Tag: lockdown

GENOVA. POLIZIA DI STATO. INTERRUZIONE DI PUBLICO SERVIZO PER TRE STUDENTI IN DAD.

Genova: organizzavano l’interruzione delle lezioni in Dad, indagati tre giovani

la Polizia postale ha scoperto un gruppetto di studenti che avevano organizzato la sistematica interruzione delle lezioni a distanza, DAD, in molte scuole del territorio nazionale sulle piattaforme informatiche di videocall.

Le indagini dei poliziotti del Compartimento polizia postale di Genova hanno ricostruito la struttura del gruppo, individuandone gli organizzatori ed amministratori, identificando tre ragazzi, di cui uno minorenne, residenti nelle province di Milano e Messina, che facevano parte di gruppi Telegram ed Instagram, creati appositamente con la finalità di disturbare i docenti e provocare la sospensione delle lezioni.

Durante il primo lockdown erano state presentate numerose denunce da parte dei dirigenti scolastici di Istituti di diversi ordine e grado, i cui elementi sono stati messi in comune dagli investigatori per ricostruire le tracce informatiche lasciate dagli autori delle incursioni.

I codici di accesso alle video lezioni erano spesso condivisi dagli stessi studenti, individuati dai poliziotti, che si sentivano al sicuro per l’apparente percezione di anonimato garantito dalle piattaforme social e riuscendo a pianificare attacchi durante le interrogazioni programmate.
Tra i messaggi, erano presenti considerazioni sull’operato delle Forze dell’ordine: “Intanto la Polizia postale non ha tempo da perdere nel cercare di trovarci”.

Tutti gli indagati hanno ammesso le condotte contestate e dovranno ora rispondere dei reati di interruzione di pubblico servizio e accesso abusivo ad un sistema informatico o telematico.

Durante le perquisizioni, eseguite con l’ausilio del Compartimento polizia postale di Milano e della sezione di Messina, con il coordinamento del Servizio polizia postale e delle comunicazioni, sono stati sequestrati computer, tablet e smartphone che verranno analizzati dagli specialisti della Polizia per valutare la posizione degli altri giovani iscritti nelle chat utilizzate per i raid durante le lezioni.

SANREMO. POLIZIA DI STATO. LA BANDA MUSICALE DIRETTA DAL NOVESE MAURIZIO BILLI OSPITE AL FESTIVAL DI SANREMO.

La Banda della Polizia diretta dal Novese Maurizio Billi ospite al Festival di Sanremo

Il 71° Festival della canzone italiana è stata l’occasione per la Banda musicale della Polizia di Stato per suonare sul palco dell’Ariston.

Gli orchestrali dalla Polizia , con i loro brani, hanno portato a Sanremo lo spirito di vicinanza che, durante il lockdown, grazie alla musica ha permesso a milioni di persone di essere #distantimauniti.

La Banda della Polizia di Stato da oltre novant’anni insegna i valori propri del #essercisempre esibendosi sui più importanti palcoscenici mondiali, ma l’esibizione sanremese è stata l’occasione per ringraziare, con la forza delle note musicali, come già fatto l’11 luglio scorso durante il concerto “Grazie a nome di tutti” a piazza del Viminale, tutti coloro che, durante questa pandemia, sono stati e continuano ad essere in prima linea per la salvaguardia della salute dell’intero Paese e per ricordare le vittime del Covid.

La banda musicale a Sanremo

L’invito al Festival ha un ulteriore valore simbolico perché nel 2021 ricorre il 40° anniversario della legge 121 del 1981, che ha determinato il cambiamento del Corpo delle guardie di pubblica sicurezza da corpo militare a forza di Polizia civile ad ordinamento speciale, con la nuova denominazione di Polizia di Stato.

La riforma ha garantito parità di carriera alle donne poliziotto e ha evidenziato la mission più profonda dell’istituzione: essere al servizio del cittadino.

La banda musicale a Sanremo

La Banda musicale, diretta dal maestro Maurizio Billi, ha suonato la prima sera della manifestazione canora ed eseguito un medley musicale, omaggio ai musicisti Astor Piazzolla, di cui ricorrono i 100 anni dalla nascita, e Carlos Gardel.

