Tag: droga

FOGGIA. OPERAZIONE “TROY 2” 12 ARRESTI.

Foggia: 12 arresti nell’operazione antidroga “Troy2”

 

La Squadra mobile di Foggia ha arrestato 12 persone per detenzione e spaccio di sostanze stupefacente, estorsione, minaccia e violenza.
L’indagine condotta dai poliziotti del Servizio centrale operativo (Sco) e della Squadra mobile di Foggia, nasce dalle attività degli agenti sotto copertura concluse nello scorso ottobre con l’operazione “Troy”, in cui sono state arrestate 89 idagati e sequestrato grossi quantitativi di sostanza stupefacente del tipo cocaina, eroina, crack, marijuana e hashish.

Gli investigatori avvalendosi delle tradizionali attività di intercettazione, riprese video e pedinamenti hanno documentato la costante attività di spaccio di droga, gestita nelle 13 piazze individuate nei diversi quartieri popolari del comune di San Severo, Foggia.

Le indagini hanno permesso gli investigatori di accertare la forte capacità operativa del gruppo criminale che per gestire la grande richiesta di droga la offriva a prezzi calmierati, abbattendo così la concorrenza e generando ingenti guadagni.

Il sequestro di sostanza stupefacente effettuato a clientela proveniente anche da altre regioni dimostrerebbe la “convenienza” nel raggiungere San Severo per l’acquisto della droga.

Dalle indagini è emerso che alcuni degli indagati, attraverso fidati collaboratori, ricorrevano alla minaccia e alla violenza per costringere i clienti insolventi a saldare i loro debiti.

IMPERIA. LE VIE DELLA DROGA IMPERIA, GENOVA E ALESSANDRIA.

Imperia: spaccio di droga, 22 persone indagate

 

Panetti di hashish

I poliziotti della Questura di Imperia hanno indagato 22 le persone per il reato di concorso in spaccio di sostanze stupefacenti.

Per quattordici di loro è stata disposta la custodia in carcere, mentre per altri due gli arresti domiciliari, gli altri sono stati disposti l’obbligo di dimora, il divieto di dimora e l’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria.

L’operazione della Squadra mobile ha consentito di bloccare una vasta rete di smercio di droga, con ramificazioni in Liguria e in Piemonte, soprattutto nelle province di Alessandria e Genova, che consentiva guadagni illeciti per centinaia di migliaia di euro.

L’indagine si è sviluppata dopo l’arresto, in flagranza di reato nel 2020, di un uomo in possesso di hashish e marijuana e di un arsenale di armi da guerra, esplosivi ed armi comuni da sparo.

I poliziotti durante le perquisizioni sono entrati in possesso e sequestrato un archivio di documenti e appunti nei quali era stata minuziosamente annotata la contabilità dell’attività illecita, con indicazione degli acquirenti, dei quantitativi e delle tipologie dello stupefacente, dei prezzi e delle cifre già corrisposte e da corrispondere.

L’ulteriore attività investigativa ha permesso di acquisire gravi indizi nei confronti degli indagati, di ricostruire i traffici illeciti e di quantificare i relativi introiti, facendo venire emergere che lo stoccaggio di droghe e la cessione avveniva in maniera sistematica da diversi anni.

In particolare è stata ricostruita la filiera del traffico di stupefacenti imperniata sull’uomo arrestato nel 2020, che si approvvigionava di massicce quantità di hashish e marijuana per immetterla sul “mercato”, anche al di fuori della Provincia di Imperia, tramite altre persone, svolgendo funzioni da intermediario con i “grossisti” della droga.

Parallelamente, alcuni indagati esercitavano in modo continuativo il commercio di cocaina.(fonte Polizia di Stato).

SONDRIO. LA DROGA ARRIVA IN MONOPATTINO O IN BICICLETTA.

Sondrio: spaccio in monopattino, 9 arresti

 

Un sistema molto astuto era stato orchestrato da un gruppo di spacciatori, la droga veniva occultata nella bocca e arrivava in monopattino o in bicicletta.

