Tag: milano

MILANO. SCONTRI TRA BANDE DI TRAPPERS, RISSE DI STRADA E GAMBIZZATI A COLPI DI MITRAGLIATRICE.

Milano: scontro tra bande di strada, indagate 11 persone

 

Una violenta rissa tra gang rivali di Milano, che dopo ripetute schermaglie e la citzione di un rivale in una canzone ha avuto il suo epilogo nella notte tra il 2 e il 3 luglio scorso in via Alessio di Tocqueville, luogo noto della movida milanese, dove la Polizia di Stato è intervenuta dopo gli scontri bloccando due persone convolte nella rissa ed entrambe ferite alle gambe dalle sventagliate di una mitragliatrice in possesso di uno degli aggressori.

Due noti trapper tra gli undici indagati, devono rispondere di rissa, lesioni, rapina aggravata e porto abusivo di arma da fuoco.

Le indagini da Polizia e Carabinieri hanno permesso, attraverso attività tecniche, analisi di numerosi filmati e acquisizione di dichiarazioni da parte di testimoni, di ricostruire l’episodio scaturito per interessi economici, ma non solo.

Al raid punitivo e alla rissa in cui hanno avuto un ruolo di primo piano due noti trapper milanesi, appartenenti al gruppo più numeroso hanno partecipato almeno 13 persone, di cui due minorenni, mentre le altre due persone appartenevano alla gang rivale.

Lo scontro iniziato con calci e pugni si è concluso con una vera e propria esecuzione nei confronti di due rivali, feriti alle gambe da sventagliate di mitragliatirice e derubati del denaro oltre che degli altri effetti personali.

Gli indagati sono ritenuti esssere responsabili di altre aggressioni e ritorsioni tra le gang di “Simba La Rue” e “Baby gang”, unite nella gang di Piazza Prealpi, da un lato, e quella di “Baby Touchè” dall’altro per l’aspra conflittualità nata dalla diffusione delle rispettive produzioni musicali.

L’attività investigativa ha consentito di far emergere le dinamiche e le gerarchie interne alla gang di Piazza Prealpi, tuttora la più attiva sulla scena criminale e musicale milanese, nella quale si uniscono le gang di “Simba La Rue” e “Baby gang” con regole di fedeltà reciproca e di omertà.

Le modalità e le circostanze dei reati commessi hanno evidenziato la pericolosità sociale e capacità di delinquere degli appartenenti alle bande di strada, capaci di compiere azioni criminali portate a terminecon particolare gravità ed efferatezza, potendo avvalersi della comune disponibilità di armi da fuoco, tra cui fucili d’assalto e mitragliatrici, che non esitano a mostrare nei loro video musicali e sui rispettivi profili social, seguiti da migliaia di giovanissimi followers.(fonte Polizia di Stato).

MILANO. IL GAMING PER LA FORMAZIONE AZIENDALE: IL NUOVO PROGETTO DI ANOTHEREALITY PER BMW GROUP.

IL GAMING A SUPPORTO DELLA FORMAZIONE AZIENDALE:
ANOTHEREALITY SVILUPPA UN VIDEOGIOCO PER LA FORZA
VENDITA DI BMW GROUP ITALIA


Learning Game: un’opportunità formativa digitale, divertente e accessibile
a tutti i commerciali in Italia


Milano, 19 settembre 2022 – AnotheReality, leader nello sviluppo di soluzioni immersive XR (eXtended Reality), ha realizzato per BMW Group Italia un software dedicato alla mobilità elettrica. Il progetto consiste in un learning game che permette di migliorare le competenze del personale BMW grazie a pillole di formazione, casi d’uso reali e simulazione grafica realistica.
Il gioco, sviluppato sotto forma di app per PC, è a disposizione di tutti i concessionari della rete ufficiale del Gruppo in Italia.
Il learning game di AnotheReality, oltre ad essere una piattaforma semplice, facile da usare e intuitiva, è un vero e proprio gioco di apprendimento. La forza vendita ha la possibilità di scoprire le principali caratteristiche delle auto elettriche del gruppo BMW, acquisire competenze in formato digitale, come ad esempio le soluzioni di ricarica, consigliare l’auto giusta e adatta ai desideri e alle necessità del cliente.
Inoltre, i commerciali possono vivere situazioni reali: il software, ad esempio, suggerisce lo stile di guida da tenere in modo da arrivare con tranquillità alla base di ricarica quando la batteria dell’auto è scarica e il primo punto di ricarica è lontano dal luogo in cui ci si trova.
“La gamification è uno strumento d’apprendimento molto valido in quanto richiede il
coinvolgimento attivo dell’utente e permette di ricevere un riscontro immediato sulla propria performance. Il Learning Game sviluppato per BMW Group Italia – commenta Fabio Mosca, CTO di AnotheReality – è un esempio tangibile di come il gaming possa supportare e, in alcuni casi, incentivare la formazione. Il digitale ha facilitato l’accesso alle informazioni offrendo allo stesso tempo comodità ed esperienze formative uniche e originali”.


AnotheReality è un’eccellenza italiana, leader nella realizzazione di soluzioni per il business in realtà aumentata (AR), virtuale (VR) e mista (MR), video streaming and conferencing, 360° web e video. Grazie a una combinazione di tecnologie immersive, design orientato all’utente e creatività, AnotheReality è diventata un’interactive spatial
company che utilizza le nuove forme di visualizzazione di dati, oggetti e ambientazioni nello spazio tridimensionale per creare nuove modalità di ingaggio e di interazione tra prodotti e persone o tra persone, sostenendo le performance delle imprese, tipicamente negli ambiti customer ed employee engagement, dematerializzazione degli spazi / processi di marketing e vendite, training.


Per informazioni
SEC Newgate 02/624999.1
Marcella Ruggiero – 335/214241 marcella.ruggiero@secnewgate.

MILANO.I SOCIAL USATI DAI LADRI ACROBATI

Milano: presa la banda degli acrobati

 

Una coppia di ladri acrobati monitoravano i profili social delle loro vittime prima di agire per scegliere il momento giusto per penetrare negli appartamenti vuoti.

Gli indagati si intrufolavano in casa con manovre acrobatiche, riprese dalle telecamere di videosorveglianza e che analizzate dagli investigatori hanno aggiunto maggiori informazioni per identificare le due persone arrestate dalla Squadra mobile di Milano.

I due indagati sono ritenuti gli autori di almeno due furti avvenuti in danno di alcuni calciatori di una nota squadra milanese.

A dicembre dello scorso anno in un appartamento del centro a Milano, erano riusciti a sottrarre gioielli, orologi di varie marche e borse per un valore complessivo di circa 200mila euro.

L’identificazione di uno dei due uomini è stata possibile grazie al lavoro svolto dalla Polizia scientifica che aveva ritrovato una traccia di sangue che analizzata è risultata appartenuta a uno degli indagati.

Entrambi gli uomini sono indagati per il tentato furto sventato dagli agenti durante un servizio di pedinamento: gli investigatori hanno notato uno dei due, insieme a un terzo complice, mentre scavalcava il cancello di uno stabile mentre il secondo rimaneva in strada facendo da palo per circa un’ora.

Monitorati e infine controllati dagli agenti che li hanno trovati in possesso di arnesi adatti allo scasso.

Nel corso delle indagini gli investigatori sono riusciti a risalire alle dinamiche di un altro furto commesso ad ottobre dello scorso anno all’interno dell’appartamento di una nota influencer.

Durante la perquisizione dei due arrestati sono stati sequestrati alcuni orologi, borse di valore ed altri oggetti sicuramento provento di furto. Il terzo complice è ancora ricercato.(fonte Polizia di Stato).

MILANO. TORNA LA MILANO JEWELRY, EVENTO DEDICATO AL GIOIELLO.

