Tag: NAZIONALE

SAN MARINO. Nazionale | San Marino nel Girone H delle qualificazioni ad EURO 2024

EURO 2024: San Marino sorteggiato nel Gruppo H

La Nazionale di San Marino ha conosciuto il suo futuro prossimo, nell’ambito delle qualificazioni agi Europei di Germania 2024. Con la certezza di essere inserito in uno dei tre gruppi composti da sei squadre (H, I e J) al pari di Andorra e Liechtenstein, i Titani sono finiti nel Gruppo H.

Testa di serie è la Danimarca, unico inedito nel novero delle formazioni che condividono il raggruppamento con San Marino. Più d’uno, infatti, i precedenti con Finlandia, Slovenia ed Irlanda del Nord. Gli scandinavi hanno incrociato i Titani nelle qualificazioni ad EURO 1996 e EURO 2012. Se il primo confronto portò in dote la rete di Pier Domenico Della Valle (Helsinki, 1994), l’ultimo – a Serravalle – si risolse in uno 0-1. Più recenti i precedenti con la Slovenia, tra sfide ufficiali e un’amichevole internazionale. Quest’ultima, disputata due anni fa alla Stozice Arena, termino 4-0 in favore dei padroni di casa.

Quattro precedenti speculari con l’Irlanda del Nord, l’ultima volta affrontata nel 2017 a Serravalle (0-3). Col Kazakhstan, la recente campagna di qualificazione ad EURO 2020: in entrambi i casi ci furono quattro reti. Se ad Astana furono tutti in favore dei padroni di casa, a Serravalle i Titani si tolsero la soddisfazione di scuotere la rete avversaria con l’acuto di Filippo Berardi – in gol su filtrante di Lunadei.

“Ci attende un girone tosto e pieno di formazioni estremamente fisiche, qualità che più di altre soffiamo” – commenta a caldo dalla Festhalle di Francoforte Fabrizio Costantini, CT di San Marino. “Allo stesso tempo è un raggruppamento affascinante. Mi piace come interpretano le partite Danimarca e Finlandia, forse diverso rispetto a quello che può essere la filosofia maggiormente ricercata in Europa. Intensità e fisicità sono le loro doti principali e puntarci non significa raccogliere risultati inferiori: il fatto che provengano dalla prima e dalla seconda fascia di sorteggio lo dimostra. Ragionando in termini di urne, forse potevamo essere più fortunati nell’abbinamento con la quinta: l’Irlanda del Nord è una squadra molto complicata da affrontare e a livello tecnico e tattico sono piuttosto dotati. Sarà per noi fondamentale affrontare le squadre nei momenti migliori – auspica Costantini. Molte di loro impostano l’attività nazionale in momenti dell’anno diversi dai nostri, per le condizioni climatiche dei loro Paesi. Se incrociarle nel momento ideale per noi potrebbe darci un piccolo aiuto, di contro affrontarle nel momento a loro più favorevole potrebbe generare problematiche non indifferenti”.

FSGC | Ufficio Stampa

SAN MARINO. Nazionale | avanti con Costantini, nel fine settimana i sorteggi di EURO 2024

Nazionale: avanti con Costantini, domenica i sorteggi di EURO 2024

Fabrizio Costantini siederà sulla panchina della Nazionale di San Marino anche per le qualificazioni agli Europei di Germania 2024. La FSGC ha infatti rinnovato fiducia e incarico al Commissario Tecnico sammarinese, approdato alla guida dei Titani poco meno di un anno fa.

“Inutile negare che sia estremamente contento per il rinnovo, abbiamo iniziato un lavoro e credo che – al netto di un tempo di gioco con l’Estonia in cui siamo arrivati anche un po’ troppo stanchi – il resto sia andato piuttosto bene” – commenta Costantini. “La squadra se l’è sempre giocata con tutti gli avversari affrontati e questa è certo un ottimo riscontro, tutt’altro che scontato. Se pensiamo poi alla partita con le Seychelles, ci portiamo dietro anche una punta di rimpianto per una vittoria sfumata: nonostante le molte defezioni nel reparto offensivo, quello 0-0 resta comunque un risultato positivo, cosa per noi non troppo ricorrente e che va dunque accolta in maniera positiva. Come dicevo pocanzi, il rimpianto per quella sfida ovviamente c’è, ma credo che ripartire dalle buone sensazioni avute per la quasi totalità del 2022, compresi gli incontri Lituania, Islanda e Malta – in cui siamo innegabilmente stati in partita dall’inizio alla fine, sfiorando o trovando anche il gol – sia un’ottima cosa”.

