Tag: NAZIONALE

FRANCIA. VIGILIA DEI QUARTI. LE AZZURRE PRONTE PER SCRIVERE UNA PAGINA DI STORIA.

Otto tra le migliori al mondo e non è ancora finita. Le azzurre pronte per scrivere la storia.

Dopo la Cina, le azzurre, si preparano per la sfida più importante. Quella contro l’Olanda, l’indice di difficoltà si è alzato vertiginosamente e le azzurre dovranno stare molto attente in fase difensiva.

Se all’inizio del mondiale la qualificazione agli ottavi sembrava impossibile, l’accesso alle semifinali pareva utopia. Nonostante ciò le azzurre hanno stupito e convinto, vincendo e dominando le sfide più difficili, contro l’Australia, Brasile e qualificandosi ai quarti. La nazionale azzurra è stata nominata “nazionale del sorriso” per via dell’umore felice presente in tutte le ragazze e per il clima sereno e rilassato.

Domani però, le ragazze di Bertolini, sono chiamate a giocare una partita più che perfetta, non bisognerà distrarsi e soprattutto bisognerà difendere in 11 gli attacchi veloci e micidiali delle olandesi. Non ci sarà spazio per errori.

L’orario della partita non sorride a nessuna delle due squadre, infatti la partita si giocherà alle 15, una decisione che lascia tutti basiti. Sarà importante gestire le forze e bere tanto per via delle temperature alte e dell’umidità presente.

FRANCIA. LA MURAGLIA CINESE CROLLA AI PIEDI DELLE AZZURRE. LE RAGAZZE MONDIALI SONO AI QUARTI.

La Sblocca Giacinti e la chiude Galli. Le azzurre sono ai quarti

1560074928-italiafemminile1826240810.jpg

Le cinesi giocano con molta cattiveria e sin dai primi minuti non tirano indietro il piede, facendo capire alle azzurre che la partita si sarebbe direzionata verso una via molto fisica. Molti errori delle cinesi che favoriscono le ripartenze azzurre, non finalizzate per continui offside. Solamente Giacinti si è vista annullare due gol.

1153869283

Valentina Giacinti

 

Sempre la numero 19 azzurra, la sblocca al 15′ sfruttando un pallone rimpallato dal portiere dopo il primo tentativo di Bergamaschi, finita poi a terra falciata dall’estremo difensore. Cina vicinissima al pareggio al 30′ con un Yasha, da fuori area fa partire un destro potentissimo, la palla all’ultimo si abbassa ma trova la manona di Giuliani che spedisce in calcio d’angolo.

Alla fine del primo tempo il risultato rimane fermo sull’1 a 0, partita divertente e fisica fino a qui.

Jamaica v Italy: Group C - 2019 FIFA Women's World Cup France

Aurora Galli, Getty images

Nel secondo tempo, l’Italia raddoppia dopo 5 minuti, Aurora Galli, come contro la Giamaica, da fuori area scarica un destro basso che si insacca nell’angolino opposto. Le cinesi accusano il colpo e indietreggiano.

La partita si addormenta e sfila fino al 90′ minuto. Spazio anche per Martina Rosucci, in rientro dall’infortunio che le aveva imposto uno stop lunghissimo facendole perdere quasi tutta la fase delle qualificazioni.

Le ragazze di Bertolini conquistano i quarti dopo aver giocato una partita strepitosa, la sfidante delle azzurre sarà la vincente della sfida di stasera, Olanda-Giappone, in programma stasera alle ore 21.

 

FRANCIA. E’ IL GIORNO DELLE AZZURRE. BATTERE LA CINA PER I QUARTI. PROBABILI FORMAZIONI

Da una parte la consapevolezza delle proprie capacità, dall’altra una muraglia cinese che ci dividono dai quarti.

1560074928-italiafemminile1826240810.jpg

Quello di stasera sarà l’ottavo confronto tra le due nazionali. I sette precedenti sorridono alle azzurre vantando tre successi, due pareggi e due sconfitte. La nazionale è comunque diversa e più preparata rispetto a quella delle precedenti sfide. Si prospetta una partita intensa e ricca di emozioni.

Le cinesi in campo sono molto compatte e difficilmente si riesce a penetrare la difesa, dato che fino ad ora la nazionale ha subito solo un gol. Sono anche molto veloci nelle ripartenze e hanno grande senso della posizione. Ma la Cina non è poi così pericolosa, infatti fino ad oggi ha segnato solo un gol e le occasioni create si contano su una mano.

