Tag: Calcio Femminile

SAN MARINO. Femminile, Serie B: il derby è del Cesena, Titane al primo k.o. casalingo

Femminile, Serie B: il derby è del Cesena, Titane al primo k.o. casalingo

Foto archivio San Marino Academy

Il Cesena si prende il derby e spezza l’imbattibilità interna della San Marino Academy. Dopo due vittorie consecutive, le Biancoazzurre sono costrette a registrare un k.o. che matura interamente nel primo tempo. Non sposta le sorti dell’incontro una ripresa giocata con grande generosità da parte delle padrone di casa; anche se, va detto, il Cesena ha avuto le sue occasioni per chiudere la partita. Dopo il 4-0 imposto alla Sassari Torres, Giulia Domenichetti decide di lasciare intonso l’11 titolare schierato a Sennori. In panchina ci sono nuovamente Bolognini e Amaduzzi (una delle ex come Gallina, Petralia e Montanari), ma ne esce Prinzivalli, non al meglio della condizione.

Il derby impiega poco per entrare nel vivo. Al 6’ Barbieri scappa in campo aperto su lancio profondo di Bertolotti: la 45 biancoazzurra deve però affrettare la conclusione per evitare il ritorno della difesa, e la palla termina fuori. 2’ dopo il Cesena decide di adottare la stessa tecnica, e in questo caso la mossa paga i dividendi: il lancio è quello di Carlini, la fuga di Zanni, che sceglie un pallonetto morbido per anticipare l’uscita di Oliveri e dare al Cesena il vantaggio. La San Marino Academy impiega però un amen per reagire: lancio di Menin per Marengoni, che approfitta di un tamponamento fra due difensori avversari per arrivare davanti a Frigotto e colpirla letteralmente con un tiro centrale; la palla rimbalza nella zona di Montalti, che la calcia di potenza e la mette sotto la traversa, impattando così un derby particolarmente sentito dalla 3 biancoazzurra, cesenate di nascita e di residenza, benchè non fra delle ex dell’incontro. Ma è immediata anche la contro-replica bianconera: Ploner gira sul palo un traversone proveniente dalla sinistra; sul prosieguo, Distefano raccoglie una respinta corta e calcia immediatamente in porta, stringendo troppo il compasso. I lanci alle spalle della difesa restano però un tema d’attualità. Ed è così che il Cesena trova il nuovo vantaggio al 18’, ma con interpreti completamente diverse rispetto a quelle che avevano costruito l’1-0: l’assist è di Pastore, il movimento a tagliare la difesa titana di Galli, che arriva al cospetto di Olivieri e la fredda con un preciso mancino a fil di palo. Anche stavolta la risposta di casa è affidata a Montalti, ma nonostante la 3 abbia il piede caldo, stavolta il suo tentativo dalla media distanza non sorprende Frigotto. Molto più impegnativo l’intervento del portiere ospite al 31’ sulla spizzata di testa di Barbieri: il colpo di reni a levare la palla dal ‘7’ vale come un gol. L’occasione era nata da corner. Ed è sulla stessa situazione che il Cesena mette paura a Olivieri: schema a liberare sui 16 metri Casadei, il cui destro di prima intenzione esce di un nulla sopra la traversa. L’ultimo tentativo del primo tempo è di Bertolotti: Ladu stringe il campo da sinistra e offre una buona chance dal limite per la compagna, che calcia ad incrociare mancando il bersaglio di un paio di metri.

Nella ripresa Domenichetti cambia un’interprete e anche l’assetto: dentro Tamburini per Accornero e San Marino Academy con le due punte. Il primo squillo arriva su angolo: Menin prova a risolvere la mischia con una rovesciata spettacolare, alzando la mira di poco. Poi Brambilla esplora la strada della conclusione dalla distanza: il suo destro è alto. Stessa sorte per il tentativo di Distefano dopo la punizione laterale scodellata al centro da Zanni. La stessa Distefano manda in porta Galli a distanza di un paio di minuti: la 11 si presenta sola in area e sceglie la strada del pallonetto, di un nulla troppo alto. Intanto Domenichetti immette forze fresche: dentro Micciarelli e Bolognini per Marengoni e Bertolotti. Ladu si alza sulla linea delle centrocampiste per aumentare la spinta biancoazzurra. Bolognini spaventa Frigotto con un mancino vicino al palo (gran volo del portiere bianconero); poco dopo c’è del lavoro anche per Olivieri, che mette i pugni sulla conclusione ad incrociare di Casadei dopo una brutta palla persa dalle Titane davanti alla difesa. Anche il Cesena compie un paio di avvicendamenti a ridosso della mezz’ora di gioco. Il derby si trascina senza ulteriori scossoni fino all’83’, quando Galli si divora letteralmente il 3-1 a tu per tu con Olivieri, approfittando di una difesa biancoazzurra completamente fuori asse. Del resto lo scorrere del tempo impone alle padrone di casa di riversarsi in avanti senza troppe cautele tattiche. Il forcing produce un cross al veleno di Barbieri con Menin non lesta a coordinarsi sul secondo palo. E soprattutto il “gol illusorio” di Barbieri su invito di Ladu: la 45 sfrutta lo spazio per sparare un destro sul primo palo. La rete si muove e la tribuna esulta, ma la palla l’aveva mossa dalla parte esterna. La San Marino Academy le prova tutte, nel recupero extra-large, per evitare la prima sconfitta stagionale ad Acquaviva, ma il Cesena resiste e alla fine allunga in classifica sulle Titane, costrette ad arrestare la propria corsa dopo due vittorie consecutive.

Serie B femminile 2022-23, 9° giornata | San Marino Academy – Cesena Femminile 1-2

CESENA FEMMINILE [4-2-3-1]
Frigotto; Cuciniello (dal 73’ Beleffi), Costa, Pastore, Carlini; Porcarelli, Zanni (dal 73’ Iriguchi); Casadei, Galli (dall’85’ Nano), Distefano, Ploner
A disposizione: Serafino, Bradau, Gidoni, Costi, Manara, Salimbeni
Allenatore: Michele Ardito

SAN MARINO ACADEMY [4-3-3]
Olivieri; Montalti, Gallina (dal 50+1’ Larenza), Zito, Ladu; Bertolotti (dal 68’ Bolognini), Accornero (dal 46’ Tamburini), Brambilla; Menin, Barbieri, Marengoni (dal 61’ Micciarelli)
A disposizione: Montanari, Petralia, Amaduzzi
Allenatore: Giulia Domenichetti

Arbitro: Gianluca Catanzaro di Catanzaro
Assistenti: Nicolò Raschiatore di San Benedetto del Tronto, Laura Gasparini di Macerata
Ammoniti: Zanni, Cuciniello, Bertolotti, Distefano
Marcatori: 8’ Zanni, 9’ Montalti, 18’ Galli

Ufficio Stampa

SAN MARINO. Serie B: domenica il derby col Cesena, Barbieri: “Affronteremo la gara con massima umiltà”

Serie B: domenica il derby col Cesena, Barbieri: “Affronteremo la gara con massima umiltà”

Tira aria di derby in casa Academy. Domenica arriva ad Acquaviva il Cesena, per una 9° giornata di campionato ricca di tematiche. La prima e più importante è legata alla Giornata Internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, che cade oggi, 25 novembre, e a cui la FIGC contribuirà nel week-end di gare con una serie di iniziative via social e sui campi da gioco , compreso naturalmente quello di Acquaviva (qui per maggiori dettagli). E non serve aggiungere che anche la San Marino Academy risponderà presente a questo appello, stante la più profonda condanna, da parte della nostra società, verso ogni forma di abuso e violenza nei riguardi di chiunque. Tornando invece alle tematiche più prettamente sportive, le Titane vogliono sfruttare l’onda delle due vittorie consecutive – entrambe con porta inviolata – per procacciarsi un altro risultato di spessore contro una squadra forte, capace di prendersi scalpi prestigiosi e attualmente avanti di cinque lunghezze, in classifica, rispetto alla banda biancoazzurra. “Penso che siamo in un periodo di buona forma, sia fisica che mentale – le sensazioni di Raffaella Barbieri, in gol domenica contro la Sassari Torres – Ci stiamo allenando molto bene e si vede. I risultati derivano proprio dalla fatica fatta nelle settimane precedenti e nel periodo attuale. Stiamo muovendo la classifica, è vero, ma è ancora presto per guardare quell’aspetto. Il campionato sarà lunghissimo. Noi dobbiamo ragionare in termini di crescita individuale e collettiva. Se ci alleniamo con questo impegno e questa dedizione, i risultati continueranno ad arrivare.”

