Tag: san marino

SAN MARINO. Futsal, campionato: occasione Folgore in un turno zeppo di scontri diretti

Futsal, campionato: occasione Folgore in un turno zeppo di scontri diretti

Con il Fiorentino chiamato ad osservare il turno di riposo, uno dei temi principali della 6° giornata del Campionato Sammarinese di futsal è l’opportunità che si profila per la Folgore di salire da sola in vetta al Girone Unico, per quanto in una situazione logicamente provvisoria. Domani i campioni in carica – fin qui a punteggio pieno proprio come i “riposanti” Rossoblù – sfideranno a Fiorentino il Murata, reduce dalla vittoria sul Cosmos e dalla buona prova nel ritorno degli ottavi di coppa, non sufficiente tuttavia alla banda di Palermino per strappare il passaggio del turno al Tre Fiori. Ad inaugurare la serata di Fiorentino saranno Domagnano e Libertas, l’uno in serie aperta in campionato (un pareggio e due vittorie consecutive) ma ferito dalla recente eliminazione in Titano Futsal Cup, e l’altra bisognosa di aggiustare la propria situazione di classifica in campionato, ma decisamente galvanizzata dal passaggio ai quarti di coppa, ottenuto grazie a due vittore più che convincenti ai danni del Cosmos. Domagnano attualmente in terza posizione a pari punti con Virtus e Tre Fiori. Se i Neroverdi saranno ancora una volta impegnati nel posticipo, i Gialloblù affronteranno domani il Pennarossa, finora arrancante in campionato (benchè nell’ultimo turno sia arrivato il primo successo) ma autore di una brillante impresa sul fronte della coppa. Se l’iniezione di adrenalina derivante dalla doppia vittoria su La Fiorita abbia caricato sufficientemente i Biancorossi di Casadei al punto da rilanciarsi anche sull’altro fronte, è quanto si apprenderà già domani sera a Dogana. Sullo stesso manto sintetico si saranno nel frattempo affrontate Cailungo e Tre Penne in una sorta di rematch degli ottavi di finale di Titano Futsal Cup, terminati con la clamorosa rimonta degli uomini di Levani, sotto di tre reti nella gara di ritorno e capaci di concludere 4-3 grazie ad uno scatenato Gamba. Ora però l’imperativo è di ripetersi anche in campionato, dove i Rossoverdi lamentano un doloroso zero alla casella dei punti fatti. In ogni caso, dal momento che la stessa identica situazione è quella vissuta anche dal Tre Penne, è lecito attendersi una gara tanto combattuta quanto il recente confronto di coppa.

Poco sopra i due fanalini sta il Cosmos, che di punti ne ha uno e che dunque insegue ancora la prima vittoria in campionato, o per meglio dire stagionale visti e considerati i due k.o. rimediati in coppa, Anche in questo caso sarà un confronto ravvicinatissimo quello programmato nella seconda fascia oraria di Acquaviva, perché davanti ai Gialloverdi di Muccioli si presenterà il San Giovanni, avanti di appena due lunghezze rispetto a loro e fermo alla vittoria di due turni fa contro il Cailungo, l’unica stagionale della banda di Gualtieri. La serata di Acquaviva sarà inaugurata dal cosiddetto “derby del Marano” fra Faetano e La Fiorita, entrambe deluse dagli esiti della Titano Futsal Cup ed entrambe alla ricerca di punti per risalire la china di una classifica per ora buona ma non buonissima, e che peraltro vede le due compagini separate da appena un punto: 8 per la squadra di Ghiotti, 7 per quella di Corbelli, che però, a differenza degli avversari di serata, deve invertire una tendenza di tre sconfitte nelle ultime gare disputate, coppa compresa. A chiudere il turno sarà il posticipo di martedì fra Juvenes-Dogana e Virtus: loro, a differenza di La Fiorita e Faetano, decisamente cariche dopo il passaggio del turno di coppa e anche loro, proprio come le due formazioni gialloblù, divise da una lunghezza soltanto. Altro dato in comune fra le due rivali, il bisogno di cancellare la sconfitta rimediata nell’ultimo turno di campionato: contro la Folgore nel caso dei Neroverdi di Pollini, contro La Fiorita nel caso dei Biancorossoazzurri di Zonzini.

