Tag: Casale monferrato

CASALE MONFERRATO. INIZIATIVA DLLA POLIZIA DI STATO CONTRO LA VIOLENZA SULLE DONNE.

Casale Monferrato 3 dicembre 2021.

Iniziativa contro la violenza sulle donne.

La Polizia di Stato non solo è vicina al tema della violenza sulle donne, ma è concretamente in azione al fine di prevenire, arginare, contrastare e punire il recrudescente fenomeno che è sotto i riflettori da molto tempo.

L’attenzione è posta a livello centrale, ma anche a livello periferico e in questo la Polizia alessandrina si distingue per essere, insieme alle associazioni locali che si spendono per il problema, in prima linea con un impegno costante e giornaliero su più fronti, anche in quello divulgativo e rappresentativo.

Giovedì 25 novembre, nella giornata internazionale contro la violenza sulle donne la Questura di Alessandria nella 5^ edizione di “Questo non è amore”, ha rinnovato il proprio impegno alla sensibilizzazione, allestendo in mattinata il gazebo in piazzetta della Lega per poi nel pomeriggio spostarsi all’interno del centro commerciale “Panorama”.

A distanza di una settimana, venerdì 3 dicembre, verrà riproposta l’iniziativa “Questo non è amore” a Casale Monferrato con un gazebo dalle ore 08.00 alle ore 14.00 in piazza Castello, nei pressi dell’ingresso del Teatro Comunale.

Non solo dunque il 25 novembre, ma più momenti di riflessione con la Polizia di Stato sempre vicina alle donne e alle persone in difficoltà.

CASALE MONFERRATO. EVADE DAI DOMICILIARI, DENUNCIATO E RIACCOMPAGNATO ALLA DETENZIONE DOMICILIARE.

Gli agenti della Polizia di Stato di Casale Monferrato, alla fine del mese di agosto hanno denunciato a piede libero, all’A.G. di Vercelli, M.K. di anni 43, cittadino nordafricano in regime di detenzione domiciliare, responsabile del reato di evasione.

I poliziotti nel corso dei periodici controlli, a carico delle persone sottoposte a misure restrittive domiciliari, hanno accertato che M.K. non era in casa al momento del controllo.

Nell’abitazione i poliziotti hanno trovato i due coinquilini, i quali, agli agenti, hanno riferito che il detenuto si era allontanato poco prima per “alcuni impegni” non meglio precisati.

Accertata l’assenza di qualsivoglia permesso o autorizzazione a lasciare il luogo di detenzione gli operatori hanno tentato di rintracciarlo nelle ore successive, ma senza riuscirci.

Il giorno successivo all’evasione è stato rintracciato in città e accompagnato presso gli uffici del Commissariato di P.S. per l’identificazione e la segnalazione all’A.G.

Al termine M.K. è stato riaccompagnato nella sua abitazione per il ripristino della detenzione domiciliare

CASALE MONFERRATO. RESISTENZA E LESIONI A PUBBLICO UFFICIALE, ARRESTATO.

Casale Monferrato arresto per resistenza a P.U. e lesioni personali .

La Polizia di Stato a Casale Monferrato, martedì 23 agosto, ha arrestato in flagranza di reato M.B.A., di anni 32, responsabile dei reati di resistenza a P.U. e lesioni personali aggravate.

Intorno alle 23.05 gli Agenti in servizio di Volante sono intervenuti in un locale commerciale della città per verificare la presenza di una persona molesta.

Ai poliziotti intervenuti sul posto è stato riferito che la persona segnalata si era allontanata e dalla descrizione individuavano M.B.A., già noto ai poliziotti poiché sottoposto alla misura della libertà vigilata.

Dopo aver effettuato un controllo nelle zone adiacenti, i poliziotti hanno notato l’uomo, in compagnia di un altra persona, anch’esso noto all’Ufficio, mentre stavano litigando e con evidenti segni di colluttazione sul volto.

Durante il controllo, M.B.A., ubriaco, per niente collaborativo anzi dava in escandescenza avvicinandosi pericolosamente agli Agenti, che hanno tentato di calmarlo senza riuscirci, tant’è l’uomo spintonava entrambi cercando poi di colpire con un pugno uno dei due.

Dopo una breve colluttazione i poliziotti sono riusciti a immobilizzarlo nonostante la violenta resistenza opposta da M.B.A. e diversi tentativi di colpire con calci gli agenti. Immobilizzato e in stato di arresto è stato accompagnato in Commissariato per gli atti di Polizia Giudiziaria.

Nel corso della colluttazione un agente della Volante si è infortunato e gli è stata diagnosticato un trauma contusivo dal personale sanitario.

