Tag: Marijuana

FROSINONE. COLTIVAZIONE DI MARIJUANA, SEQUESTRATE 1400 PIANTINE, UN ARRESTO.

Frosinone: sequestrata serra con 1.400 piante di marijuana, un arresto

perquisizione

Gli agenti della squadra mobile di Frosinone hanno arrestato un uomo al quale sono state sequestrate circa 1.400 piante di marijuana che, una volta immessa sul mercato, avrebbero fruttato almeno 5 milioni di euro.

L’indagine della Squadra mobile ha consentito di individuare un casolare, nelle campagne di una cittadina della provincia frusinate, dove veniva prodotto lo stupefacente.

Gli agenti che hanno fatto irruzione nel seminterrato dell’edificio, attirati da un forte odore, si sono trovati di fronte ad una serra adibita alla coltivazione di canapa indiana con le 1.400 piante in vaso.

La struttura era dotata di un complesso sistema necessario a favorire la crescita delle piante.

Sempre nel seminterrato, sono stati rinvenuti, in più botti, centinaia di litri di fertilizzante e di acqua per l’irrigazione ed in decine di taniche il gasolio necessario al funzionamento del gruppo elettrogeno che serviva la serra.(fonte Polizia di Stato).

CASTELLAZZO BORMIDA. ARRESTATI TRE RAPINATORI E COLTIVATORI DI MARIJUANA. “CROMO E MUSICOTERAPIA PER FARLE CRESCERE MEGLIO”.

Bloccati dai carabinieri dopo una rapina non ricordavano perfettamente il loro indirizzo per un motivo banalissimo: “in casa avevano organizzato una serra con tanto di musica per la musicoterapia per le 200 piantine di marijuana”. La musica fa bene all’anima, al corpo e alle piantine di marija come tutti sappiamo.

I Carabinieri e i militari del nucleo radiomobile di Alessandria hanno bloccato tre persone dopo aver rapinato un supermercato e ferito la guardia addetta alla sicurezza, ma nella successiva perquisizione i militari, nel loro appartamento, hanno trovato una piantagione di marijuana.

I tre rapinatori dopo la rapina al supermercato faticavano a ricordare l’indirizzo di casa, infatti durante la perquisizione in casa di due dei tre fermati, i carabinieri hanno scoperto una piantagione di marijuana con 200 piantine, nutrite e coccolate come bambine, fornite di illuminazione e irrigazione e per farle crescere meglio i due hanno montato un impianto di cromo e musicoterapia: “musica per farle crescere meglio, stimolazione della loro fase vegetativa come spiegano i Carabinieri”.

La serra è stata allestita in una stanza dell’appartamento e rivestita di sughero per creare il microclima adatto e investito in attrezzature 20 mila euro di cui 9 mila per le 30 lampade. (fonte Carabinieri).

VARESE. SERRA E LABORATORIO CON 1.176 PIANTINE DI MARIJUANA.

Varese: sequestrata serra con 1.176 piante di marijuana

Varese serra droga

Gli agenti del commissariato di Gallarate dopo essere venuti a conoscenza che nella zona periferica del comune di Buscate, in provincia di Milano, in un capannone, c’era un laboratorio di produzione di sostanze stupefacenti hanno iniziato ad indagare.

L’attività di controllo e dopo aver perlustrato la zona hanno individuato alcuni possibili obiettivi e l’attenzione degli investigatori si è soffermata su un deposito commerciale a causa dell’insolito movimento di persone.

Il deposito è stato messo sotto controllo, e, dopo alcune ore di appostamento, gli agenti hanno verificato l’attività sospetta di cinque persone.

Il tempo di organizzarsi ed è scattata l’irruzione dei poliziotti dentro al capannone nel quale c’erano tutte e cinque le persone viste durante l’appostamento.

I sospetti si sono rivelati esatti, infatti, nell’immobile gli agenti hanno scoperto due serre dotate di impianto di illuminazione, irrigazione ed aerazione, allestiti per velocizzare la crescita delle 1.176 piante di marijuana al momento dell’irruzione alte più di un metro.

Tra le due serre è stato scoperto un laboratorio equipaggiato di macchinari per l’essiccazione e la lavorazione finale delle piante, trovati 15 chilogrammi di infiorescenze di marijuana, già imbustati e pronti per essere venduti, oltre ad altri 35 chilogrammi di fogliame essiccato.

Il capannone era dotato di un piccolo appartamento, probabile dimora del custode, nel quale è stata rinvenuta una pistola revolver Smith & Wesson carica risultata rubata qualche anno fa.

Le cinque persone sorprese nell’impianto sono state arrestate con l’accusa di illecita produzione e detenzione di sostanze stupefacenti, detenzione abusiva di armi, relativo munizionamento e ricettazione.

Nelle abitazioni di alcuni degli arrestati sono state trovate ulteriori quantità della stessa sostanza stupefacente e materiale per il confezionamento.(fonte Polizia di Stato).

CAGLIARI. POLIZIA DI STATO. LA MASCHERINA SERVIVA PER NASONDERE LA DROGA, DENUNCIATO.

Cagliari: nascondeva la droga nella mascherina, denunciato spacciatore

La mascherina chirurgica normalmente viene usata per proteggersi da eventuali contagi del “coronavirus”, ma qualcuno ha trovato il modo per farne un uso improprio, anzi illegale: nella mascherina a doppio strato per la protezione dal Covid-19 un giovane gambiano nascondeva la droga da spacciare.
Gli uomini della Squadra mobile di Cagliari lo hanno scoperto durante un controllo nell’area di Piazza del Carmine.

La singolare trovata messa in opera da un giovane cittadino del Gambia non è servita per beffare i poliziotti che già lo avevano arrestato nel 2019 e lo hanno arrestato nuovamente per spaccio di droga.

I poliziotti, che lo hanno invitato a indossare la mascherina mentre era intento a chiacchierare seduto su una panchina con due coetanei, hanno notato uno strano rigonfiamento nella mascherina di stoffa.
Da un controllo più approfondito ha scoperto che nella mascherina era stata cucita una tasca che serviva a occultare 8 ovuli di marijuana, 9 grammi, pronti per essere spacciati.
Il giovane gambiano è stato denunciato per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.

ALESSANDRIA. COLTIVAZIONE DI MARIJUANA NEI BOSCHI DI VIGNALE MONFERRATO

Un 48 enne di Vignale Monferrato è stato arrestato dai Carabinieri per un piantagione di marijuana nel bosco vicino casa.

Un uomo di 48 anni di Vignale Monferrato aveva organizzato una piantagione di marijuana con oltre 100 piantine e altre 28 le aveva in casa.

Le indagini sono state condotte dal personale del Nor con il supporto dei carabinieri di Vignale, Ticineto, Pontestura e dei carabinieri forestali di Casale che hanno individuato la piantagione con 100 piante di marijuana in una zona boschiva di Vignale adiacente ad un magazzino in uso al 48 enne.

I militari hanno eseguito una perquisizione nell’abitazione dell’uomo dove sono state trovate altre 28 piante e 150 grammi della stessa sostanza, già suddivisa per la vendita, oltre a due bilancini di precisione e materiale per il confezionamento.

L’uomo, disoccupato e con numerosi precedenti, è stato arrestato per coltivazione e detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente ed è stato poi trasferito nel carcere di Vercelli.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: