Tag: NAZIONALE

FRANCIA.LE FRANCESI AI QUARTI. HENRY SCHIANTA IL BRASILE NEI TEMPI SUPPLEMENTARI.

Henry decisiva fino all’ultimo. gol al 106° e Francia ai quarti.

mondiali-femminili-francia-201967851622.jpg

Una partita viva e ricca di emozioni, le due squadre si sono inoltrate ai supplementari per decretare la vincitrice. La spunta la Francia che trova il gol partita al 106° con Amadine Henry, agganciando e toccando il pallone, del calcio di punizione, dritto in porta.

amandine-henry

Tanti gli errori da parte del Brasile che rischia anche di perdere il portiere per una sua uscita sbagliata scontrandosi contro Guavin. Il check del Var annulla il gol alla francese e concede la punizione a Barbara.

Partita che si sblocca al 52° con Guavin che in spaccata raccoglie l’assist servitogli da Diani e segna l’1 a 0 Blue. Il Brasile non ci sta e aumenta il ritmo. 10 minuti più tardi la Selecao trova il pareggio con Thaisa.

Le due squadre allungano la partita portandosi ai tempi supplementari, micidiali per il Brasile che ormai gioca sulle ginocchia. Al 106° Henry fissa il 2 a 1 sfruttando il pallone arrivato su calcio di punizione dalla destra.

La Francia è ai quarti e sfiderà la vincente tra Spagna e Stati Uniti.


OTTAVI DI FINALE:

Germania 3-0 Nigeria

Norvegia 1 (4)-(1) 1 Australia

Inghilterra 3-0 Cameroon

Francia 2-1 Brasile

Spagna – Stati Uniti  (Lun 24/06, ore 18)

Svezia – Canada  (Lun 24/06, ore 21)

Italia – China  (Mar 25/06, ore 18)

Olanda – Giappone  (Mar 25/06, ore 18)

CAGLIARI. È ORO EUROPEO NELLA PALLAVOLO PER LA NAZIONALE ITALIANA FEMMINILE SORDE.

Dopo una grandiosa scalata verso la finale le ragazze ce l’hanno fatta. È oro.

La Nazionale italiana volley femminile sorde ha vinto gli Europei 2019 battendo la Russia in finale per 3-0 (25-13, 25-19, 25-16).

A Cagliari le ragazze della coach Alessandra Campedelli sono state protagoniste di un torneo eccezionale perdendo soltanto un set nella partita inaugurale contro la Polonia. Nella finale, Alice Tomat ha messo a segno 22 punti, Claudia Gennaro è stata perfetta in cabina di regia così come Valentina Broggi in seconda linea, eccellenti anche i centrali Luana Martone e Silvia Bennardo, Elisa Imperiale in ricezione, e Ilaria Galbusera che ha firmato l’ultimo punto.

Foto Alice Camia

La Nazionale italiana di volley femminile sorde è una realtà che esiste da 29 anni. L’esordio, nello stesso anno, all’Europeo in Polonia, piazzandosi subito tra le grandi, portando a casa il Bronzo.

Da lì in poi le azzurre hanno partecipato ad altri Europei e olimpiadi riuscendo a portare a casa un altro bronzo nel 1999 in Russia e due argenti, rispettivamente nel 2011 all’europeo in Turchia e nelle olimpiadi (Deaflympics) del 2017 sempre in terra turca.

Da ieri sera le ragazze hanno una nuova medaglia da appendere al muro quella d’oro conquistata in casa nell’Europeo giocato a Cagliari.

Andrea Amato

FRANCIA. SARA’ ITALIA-CINA. INIZIANO GLI OTTAVI DI FINALE.