Il P.M. di turno della Procura della Repubblica di Vercelli è stato informato del fatto ed ha disposto gli arresti domiciliari per l’uomo.

Il giorno successivo, il G.I.P. del Tribunale di Vercelli convalidava l’arresto di M.B.A. e applicava la misura cautelare dell’obbligo di firma con presentazione presso questo Commissariato, cumulativa della misura di sicurezza della libertà vigilata già pendente.

CASALE MONFERRATO. IMPEDITO IL MONTAGGIO DEL CAMPING IMPROVVISATO PER IL RAVE PARTY.

Comunicato Stampa

Casale Monferrato (AL) – “Tentato insediamento di Rave Party ”.

La stagione estiva solitamente attirare, specie nelle zone agricole e boschive poste nei pressi dei fiumi, persone provenienti da ogni parte d’Italia ed Europa, intenzionati ad organizzare improvvisati senza alcun avviso o autorizzazione Rave Party.

La settimana scorsa sono state individuate e verificate la presenza di persone nel comprensorio di Casale Monferrato.

Nel pomeriggio dell’11 agosto il personale della Compagnia Carabinieri di Casale ha verificato la presenza di soggetti presumibilmente intenzionati a partecipare ad un evento “Rave Party” da organizzarsi nella fascia di territorio casalese posto lungo i fiumi Sesia e Po, tra i Comuni di Morano sul Po, Casale Monferrato, Frassineto Po e Ticineto.

La zona sottoposta al controllo di polizia e i successivi riscontri nelle vicinanze del fiume Sesia nel Comune di Casale Monferrato, frazione Terranova, ha permesso ai militari, supportati anche dal personale del locale Commissariato di P.S. di individuare due camion adibiti a camper condotti da cittadini francesi.

Gli stessi, opportunamente identificati, venivano invitati dal personale operante ad abbandonare i luoghi e monitorati fino al vicino casello autostradale. Alla luce di ciò, si intensificavano i servizi di vigilanza e monitoraggio dell’area suddetta con servizi interforze coordinati dalla Questura di Alessandria e con il contributo altresì della la Polizia Locale di Casale Monferrato nonché delle specialità della Polizia Stradale, Polizia Ferroviaria e Polizia Postale.

L’intensificazione delle attività sul territorio ha dato i suoi frutti perché nella mattinata del 12 agosto il personale operante ha intercettato, nelle campagne del Comune di Ticineto, un autocarro condotto da un cittadino francese su cui era trasportato materiale fonico, parti ed attrezzature per il montaggio di un palco.

Sul posto è stato fatto convergere il personale del Reparto Prevenzione Crimine Piemonte, in quel momento impegnato in attività di controllo straordinario del Territorio nel territorio casalese, che hanno accertato infrazioni in materia di normativa sui trasporti: il personale della Stradale ha rilevato infrazioni all’articolo 46 comma 1 legge 298/76 (guida senza licenza comunitaria) e articolo 179 commi 2 e 6 del C.d.S. (irregolarità cronotachigrafo) con connessa sospensione di patente di guida e fermo del veicolo che veniva posto sotto giudiziale custodia.

6 cittadini francesi sono stati identificati mentre si allontanavano dal luogo posto sotto controllo mentre nella stessa giornata sono stati intercettati altri due mezzi adibiti a camper con i relativi trasportati (soggetti di nazionalità francese) nel comune di Frassineto Po.

I due camper, opportunamente monitorati, si sono allontanati all’alba del giorno successivo.

Nella giornata del 13 agosto, sempre nel corso dell’attività di monitoraggio e prevenzione predisposta, il personale dei Carabinieri Forestali di Casale Monferrato, nel Comune di Frassineto Po ha individuato altri 3 cittadini francesi ai quali sono state contestati la sosta dei loro tre veicoli nell’alveo della sponda destra del fiume PO (Legge Regionale 19/2009, articoli 8 comma 3 lett. H).

Nella stessa giornata mentre sono proseguite le attività di controllo la presenza di probabili partecipanti al rave party si è fatta sempre più sporadica.

L’intensificazione dei servizi sul territorio suddetto si è conclusa nella notte del 14 agosto contemporaneamente alla temporanea chiusura in uscita del Casello Autostradale di Casale Nord e la concentrazione del traffico al rimanente casello di Casale Sud.

Il dispositivo di controllo disposto dai Carabinieri e dalla Polizia ha portato al controllo di 294 persone, di cui 92 stranieri; 163 veicoli controllati; 17 sanzioni al Codice della Strada contestate; 3 violazioni amministrative contestate; 1 veicolo sequestrato amministrativamente; 1 veicolo sottoposto a fermo amministrativo.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: