Tag: Judo olimpic Asti a.s.d.

ASTI. IL JUDO DI ASTI PERDE LA SUA PRESIDENTE, ADELE MANFREDDA PROMIS, IMPEGNATA DA OLTRE 50 ANNI E FIGURA DI RIFERIMENTO DI GENERAZIONI DI JUDOKA.

Il mondo dello sport astigiano perde una figura storica, il riferimento per intere generazioni di judoka astigiani, la presidente Judo Olimpic Asti a.s.d.

Nella foto Gianni Balladelli e Adele Promis durante una pausa in palestra.

Lea signora Adele Manfredda Promis, madre di Luciana e Maria Teresa, er stat insignita della Stella di bronzo Coni per meriti sportivi, ed era anche nonna della plurimedagliata Silvia Pellitteri

Adele Manfredda Promis è stata presidentessa del Judo Olimpic Asti a.s.d. dalla fondazione nel 2006.

Donna impegnata e praticante fin da giovane di sport come la ginnastica artistica e nello sci si è appassionata al Judo verso la fine degli anni ’60 per seguire le figlie Luciana, Maria Teresa e il figlio minore Sergio impegnati in questa attività sportiva sotto la supervisione del maestro, maresciallo maggiore dell’esercito italiano, Franco Balladelli, figura storica del judo astigiano, che praticava dal 1955 nell’esercito e primo maestro di asti ad allenare i ragazzi e gli adulti che si avvicinavano a questo oltre ad essere istruttore di difesa personale degli genti della Polizia di Stato.

La signora Adele ha coltivato questa passione e l’interesse per l’attività agonistica fino a diventare presidente di giuria e in seguito, dopo aver svolto ruoli tecnici ha accettato l’incarico di presidente di giuria nazionale benemerito, che non ha mai abbandonato, neppure quando le due figlie ed il figlio hanno deciso di porre fine all’attività sportiva.

Adele non ha voluto abbandonare la sua attività nel judo diventando, nella metà degli anni ‘80, presidente della sezione judo della Polisportiva Cassa di Risparmio di Asti,  nel 2006 ha assunto la presidenza del Judo Olimpic Asti a.s.d. e ottenendo la Stella di Bronzo Coni per meriti sportivi.

Una passione, vissuta come il primo amore della vita, per il judo, che è stata tramandata di generazione in generazione, fino alla nipote Silvia Pellitteri, figlia di Luciana, componente della nazionale italiana di judo, medaglia d’argento agli Europei 2019 e vincitrice di molti tornei.

Gianni Balladelli, figlio del M° Franco, scomparso nel settembre 2007, maestro di judo ha voluto sottolineare che: “Nonostante il trascorrere degli anni non ha mai fatto mancare la sua presenza al Memorial intitolato a mio padre, con il quale ha collaborato per molti anni. Ci teneva moltissimo a partecipare e fare il suo discorso motivazionale agli atleti presenti. Per noi è una grandissima perdita, ma rimarrà sempre la nostra presidente”.

Domani nel pomeriggio si svolgeranno i funerali di Adele Mafredda Promis.

La redazione del Quotidiano on line e il Direttore Responsabile, Giuseppe Amato, si uniscono al dolore della famiglia e al cordoglio degli amici e conoscenti.