, Lo Stato Sociale, Malika Ayane, Noemi, Orietta berti, Random e Willie Peyote.

Le altre quattro Nuove proposte: Davide Shorty, Dellai, Wrongonyou e Greta Zuccoli.

Elodie accanto ad Amadeus e gli ospiti della serata Laura Pausini, vincitrice del Golden Globe,  Negramaro, Gigliola Cinquetti, Fausto Leali e Marcella Bella.

La terza serata ha visto in gara tutti i 26 Campioni in gara, ma per riproporre le cover dei pezzi più amati dagli artisti in gara e la possibilità di farsi affiancare da una seconda voce, che sia italiana o straniera. Le esibizioni sono state sottoposte al giudizio dei musicisti e dei coristi dell’orchestra del Festival.

Co-coduttrice della serata con Amadeus la supermodella Vittoria Ceretti.

La quarta serata , venerdì 5 marzo, ha decretato il vincitore delle nuove proposte.

Il voto espresso dalla Giuria Demoscopica, la Giuria della Sala Stampa e dal pubblico, attraverso il Televoto.

L’esito delle votazioni delle tre giurie hanno proclamato il vincitore delle nuove proposte del festival: Luca Gaudiano, foggiano del 1991, contro Davide Shorty , con il brano “Polvere da Sparo” dedicata al padre morto da due anni per tumore. Nella quarta serata si sono esibiti i 26 Campioni votati dalla Giuria della Sala Stampa che andrà a fare media con le percentuali di voto ottenute nelle precedenti classifiche.

Il volto femminile della serata accanto ad Amadeus è stato Barbara Palombelli, che ha preparato un’esibizione a sorpresa con Fiorello e la direttrice d’orchestra Beatrice Venezi.

La serata finale del 71^ edizione del festival di Sanremo, sabato 6 marzo, ha visto protagonisti, all’Ariston, nuovamente i 26 Campioni.

I primi tre classificati hanno potuto esibirsi una seconda volta, per cercare il consenso del finale pubblico e delle giurie per salire sul gradino più alto del podio.

Alla Giuria Demoscopica, Giuria della Stampa e del pubblico tramite Televoto hanno decretato la vittoria di Ermal Meta.

L’ultima serata del Festival ha visto in scena tre co-conduttrici: Ornella Vanoni e Serena Rossi oltre all’immancabile Ibra, Amadeus e Fiorello.

Premio città di San Remo a Rosario Fiorello, dedicato a tutti coloro che hanno lavorato per realizzare il premio:” è il nostro premio, eccolo è arrivato” urla sul palco Fiorello.

le prime tre posizioni sono state conquistate da: Ermal Meta(Un milione di cose da dirti), Francesca Michielin e Fedez(Chiamami per Nome), Maneskin (Zitti e buoni).

Il televoto ha sancito che il vincitore del 71° festival della canzone italiana nel teatro Ariston di Sanremo sono i Maneskin con Ziti e Buoni.

Al secondo posto Francesca Michielin e Fedez

Al terzo posto Ermal Meta

Il premio della sala stampa a Willie il Peyote

Premio Lucio Dalla a Colapesce Dimartino

Premio Sergio Bardotti per il miglior testo a Madame con Voce.

Premio Giancarlo Bigazzi miglior composizione musicale a Ermal Meta con Un milionedi cose da dirti.

SANREMO. POLIZIA DI STATO. LA BANDA MUSICALE DIRETTA DAL NOVESE MAURIZIO BILLI OSPITE AL FESTIVAL DI SANREMO.

La Banda della Polizia diretta dal Novese Maurizio Billi ospite al Festival di Sanremo

Il 71° Festival della canzone italiana è stata l’occasione per la Banda musicale della Polizia di Stato per suonare sul palco dell’Ariston.

Gli orchestrali dalla Polizia , con i loro brani, hanno portato a Sanremo lo spirito di vicinanza che, durante il lockdown, grazie alla musica ha permesso a milioni di persone di essere #distantimauniti.

La Banda della Polizia di Stato da oltre novant’anni insegna i valori propri del #essercisempre esibendosi sui più importanti palcoscenici mondiali, ma l’esibizione sanremese è stata l’occasione per ringraziare, con la forza delle note musicali, come già fatto l’11 luglio scorso durante il concerto “Grazie a nome di tutti” a piazza del Viminale, tutti coloro che, durante questa pandemia, sono stati e continuano ad essere in prima linea per la salvaguardia della salute dell’intero Paese e per ricordare le vittime del Covid.

La banda musicale a Sanremo

L’invito al Festival ha un ulteriore valore simbolico perché nel 2021 ricorre il 40° anniversario della legge 121 del 1981, che ha determinato il cambiamento del Corpo delle guardie di pubblica sicurezza da corpo militare a forza di Polizia civile ad ordinamento speciale, con la nuova denominazione di Polizia di Stato.

La riforma ha garantito parità di carriera alle donne poliziotto e ha evidenziato la mission più profonda dell’istituzione: essere al servizio del cittadino.

La banda musicale a Sanremo

La Banda musicale, diretta dal maestro Maurizio Billi, ha suonato la prima sera della manifestazione canora ed eseguito un medley musicale, omaggio ai musicisti Astor Piazzolla, di cui ricorrono i 100 anni dalla nascita, e Carlos Gardel.

Con i musicisti della Polizia sono saliti sul palco il sassofonista Stefano Di Battista e la violinista Olga Zakharova. (Video esibizione)

Nel corso degli eventi legati al Festival sono state premiate le due canzoni vincitrici dell’11^ edizione di “Musica contro le mafie”, promossa dall’associazione di don Luigi Ciotti “Libera”, che da 3 anni ha il sostegno e la collaborazione anche della Polizia di Stato attraverso la rivista PoliziaModerna.

Quest’anno tra i giudici, e promotore delle canzoni in gara, c’è il maestro vice direttore della Banda musicale della Polizia, Roberto Granata.


La premiazione è avvenuta da “Casa Sanremo” presso il Palafiori della città ligure ed è stato possibile seguire la diretta collegandosi sul sito www.casasanremo.it.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: