Tag: lega pro

ALESSANDRIA. JUVENTUS U23 1 FERALPISALO’ 0. I BIANCONERI VINCONO, MA SPRECANO, MA SPRECANO MOLTISSIMO E RISCHIANO LA RIMONTA.

Servizio Giuseppe Amato/Quotidiano on line

Fotoservizo Andrea Amato/PhotoAgency

http://www.photoagency-quotidianoonline.com


la gara valida per la 24^ giornata, di ritorno, di Lega Pro Juventus U23 Feralpisalò si disputa sul campo dello stadio Giuseppe Moccagatta di Alessandria.

Le formazioni in campo

Juventus U23: Israel, Leo, De Winter, Anzolin, Soule Malvano, Brighenti, Poli, Zuelli, Iocolano, Miretti, Akè

All. Zauli lamberto

Feralpisalò: De Lucia, Bergonzi, Pisano, Baccheti, Di Molfetta, Spagnoli, Guerra, Corrado, Carraro, Libera Hegheligiu, Balestrero

All. Stefano vecchi

Direttore di gara Giaccaglia filippo di Jesi

Il fischi odi inizio alle 14,30 affidato al Feralpisalò e Juventus che attacca dalla destra della tribuna.

Primo minuto do gioco e prima occasione per la Juventus che con Brighenti che entrato in area prova il tiro, bloccato facilmente da De Lucia.

Il ritmo di gioco dei primi minuti di gara sono molto sostenuti, per il momento è la Juventus a imporre il gioco al Feralpisalò, ma tre tiri in porta nei primi 7 minuti di gioco non hanno sbloccato il risultato di parità.

I primi 15 minuti di gioco sono trascorsi senza che le due formazioni in campo siano riuscite a sbloccare il risultato, la Juventus ha imposto il gioco e il possesso palla mentre il Feralpisalò nella prima fase di gioco non ha costruito alcuna azione in attacco e a parte un piccolissimo inciso al 13° non ha mai impensierito Israel.

L’intensità della partita è sempre altissima e dopo i primi minuti il Feralpisalò ha cambiato strategia, ha aumentato il ritmo del gioco e sempre più spesso e con più incisività si porta in attacco per mettere pressione alla difesa bianconera.

I capovolgimenti di fronte sono veloci, ma al 30° sono di nuovo i bianconeri ad essere protagonisti in campo con qualche sbavatura nella finalizzazione del gioco.

Balestrero al 33°, solo davanti a Israel, prova a girare di testa, ma la palla si impenna sulla traversa.

Al 34° Akè al termine di una azione convulsa nell’area di rigore del Feralpisalò ha depositato in rete un passaggio sulla linea di porta.

Juventus 1 Feralpisalò 0

Il feralpisalò ha reagito al goal sfiorando il pareggio con una incornata di Di Molfetta, troppo centrale per Israel.

Sugli sviluppi di un corner due giocatori della Juventus sono rimasti a terra, per i quali è stato richiesto l’intervento medico mentre i giocatori del Feralpisalò reclamano un calcio di rigore. Il direttore di gara non ha ravvisato alcun fallo e non concede la massima punizione.

Fuori De Winter per infortunio entra Riccio.

Giallo per Pisano al 45° per un fallo su Brighenti colpito da dietro alla testa.

Il primo tempo finisce con il punteggio a favore dei bianconeri.

Secondo tempo.

Balestrero fuori Guidetti in campo nell’avvio del secondo tempo peril Feralpisalò.

La ripresa della partita ha sostituito l’agonismo con il nervosismo, il Feralpisalò al 9° minuto prova il tiro da fuori area, alto sulla traversa.

Al 13° i bianconeri perdono palla al centro campo e offrono al Feralpisalò l’opportunità di innescare un contropiede terminato con un tiro insidiosissimo che ha obbligato Israel ad intervenire sul secondo palo.

Il Feralpisalò durante i primi 20 minuti fi gioco ha cambiato marcia e prosegue con azioni prolungate a ridosso dell’area bianconera.

