Tag: Italia

METEOAM. PREVISIONI DEL TEMPO DELLA PROSSIMA SETTIMANA.

ROMA. TEMPO PREVISTO SULL’ITALIA PER DOPODOMANI, LUNEDI’ 09 GENNAIO 2023, E

PER I SUCCESSIVI QUATTRO GIORNI

LUNEDI’ 09/01/23:

NORD:

-INIZIO GIORNATA ALL’INSEGNA DELLA NUVOLOSITA’ ESTESA E CON

PRECIPITAZIONI SU ARCO ALPINO, RESTANTE TRIVENETO ED EMILIA-ROMAGNA,

MA GIA’ NEL CORSO DELLA MATTINATA AMPI RASSERENAMENTI INTERESSERANNO

LE REGIONI PIU’ OCCIDENTALI PER POI ESTENDERSI AL RESTANTE

SETTENTRIONE CON L’ECCEZIONE DELLA VALLE D’AOSTA DOVE LA NUVOLOSITA’

SARA’ PERSISTENTE ED ASSOCIATA A NEVICATE, SPECIE IN SERATA.

QUOTA NEVE IN CALO SERALE FINO A 500-700 METRI.

CENTRO E SARDEGNA:

-MALTEMPO IN TRASFERIMENTO DA TOSCANA E SARDEGNA ALLE ALTRE REGIONI

CON PRECIPITAZIONI IN PREVALENZA TEMPORALESCHE SU LAZIO E PARTE

MERIDIONALE DELL’UMBRIA.

NEL POMERIGGIO AMPI RASSERENAMENTI AD ECCEZIONE DI QUALCHE RESIDUO

ADDENSAMENTO SULLE AREE APPENNINICHE E SU SARDEGNA SETTENTRIONALE

SULLE QUALI AREE SARANNO ANCORA PROBABILI DEBOLI ROVESCI.

SUD E SICILIA:

-SENSIBILE PEGGIORAMENTO DELLE CONDIZIONI DEL TEMPO SU TUTTE LE

REGIONI CON NUBI IN INTENSIFICAZIONE OVUNQUE ASSOCIATE A

PRECIPITAZIONI CHE SARANNO MENO PROBABILI SULLE AREE COSTIERE

MOLISANE ED INTENSE, IN PREVALENZA TEMPORALESCHE, SULLE AREE

TIRRENICHE PENINSULARI.

TEMPERATURE:

-MINIME IN AUMENTO SU VALLE D’AOSTA, TRIVENETO, ROMAGNA, CENTRO SUD

PENINSULARE E SARDEGNA;

STAZIONARIE SUL RESTO DEL PAESE.

-MASSIME IN LIEVE AUMENTO AL NORD, BASSO LAZIO, ABRUZZO, CAMPANIA,

MOLISE E PUGLIA GARGANICA;

IN CALO SU ROMAGNA, SARDEGNA, RESTANTE PUGLIA, CALABRIA E SICILIA;

SENZA VARIAZIONI DI RILIEVO SULLE RIMANENTI AREE.

VENTI:

-FORTI MERDIONALI SU PUGLIA;

-FORTI CON RINFORZI FINO DI BURRASCA AL CENTRO SUD;

-DA DEBOLI A MODERATI SETTENTRONALI SULLE RESTANTI REGIONI.

MARI:

– DA MOLTO MOSSI AD AGITATI I MARI INTORNO ALLA SARDEGNA E MAR

LIGURE;

– DA MOSSI A MOLTO MOSSI GLI ALTRI MARI.

MARTEDI’ 10/01/23:

-AL MERIDIONE ANCORA TEMPO INSTABILE FINO AL POMERIGGIO CON NUBI E

FENOMENI MA CON TENDENZA A SUCCESSIVO GENERALE MIGLIORAMENTO.