I poliziotti della Squadra mobile di Sondrio hanno arrestato 9 persone al termine di un’indagine denominata “Biker Express 2022 Encore”.

L’indagine, coordinata dalla procura di Sondrio, avviata nel mese di febbraio ha permesso di scoprire l’attività di spaccio di un gruppo ben organizzato che gestiva, in maniera esclusiva, la distribuzione di cocaina ed eroina in città.
La vendita della cocaina veniva concordata al telefono con gli acquirenti mentre nella prima telefonata, veniva ordinato il tipo e la quantità dello stupefacente, nella seconda veniva stabilito il posto dello scambio.


I pusher raggiungevano i luoghi di distribuzione evitando strade dove erano presenti sistemi di videosorveglianza cittadina, generalmente vicino a scuole, oratori, parchi e parcheggi.


Divisi in gruppi, gli indagati operavano senza mai interferire tra di loro, riuscendo ad effettuare in pochi mesi almeno 1.800 cessioni tra eroina e cocaina al prezzo dose da mezzo grammo di cocaina a 50 euro, per una dose da mezzo grammo di eroina a 30 euro.


Le dosi venivano confezionate ermeticamente con involucri di colore bianco o nero a seconda del tipo di droga e alle confezioni veniva data una forma sferica molto liscia, per cui, nel caso di controllo di polizia, potevano essere facilmente ingoiate.

Otto arresti sono stati effettuati a Sondrio mentre uno degli indagati è stato catturato a Torino.(fonte Polizia di Stato).

NOVARA. SEQUESTRATI 40 KG DI COCAINA SU TIR E ARRESTATI DUE CAMIONISTI.

Stradale, due arresti e 40 chili di cocaina sequestrati

 

Polstrada, due arresti e 40 chili di cocaina sequestrati

Il sospetto degli agenti della sottosezione autostradale Novara Est della Polizia stradale è stato confermato quando hanno fermato e sottoposto a controllo un autoarticolato, composto da motrice e cisterna, e gli autisti del TIR.

Il sospetto che la merce trasportata non fosse di solo latte è venuto quando dall’analisi della cisterna è risultato che fosse piena solo in parte pur avendo costi di gestione molto alti. I numerosi precedenti penali del conducente e il suo stato di agitazione, non hanno fatto altro che aumentare i dubbi già maturati.

Le verifiche successive hanno permesso il ritrovamento, all’interno di uno scomparto della cisterna, di due borsoni che contenevano 37 panetti di sostanza stupefacente.

Le analisi effettuate dalla Polizia scientifica della questura di Novara hanno appurato che la droga era cocaina, per un peso complessivo di 40 chili e un valore di oltre 3 milioni di euro.

I conducenti sono stati quindi arrestati e il veicolo, con l’intero carico, sequestrato.(fonte Polizia di Stato).

AGRIGENTO. TRAFFICO DI DROGA E ESTORSIONE, INDAGATE 48 PERSONE.

Agrigento: indagate 48 persone per spaccio di droga

 

operazione

Gli agenti della di Agrigento, della Squadra mobile e del commissariato di Porto Empedocle hanno arrestato 17 persone per spaccio di sostanze stupefacenti e tentata estorsione: 11 persone poste agli arresti, mentre per altre 5 è stato disposto l’obbligo di dimora, per una è stata applicata la misura della presentazione alla polizia giudiziaria.

L’attività investigativa della Squadra mobile e del commissariato di Porto Empedocle si è sviluppata a seguito di un sequestro di cinque chili di droga eseguito nel 2019; ne corso delle indagini sono stati sequestrti oltre 140 kg di hashish (sia in mare che sulla terraferma) e indagate 48 persone della provincia di Agrigento, molte delle quali appartenenti alle famiglie Volpe e Fiore.

L’operazione che è stata svolta con l’ausilio dei sommozzatori e mezzi navali della Guardia costiera ha consentito di effettuare controlli sui pescherecci che transitavano nel canale di Sicilia e di trovare 12 chili di sostanza stupefacente nella zona antistante il porto.(fonte Polizia di Stato).