Tag: Madre teresa Michel

QUARGNENTO. VIA ALLA CAMPAGNA DI VACCINAZIONE CONTRO IL COVID,

Il comune di Quargnento risulta essere interessato da 12 persone positive al coronavirus mentre nella giornata di domani inizierà la campagna di vaccinazione anti Covid-19 che per primi interesserà gli ospiti e il personale della Casa di Riposo “Madre Teresa Michel” di Quargnento.

La casa di riposo madre Teresa Michel è una delle prime della provincia di Alessandria ad essere interessata dalla campagna di vaccinazione.

Una buona notizia, ma sarà necessario proseguire nel rispetto delle regole di distanziamento, fondamentali per la sicurezza di tutti noi. Intanto con la circolare n.18 l’Istituto Comprensivo “G. Pascoli” ha ufficializzato la ripresa dell’attività didattica in presenza per le seconde e terze classi della scuola secondaria di primo grado dal 7 gennaio 2021, il ripristinato del servizio di trasporto scolastico.

Il Cimitero Comunale seguendo l’orario invernale, da inizio anno, è aperto al pubblico tutti i giorni, dalle ore 07:00 alle ore 18:00.

L’adesione alla campagna vaccinale anti Covid 19 da parte del personale Asl Al di Alessandria è del 80% per personale infermieristico, 84% dei medici mentre il personale amministrativo ha aderito al 70%.

Le persone vaccinate il 12 gennaio sono state 520, 450 il 3 e 505 il 4 gennaio. 

La Asl Al risulta essere sopra la media regionale per vaccinazioni fatte in relazione al totale delle dosi consegnate, 45% rispetto al 30,8% media regionale..

Al Distretto di Alessandria “Luigi Patria” è attivo un nuovo laboratorio attrezzato per le vaccinazioni che si aggiunge ai 5 già operativi.

Le vaccinazioni dei dipendenti Asl e dei medici di famiglia verranno ultimate nei prossimi giorni, che proseguiranno per il personale dei consorzi socioassistenziali, delle associazioni dei trasporti sanitari e dei dipendenti delle strutture private accreditate.

QUARGNENTO. I TEST RAPIDI CONTRADDICONO LA PIATTAFORMA COVID-19 DELLA REGIONE.

La piattaforma dell’Unità di crisi della regione Piemonte ha pubblicato i dati relativi al numero di persone positive al coronavirus nel borgo di Quargento.

Foto archivio Quotidiano on line.

L’Unità di crisi ha denunciato 51 casi positivi a Quargnento, ma il dato pare che sia stato smentito dai tamponi rapidi antigenici effettuati nella Casa di Riposo, che invece avrebbero evidenziato come tutti gli ospiti sono risultati negativi al test mentre si attendono i risultati dei test effettuati sul personale impiegato nella casa di riposo.

LA DICHIARAZIONE DEL SINDACO DI QUARGNENTO DEL 20/11/2020:

I dati presenti sulla piattaforma “Covid-19” della Regione Piemonte quest’oggi fissano a 51 il numero dei soggetti positivi al coronavirus residenti nel nostro Comune: il numero è determinato dall’esito dei tamponi effettuati alle persone entrate in contatto con i soggetti risultati positivi, parzialmente compensati da alcune guarigioni intervenute nel frattempo.

Nel numero sono compresi i 29 ospiti presso la Casa di Riposo che sono risultati negativi ai test rapidi antigenici effettuati in questi giorni, per cui a tendere sarà conseguentemente aggiornato il dato pubblicato sul portale “Covid-19” della Regione.

I tamponi effettuati ai residenti dall’inizio della pandemia (dal marzo scorso) sono complessivamente 314.

Nel nostro paese, come nei comuni limitrofi e nella provincia di Alessandria, il contagio non sembra ancora fermarsi e rimangono pertanto inalterate le preoccupazioni sulla gravità della situazione.

Si dà evidenza che in data odierna il Ministro della Salute ha firmato una nuova ordinanza con la quale viene prorogata la “zona rossa” in Piemonte sino al 3 dicembre p.v.

Siamo consci delle difficoltà che questa situazione ci sta creando e del fatto che dobbiamo necessariamente continuare ad adottare tutte le misure precauzionali.

Pur nella consapevolezza della difficoltà del momento, confidando nel rispetto delle regole fondamentali per la sicurezza di tutti noi, abbiamo ritenuto di accogliere le richieste di alcuni cittadini di poter accedere al Cimitero Comunale al fine di provvedere alla cura ed alla manutenzione dei loculi e delle cappelle.

Il Cimitero Comunale sarà aperto al pubblico, tutti i giorni – dalle ore 08:00 alle ore 14:00 – dal 22 novembre e sino al 31 dicembre 2020.

L’accesso è consentito nel rispetto delle disposizioni previste dal Dpcm per la “zona rossa”.

A tutte le persone che in questo momento stanno combattendo il Covid-19 va l’augurio di pronta guarigione da tutta l’Amministrazione Comunale.

Un cordiale saluto.

Il Sindaco Paola Porzio