Tag: ferimento

PISA. DUE MINORI IN ARRESTO PER RAPINA.

Pisa: arrestati due minori per rapina

operazione

Gli agenti della Polizia di Stato hanno rintracciato e arrestato, nella stazione ferroviaria di Pisa, due 17enni per i reati di tentata rapina aggravata, lesioni aggravate e rapina consumata.

Il ferimento di un ragazzo di 17 anni, raggiunto da una coltellata, in pieno giorno in seguito al tentativo di rapinargli il portafogli ha fatto scattare le indagini della Squadra mobile pisana, che sono riusciti a ricostruire l’azione criminale e grazie alla descrizione degli aggressori da parte della vittima e alle immagini registrate dalle telecamere di video sorveglianza li hanno bloccati qualche ora dopo.

I giovani rapinatori, membri di una baby gang livornese, ma frequentatori del pisano, sono stati rintracciati dagli agenti nella stazione ferroviaria di Pisa e durante la perquisizione uno di loro è stato trovato in possesso di un coltello.

I due sono stati così denunciati alla Procura dei Minori.

Le indagini condotte sui profili social dei due hanno consentito di ricostruire un secondo episodio delittuoso avvenuto la notte dello scorso 28 agosto in piazza Garibaldi dove ad essere derubato del cellulare e picchiato, era stato un 21enne.

Ad incastrare i due baby rapinatori l’analisi delle immagini delle telecamere, le dichiarazioni della vittima e di altri testimoni e, inoltre, una maglietta con il nome di un noto calciatore che uno dei due rapinatori indossava quella sera e presente anche nelle foto sui social.

La raccolta di tutti questi elementi di prova e il pericolo di reiterazione del reato hanno indotto il Gip del Tribunale per i minorenni di Firenze ad emettere l’ordinanza di custodia cautelare in carcere a carico dei due.(fonte Polizia di Stato).

ASTI. PREGIUDICATO FERITO ALLE GAMBE PER UN REGOLAMENTO DI CONTI.

Un pregiudicato di Asti, 35 anni, è stato ferito alle gambe mentre era intento a mangiare un panino al chiosco fra via Maggiora e corso Alessandria, immediata periferia della città.

I carabinieri stanno indagando sul ferimento di un uomo dopo aver ricevuto una telefonata che segnalava l’esplosione di alcuni colpi d’arma da fuoco da via Maggiora vicino all’incrocio con corso Alessandria alle 5,30 del mattino.

La vittima dell’agguato è un uomo di 35 anni, astigiano, domiciliato in città e noto alle forze dell’ordine per numerosi precedenti per reati contro il patrimonio che mentre si trovava al chiosco è stato raggiunto dai colpi di pistola calibro 9 sparati da un’auto di grossa cilindrata di colore scuro che dopo l’agguato si è data alla fuga a forte velocità.

L’uomo soccorso è stato portato in Pronto Soccorso dove è ricoverato, ma non si trova in pericolo di vita, come riferiscono i carabinieri del Reparto Operativo che stanno indagando per risalire agli responsabili dell’agguato.

SALE(AL).FERITI DUE RAGAZZI IN UNA SPARATORIA.

Una sparatoria ha coinvolto due ragazzi, domenica sera a sale in provincia di Alessandria, che sono stati feriti dai colpi sparati da una pistola.

L’arma che è stata ritrovata dai carabinieri della compagnia di Tortona e del Nucleo investigativo del reparto operativo del comando provinciale di Alessandria è compatibile con le ferite alla testa riportate dai due ragazzi.

Il riserbo dei carabinieri è assoluto in considerazione che i due ragazzi, uno è in condizioni gravissime mentre l’altro che ha riportato ferite più lievi rifiuta di parlare per spiegare che cosa sia accaduto.

La caccia all’uomo da parte dei carabinieri è scattata subito, che i familiari hanno trasportato i due feriti all’ospedale.

La sparatoria è presumibilmente avvenuta a ridosso della boscaglia vicino all’area dove da sempre si trovano le case mobili, in piazza Winston Churchill, sulla circonvallazione esterna di Sale dove vivono i due ragazzi. 

L’arma usata per il ferimento è stata ritrovata nelle vicinanze della piazza, che è stata transennata dai militari e dai vigili urbani di Sale per impedire che i curiosi si potessero avvicinare e interferire nelle indagini.

Le indagini per accertare i fatti risultano essere particolarmente complicate perché i due minori sono stati trasportati uno all’ospedale di Novi Ligure, l’altro ad Alessandria, ma nessuno ha chiamato il 118 e nessuno sa che cosa sia realmente accaduto.

Il ragazzo ricoverato in prognosi riservata ad Alessandria, all’ospedale “Santi Antonio e Biagio”, versa in gravissime condizioni e rischia la vita.

L’altro ragazzino rimasto ferito nella sparatoria è stato trasferito all’Infantile di Alessandria e potrebbe spiegare l’accaduto, ma rifiuta di parlare.

Gli investigatori, coordinati dal pubblico ministero Lisa Iovane della Procura di Alessandria e dalla Procura dei minori di Torino hanno interrogato i familiari dei due per fare luce sul movente della sparatoria e l’identità dell’uomo che ha sparato rischiando di uccidere i due ragazzi.