Ieri sera si è conclusa la fase a gironi e le squadre rimaste in corsa sono solo 20.

mondiali-femminili-francia-201967851622.jpg

Dieci partite dal verdetto unico, chi perde è fuori, chi vince accede ai quarti. Tutte le nazionali adesso puntano tutto sull’obbiettivo di far bene per arrivare alla tanto ambita coppa. Ed in corsa per il titolo ci sono anche le nostre azzurre, ragazze arrivate in Francia con l’obbiettivo di divertirsi ed ora lottano per un posto tra le grandi.

nazionale-femminile-ev-770x3701821160394.jpgL’Italia affronterà, martedì 25 giugno alle ore 18, la Cina. Una sfida da non prendere sotto gamba, infatti le cinesi, qualificate come migliori terze, non hanno nulla da perdere ed useranno la tattica del trovare gol e poi chiudersi a riccio per difendere il punteggio e portarsi a casa la qualificazione. Nonostante ciò le italiane possono contare sui propri mezzi e come hanno già dimostrato contro l’Australia ed il Brasile, le ragazze di Bertolini difendono e attaccano in 11 fino alla fine, mettendo in difficoltà anche le migliori nazionali.

Comunque le azzurre dovranno stare attente alla velocità delle cinesi e alla loro astuzia in area, basta un tocco e si lasciano cadere cercando la grazia del rigore.


Gli ottavi inizieranno sabato, ecco gli accoppiamenti:

SABATO 22 GIUGNO

Ore 17:30, Germania – Nigeria, neanche da mettere in dubbio il risultato finale;

Ore 21, Norvegia – Australia, una partita da seguire con molta attenzione dal finale incerto.

DOMENICA 23 GIUGNO

Ore 17:30, Inghilterra – Cameroon, Sfida semplice per le inglesi che dovranno portarsi in vantaggio nei primi minuti per poi gestire le forze;

Ore 21, Francia – Brasile, attenzione alle Brasiliane che potrebbero spedire a casa le ospitanti del torneo.

LUNEDÌ 24 GIUGNO

Ore 18, Spagna – USA, le campionesse del mondo partono da favorite e difficilmente faticheranno contro le spagnole;

Ore 21, Svezia – Canada,  non ci sono pronostici sarà una partita combattuta e dal finale non scontato.

MARTEDÌ 25 GIUGNO

Ore 18, ITALIA – Cina, le azzurre partono da favorite ma dovranno comunque impegnarsi per superare la muraglia cinese;

Ore 21, Olanda – Giappone, una sfida che regalerà emozioni ma le olandesi dovranno impegnarsi molto e sperare nella fortuna per accedere ai Quarti.

FRANCIA. SALE LA FEBBRE AZZURRA. STASERA LA SFIDA DECISIVA CONTRO IL BRASILE.

Mancano poche ore e la tensione cresce. Basta il pareggio per sognare gli ottavi.

mondiali-femminili-francia-201967851622.jpg

In caso di sconfitta le azzurre dovranno sperare in un risultato utile della Giamaica oppure ad un risultato inferiore alle 6 reti. Infatti le ragazze di Bertolini comandano il girone con sei punti e con una differenza reti di +5. L’Australia quindi per superare l’Italia, in caso di sconfitta, dovrà segnare 6 gol, dato dal fatto che gli scontri diretti vedono l’Italia favorita.

1560074928-italiafemminile1826240810.jpg

Mettendo da parte le eventualità ed i calcoli matematici, le azzurre sono chiamate a dover giocare a pieno carico e cercare, per quanto possibile, di portare la partita a proprio vantaggio. Non sarà affatto facile, dato che in bilico lo sono anche le Brasiliane, dietro alle azzurre con soli 3 punti e a pari merito con l’Australia.

Sarà sicuramente una partita tesissima e combattuta, vincerà la squadra che sarà stata in grado di mantenere lucidità mentale e soprattutto che gestirà al meglio le energie, dato che le sfide degli ottavi inizieranno Sabato e la squadra che nel girone C arriverà seconda affronterà la Norvegia proprio il 22 giugno alle ore 21.