Questo il programma della 6° giornata di campionato:

Campionato Sammarinese di futsal 2022-23 | 6. Giornata
SQUADRA SQUADRA COPPIA ARBITRALE DATA ORARIO LUOGO
Domagnano Libertas A1: Tonelli – A2: Sgrignani 07/11 20:15 Fiorentino
Folgore Murata A1: Tonelli – A2: Sgrignani 07/11 21:45 Fiorentino
Tre Penne Cailungo A1: Lanuti – A2: Notarpietro 07/11 20:15 Dogana
Pennarossa Tre Fiori A1: Notarpietro – A2: Lanuti 07/11 21:45 Dogana
Faetano La Fiorita A1: Lerza – A2: Piccoli 07/11 20:15 Acquaviva
San Giovanni Cosmos A1: Piccoli – A2: Lerza 07/11 21:45 Acquaviva
Juvenes-Dogana Virtus A1: Ercolani – A2: Ilie 08/11 21:15 Dogana
riposa Fiorentino

FSGC | Ufficio Stampa

SAN MARINO. Campionato BKN301 | alla Juvenes-Dogana derby e sorpasso

Campionato BKN301: alla Juvenes-Dogana derby e sorpasso

Succede di tutto nei posticipi dell’ottavo turno di Campionato Sammarinese BKN301, che regala gol ed emozioni. Al Federico Crescentini di Fiorentino, Pennarossa e Domagnano si spartiscono le due frazioni di gara e guadagnano un punto a testa. Che per gli uomini di Farabegoli ha il sapore dell’occasione mancata, visto il doppio vantaggio griffato da Stefanelli. Dopo un paio di discese infruttuose, il club di Chiesanuova la sblocca con il filtrante di Cecchetti che arma il mancino ferale dell’attaccante sammarinese. Nella ripresa è lo stesso Stefanelli a sfruttare il tiro-cross di Ben Kacem, deviando sottomisura il tracciante del partner d’attacco. Partita in pugno per il Pennarossa, che ha il demerito di concedere l’episodio rivitalizzante per il Domagnano. Sull’asse tutta sammarinese Bonini-Babboni, i Lupi trovano la rete dell’1-2 al 76’ e si lanciano all’inseguimento di un pareggio che prendere forma a tempo scaduto. Dopo una grande opportunità sprecata da Ferraro e un diagonale di poco impreciso di Babboni, è Bacchiocchi a trovare il gol del definitivo 2-2 sull’ultimo pallone giocabile: movimento perfetto sul primo palo per arrivare a deviare di testa il corner di Ramundo, un attimo prima del fischio finale.

Teso ed emozionante il derby del Castello di Serravalle, dove la partenza a razzo della Juvenes-Dogana porta in dote – di fatto – tre punti. Colonna sblocca il risultato già al 6’ sulla discesa di D’Angeli, sfruttando al meglio un flipper nel cuore dell’area avversaria. Il raddoppio dista poco più di dieci minuti e reca la firma di Benedetti, fortunato in un rimpallo a centrocampo che gli apre un corridoio centrale: freddo al punto gioco l’attaccante di Amati, che non sbaglia davanti a Pollini. L’omologo Gentilini si supera sull’ex Bernardi al 24’, mentre la Juvenes-Dogana dilapida il 3-0 con Colonna, disattento sull’invito a porta vuota di D’Angeli: il centrocampista è oltre la linea del pallone e gonfia vanamente il sacco. Nella ripresa la Folgore parte con il piglio giusto, ma la porta avversaria sembra stregata: vedere per credere la tripla occasione di Urbinati, che non si perde in proteste al 59’ ed arriva a calciare a botta sicura in sequenza. Il miracolo di Gentilini si innesta tra i due salvataggi monumentali di Acquarelli, entrambi a portiere battuto. L’inerzia ora è tutta Giallorossonera ed Amati farcisce la sua squadra con giocatori dalle caratteristiche difensive: non basta però ad evitare il gol di Urbinati, che al 69’ svetta su Acquarelli e schiaccia sul secondo palo il punto dell’1-2. La Folgore accorcia e insiste, ma quando il pareggio era cosa fatta deve fare i conti la posizione irregolare di Bernardi – oltre l’ultimo avversario sul traversone di Sartori, che pure era stato deviato in modo vincente da Di Marzio da breve distanza. L’inserimento simultaneo di Bernardi, in spaccata alle spalle del compagno, ha reso attiva la sua posizione che ha portato all’annullamento del gol del 2-2 tra malcelate proteste della Folgore. Sul fronte opposto Baldazzi non mette la parola fine all’incontro, che i cugini di Falciano non riescono a riportare sui binari dell’equilibrio. Termina dopo sei minuti di recupero e con una vittoria soffertissima della Juvenes-Dogana, il derby di Serravalle. La Folgore, oltre ai punti, lascia sul campo anche l’espulsione di Sartori – arrivata oltre il triplice fischio. L’esterno di Lepri tornerà a disposizione dopo la sosta per la finestra internazionale di novembre.