Feralpisalò fuori Spagnoli e dentro Luppi

Juventus sostituisce Brighenti entra Cudrig, fuori Soule entra Compagnon

Al 28° è di nuovo la Juventus protagonista e il Feralpisalò guadagna un altro giallo per fallo su Compagnon lanciato in area palla al piede.

Compagnon si incarica del tiro che infrange sulla barriera.

Feralpisalò sostituisce Libera per Castorani e Di Molfetta per Miracoli.

I goal mancati per le due formazioni prima il palo ha negato il pareggio al Feralipisalò e sul contropiede due occasioni per i bianconeri con Compagnon che si è visto respingere il tiro da De Lucia e poi il rimpallo stoppato perfettamente da Mirelli viene spedito lontanissimo dalla porta.

Girandola di sostituzioni per le due formazioni.

Fuochi e fiamme nel finale di partita,. La gara in questa fase non conosce soluzioni di continuità da parte dei entrambe le formazioni: Feralpisalò decisa a recuperare lo svantaggio di una rete attacca l’area bianconera con tutta la squadra, la Juventus risponde con la squadra schierata a difesa della sua area di rigore.

I minuti di recupero convulsi, non esistono più gli schemi ed in questa situazione si concretizza l’ennesimo goal mancato da parte della formazione bianconera che con il 27, Cudrig, messo fuori causa De Lucia e a porta vuota e riuscito a mancare la rete del raddoppio.

La partita finisce con il risultato di 1 rete a 0 a favore della Juventus e il direttore di gara che estrae il cartellino rosso.



  • Articolo

ALESSANDRIA. GRIGI E’ FINALE! UNA TOSTA ALBINOLEFFE CADE NEL SECONDO TEMPO SUPPLEMENTARE.

Arrighini sempre più uomo playoff, Stanco regala la finale.

Foto Andrea Amato-PhotoAgency

Una partita tosta e giocata fino all’ultimo secondo, l’Albinoleffe ha la possibilità di rubare la gloria ai grigi, ma alla fine Stanco dal nulla impatta di testa e fa esplodere il Moccagatta.

 2-2 contro l’Albinoleffe e accesso alla finale playoff. Per superare la squadra di mister Zaffaroni, che si conferma una squadra compatta e tosta ”ammazza grandi” servono i tempi supplementari, che si sblocca in maglia grigia e regala ai mille del “Moccagatta” la gioia di un gol pesantissimo e definitivo. 

I Grigi prendono subito il controllo della gara e vanno al tiro con Casarini e Arrighini, senza però inquadrare lo specchio della porta. L’Albinoleffe fatica a rendersi pericolosa, ma al 28′ alla prima occasione passa in vantaggio: Il pallone arriva a Gelli, che si accentra e serve Gabbianelli, che dal limite dell’area lascia partire la conclusione sotto all’incrocio, imprendibile per Pisseri. La reazione dell’Alessandria con Di Gennaro che chiama in causa Savini, con una grande parata salva il risultato. Il primo tempo finisce sull’1 a 0 per gli ospiti.

In avvio di ripresa i Grigi riprendono il pallino del gioco e al 53′ trovano il gol del pari, la palla arriva ad Arrighini, che di destro non lascia scampo a Savini per il suo terzo gol consecutivo in questi playoff. Il risultato torna sul pari con vantaggio grigio. Gli ospiti premono sull’acceleratore, i Grigi riescono a difendersi con qualche difficoltà e l’Albinoleffe riesce a trovare il gol ancora con Gelli, che davanti alla porta ha gioco facile nel battere Pisseri. Nel finale i Grigi non riescono a finalizzare e dopo tre minuti di recupero si va ai tempi supplementari.

Nel primo supplementare, la prima azione dell’Albinoleffe la porta vicinissima al gol, con la conclusione di Manconi che sfiora il palo alla sinistra di Pisseri. Gli ospiti provano a pressare conquistando un paio di calci d’angolo, la guardia difensiva fa un buon lavoro e allontana, mentre l’Alessandria si rende pericolosa nel finale con Eusepi che in un primo tentativo in girata non trova lo specchio della porta è poi di testa colpisce la parte alta della traversa.