Alle spalle l’esperienza in UEFA Nations League, condivisa con Malta ed Estonia, oltre alle amichevoli ufficiali con Capo Verde, Lituania, Islanda e Seychelles. Nella finestra internazionale di novembre, altre due amichevoli di carattere internazionale da programmare per chiudere al meglio il 2022. Che nel fine settimana ormai alle porte, aprirà una finestra sugli impegni della Nazionale di San Marino nel prossimo anno. Domenica 9 ottobre, infatti, si terranno a Francoforte i sorteggi dei gironi di qualificazione ad EURO 2024 – la cui fase finale si giocherà in Germania. L’inizio della cerimonia è previsto per le ore 12:00 e la Federcalcio di San Marino sarà rappresentata in loco dal Presidente Marco Tura, il Segretario Generale Luigi Zafferani, il Commissario Tecnico Fabrizio Costantini, il Team Manager Simone Bacciocchi e l’Addetto Stampa Luca Pelliccioni.

“Le squadre inserite in prima e seconda fascia sono per noi intoccabili o quasi: in quelle partite andremo alla ricerca della nostra migliore prestazione, con l’intento di contrastare e rendere la vita difficile a questi giganti del calcio internazionale. Per ovvie ragioni, in termini tecnici la squadra che proverrà dalla quinta fascia di sorteggio sarà quella che più interessa noi ed il movimento: saranno quelle le due partite in cui proveremo a far qualcosa, detto che anche in questo raggruppamento ci sono formazioni in ascesa e piuttosto strutturate. Restano quelle in qualche modo più vicine, anche guardando il nostro percorso anno. Ciò non toglie che dovremo affrontare anche quelle sfide, e forse ancora maggiormente, con la massima umiltà” – assicura Costantini –. “Per il resto, ci sono incroci tanto affascinanti quanto pericolosi: l’ipotesi di trovare Portogallo, Francia e Norvegia – con relativi campioni – può rappresentare un forte elemento di richiamo per il pubblico. Personalmente però eviterei i campioni del mondo in carica, mentre in terza fascia le qualità fisiche e tecniche della Serbia, come della Norvegia, sono impressionanti. In prima fascia il Portogallo: “Del resto una big è inevitabile incrociarla e se si trattasse dei lusitani, nonostante le incredibili difficoltà che porterebbe in dote l’ipotetica sfida, non mi dispiacerebbe”.

San Marino sarà inserito in sesta fascia, al pari di Andorra e Liechtenstein, come loro certo di fare parte di un raggruppamento composto da sei squadre. Tra queste non potranno esserci Germania (già qualificata alla fase finale in quanto paese ospitante), Italia, Croazia, Olanda e Spagna. Queste ultime saranno infatti inserite in un gruppo da cinque squadre, essendo impegnate prossimamente nelle fasi finali di UEFA Nations League. È proprio il ranking maturato al termine della più giovane delle competizioni continentali a determinare i coefficienti d’ingresso e le fasce di sorteggio: così, se in prima fascia è concreta la possibilità di incrociare Portogallo o Belgio, tutta Europa si augura di evitare Francia ed Inghilterra – associate alla seconda fascia.

“Rigiocarcela con Malta non sarebbe male, come anche misurarci con Lettonia e Gibilterra. Stanno tutte attraversando un momento di crescita, come credo anche la Nazionale di San Marino sotto determinati aspetti. Mi piacerebbe poterci confrontare, per capire effettivamente a che punto siamo in termini di competitività con formazioni maggiormente vicine ai nostri valori” – conclude Costantini.

FSGC | Ufficio Stampa

SAN MARINO. Nazionale, Costantini: “Con le Seychelles consapevoli che possiamo fare bene”

Nazionale, Costantini: “Con le Seychelles consapevoli che possiamo fare bene”

È un Fabrizio Costantini determinato e concentrato quello che si è presentato questa sera nella sala stampa del San Marino Stadium per la conferenza in vista dell’amichevole con le Seychelles di domani. Il tecnico della Nazionale sammarinese vuole focalizzarsi solo sull’imminente gara, senza pensare alla sfida di Nations League con l’Estonia prevista per lunedì prossimo.
“È una partita emozionante e stimolante, sia per noi sia per chi sarà allo stadio. C’è attesa ed anche tensione per questa gara – commenta Costantini – consapevoli che possiamo fare bene. Veniamo da ottime prove, in cui è mancato solo il risultato. Mi spiace ogni volta dover vedere i ragazzi rammaricati ed amareggiati dopo l’ennesima buona prestazione. Dobbiamo iniziare a raccogliere i frutti del nostro lavoro. I ragazzi si sono preparati bene, spero solo che non li tradisca l’emozione. Questa partita – prosegue il tecnico sammarinese – arriva nel momento giusto. Anche dal punto di vista fisico i ragazzi sono pronti. Domani, così come nelle scorse partite, proveremo a fare risultato. Daremo il massimo”.