ADDENSAMENTI NUVOLOSI SU VALLE D’AOSTA CON QUALCHE DEBOLE NEVICATA E

PREVALENZA DI CIELO SERENO SUL RESTO DELLA PENISOLA.

A FINE GIORNATA NUBI IN AUMENTO SULLA SARDEGNA.

MERCOLEDI’ 11/01/23:

-NUOVO MODESTO DISTURBOI SULLE REGIONI SETTENTRIONALI CON DEBOLI

PRECIPITAZIONI ASSOCIATE ED ESTESA INNOCUA NUVOLOSITA’ SULLE RESTANTI

REGIONI, PIU’ COMPATTGE SULLE DUE ISOLE MAGGIORI.

GIOVEDI’ 12/01/23 E VENERDI’ 13/01/23:

GIOVEDI:

ANNUVOLAMENTI SU ARCO ALPINIO E SETTORI TIRRENICO DI SICILIA E

CALABRIA CON POSSIBILI FENOMENI.

PREVALENZA DI CIELO SERNEO O AL PIU’ VELATO ALTROVE.

VENERDI:

NUBI IN AUMENTO SU GRAN PARTE DEL PAESE.

ROMA. CAPODANNO 2022/23 I DATI DELLA POLIZIA DI STATO.

Capodanno 2023: i dati

 

Botti capodanno

L’esplosione di prodotti pirotecnici per i festeggiamenti di Capodanno, anche quest’anno, in alcuni casi ha provocato gravi conseguenze alla salute.

I dati relativi agli incidenti che si sono verificati durante i festeggiamenti di Capodanno 2023, per il secondo anno consecutivo, non hanno registrato nessun episodio mortale.

In calo il dato dei feriti gravi con prognosi superiore ai 40 giorni, passati da 14 a 11, mentre il dato dei feriti con prognosi inferiore ai 40 giorni si presenta in crescita.

dati 2023Il dato complessivo relativo ai feriti, 180 di cui 48 ricoverati, evidenzia un incremento rispetto al 2022 in cui i feriti erano 124 di cui 31 ricoverati.

dati 2023

Sono state 35 le persone arrestate e 273 quelle denunciate.

I ferimenti da arma da fuoco sono stati 11 (lo scorso anno erano 10).

     a Roma,  un 17enne ha riportato lesioni alla mano destra con prognosi di 25 giorni, a causa dell’esplosione di un petardo.

•     a Napoli, un 26enne è stato trasportato in ospedale per la perdita di un dito della mano causata dall’esplosione di un petardo raccolto in strada, prognosi di 20 giorni.

•      a Milano, un 21enne ha riportato la semi-amputazione di tre dita di una mano a causa dello scoppio di un petardo.

•      a Vercelli, una donna ha riportato l’amputazione di un dito a causa dello scoppio di un petardo con una prognosi di 40 giorni.

      a Ugento, in provincia di Lecce,  un 80enne è stato trasportato in ospedale, in pericolo di vita, a seguito delle lesioni causate dallo scoppio di un petardo. L’uomo è stato ricoverato per un’emorragia cerebrale.

      a Taranto, un minore di 10 anni ha subito l’amputazione della mano sinistra a causa di un petardo raccolto da terra ed tuttora ricoverato in prognosi riservata.

•      a Reggio Calabria, un 40enne pregiudicato è stato attinto da un proiettile vagante presso la propria abitazione ed è tuttora ricoverato in prognosi riservata.

dati 2023

Risultati dei controlli:

Nel corso dei controlli previsti dai servizi di prevenzione sono stati sequestrati 73.220 chilogrammi di prodotti pirotecnici e 1.818 chili di polvere da sparo. Inoltre sono state sequestrate 8 armi comuni da sparo e 11.953 munizioni. Sequestrati 1.785.815 parti di articoli pirotecnici di varia natura e 583 lanciarazzi.(Polizia di Stato).

ROMA. QATARGATE, FORNITURE DI GAS A RISCHIO PER L’ITALIA.