E’ dunque febbre azzurra, in due partite gli indici di ascolto hanno superato i 5 Milioni di telespettatori. Queste ragazze stanno facendo innamorare l’Italia intera e stanno mostrando al mondo tutto il bello che c’è nel calcio.

nazionale-femminile-ev-770x3701821160394.jpg

Probabili formazioni:

ITALIA (4-3-3): Giuliani; Guagni, Gama, Linari, Bartoli; Bergamaschi, Giugliano, Cernoia; Sabatino, Girelli, Bonansea.      Ct. Milena Bertolini

BRASILE (4-4-2): Barbara; Santos, Kathellan, Monica, Tamires; Andreassa, Thaisa, Formiga, Debinha; Marta, Cristiane.     Ct. Vadao

FRANCIA. GIRELLI SUPERSTAR: TRIPLETTA ALLA GIAMAICA ED E’ SOGNO AZZURRE.

Girelli superstar, la tripletta alla Giamaica fa sognare gli ottavi.

mondiali-femminili-francia-201967851622.jpg

Pronti via ed è rigore per le azzurre, Swaby falcia Bonansea senza toccare il pallone. Penalty che è stato concesso dopo il check al Var ed è stato ripetuto per via dell’uscita del portiere, Sydney Schneider, dalla linea di porta. Girelli nel primo te

Cristiana+Girelli+F6Tv0HfBQzvm

Cristiana Girelli, autrice della tripletta

ntativo sbaglia piazzandola dritta nelle mani della numero uno giamaicana ma, nel secondo tentativo insacca e porta in vantaggio l’Italia.

L’Italia è viva e si riempie d’orgoglio dopo il gol. Al 25° ancora Cristiana Girelli firma il raddoppio italiano, il pallone del calcio d’angolo che sfila in mezzo all’aera e trova la coscia di Cristiana finendo per rotolare dentro la rete. E’ doppietta per la numero 10 azzurra.

Al 27°, Sabatino con spalle alla porta prova una mezza girata e colpisce in pieno la traversa, azione che si ribalta velocemente, le giamaicane si presentano davanti a Giuliani ma il capitano Sara Gama alleggerisce in calcio d’angolo. Primo tempo che si chiude in discesa per le azzurre che conducono il match per 2 a 0, ottima prestazione da parte delle ragazze di Bertolini fino a qui.

Dopo 50 secondi dalla ripresa arriva la tripletta di Girelli, con un gol molto fortunoso, Schneider non riesce ad arrivare coi pugni e Cristiana si fionda sul pallone, colpendolo e insaccandolo.

Al 57° pasticcio e salvataggio in area delle azzurre, con calcio finale in faccia a Sara Gama per la tentata e fallita rovesciata di Shaw, ammonita ad azione finita dal direttore di gara. Ancora Pasticci al 62°, Linari calcia il pallone addosso a Shaw che recupera e vola verso la porta, Gama chiude con un ottimo contrasto.

1560074928-italiafemminile1826240810.jpg

Al 70° Galli serve il poker con un Jolly trovato da fuori area, Aurora lascia partire un missile che si insacca nel sette. E’ 4 a 0 per le ragazze mondiali.

Ancora Galli a 10 minuti dal termine trova la doppietta, raccoglie il pallone servito da Giuliano e con un tocco controlla e lascia dietro di se difesa e il portiere avversario, l’unica cosa che le rimane da fare è appoggiare delicatamente il pallone in rete fissando il risultato sul 5 a 0.

Le azzurre con la vittoria di oggi sono prime nel girone C con la porta degli ottavi quasi aperta. Martedì contro il Brasile basterà il pareggio per staccare il biglietto delle fasi finali.

nazionale-donne


Nella sfida delle 15, il Giappone mostra la sua vera identità e batte per 2 a 1 la Scozia, condannata all’eliminazione. Sfida che si decide a metà del primo tempo, al 23° Iwabuchi apre le marcature e al 37°, su rigore, Sugasawa firma il raddoppio. La Scozia trova il gol della bandiera all’88° con Clelland; il fischio finale condanna le scozzesi all’uscita del mondiale, fino ad ora su 2 partite giocate la Scozia ha segnato 2 gol senza trovare mai la vittoria.

FIFA Women's World Cup 2019

Il Giappone con la vittoria di oggi ritrova se stessa, settimana prossima l’incontro più importante per le sorti della nazionale contro l’Inghilterra. La sfida decreterà chi passa il turno al primo posto.