Campionato Sammarinese BKN301 2022-23, 8. giornata
SQUADRA SQUADRA QUATERNA ARBITRALE DATA ESITO LUOGO
San Giovanni Faetano Cenci (Morisco, Giannotti) – Kaddoudi 05/11 0-2 Montecchio
Fiorentino La Fiorita Luci (Cordani, Bellavista) – Avoni 05/11 0-1 Acquaviva
Libertas Cailungo Vandi (Ilie, Zaghini) – Delvecchio 05/11 1-1 Fiorentino
Virtus Tre Penne Ucini (Guidi, Battista) – Beltrano 05/11 0-0 Montecchio
Murata Tre Fiori Albani (Ercolani, Cristiano) – Borriello 05/11 0-1 Domagnano
Pennarossa Domagnano Villa (Mineo, Sapigni) – Zani 06/11 2-2 Fiorentino
Folgore Juvenes-Dogana Andruccioli (S. Savorani, M. Savorani) – Piccoli 06/11 1-2 Montecchio
riposa Cosmos

FSGC | Ufficio Stampa

SAN MARINO. Femminile, le Titane ritrovano il successo: con l’Apulia Trani decide Marengoni

Femminile, le Titane ritrovano il successo: con l’Apulia Trani decide Marengoni

La San Marino Academy conferma la tendenza stagionale: il campo di casa di Acquaviva porta in dote sempre un risultato utile. E in questo caso, il risultato è il più gradito di tutti: contro l’Apulia Trani arriva una vittoria che mancava dalla terza giornata contro il Ravenna Women e che ha un sapore in qualche modo liberatorio dopo alcune prove e alcuni punteggi di non facile digestione. Decide Arianna Marengoni in avvio di ripresa. Il resto è una prova di grande volontà da parte delle Titane, evidentemente intenzionate ad aggredire un avversario in difficoltà – con quella di oggi sono sette sconfitte su sette per le pugliesi – ma spesso imprecise nell’ultima giocata. Ai punti è comunque una vittoria estremamente meritata per Menin e compagne. Ed il ritorno da titolare del capitano è la buona notizia del pregara; quella cattiva è il forfait di Raffaella Barbieri per un guaio muscolare. Il ruolo di terminale offensivo nel 4-3-3 è dunque di Martina Tamburini. Proprio della 22 la prima occasione del match: cross da destra di Menin e incornata di Tamburini fra le due centrali della difesa pugliese. C’è però poco angolo nella conclusione e Trentadue può amministrare facilmente. Poco dopo, ripartenza Academy, con Tamburini che ha campo a destra e lo sfrutta per entrare in area, per poi scegliere la via dell’altruismo a beneficio di Marengoni: la 43 tenta la deviazione in spaccata, ma da posizione irregolare. La voglia di Tamburini di lasciare un segno sulla partita si vede anche al 7’, quando passa di forza su Varriale e riesce ad anticipare l’uscita di Trentadue defilandosi per un po’ troppo; sul prosieguo, la 22 cerca nuovamente Marengoni che, libera a centro area, viene colta in controtempo. La difesa dell’Apulia Trani non dà grandi sensazioni di solidità e allora l’Academy continua con i suoi tagli alle spalle delle centrali. Un’altra buona opportunità nasce sull’asse Micciarelli-Menin, con la 6 che mette il pallone in mezzo e la 9 che sbuca sul secondo palo e sfiora il bersaglio con un diagonale al veleno anche se la posizione del capitano biancoazzurro, sul tocco intermedio di Tamburini, viene giudicata irregolare.