TORNA LA MILANO JEWELRY WEEK, L’EVENTO DIFFUSO DEDICATO AL GIOIELLO

La seconda edizione della manifestazione unica nel suo genere in Italia si terrà dal 20 al 23 ottobre 2022 con una fortissima presenza internazionale e decine di location coinvolte.
Milano, 12 settembre 2022 – Milano Jewelry Week – settimana patrocinata dal Comune di Milano, Club degli Orafi e C.N.A. Federmoda – ritorna ad animare le vie di Milano dal 20 al 23 ottobre 2022.
Una manifestazione diffusa, unica nel suo genere in Italia, che con i suoi 750 espositori, oltre 100 location e più di 150 eventi in programma, farà di Milano per 4 giorni, dopo moda e design, il centro mondiale anche del gioiello.
Da Porta Venezia a Brera, dal Duomo alle 5 Vie passando per Montenapoleone e tutto il Quadrilatero della Moda, la Milano Jewelry Week sarà un itinerario che si snoderà attraverso percorsi tematici e che coinvolgerà palazzi prestigiosi e atelier di alta gioielleria, scuole e laboratori di arte orafa, boutique di moda e showroom di design con lo scopo di far scoprire agli addetti ai lavori e a semplici curiosi – attraverso mostre, talk e iniziative speciali – tutte le sfaccettature di un mondo così affascinante e insieme sconosciuto.
Enzo Carbone – Founder di Prodes Italia, la società che ha ideato Milano Jewelry Week – afferma: «Sono molto felice di constatare come l’impegno che abbiamo profuso durante anni particolarmente difficili ci abbia portati alla realizzazione di un evento dedicato al gioiello di così alto livello, in grado di portare a Milano persone da tutto il mondo e offrendo alla città un’occasione di visibilità di cui andiamo molto fieri».
Le mostre e le location.
Cinque le mostre collettive in programma ospitate in quattro location.
A Palazzo Bovara andrà in scena Artistar Jewels, evento internazionale di riferimento dedicato ai body ornament giunto alla sua ottava edizione. Nelle stanze dello splendido palazzo di Porta Venezia ammireremo le creazioni di 230 artisti e designer internazionali che hanno dato forma alle suggestioni derivanti dalle contaminazioni tra settori (su tutti storia, arte e architettura) e dall’espressione degli stati emotivi, particolarmente significativi dopo gli anni appena trascorsi.
The Jewelry Hub accoglierà 115 brand di High, Fine, Fashion e Vintage Jewelry e sarà ospitato negli spazi de La Pelota. Si tratta di un evento dedicato al trade sia B2B che B2C, che darà la possibilità di esporre e vendere le creazioni di aziende provenienti da circa 30 diversi paesi; dalla Nuova Zelanda al Messico, dal Medio Oriente agli USA passando per il Nord Europa. Parteciperanno nomi di spicco quali Leo Pizzo, Alessio Boschi e Leonori nella categoria High, Armiss e Kaltham’s Pavilion Jewellery nel Fine, Rheinfrank-Antique Jewellery Berlin, Gold and Gift e i Santi Medici per la sezione Vintage mentre del Fashion faranno parte Tektaak Jewellery e Il Gioiello del Tombolo.
Palazzo dei Giureconsulti sarà invece la sede di due collettive: The FaB e Jewelry Drops.
In The FaB 150 artisti e designer internazionali ci mostreranno come progetti che muovono da ispirazioni diverse – un ricordo d’infanzia, la potenza della natura, la straordinaria bellezza dell’imperfetto, la sperimentazione – possono interpretare con commovente creatività ciascuno dei 4 scenari – acqua, terra, fuoco e aria – che fanno da filo conduttore a questo percorso.
Da parte sua Jewelry Drops presenterà circa 500 gioielli, principalmente pezzi unici o serie limitate, realizzati in materiali inusuali e, in alcuni casi, riciclati. Il tutto in un allestimento multimediale con video che illustreranno le storie dei protagonisti – tutti internazionali – e delle loro affascinanti lavorazioni. Tra le tematiche principali affrontate, la sostenibilità, il rimando alla natura, all’etica, l’incontro tra diversi settori e lo scambio tra tradizione e innovazione.
Infine la scuola Galdus sarà teatro di conferenze e del Talent show che avrà come protagonisti i lavori dei più promettenti studenti selezionati dalle scuole orafe partecipanti alla Week.