L’avversario di domenica – visti i risultati importanti conseguiti in stagione, compreso il 5-5 di Coppa Italia con il Parma – è di quelli da prendere con grande attenzione. Barbieri non ci gira attorno: “Il Cesena è una squadra attrezzata per vincere. A mio modo di vedere una delle più organizzate e preparate del torneo. Affronteremo questa partita con la massima umiltà. Ci dividono pochi punti ed è fondamentale, per noi, giocare con l’obiettivo di recuperare terreno. Ma è la costanza ed il prosieguo delle prestazioni dell’ultimo periodo ciò che davvero conta per noi. Domenica sarà un derby e vincerlo porterebbe grandi benefici. Ma, al di là del risultato, vogliamo confermare noi stesse nello spirito mostrato nelle ultime gare. Sappiamo del resto che sarà una partita molto dura. Il Cesena è forte.”

San Marino Academy – Cesena si giocherà allo stadio di Acquaviva domenica 25 novembre alle 14:30. L’accesso all’impianto sarà gratuito. La diretta streaming sarà disponibile sul sito https://elevensports.com/it/view/event/cl944a1ltfboj0k9arzqtneyj
Ufficio Stampa

TORINO.MIEDEMA RISPONDE A BEERENSTEYN, 1 A 1 TRA JUVENTUS E ARSENAL.

Juventus Women-Arsenal, Montemurro: la sfida da ex, la svolta Champions e il ko di Gunnarsdottir si è giocata all’Allianz Stadium di fronte a 8.508 spettatori.

Il tecnico delle bianconere, Joe Montemurro, in conferenza stampa insieme a Julia Grosso: “Chi vince ha un piede nei quarti”

TORINO. Joe Montemurro è intervenuto in conferenza stampa alla vigilia dell’importantisima sfida tra le ragazze del club bianconero e l’Arsenal:  Ogni partita porta diverse emozioni. Questa è un po’ più speciale. Giocare contro una squadra di cui hai fatto parte e dove hai passato quattro anni… posso dire solo grazie. È un evento della mia carriera e sarà una notte speciale“. 

Joe Montemurro, ex Arsenal, e attuale tecnico della Juventus Women parla della sfida che attende le ragazze all’Allianz Stadium, valida per la terza giornata della fase a gironi della Champions League femminile.

Nei Gunners assente Lina Hurtig, ex del club bianconero mentre la Juventus dovrà rinunciare a Sara Gunnarsdottir: “Purtroppo è stata una sorpresa, perchè stava bene, ma ieri dopo il riscaldamento ha sentito qualcosa e abbiamo deciso di non rischiare. 

Rientrano Gama e Salvai“.

LA FOTOCRONACA DELLA PARTITA.

Le squadre in campo

Juventus: Pauline Peyraud-Magnin, Pedersen, Rosucci, Girelli, Bonansea, Boattin, Grosso, Beerensteyn, Caruso, Salvai, Lenzini

All.Joe Montemurro

Arsenal: Manuela Zinsberger, Lotte Wubben-Moy, Jordan Nobbs, Vivianne Miedema, Frida Maanum, Lia Walti, , Katie McCabe, Caitlin Foord, Stina Blackstenius, Laura Wienroither

All. Jonas Eidevall

Direttore di gara Luliana Demetrescu

Il calcio di inizio affidato all’Arsenal e Juventus che attacca dalla destra della tribuna.

Nei primi trenta minuti di gioco le formazioni in campo sono state molto attente a non scoprirsi, le bianconere hanno condotto la gara in posizione attendista, studiando le avversarie senza scoprirsi in difesa pur prendendosi alcuni rischi che Pauline ha gestito con decisione. Al 34° l’unica vera occasione per le ospiti dell’Arsenal con McCabe che lasciata improvvidamente sola, ricevuta la palla , ha sparato alto sulla traversa.

Cristiana Girelli ha tentato un doppio tiro in porta, murato dalla difesa avversaria.

Pauline di nuovo chiamata in causa da Blakstenius al 38°, uscita a piedi uniti per impedire alla palla di passare.

Nuovo rischio per la porta bianconera al 40°, la palla lisciata da Blakstenius attraversa tutta l’area, ma le azioni in attacco ripetute dall’Arsenal e la facilità con cui arrivano in area di rigore mettono in luce la difficoltà della difesa bianconera nei confronti delle aversarie.