Comunque sono tutti segnali di una grande voglia di risultato da parte delle ragazze di Domenichetti. L’Apulia Trani prova a reagire ma, a parte interrompere il forcing avversario, ottiene poco. Francesca Montanari, tornata titolare, non corre pericoli, mentre sull’altro fronte Trentadue deve intervenire sul destro di Tamburini, ancora una volta sfuggita ai radar pugliesi ma morbida al momento del tiro. Poi arriva una grande opportunità su piazzato. L’Apulia Trani sbaglia la prima impostazione e Brambilla porta a casa una punizione dai 20 metri. La zolla sarebbe quella ideale per Barbieri, ma la 45 non c’è: allora la battuta è affidata al destro potente di Zito, che spacca la traversa prima che la palla rimbalzi in campo e diventi buona per Abouziane, schermata nel tentativo di tap-in. L’italo-marocchina va vicinissima alla gioia personale anche al 41’, quando, calciando praticamente da ferma, spedisce la palla proprio sotto la traversa, laddove è il colpo di reni di Trentadue a negare all’Academy un vantaggio che ai punti sarebbe più che meritato. Si va così al riposo sul punteggio di 0-0. Nella ripresa l’unica novità è nell’undici dell’Apulia Trani, con Buttiglione inserita per Nkamo. In casa Academy resta tutto invariato, compresa la voglia di stappare finalmente la partita. E l’episodio tanto cercato arriva dopo neanche 3’: Bolognini calibra il lancio lungo per Marengoni, che approfitta di un buco di Lissom per arrivare al cospetto di Trentadue e batterla con un morbido pallonetto. La risposta dell’Apulia Trani arriva con la stessa Lissom, che prova a farsi perdonare deviando al volo il traversone di Riboldi (Academy momentaneamente in dieci per un infortunio a Micciarelli), trovando sulla propria strada Montanari, attenta in area piccola.

La San Marino Academy non si scompone ma torna a svolgere il suo tema offensivo, avvicinando il raddoppio sempre con Marengoni, schermata sulla linea da Delvecchio. All’ora di gioco, però, altro grande spavento per Montanari, con Riboldi che si infila fra Micciarelli e Gallina, raccoglie il lancio di Morucci e prova a battere l’estremo di casa con un diagonale fuori di nulla. Capìta l’antifona, le Titane tornano a cercare insistentemente la rete della relativa sicurezza, sfiorandola con Menin, che, servita in area dal preciso cross di Marengoni, si vede negare la gioia del ritorno al gol da una grande risposta di Trentadue. All’83’ c’è un’altra chance biancoazzurra costruita su un asse che coinvolge due nuove entrate: Bertolotti apre di prima per Prinzivalli, che elude il fuorigioco e si presenta sola davanti a Trentadue, stringendo troppo, ma per questione di centimetri, il diagonale mancino. Intanto la San Marino Academy aveva aggiunto alle buone notizie di giornata il ritorno in campo di Baldini dopo la lunga assenza dovuta all’infortunio rimediato in coda alla passata stagione. Il minimo vantaggio ha il difetto di lasciare in vita l’Apulia Trani, che però, nei minuti conclusivi, non va oltre un destro dalla media distanza di Manno, facilmente bloccato da Montanari. La scena si ripete anche sull’altro fronte, con Bertolotti che carica il mancino e Trentadue che non si fa sorprendere. Finisce con una vittoria che sa di boccata di ossigeno per Giulia Domenichetti e le sue ragazze, adesso in grado di gestire i lavori della sosta con un livello di fiducia più alto ed un carico di pensieri decisamente più leggero.