Con i musicisti della Polizia sono saliti sul palco il sassofonista Stefano Di Battista e la violinista Olga Zakharova. (Video esibizione)

Nel corso degli eventi legati al Festival sono state premiate le due canzoni vincitrici dell’11^ edizione di “Musica contro le mafie”, promossa dall’associazione di don Luigi Ciotti “Libera”, che da 3 anni ha il sostegno e la collaborazione anche della Polizia di Stato attraverso la rivista PoliziaModerna.

Quest’anno tra i giudici, e promotore delle canzoni in gara, c’è il maestro vice direttore della Banda musicale della Polizia, Roberto Granata.


La premiazione è avvenuta da “Casa Sanremo” presso il Palafiori della città ligure ed è stato possibile seguire la diretta collegandosi sul sito www.casasanremo.it.

QUARGNENTO. PROVINCIA DI ALESSANDRIA TRA LOCKDOWN E NEVE A BASSA QUOTA.

PROVINCIA DI ALESSANDRIA. I primi disagi a causa dell’abbondante nevicata sulla provincia di Alessandria e che, secondo le previsioni Arpa, si dovrebbe esaurire nella mattinata di lunedì 28 dicembre.

Per l’emergenza neve in provincia di Alessandria la Protezione Civile ha lanciato un allerta meteo arancione anche se la situazione dovrebbe migliorare dalla tarda mattinata fino a sera.  

Trenitalia ha comunicato di aver attivato il piano di emergenza per neve e gelo che ha portato alla cancellazione e rimodulazione del traffico ferroviario per la giornata di lunedì 28 dicembre, ma le cancellazioni non coinvolgono i treni a Lunga Percorrenza.

Intanto sulle strade della provincia i disagi sono stati numerosi e questa mattina Autostrade per L’Italia ha comunicato che, in accordo con la Polizia Stradale, per agevolare le operazioni dei mezzi antineve, vige il divieto temporaneo di accesso ai mezzi con massa complessiva oltre le 7,5 tonnellate in entrambe le direzioni su: A26 Genova Voltri-Gravellona Toce tra il Bivio per la A10 Genova-Savona e la Diramazione Predosa-Bettole; A7 Milano-Genova tra Serravalle Scrivia e Genova Bolzaneto verso Genova e tra il bivio per la A12 e Serravalle Scrivia verso Milano e regolazione traffico per tutti i veicoli tra la Diramazione Predosa-Bettole e Serravalle verso Genova.

Le condizioni meteo dovrebbero migliorare, ma intanto per evitare eventuali incidenti provocati dall’abbondante nevicata della notte la Protezione Civile della provincia di Alessandria ha pubblicato un vademecum con i consigli utili su come fronteggiare l’emergenza neve e non esporsi ai rischi:

  • Evitare di prendere l’auto quando nevica perché ridurre il traffico contribuisce a ridurre i disagi.
  • Moderare la velocità, aumenta la distanza di sicurezza e tenere accesi i fari per essere visibili.
  • Tenere sempre a bordo dell’auto le catene da neve se non sono stati montati pneumatici invernali.
  • Non utilizzare motociclette, motocicli, biciclette e monopattini per evitare cadute rovinose.
  • Scarpe adeguate e fare molta attenzione quando si cammina su strade e marciapiedi ghiacciati.
  • Attenzione agli accumuli di ghiaccio e neve sui tetti che potrebbero staccarsi improvvisamente o provocarne il crollo.

Il maltempo e il repentino abbassamento della temperatura, accompagnato da gelate mattutine, sta mettendo a rischio verdure e ortaggi coltivati all’aperto. L’allarme è stato lanciato da Coldiretti Alessandria a causa dell’ondata di maltempo sulla provincia. Le zone maggiormente coinvolte dai disagi del maltempo la Valle Scrivia, Val Borbera, Val Curone e nel Tortonese dove sono anche previsti disagi con possibile interruzione della viabilità e dei servizi.

Le condizioni meteo averse hanno convinto la direzione del Serravalle Designer Outlet di chiudere il centro lunedì 28 dicembre.