La Juventus sul finire del primo tempo prova a sbloccare la partita con due azioni distinte: la prima con Beerensteyn che scavalcata la difesa , in area ha perso il tempo per andare al tiro e doppiata ha ceduto alle avversarie.

La seconda un tandem Caruso, Bonansea ha favorito un assist alto per la stessa Caruso, di poco a lato.

Finisce il primo tempo sul punteggio di parità 0 a 0.

Secondo Tempo.

L’inizio del secondo tempo non riserva sorprese, al 50° Boattin sugli sviluppi di un corner salva di testa sulla linea di porta e Beerensteyn lanciata in un contropiede solitario arriva di fronte a Zinsberger e non le lascia scampo

Juventus 1 Arsenal 0

Le bianconere dopo il vantaggio hanno preso coraggio e attaccano l’area avversaria con più determinazione.

60° calcio d’angolo per l’Arsenal e la 11 Mediema insacca di testa nonostante il tentativo disperato di Pauline e Boattin di intercettare la palla che si infilava sotto la traversa.

Giallo per Blakstenius per un calcio in faccia a Cecilia Salvai

Sostituita Noobs con Beattie

Arianna Caruso ingaggia un corpo a corpo con due avversarie al 68°.

Brividi per le bianconere al 73°, Lenzini si lascia sfuggire Meidema che da posizione ravvicinata calciia alto sulla traversa.

Sostituzione per infortuno di Wienroither con la 16 Maritz

Juventus fuori Bonansea dentro Cantore e la Caruso con Bonfantini.

Giallo per Beerensteyn per fallo su McCabe

Finale di gara al cardiopalma con le formazioni che attaccano senza soluzione di continuità e continui cambi di fronte.

Brivido al 94° Pauline si immola e salva il risultato da un velocissimo contropiede di Foord, ripartita per l’unico errore commesso da Rosucci su oltre 90 minuti di gara.

Juventus 1 Arsenal 1

Servizio Giuseppe Amato/Quotidiano on line

Fotoservizio Andrea Amato/PhotoAgency

http://www.photoagency-quotidianoonline.com

SAN MARINO. RICCO WEEK END SPORTIVO NELLA RSM

Giovanili: piatto ricco nell’ultimo weekend di novembre

SETTORE FEMMINILE

Programma al completo per tutte le squadre del settore femminile. Si comincia sabato con le ragazze Under 12 impegnate nel Campionato Sammarinese di categoria nella sfida a Falciano contro il Cosmos (ore 16:45). Domenica scenderanno in campo tre squadre, tutte tra le mura amiche del Titano. Alle 10:30 l’Under 13 sarà di scena a Faetano contro lo Young Santarcangelo poi nel pomeriggio (entrambe alle 14:30) è il turno di Prima Squadra e Primavera. La squadra di Giulia Domenichetti sarà di scena ad Acquaviva contro il Cesena mentre le ragazze di Emanuele Iencinella saranno a Domagnano nella super sfida contro il Milan (la partita sarà visibile sulla piattaforma streaming Titani.tv). Chiude il programma femminile l’Under 15 di Giacomo Piva che lunedì 28 andrà in trasferta e cercherà di trovare l’ennesima vittoria nella sfida contro il Ravenna Women (fischio d’inizio alle 19:00).

SETTORE MASCHILE

Campionati nazionali

Dopo aver riposato la Primavera 4 di Cancelli torna in campo e lo fa nella partita casalinga a Dogana contro il Torres (calcio d’inizio alle 14:00). Tre trasferte invece per le altre squadre che partecipano ai campionati nazionali. L’Under 17 di Loris Bonesso sabato sarà a Mercatale (PU) per la sfida amichevole contro l’Altofoglia prevista per le ore 15. L’Under 16 di Magnani sarà invece di scena domenica a Cesena contro i bianconeri (ore 11). Breve trasferta per l’Under 15 di Belluzzi che sabato alle 17 andrà a Gabicce Mare per la sfida ai padroni di casa.