Serie B femminile 2022-23, 7° giornata | San Marino Academy – Apulia Trani 1-0

SAN MARINO ACADEMY [4-3-3]
Montanari; Micciarelli (dal 60’ Montalti), Gallina, Zito, Ladu; Abouziane (dall’80’ Baldini), Bolognini (dal 60’ Bertolotti), Brambilla; Menin, Tamburini (dal 74’ Prinzivalli), Marengoni
A disposizione: Olivieri, Larenza, Accornero
Allenatore: Giulia Domenichetti

APULIA TRANI [4-4-1-1]
Trentadue; Delvecchio, Lissom, Varriale, Crespi (dal 74’ Campanelli); Nkamo (dal 46’ Buttiglione), Morucci, Ventura, Riboldi; Manno, Sgaramella
A disposizione: Raicu, Ruotolo, Corvasce, De Zio, Sammarco, Speranza

Arbitro: Leonardo Salvatori di Macerata
Assistenti: Simone Piomboni di Città di Castello, Mauro Ottobretti di Foligno
Ammoniti: Ventura, Campanelli
Marcatori: 48’ Marengoni

Ufficio Stampa

SAN MARINO. Campionato BKN301, anticipi 8^ giornata

Campionato BKN301: La Fiorita riconquista la vetta, sale anche il Tre Fiori

Con il riposo della capolista Cosmos, erano diverse le squadre che potevano puntare alla vetta del Campionato Sammarinese BKN301. Negli anticipi dell’ottava giornata ne ha approfittato la Fiorita che batte di misura il Fiorentino e riconquista la vetta della classifica. Primo tempo con occasioni da ambo le parti: prima Palazzi colpisce il palo direttamente da corner poi Castellazzi trova la traversa per i rossoblu. La gara si sblocca poco prima della frazione con il bel cross di Grandoni per Bartolini che di testa insacca l’1-0 per i gialloblu. Nella ripresa il Fiorentino ci prova con Colagiovanni, croce e delizia per i rossoblu: nel giro di pochi minuti prima viene ammonito poi colpisce una traversa su punizione e infine si vede anche sventolare il secondo giallo (62’). La Fiorita tiene e porta a casa così una preziosa vittoria.
Tanto equilibrio e nessuna rete invece nel big match di Montecchio tra Virtus e Tre Penne. Le due difese, guidate ottimamente da Migani e Passaniti, reggono agli attacchi e alla fine ne esce un pari che non accontenta nessuno ma che mantiene le due compagini nelle parti alte della classifica. Zona dove prova ad inserirsi il Tre Fiori che batte 1-0 il Murata e centra le terza vittoria consecutiva. Il gol partita per i gialloblu arriva al 37’ con Gjurchinoski, abile a sfruttare la punizione battuta rapidamente da De Falco e con un destro potente buca Mattia Manzaroli. Tre Fiori che sale in classifica a quota 16 punti alla pari del Cosmos.
Non vince invece da tre partite la Libertas che viene bloccata sul pari contro il Cailungo. Accade tutto nella ripresa: prima Pesaresi colpisce la traversa da tiro ravvicinato – dopo grande parata di Bendettini – poi sono i rossoverdi (oggi in tenuta viola) a sbloccare la partita grazie alla bella azione personale di Bara che riesce a bucare la retroguardia gialloblu. I granata non ci stanno e spingono alla ricerca del pari che potrebbe arrivare al 78’ con un calcio di rigore: Aruci tenta il cucchiaio ma Benedettini è reattivo e neutralizza il tentativo dagli undici metri. Nel finale però il pari arriva dopo azione insistita conclusasi con il destro di Sapori che si infila nell’angolino per l’1-1 finale. Granata che si possono consolare con Marco Bucci che prima del fischio iniziale è stato premiato quale MVP BKN301 del mese di ottobre.
Vittoria importante – la terza consecutiva – per il Faetano nell’anticipo del venerdì contro il San Giovanni. Protagonista dell’incontro è Marseljan Mema, ex giocatore proprio del San Giovanni. L’attaccante, dopo la recente e ottima prova con la NAT San Marino in Bulgaria, trova nella ripresa due reti fondamentali per i suoi: la prima è su calcio di rigore al 52’, la seconda al 90’ con un bel diagonale dopo assist di Composto.
Il programma dell’ottava giornata di Campionato Sammarinese BKN301 prosegue con le ultime due sfide in programma domani: Pennarossa-Domagnano (ore 15:00, Fiorentino) e Folgore- Juvenes-Dogana (ore 15:00, Montecchio). Tutte le sfide saranno visibili come al solito su Titani.tv.