Roma. Le recenti inchieste di corruzione che hanno coinvolto i parlamentari Europei stanno producendo effetti dannosi per l’economia Europea e Italiana. Doha dopo l’allontanamento degli emissari del Qatar dai palazzi del parlamento ha minacciato l’Ue di ritorsioni e l’Italiapotrebbe essere il partner più a rischio con 10 miliardi di metri cubi: “Niente gas alla Ue”.

Le conseguenze negative della guerra in Ucraina sulla fornitura di gas russo, la conseguente crisi energetica che sta mettendo in difficoltà l’economia europea e ora la scure sulle forniture dal Qatar dopo l’inchiesta avviata a Bruxelles su alcuni casi di europarlamentari corrotti dal governo di Doha.

La crisi politica tra l’Ue e il Qatar si sta ripercuotendo sui rapporti commerciali e mettere in forse le forniture di gas naturale in arrivo dal Golfo.

Risorse necessarie per fare fronte all’inverno 2023/24 in sostituzione delle importazioni dlla Russia per un complessivo di 155 miliardi di metri cubi e che dovrebero essere azzerate la prossima primavera.

L’incidente diplomatico scatenato dal divieto di entrare nei palazzi dell’Europarlamento,decretato da Bruxelles, nei confronti degli emissari del Qatar.

La reazione di Doha è stata immediata e tramite fonti diplomatiche, in una nota diffusa dai microfoni di Al Mayadeen, emittente tv panaraba con sede a Beirut, hanno respinto le accuse:”Respingiamo con fermezza le accuse di cattiva condotta rivolte contro il Qatar che lo vedrebbero coinvolto nello scandalo di corruzione che ha travolto il Parlamento europeo”.

Per giungere alla minaccia dell’impatto negativo, sempre secondo le dichiarazioni alla televisione libanese, delle relazioni commerciali tra Ue e Qatar: “Le restrizioni discriminatorie, che limitano il dialogo e la cooperazione con il Qatar prima della fine delle indagini, influenzeranno negativamente la cooperazione nonché i colloqui in corso sulla carenza di energia e sulla sicurezza globale”.

Il Qatar senza mezzi termini ha spiegato che potrebbero non dare alla Ue il gas di cui l’Europa ha estremo bisogno e che il paese arabo ha promesso per i prossimi anni.

Le forniture di gas dal Qatar, però non sono sufficienti a mettere in sicurezza l’economia europea che non vuole più dipendere da Vladimir Putin con conseguenti dannoi per l’Italia che dal Qatar ha ricevuto il 10% del suo fabbisogno nel corso del 2021, con aumento presunto del 13-14% alla fine del 2022.

Le forniture di gas alla Ue in arrivo dal Golfo sotto forma di Gnl (il gas naturale liquefatto) non superano il 15% delle esportazioni totali di Doha.

I paesi privilegiati per le esportazioni di gas di Doha son asiatici e la rotta del 70% del gas estratto viene dirottato verso l’Asia con cui il Qatar ha contratti di lungo periodo, tempi necessari per sostenere la crescita delle economie emergenti dell’area a partire dall Cina con cui a inizio 2022 il Qatar ha chiuso un contratto di fornitura per 27 anni, il più lungo mai firmato prima.

Il paese arabo ricordiamo che ospita la più grande base area americana del mondo, ma il Qatar ha espresso la sua intenzione di aumentare i trasferimenti verso l’Europa e tutto a maggior ragione dopo l’aggressione di Mosca all’Ucraina. Una grande occasione per rubare quote di mercato a Gazprom, il colosso energetico che fino all’anno scorso ha garantito gas a basso prezzo ai Paesi della Ue.

L’intenzione del Qatar di espandersi in Europa è palese e il contratto di 15 anni appena sottoscritto con la Germania ne sono la conferma. Forniture di 2,8 miliardi di metri cubi all’anno.