Campionati provinciali e regionali

Una sola gara in programma sabato per le squadre provinciali e regionali. Si tratta dell’Under 19 guidata da Venerucci che sarà di scena a Dogana alle ore 17:30 nella sfida contro il Cervia. Fitto programma per quanto riguarda la domenica. Gli Allievi Provinciali Under 17 di Zanotti giocano in casa a Montecchio: sfida alla Promosport alle ore 10:30, con diretta streaming su Titani.tv. Saranno poi ben quattro le sfide in contemporanea alle 10:30 sempre di domenica: si comincia con i Giovanissimi Provinciali Under 14 di Piselli che saranno di scena a Dogana contro il Tropical Coriano; i Giovanissimi Provinciali under 15 di Baschetti scendono in campo contro l’A.S.A.R. Accademia sul sintetico di Domagnano; trasferta per gli Under 14 Pro di Vanni che andranno a San Vito (RN) per la sfida al Rimini; gara casalinga anche per gli Under 13 Provinciali “B” di Di Spirito che saranno a Montegiardino per la gara con il Rivazzurra. Alle 11 di scena anche gli Under 13 Pro di Mastini che a Fiorentino ospitano il Rimini. Riposo per le squadre Under 13 Provinciali “A” di Astolfi e Giovanissimi Provinciali “a nove” di Valentini.

SETTORE FUTSAL

Dopo il weekend da incorniciare per le squadre futsal, sia le ragazze che i ragazzi questo weekend giocheranno in trasferta. Cominciano le ragazze dell’A2 che domenica alle ore 16 saranno di scena a Bagnolo(RE) contro le padroni di casa per la sfida valevole per l’ottava giornata di campionato. Trasferta più breve per gli Under 19 di Matteo Selva che martedì 29 alle ore 21 saranno sul parquet del Flaminio di Rimini per la sfida con i padroni di casa.

Ufficio Stampa

SAN MARINO. Femminile, Serie B: è poker biancoazzurro in casa della Sassari Torres

Femminile, Serie B: è poker biancoazzurro in casa della Sassari Torres

La missione di dare seguito alla vittoria pre-sosta con l’Apulia Trani viene eseguita con zelo. Le Titane vincono anche in casa della Sassari Torres, in questo caso regalandosi un 4-0 costruito quasi per intero nel primo tempo e poi perfezionato a tempo quasi scaduto. Giulia Domenichetti inizia con un 4-3-3 in cui trovano spazio due ex come Maria Grazia Ladu e Alessia Accornero. Del resto, anche la stessa coach oggi respira un’aria familiare. Davanti, il tridente è composto da Menin e Marengoni ai lati della rientrante Barbieri.

Al 2’ c’è subito un brivido per le ragazze di Domenichetti: Marenic inventa una geniale traccia verticale per Peddio, che sfugge a marcature e fuorigioco e davanti a Oliveri sceglie la via dello “scavino”, scheggiando la traversa. Ci vuole qualche minuto per assorbire lo spavento. Ma piano piano le Titane iniziano a prendere in mano le redini della gara e all’8’ costruiscono la prima palla-gol: punizione di Brambilla, sponda di Gallina, tocco di Bertolotti per Barbieri, che si muove sul secondo palo e si fionda sulla sfera, trovando però un’uscita coraggiosa della baby Deiana (classe 2005), abile ad anticipare l’attaccante avversaria e a farsi fare fallo. La Sassari Torres si rivede in avanti con una punizione conquistata da Marenic (errato disimpegno delle Titane) e scodellata al centro per le torri: un paio di sarde provano a colpire, ma nessuna impensierisce Olivieri. Comunque la San Marino Academy non cessa di svolgere il suo tema offensivo. Anzi, intensifica il ritmo ed il pressing. Tutto ciò conduce all’occasionissima del 19’: Deiana si attarda col pallone nei piedi e Barbieri ne approfitta da autentica rapace; il disturbo della 45 fa sì che la palla arrivi a Marengoni, liberissima di appoggiare a porta vuota, ma il mancino della 43 è – incredibilmente – a lato. Le Titane provano subito a dimenticare. Menin scambia al limite con Barbieri e apre il piattone, cercando un palo lungo che viene mancato di poco. Poi Marengoni si riscatta: manovra avvolgente della San Marino Academy, con Menin che ricicla un cross di Brambilla e offre palla a Bertolotti, che dal lato corto dell’area la rimette al centro. Barbieri buca ma non Marengoni, che stavolta può festeggiare: per la 43 è la seconda rete di fila dopo quella da tre punti contro l’Apulia Trani. Il vantaggio sblocca completamente le Biancoazzurre, che insistono alla ricerca del raddoppio, trovandolo poco dopo la mezz’ora: lo firma la ragazza di casa, Maria Grazia Ladu (tra le migliori in campo) con un recupero palla avanzato cui fa seguito un destro dal limite che si insacca non lontano dal ‘7’. Ma anche Raffaella Barbieri vuole entrare nel tabellino. Ci prova una prima volta al 39’: brava la 45 biancoazzurra a girarsi in area, altrettanto brava Deiana a fermarla nel tu per tu. Pochi minuti dopo arrivano sia il tris biancoazzurro sia la quarta marcatura in campionato della bomber torinese, che raccoglie il cross di Menin pizzicato da Bertolotti e dal limite dell’area piccola non dà scampo al portierino di casa.

