Tag: ASTI

TORINO. G.di F.- “CAVALLO DI TROIA” , ARRESTI PER ‘NDRANGHETA E FRODE FISCALE.

Comando Provinciale Torino

I militari della Guardia di Finanza di Torino, con il coordinamento della Procura della Repubblica del capoluogo piemontese, con l’operazione denominata “Cavallo di Troia”, hanno arrestato, nelle provincie di Torino, Asti e – avvalendosi della collaborazione di colleghi del Gruppo Locri – di Reggio Calabria, 2 persone e sequestrato 2,5 milioni di euro.

Il Giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Torino ha emesso i provvedimenti a carico di 8 persone (una delle quali, allo stato, irreperibile) tutte ritenute responsabili, a vario titolo, di reati fiscali, fallimentari – aggravati dall’agevolazione mafiosa – e, per 2 di loro, anche di concorso nell’associazione mafiosa denominata “ndrangheta”.

L’attività di polizia giudiziaria, a seguito dei risultati di una verifica fiscale svolta dall’Agenzia delle entrate, è stata condotta dal Nucleo di polizia economico-finanziaria Torino ed ha consentito di individuare:

3 società operanti nel settore edilizio, ritenute essere poste al servizio di esponenti di una nota ‘ndrina, radicata nel territorio di Carmagnola (TO) e collegata all’omonima cosca calabrese.

Più in dettaglio, durante le attività investigative, nell’ambito dell’operazione “Carminius”, condotta nel 2019 dal medesimo Reparto del Corpo, ha permesso di accertare i collegamenti tra coloro che gestivano, in concreto, le imprese ed i membri del sodalizio ‘ndranghetista.

Sulla base del quadro accusatorio delineatosi nel corso delle investigazioni, allo stato in fase di indagini preliminari e fatte salve le successive valutazioni di merito, gli indagati risulterebbero aver gestito le imprese, anche tramite l’utilizzo di prestanome, forti dell’appoggio fornito loro dalla cosca in grado di garantire importanti commesse per la realizzazione di opere nonché la “protezione” in caso di difficoltà. Gli stessi, abbattendo fittiziamente i debiti tributari e previdenziali, avrebbero attuato, altresì, una sorta di doping fiscale, risultando così avvantaggiati rispetto alla concorrenza delle aziende operanti nei medesimi settori.

L’operazione delle Fiamme Gialle ha consentito di delineare un modus operandi connotato da continuative e sistematiche condotte caratterizzate dal depauperamento dei patrimoni aziendali, lasciando da un lato le imprese in una situazione di completa spoliazione delle risorse, anche destinate al pagamento di stipendi e contributi dei dipendenti e, dall’altro, destinando parte dei profitti dei reati perpetrati alla criminalità organizzata.

Tra i destinatari dei sequestri patrimoniali figurano anche due professionisti, uno dei quali – ristretto in carcere – avrebbe agito, di fatto, quale referente tecnico per l’attuazione dei meccanismi di frode. Lo stesso, in tutto e per tutto asservito a logiche delinquenziali, avrebbe falsificato le dichiarazioni fiscali relative agli anni dal 2014 al 2017, apponendo visti di conformità al di fuori di ogni abilitazione formale e nella radicale mancanza di qualsivoglia documentazione idonea a giustificare, sostanzialmente, i dati indicati nelle dichiarazioni. È stato possibile, in tal modo, realizzare un articolato sistema di evasione fiscale, protratto fino al 2019, mediante l’impiego di crediti IVA inesistenti utilizzati per compensare, indebitamente, gli oneri previdenziali derivanti dall’utilizzo di lavoratori dipendenti, per un valore complessivo di circa 2,5 milioni di euro.

L’operazione in rassegna conferma, tangibilmente, l’importanza dell’azione quotidianamente svolta dalla Guardia di Finanza nel contrasto alla criminalità organizzata, alle condotte di evasione e frode fiscale nonché nell’aggressione dei patrimoni illecitamente costituiti dai soggetti dediti ad attività criminose che, sottraendo risorse alla collettività, ostacolano le prospettive di ripresa e di rilancio del Paese, “inquinano” il tessuto economico-produttivo, alterano la concorrenza del mercato e, non da ultimo, danneggiano gli imprenditori onesti e rispettosi delle regole.(fonte Guardia di Finanza).

ASTI. IL WEEK END NEL MAGICO PAESE DI NATALE ASPETTANDO SANTA CLAUS.

Aspettando Santa Claus, Babbo Natale ad Asti nel “magico Paese di Natale nelle terre Unesco” si possono visitare il centro storico e l’apertura del mercatino con le 130 casette di legno.

I turisti, gli appassionati dei mercatini di Natale possono seguire il percorso che da piazza San Secondo parte per piazza Roma lungo corso Vittorio Alfieri fino alle porte della piazza Cairoli o del Cavallo, a ridosso della casa del giovane Vittorio Alfieri.

Lungo il percorso è possibile visitare piazza San Secondo dedicata alle associazioni di volontariato e piazza Roma con l’angolo del gusto, molto apprezzato dai golosi e dai visitatori in genere.

Da Merano, in Alto Adige, “La casa della mela” presenta ad Asti i suoi Brezel, Sacher e lo Strudel di mele, specialità artigianale.

Ma qualcuno non si accontenta delle torte e tra le panche e tavoli di legno è possibile gustare la porchetta, lampredotto, hot dogs e altre specialità.