La fornitura alla Germania potrebbe dare solo l’impressione di un tentativo di aggressione al mercato Ue, considerandoi che il fabbisogno tedesco si aggira sui 55 miliardi annui, ma questo non è che un primo passo in attesa che la Germania potenzi le sue infrastrutture.  

Berlino che inaugurerà i suoi primi due rigassificatori sul Baltico alla fine di gennaio nonostante che il Gnl arriverà solo nel 2026, quando entrerà in funzione il grande impianto a terra per il trattamento del gas liquefatto.

Il Qatar ha annunciato che intende aumentare del 60% le estrazioni di gas entro il 2030 per raddoppiare l’export verso l’Europa nel triennio 2025-27 e tornare a essere il primo produttore al mondo di Gnl, primato passato nel 2022 agli Usa.

Il Qatargate potrebbe interferire nei rapporti commerciali con la Ue e quello che sta accadendo potrebbe essere visto come una di avvertimento per non mettere in crisi gli accordi presi tra i due continenti.

ALESSANDRIA ADERISCE AL “GIRETTO D’ITALA” ORGANIZZATO DA LEGAMBIENTE.

Alessandria aderisce al “Giretto d’Italia” l’iniziativa di Legambiente

Venerdì 16 settembre 2022 in occasione della  Settimana Europea della Mobilità Sostenibile (European Mobility Week, dal 16 al 22 settembre) anche Alessandria prenderà parte  a “Il Giretto d’Italia”, manifestazione promossa da Legambiente.

L’iniziativa è una gara tesa a promuovere gli spostamenti casa-lavoro e/o casa-scuola effettuandoli  in

bicicletta o con l’utilizzo di altri mezzi di micromobilità elettrica (monopattini elettrici, monowheel,

E-bike, motorini elettrici, hoverboard, segway).

Partecipare è semplice, basta recarsi al lavoro o a scuola utilizzando uno dei mezzi sopra indicati, passando in uno dei check point previsti nelle città aderenti al progetto al fine di effettuare il conteggio di coloro che hanno scelto, proprio il 16 settembre,  questi mezzi sostenibili per raggiungere il lavoro o la scuola.

Il Giretto d’Italia è un’iniziativa di Legambiente realizzata in collaborazione con Euromobility.

È una proposta indirizzata ai comuni italiani, ai Mobility Manager di enti e imprese, alle

associazioni e a tutti i cittadini interessati. L’obiettivo è la promozione della bici e della mobilità

sostenibile in generale, e quindi anche dell’utilizzo di mezzi alternativi.

Anche il Comune di Alessandria prenderà parte venerdì mattina a questa iniziativa invitando tutti, a partire dai propri  dipendenti ad utilizzare la bicicletta o altri mezzi di micromobilità per recarsi al lavoro, passando dall’apposito check point istituito  proprio all’ingresso del Palazzo Comunale dalle ore 7 alle ore 9 per effettuare il conteggio degli aderenti e partecipare a questa gara.

Sarà vincitrice della sfida la città che totalizzerà, nel periodo di monitoraggio, il maggior numero di spostamenti, e quindi di passaggi, effettuati con mezzi di mobilità sostenibile alternativi.

Per altre informazioni su questo campionato urbano della ciclabilità è consultabile il sitohttps://www.legambiente.it/campagna/giretto-ditalia/

MILANO. LE AZZURRE APPLAUDITE IN AEROPORTO

Azzurre accolte in trionfo da alcuni tifosi presenti a Malpensa.

IL VIDEO DELL’ARRIVO:

Un Europeo con tanto rammarico, ma i tifosi vogliono bene a questa nazionale, vogliono bene a questa azzurre che da 40 giorni erano in ritiro per il torneo.

Questa sera l’arrivo a Malpensa, dove ad aspettare c’erano numerosi tifosi azzurri, ad accompagnarle un lungo applauso.