PRODES ITALIA SRL – via Sansovino, 6 – 20133 Milano – 0039 02 36580208 – http://www.prodesitalia.com
Accanto a queste iniziative altri eventi animeranno il centro di Milano. Tra Brera e 5 Vie, 13 tra showroom di design e gallerie d’arte, ospiteranno le creazioni di altrettanti brand e designer di gioielli internazionali, accuratamente selezionati e abbinati alla location per filosofia, prodotto e ricerca.
Mentre grazie agli Experiential Journeys importanti realtà del mondo del gioiello come Christie’s, Sotheby’s, Ippolita, Sicis Jewels, Gioielleria Pederzani, Veronesi Gioielli d’Epoca e Cielo 1914 o del mondo degli orologi come Grimoldi, offriranno uno spaccato del loro variegato universo attraverso installazioni, seminari, incontri e racconti del dietro le quinte.
Le conferenze e i premi.
Ruolo cruciale della kermesse dedicata al gioiello lo ricoprirà il vasto programma di conferenze e i MJW Awards che verranno consegnati in occasione di una serata evento.
Numerose le conferenze e di grande rilievo i temi e i protagonisti. Tra questi Christie’s, associazioni di categoria quali Assogemme – la cui conferenza avrà come relatori Bruto Pomodoro, artista e curatore della Fondazione Arnaldo Pomodoro e Raffaele Ciardulli, coach, trainer & luxury consultant – Assocoral, Antico (Associazione Nazionale Tutela Il Comparto Oro), Istituto Gemmologico Italiano, artisti affermati come Alessio Boschi, influencer come Laura Inghirami e gli avvocati Leonardo Seri, Counsel di BMLex, Andrea Conso e Antonio di Giorgio, partner di Annunziata & Conso che parleranno del diritto d’autore dei gioielli in ambito NFT.
Scopo di questi interventi – così come di tutta la manifestazione – è quello di approfondire le dinamiche del settore e scoprire aspetti normativi o tecnico-operativi che spesso non trovano il giusto risalto.
Le conferenze saranno ospitate negli spazi de La Pelota e all’interno della scuola Galdus e sarà possibile accedervi previo accredito sul sito ufficiale della Milano Jewelry Week.
Tanti infine i premi che saranno attribuiti da una giuria di esperti ai partecipanti delle varie collettive.
Tra tutti gli espositori presenti alla Milano Jewelry Week verranno selezionati i premi Best in e il premio Valdo, offerto dallo wine sponsor della manifestazione, Valdo Spumanti.
Qui di seguito i premi “Best in” e i giudici chiamati a decidere:
Best in Diamond, giudice Alberto Casbelli – Segretario Borsa Diamanti d’Italia. Best in Gemstone, giudice Paolo Cesari – Presidente di Assogemme. Best in Innovation, giudice Donatella Zappieri – Jewelry Business Consultant. Best in Technique, giudice Guido Solari – Direttore della Scuola Orafa Ambrosiana e della SOA Lab & Factory. Best in Creativity & Design, giudice Azzurra Cesari – Project Manager & Product Development di Cesari & Rinaldi. Best in Contemporary, giudice Lucia Massei – Direttrice Creativa di Alchimia Contemporary Jewellery School di Firenze. Best in Future Jewelry Design, giudice Formlessness.
Inoltre premi speciali saranno riservati ai partecipanti a The FaB e Artistar Jewels. Per The FaB Alessio Boschi premierà i progetti che meglio avranno saputo interpretare la propria tematica di riferimento mentre saranno ben 3 gli ulteriori riconoscimenti a cui potranno ambire gli espositori di Artistar Jewels. Una giuria composta da Donatella Zappieri, Guido Solari, Lucia Massei e dalla storica del gioiello Vanessa Cron selezionerà le tre migliori creazioni esposte, il Premio Assamblage garantirà la partecipazione alla Romanian Jewelry Week, mentre le gallerie internazionali partner della kermesse selezioneranno quali progetti inserire all’interno delle proprie esposizioni.
Due i premi in denaro offerti da Gianni De Benedittis, fondatore e direttore creativo del brand futuroRemoto: il Calibro d’Oro a cui potranno accedere tutti i partecipanti alla seconda edizione della Milano Jewelry Week e il Best Talent riservato a uno degli studenti del Talent Show.
Per godere appieno di un programma così fitto di appuntamenti sarà disponibile una speciale guida (contenente informazioni dettagliate con mappe, itinerari, eventi) realizzata dal team della Milano Jewelry Week. All’interno saranno presenti anche i contributi di 4 voci autorevoli del settore: Donatella Zappieri (Jewelry Business Consultant), Giulia Salini