Campionato Sammarinese BKN301 2022-23, 8. giornata
SQUADRA SQUADRA QUATERNA ARBITRALE DATA ORARIO LUOGO
San Giovanni Faetano Cenci (Morisco, Giannotti) – Kaddoudi 0-2 21:15 Montecchio
Fiorentino La Fiorita Luci (Cordani, Bellavista) – Avoni 0-1 15:00 Acquaviva
Libertas Cailungo Vandi (Ilie, Zaghini) – Delvecchio 1-1 15:00 Fiorentino
Virtus Tre Penne Ucini (Guidi, Battista) – Beltrano 0-0 15:00 Montecchio
Murata Tre Fiori Albani (Ercolani, Cristiano) – Borriello 0-1 15:00 Domagnano
Pennarossa Domagnano Villa (Mineo, Sapigni) – Zani 06/11 15:00 Fiorentino
Folgore Juvenes-Dogana Andruccioli (S. Savorani, M. Savorani) – Piccoli 06/11 15:00 Montecchio
riposa Cosmos

FSGC | Ufficio Stampa

SAN MARINO. Titano Futsal Cup – il Cailungo passa il turno con una rimonta da urlo

Titano Futsal Cup: il Cailungo passa il turno con una rimonta da urlo

Dopo il posticipo di questa sera fra Virtus e Faetano si avrà il quadro completo dei quarti di finale di Titano Futsal Cup. Tutavia, il grosso dei verdetti è già in archivio. Domagnano e La Fiorita cercavano la rimonta dopo i due k.o. dell’andata, ma la missione non viene portata a termine né dai Giallorossi né dai Gialloblù, sconfitti nuovamente da Juvenes-Dogana e Pennarossa e quindi costretti a lasciare anzitempo la competizione. Entrambe le gare di ritorno si sono giocate a Fiorentino. Nella prima fascia oraria si sono sfidate Domagnano e Juvenes-Dogana, quest’ultima forte del 2-0 dell’andata. L’aggregato si gonfia dopo appena 1’ di gioco, quando Chezzi rende ulteriormente complicata la missione dei Lupi, poi costretti a subire anche lo 0-2 a cavallo de quarto d’ora di gioco. Il gol di Bacciocchi rende più agevole l’amministrazione degli uomini di Zonzini, che nella ripresa concedono solo la rete di Cavalli, decisamente indolore, per loro, nell’economia del doppio confronto. La Fiorita aveva invece perso di misura. Bastava dunque un gol alla banda di Ghiotti per cancellare il vantaggio del Pennarossa, ma la rete stappa-risultato la trovano proprio i Biancorossi di Chiesanuova, a segno dopo 5’ con Brighi. Mattioli riporta sotto La Fiorita nell’ultima parte del primo tempo, mettendo in discussione un passaggio del turno che però il Pennarossa blinda al tramonto della sfida, quando è Podeschi a piazzare il colpo decisivo per l’avanzamento del “Penna” e per l’inaspettata eliminazione della squadra gialloblù.