Quest’ultimo è parte del triplo cambio che il tecnico di casa, Mauro Ardizzone, effettua dopo l’intervallo. La Sassari Torres passa a quattro in difesa e con il rombo a centrocampo: Lauria ora agisce alle spalle di Marenic e di Devoto, una delle nuove entrate. Il senso è avere maggiori opzioni per mettere in difficoltà la retroguardia titana, sorpresa soltanto dalla palla-gol del pronti via ma poi capace di registrarsi e di ridurre i rischi al minimo sindacale. Nel secondo tempo il pallino passa alla formazione di casa, ma lo spartito della gara non subisce scossoni. Anzi è l’Academy a rendersi pericolosa per prima con l’incursione in area di Menin, che poi lascia a Barbieri: la 45 sbatte sulla difesa, ma la palla rotola giusta giusta sui piedi di Bertolotti, che conclude l’azione con un destro a lato di poco. Le Titane continuano ad amministrare; la Sassari Torres cerca soluzioni, senza trovarne. L’unico scossone lo dà il meteo: un violento temporale si abbatte sull’impianto di Sennori a cavallo del 55’, appiattendo ulteriormente i ritmi di un secondo tempo non esattamente pirotecnico. Dopo l’acquazzone, Domenichetti richiama Menin e Barbieri per Tamburini e Prinzivalli. La Sassari Torres batte un colpo con un mancino dal limite di Marenic: Olivieri – stante il terreno scivoloso – preferisce deviare in angolo. Si arriva lentamente alla mezz’ora, Poli che cerca la porta in diagonale, mancandola di vari metri. Sull’altro fronte, Tamburini guadagna il fondo di forza, resiste ad una carica e cerca le compagne al centro, trovando la respinta della difesa. Intanto viene il momento di Pirini (aggregata dalla Primavera) per Bertolotti e di Micciarelli per Ladu, applaudita dal pubblico di casa. La Sassari Torres trova ancor meno forze per offendere, e così un’altra ampia porzione di gara scivola via senza lavoro per i due portieri. Nel recupero, la San Marino Academy arrotonda sugli sviluppi di un calcio di punizione: Micciarelli impedisce alla difesa sarda di liberare e così la palla schizza nella zona di Zito, che elude l’uscita di Siejka e poi appoggia a porta vuota. Anche per la siciliana, come per Ladu, si tratta del primo gol stagionale. Nei restanti minuti di recupero c’è spazio anche per il mancino a giro di Prinzivalli, bloccato dall’estremo di casa. È l’ultima diapositiva di una gara che regala alla San Marino Academy la seconda vittoria consecutiva, la prima in trasferta nel corso di questo campionato.

Serie B femminile 2022-23, 8° giornata | Sassari Torres – San Marino Academy 0-4

SASSARI TORRES [3-5-2]
Deiana (dal 46’ Siejka); Costantini, V. Congia, Veritti; Weithofer, Tola (dal 70’ Poli), Lauria (dall’83’ A. Congia), Blasoni (dal 46’ Fadini); Peare; Peddio (dal 46’ Devoto), Marenic
A disposizione: Quidacciolu, Carrozzo, Sotgia
Allenatore: Mauro Ardizzone

SAN MARINO ACADEMY [4-3-3]
Olivieri; Montalti, Gallina, Zito, Ladu (dal 78’ Micciarelli); Bertolotti (dal 78’ Pirini), Accornero, Brambilla; Menin (dal 59’ Tamburini), Barbieri (dal 67’ Prinzivalli), Marengoni
A disposizione: Montanari, Petralia, Larenza
Allenatore: Giulia Domenichetti

Arbitro: Marco Costa di Busto Arsizio
Assistenti: Francesco Pirola di Abbiategrasso, Luca Mocci di Oristano
Marcatori: 22’ Marengoni, 34’ Ladu, 42’ Barbieri, 90+3’ Zito

Ufficio Stampa