Dello stesso avviso e carico in vista dell’incontro anche Michael Battistini, presente in conferenza a fianco del mister: “È una sfida diversa dalle altre, c’è tanta aspettativa. Ciò che sarà importante è non sbagliare l’approccio mentale. Saremo anche chiamati in certe parti della gara a fare la partita. Dobbiamo rimanere concentrati e giocare come sappiamo fare”.
Anche il centrocampista della Nazionale ha nel mirino solamente le Seychelles: “Quella di domani per noi non è solo una semplice amichevole, le partite sono tutte importanti allo stesso modo. Da giovedì penseremo all’Estonia”.

Questi sono i convocati dal tecnico Fabrizio Costantini per la sfida di domani alle Seychelles (calcio d’inizio ore 20:45 – San Marino Stadium):

N. GIOCATORE RUOLO NATO IL CLUB PRES. GOAL
1 SIMONCINI ALDO JUNIOR Portiere 30/08/1986 Cosmos 62 –
2 D’ADDARIO ALESSANDRO Difensore 09/09/1997 Cosmos 19 –
3 PALAZZI MIRKO Difensore 21/03/1987 Cosmos 68 1
4 CECCAROLI LUCA Centrocampista 05/07/1995 Tre Penne 14 –
6 GOLINUCCI ENRICO Centrocampista 16/07/1991 Folgore 37 –
7 VITAIOLI MATTEO Attaccante 27/10/1989 La Fiorita 76 1
8 BATTISTINI MICHAEL Centrocampista 08/10/1996 Tre Penne 16 –
9 STEFANELLI MATTIA Attaccante 12/03/1993 Pennarossa 14 1
10 TOMASSINI FABIO RAMÒN Attaccante 05/02/1996 Pietracuta 29 –
11 ROSSI DANTE CARLOS Difensore 12/07/1987 Tropical Coriano 19 –
12 MANZAROLI MATTIA Portiere 03/01/1991 Murata – –
13 GRANDONI ANDREA Centrocampista 23/03/1997 La Fiorita 33 –
14 ZAFFERANI TOMMASO Centrocampista 19/02/1996 La Fiorita 16 –
15 TOSI ALESSANDRO Difensore 28/04/2001 Victor San Marino – –
16 FRANCIOSI SIMONE Difensore 03/09/2001 Valfoglia – –
17 FABBRI FILIPPO Difensore 07/01/2002 Olbia 15 1
18 PANCOTTI SAMUEL Attaccante 31/10/2000 La Fiorita – –
19 TOMASSINI DAVID Centrocampista 14/03/2000 Tropical Coriano 11 1
20 HIRSCH ADOLFO JOSÈ Centrocampista 31/01/1986 Fiorentino 55 –
21 LUNADEI LORENZO Centrocampista 12/07/1997 La Fiorita 28 –
22 MULARONI MARCELLO Centrocampista 08/09/1998 Tropical Coriano 31 –
23 BENEDETTINI ELIA Portiere 22/06/1995 Cailungo 35 –
24 GOLINUCCI ALESSANDRO Centrocampista 10/10/1994 Virtus 33 –

FSGC | Ufficio Stampa

MILANO. LE AZZURRE APPLAUDITE IN AEROPORTO

Azzurre accolte in trionfo da alcuni tifosi presenti a Malpensa.

IL VIDEO DELL’ARRIVO:

Un Europeo con tanto rammarico, ma i tifosi vogliono bene a questa nazionale, vogliono bene a questa azzurre che da 40 giorni erano in ritiro per il torneo.

Questa sera l’arrivo a Malpensa, dove ad aspettare c’erano numerosi tifosi azzurri, ad accompagnarle un lungo applauso.

PALERMO. DALLE STELLE ALLA DISFATTA, LA MACEDONIA VA IN FINALE DEI PLAYOFF, ITALIA ELIMINATA

Dalle notti magiche alla disfatta.

Gli azzurri per la seconda volta non andranno ai mondiali per la seconda volta consecutiva. La Macedonia sfrutta l’unica occasione e si qualifica in finale.

Dopo un primo tempo di totale dominio azzurro il gol non arriva nonostante le occasioni create. Nel secondo tempo gli uomini di mancini non riesco a mettere dentro la palla, la porta sembra maledetta e come la legge del calcio recita “gol sbagliato, gol subito”.

Ed ecco che al 92′ la Macedonia con l’unico tiro in porta di Trajkovski si qualifica alla finale dei playoff di qualificazione ai Mondiali in Qatar del 2022 contro il Portogallo, vincente per 3 a 1 sulla Turchia. Scivola all’inferno invece l’Italia, non ci sono scusanti, l’attacco è inesistente.

Insigne e Immobile insufficienti, mai in campo e mai pericolosi. L’unico attaccante sufficiente è Berardi che a più vie ci prova senza trovare fortuna. I campioni d’Europa, adesso, devono riflettere e ripartire come nel 2017 contro la Svezia.

L’allarme lanciato dal tecnico Under 21 degli azzurrini adesso risuona ancora di più, l’Italia non da spazio ai giovani e non li valorizza con la conseguente perdita di qualità che si riflette anche nella nazionale. Questa sera è la prova.