Le nostre azzurre in confronto hanno molta più fantasia di gioco, riescono a cambiare tattica in un istante e possono contare sulle attaccanti, tra le più proficue del torneo. Bertolini chiama comunque l’attenzione a non distrarsi durante la gara, stare attente sulle loro ripartenze e cercare di andare a segno alla prima occasione utile. La ct farà affidamento su Bonansea, accerchiata da Giacinti e Girelli.

87ac1fcad9bbb4025abf7fb45fb1c399-38234-1528492450439596650.jpgL’Italia stasera dovrà abbattere la muraglia cinese per continuare a sognare, nel frattempo Stati uniti e Svezia si sono qualificate per il turno successivo vincendo, rispettivamente contro la Spagna per 2 a 1 e contro il Canada per 1 a 0.

La partita sarà trasmessa su Rai 1, fischio d’inizio ore 18.


PROBABILI FORMAZIONI:

ITALIA (4-3-1-2): Giuliani; Guagni, Gama, Linari, Bartoli; Galli, Giugliano, Cernoia; Girelli; Giacinti, Bonansea.       All. Bertolini

CINA (4-4-2): Shimeng; Han Peng, Wu, Lin, Shanshan; Wang, Zhang, Wang Yan, Yasha; Shanshan Wang, Li Ying.     All. Xiuquan Jia

FRANCIA.LE FRANCESI AI QUARTI. HENRY SCHIANTA IL BRASILE NEI TEMPI SUPPLEMENTARI.

Henry decisiva fino all’ultimo. gol al 106° e Francia ai quarti.

mondiali-femminili-francia-201967851622.jpg

Una partita viva e ricca di emozioni, le due squadre si sono inoltrate ai supplementari per decretare la vincitrice. La spunta la Francia che trova il gol partita al 106° con Amadine Henry, agganciando e toccando il pallone, del calcio di punizione, dritto in porta.

amandine-henry

Tanti gli errori da parte del Brasile che rischia anche di perdere il portiere per una sua uscita sbagliata scontrandosi contro Guavin. Il check del Var annulla il gol alla francese e concede la punizione a Barbara.

Partita che si sblocca al 52° con Guavin che in spaccata raccoglie l’assist servitogli da Diani e segna l’1 a 0 Blue. Il Brasile non ci sta e aumenta il ritmo. 10 minuti più tardi la Selecao trova il pareggio con Thaisa.

Le due squadre allungano la partita portandosi ai tempi supplementari, micidiali per il Brasile che ormai gioca sulle ginocchia. Al 106° Henry fissa il 2 a 1 sfruttando il pallone arrivato su calcio di punizione dalla destra.

La Francia è ai quarti e sfiderà la vincente tra Spagna e Stati Uniti.


OTTAVI DI FINALE:

Germania 3-0 Nigeria

Norvegia 1 (4)-(1) 1 Australia

Inghilterra 3-0 Cameroon

Francia 2-1 Brasile

Spagna – Stati Uniti  (Lun 24/06, ore 18)

Svezia – Canada  (Lun 24/06, ore 21)

Italia – China  (Mar 25/06, ore 18)

Olanda – Giappone  (Mar 25/06, ore 18)

CAGLIARI. È ORO EUROPEO NELLA PALLAVOLO PER LA NAZIONALE ITALIANA FEMMINILE SORDE.

Dopo una grandiosa scalata verso la finale le ragazze ce l’hanno fatta. È oro.

La Nazionale italiana volley femminile sorde ha vinto gli Europei 2019 battendo la Russia in finale per 3-0 (25-13, 25-19, 25-16).

A Cagliari le ragazze della coach Alessandra Campedelli sono state protagoniste di un torneo eccezionale perdendo soltanto un set nella partita inaugurale contro la Polonia. Nella finale, Alice Tomat ha messo a segno 22 punti, Claudia Gennaro è stata perfetta in cabina di regia così come Valentina Broggi in seconda linea, eccellenti anche i centrali Luana Martone e Silvia Bennardo, Elisa Imperiale in ricezione, e Ilaria Galbusera che ha firmato l’ultimo punto.

Foto Alice Camia

La Nazionale italiana di volley femminile sorde è una realtà che esiste da 29 anni. L’esordio, nello stesso anno, all’Europeo in Polonia, piazzandosi subito tra le grandi, portando a casa il Bronzo.

Da lì in poi le azzurre hanno partecipato ad altri Europei e olimpiadi riuscendo a portare a casa un altro bronzo nel 1999 in Russia e due argenti, rispettivamente nel 2011 all’europeo in Turchia e nelle olimpiadi (Deaflympics) del 2017 sempre in terra turca.

Da ieri sera le ragazze hanno una nuova medaglia da appendere al muro quella d’oro conquistata in casa nell’Europeo giocato a Cagliari.

Andrea Amato