Molto più agevole il compito di Libertas e Tre Fiori, entrambe in possesso di un solido vantaggio dopo i primi 60’ ed entrambe in azione ad Acquaviva. I granata migliorano sé stessi rispetto al 5-1 inflitto al Cosmos all’andata. Stavolta finisce 7-1: sugli scudi Bacciocchi, autore di una tripletta e accompagnato nel tabellino da Taddei, Ercolani, Romuald e Mazza. Di marca granata anche l’unica rete del Cosmos: era stato Taddei, infatti, a deviare nella porta dando ai Gialloverdi il momentaneo vantaggio, subito cancellato dal primo dei tre acuti di Bacciocchi. Il Tre Fiori veniva dal 3-0 dell’andata ed indirizza nettamente la sfida al Murata già nel primo tempo, chiuso sul 3-1 grazie ai centri di Cecchini e Boschi (doppietta) intervallati dal provvisorio 1-1 di Della Valle. Nella ripresa però il Murata trova una reazione d’orgoglio, chiudendo sul 4-4 per effetto delle reti di Casadei, Camilloni e Della Valle, in questo caso intervallate dal provvisorio 4-2 di Cecchini.

Come la Libertas, anche il Fiorentino migliora sé stesso rispetto all’andata. Se allora era finita 6-0 contro il San Giovanni, stavolta lo score recita 9-0: doppiette per Zafferani, Carlini ed Ercolani, mentre Moretti, Righi e Ceccoli si devono “accontentare” di un solo gol a testa. All’opposto, è stata una sfida totalmente al cardiopalma quella cui hanno dato vita Tre Penne e Cailungo. Il 2-2 dell’andata faceva immaginare un confronto di ritorno combattuto, e così è stato: la spunta il Cailungo al 2’ del secondo tempo supplementare, dopo che i tempi regolamentari si erano chiusi con un elettrico 3-3. Ma c’è di più: il Tre Penne era sul provvisorio 3-0 10’ dopo l’inizio della ripresa: la doppietta di Raschi e la rete di Loria facevano pensare ad un quarto di finale ormai deciso. Ma il Cailungo reagisce di prepotenza aggrappandosi ad un Jacopo Gamba in versione super. Sue tutte e quattro le quattro marcature che conducono i Rossoverdi al clamoroso ribaltone. Il numero 16 inizia a rosicchiare il vantaggio biancoazzurro al 41’; poi, dopo il rigore fallito da Moroni, si incarica anche del 3-2 e del 3-3 fra il 54’ (tiro libero) e il 58’. Pareggio come all’andata, e dunque tempi supplementari. La sfida resta in bilico fino all’avvio del secondo tempo, quando lo scatenato Gamba piazza il colpo dell’incredibile sorpasso. Il 4-3 sarà poi confermato al fischio di chiusura, nonostante il Cailungo abbia, nel finale, anche la possibilità di incrementare con un tiro libero che Moroni non riesce a trasformare.

Ai quarti di finale sarà dunque Folgore contro Cailungo, Tre Fiori contro Libertas e Pennarossa contro Fiorentino, mentre la Juvenes-Dogana conoscerà il nome della propria sfidante dopo il posticipo di questa sera fra Faetano e Virtus. Si parte dal 2-0 dell’andata in favore dei Gialloblù. Ecco il quadro degli ottavi di coppa:

Titano Futsal Cup 2022-23, ritorno degli Ottavi di finale
SQUADRA SQUADRA ANDATA DESIGNAZIONI ARBITRALI DATA ORARIO/ESITO LUOGO
Libertas Cosmos 5-1 A1: Tura – A2: Ercolani 03/11 7-1 Acquaviva
Domagnano Juvenes-Dogana 0-2 A1: Notarpietro – A2: Delvecchio 03/11 1-2 Fiorentino
Fiorentino San Giovanni 6-0 A1: Cordani – A2: Tonelli 03/11 9-0 Dogana
Pennarossa La Fiorita 4-3 A1: Delvecchio – A2: Notarpietro 03/11 2-1 Fiorentino
Tre Penne Cailungo 2-2 A1: Tonelli – A2: Cordani 03/11 3-4 dts Dogana
Murata Tre Fiori 0-3 A1: Ercolani – A2: Tura 03/11 4-4 Acquaviva
Virtus Faetano 0-2 A1: Clementi – A2: Lanuti 04/11 21:15 Dogana
Folgore qualificata d’ufficio ai quarti di finale
*in rosso le squadre eliminate

Clicca qui per visualizzare il tabellone.

FSGC | Ufficio Stampa