PRODES ITALIA SRL – via Sansovino, 6 – 20133 Milano – 0039 02 36580208 – http://www.prodesitalia.com
(Jewelry Designer and Coordinator at IED Milano), Grant Mobley (Diamond and Jewelry expert) e Lisa M. Berman (Museum Curator) i quali offriranno una selezione accurata dei loro itinerari must-see di MJW.
Infine, vista la sempre crescente rilevanza dell’omnicanalità sia relativa alla vendita che alla comunicazione, The Diamonds Girl, Champagne Gem e Jewellery Curator, assieme a molti altri influencer, condivideranno la propria esperienza durante i 4 giorni della kermesse.
Il calendario degli eventi sarà consultabile sul sito http://www.milanojewelryweek.com. Verranno inoltre realizzate guide e mappe tematiche che saranno distribuite in occasione della MJW in tutta la città di Milano.
Prodes Italia
L’ideazione, la gestione della comunicazione e il coordinamento degli eventi di Milano Jewelry Week sono a cura del Gruppo Prodes Italia. Operante in tutto il mondo nei settori dell’alta gioielleria, del design, dell’arte e dei vini è ideatore dei progetti Promotedesign.it, Din-Design In, Design For, Artistarjewels.com, Overjewels.com, Huesers Magazine, Bestwinestars.com oltre che responsabile della comunicazione e il coordinamento degli eventi di Lambrate Design District dal 2018.
Instagram: @milanojewelryweek Facebook: @MilanoJewelryWeek Sito: http://www.milanojewelryweek.com
OFFICIAL HASHTAG

Milanojewelryweek2022 #mjw2022

Ufficio Stampa Prodes Italia Press Office
press@prodesitalia.com +39 0236580208

MILANO. LA FIORENTINA A BOTTINO PIENO NELLA PRIMA CONTRO LE MILANISTE. MIJATOVIC E KAJAN STENDONO LE ROSSONERE.

Successo in trasferta per la Fiorentina di mister Panico che supera, al Vismara, 1-3 all’esordio il Milan di Ganz.
Partenza buona delle rossonere pericolose al 3′ sull’asse Mascarello-Thomas.

Servizio: Calcio Femminile Italiano – Foto: Andrea Amato – PhotoAgency

Dopo un altro giro di lancette Mijatovic entra in area di rigore,  e di sinistro sigla il vantaggio viola.
Al quarto d’ora il raddoppio con Kajan abile a vincere una serie di rimpalli in area.
Il Milan prova a scuotersi ma Asllani, al 19′,  e Mascarello, alla mezzora, mancano di precisione.
Quando la prima frazione sembrava chiudersi con ul doppio svantaggio rossonero Mesjasz, in pieno recupero, sbaglia un retropassaggio permettendo a Kajan di triplicare.
Ad inizio ripresa tentativo per Piemonte da una parte e Catena dall’altra con Ganz che prova ad inserire forze fresche.

Al 16′ Ganz bagna con il gol il suo esordio ufficiale in rossonero, dopo aver duettato con Piemonte
Nel quarto d’ora finale Cafferata spara sopra la traversa di Giuliani ma dopo sei di recupero termina 1-3 per una tonica Fiorentina che nei secondi quarantacinque minuti ha limitato le sfuriate rossonere.