Tag: furto in abitazione

ITALIA. TRUFFE AGLI ANZIANI, IN CASA CON FALSI TAMPONI COVID.

Si presentano con tesserini e divise di Croce rossa, Protezione civile, aziende sanitarie, impiegati del comune, e si offrono di eseguire, gratuitamente, il tampone per l’accertamento della positività al Covid-19; in realtà si tratta di truffatori che cercano di introdursi in casa per razziare tutto il denaro e gli oggetti preziosi che trovano.

I bersagli preferiti di questi criminali sono prevalentemente persone anziane che vivono sole, spesso più vulnerabili e propense a dare fiducia agli sconosciuti.

Naturalmente sia le tessere di riconoscimento che le divise sono falsi, anche se a volte sono proprio le stesse ma rubate dai magazzini dei vari enti.

Bisogna fare molta attenzione e ricordare che non esistono medici o altre persone incaricate di fare controlli porta a porta senza una campagna preventiva di comunicazione; in caso di dubbi è necessario contattare subito le Forze dell’ordine.

Per questo la polizia di stato ha ideato uno spot che mette in guardia tutti da questa nuova forma di truffa.

Ognuno deve sensibilizzare i propri familiari anziani, informandoli su questo genere di raggiri e altri stratagemmi messi in atto dai malviventi per raggiungere lo scopo di introdursi nelle abitazioni.

Alcuni esempi sono quelli del falso incidente al figlio o al nipote, oppure il pagamento di una cauzione per il loro arresto, dei falsi tecnici di acqua, luce o gas, assistenti sociali o incaricati dell’Inps, oppure finti inviati a domicilio a riscuotere bollette delle utenze.

Purtroppo questi reati sono molto diffusi, ma il numero delle denunce è decisamente inferiore a quello dei crimini subiti dagli anziani che, spesso, si tengono il segreto e non confessano, nemmeno ai loro cari, ciò che hanno subito.

Questo avviene per vergogna o paura di essere giudicati. Ma bisogna superare questa seconda vittimizzazione e invitare a denunciare ricordando ai nostri familiari, che non sono soli.

La polizia invita a far sentire meno soli anche i vicini e conoscenti con tante primavere sulle sulle spalle, creando una rete solidale che metta in guardia chiunque da questi gesti criminali.

ROMA. POLIZIA DI STATO. ATTENZIONE AL FALSO VOLANTINO INTESTATO AL MINISTERO DELL’INTERNO.

Sicurezza: falso volantino intestato al ministero dell’Interno

Falso volantino intestato ministero dell'Interno

Truffatori e topi di alloggio stanno diffondendo un falso volantino intestato al Ministero dell’Interno in cui si invitano i condomini non residenti ad abbandonare le proprie abitazioni pena una multa salata a seguito dell’attivtà di controllo delle forze dell’ordine.

Il falso volantino è scritto su carta intestata del “Ministero dell’Interno-Dipartimento della Pubblica Sicurezza”, con il logo della Repubblica Italiana.

Il falso volantino è stato trovato affisso negli androni dei palazzi e sui muri dei quartieri nel quale invita eventuali non residenti degli stabili a lasciare le abitazioni che li ospitano, per rientrare nel proprio domicilio di residenza, perché sarebbe in corso l’attività di controllo delle autorità.

Riporta anche l’obbligo di presentare, a richiesta, la documentazione di affitto della casa e i propri documenti con foto.

La Polizia di Stato ha invitato tutti a fare molta attenzione perché sicuramente si tratta della mossa di qualche malintenzionato per entrare indisturbato nelle le case in questo periodo di emergenza per covid_19.

Chiunque si imbatta in simili volantini è pregato di segnalarne la presenza alle Forze di polizia e di non seguire le indicazioni in essi contenute.