I più golosi possono apprezzare le cioccolate calde, torrone, caramelle e dolci delle feste, ma anche tisane e tè da prepararsi a casa.

La folla della prima settimana si è concentrata soprattutto nella zona di piazza Roma mentre l’ultima parte del percorso è stata penalizzata dal tempo a disposizione e dalla pigrizia dei visitatori, ma dalle casette allestite nella parte alta a ridosso di piazza Cairoli arrivano commenti positivi insieme alla speranza che il tempo non guasti la festa e i che ai visitatori venga voglia di allungare la passeggiata fino alla casa di Vittorio Alfieri.

La risposta del pubblico è stata positiva e l’iniziativa apprezzata, ma a qualcuno forse manca un pochino la location di Govone mentre lungo il percorso si incontrano bambini con lo zucchero filato, i sacchetti delle caldarroste, a ricordarci la nostra infanzia, e gli operatori a tema natalizio.

Il mercatino di Natale come ci ricordano gli operatori presenti sarà aperto sia nei giorni feriali che festivi mentre altri apriranno solo 17 giorni, nel week end e nell’intera settimana dell’Immacolata.

Le casette contrariamente a quanto si aspettava qualcuno non sono solo a tema natalizio con le decorazioni, renne di panno, presepi in bottiglia, palline e ghirlande, ma sono anche presenti le casette che espongono oggetti e idee regalo.

Asti per l’occasione ha allestito due info point, piazza Roma e piazza Marconi, davanti alla stazione, dove vengono distribuite le piantine con percorso del mercatino, orari di apertura delle casette della gastronomia, dell’artigianato e dello street food.

Altra novità della manifestazione è l’organizzazione di corse speciali Asti-Govone e viceversa, che permetterà ai visitatori di muoversi tra i due “villaggi del Natale”.

Il tragitto collega due eventi importanti: Asti, la casa del mercatino e Govone, il palcoscenico degli eventi.

La casa di Babbo Natale, la mostra sul Natale in Casa Savoia, nel castello e poi “Il Bambin Santo: la tradizione del presepe Napoletano a Casa Savoia”, l’animazione per bambini della Scuola degli Elfi, il Cooking Christmas Show con lo chef Diego Bongiovanni.

Gli Elfi di Asti accompagnano i turisti alla scoperta dei palazzi storici della città.

Asti orfana del suo palio, causa Covid, ha visto il gruppo dell’Asta sfilare nelle vie della città: chiarine, tamburini e sbandieratori per inaugurare l’accensione dell’Albero di Natale in piazza San Secondo e con loro le cheerleader Sharks Cheer, mentre in piazza Statuto è possibile continuare a pattinare. 

Servizio foto e video Giuseppe Amato/Quotidiano on line

ASTI. MORTO A 91 ANNI GIANFRANCO VALENTE AVVOCATO E GIUDICE SPORTIVO.

L’avvocato Gianfranco Valente era molto noto ad Asti, ma manteneva rapporti di lavoro con le compagnie assicurative di Alessandria, stimato avvocato civilista, appassionato, tifoso del toro e auto sportive.

L’aggravarsi di un problema cardiaco, che già alcuni anni fa lo aveva convinto a rinunciare a rappresentare alcuni assistiti nelle cause fuori dalla città di Asti e ridurre l’attività professionale si è spento a 91 anni in ospedale.

L‘avvocato Gianfranco Valente non è stato solo un decano del foro astigiano, ma per oltre vent’anni ha vestito gli abiti del giudice sportivo di serie A e B.

Il nome dell’avvocato Valente esperto di risarcimenti assicurativi lo ritroviamo in centinaia di cause civili a rappresentare le parti lese a causa di incidenti stradali e non.

Valente pur rinunciando all’attività in trasferta ha continuato a frequentare le aule del tribunale di Asti come ha ricordato Francesco Marchisio, uno dei soci del suo studio legale di via Cattedrale guidato dal figlio Giovanni.

I colleghi del foro di Asti lo ricordano come un professionista corretto, affidabile e attendibile.

Valente lascia la moglie, Domenica Bussetti, cugina dell’editore e presidente del Torino Fc Urbano Cairo, i figli Giovanni, avvocato, Marta, odontoiatra e Carlotta, assistente sociale.

Gianfranco Valente, figlio d’arte con padre e nonno entrambi avocati, vestì la toga nel 1960, ma contemporaneamente all’affermazione professionale ottenne la nomina, nel 1990, a sostituto giudice sportivo presso il tribunale della Federcalcio di Milano, che lo coinvolse professionalmente in quanto giudice in numerose inchieste a carico di atleti e società sportive.

Centinai i messaggi di cordoglio sono giunti presso lo studio legale oltre a quello del consiglio dell’Ordine degli avvocati presieduto da Marco Venturino.

I funerali il 13 novembre alle 9,30 nella Collegiata di San Secondo. Stasera 12 novembre alle 19 il rosario.

ASTI. IOLAVORO 2021 DIGITAL EDITION E….GREEN!

IOLAVORO DIGITAL 2021 DIGITAL E… GREEN!

Con la sua terza edizione digitale, il 23 e 24 novembre 2021, IOLAVORO torna a essere il più importante evento nazionale dedicato al mondo del lavoro e dell’occupazione. Lo organizza APL – Agenzia Piemonte Lavoro, promosso da Regione Piemonte, Assessorato all’istruzione, Lavoro, Formazione professionale, Diritto allo studio universitario, mettendo a disposizione le sue risorse digitali per far incontrare aziende, recruiter, agenzie per il lavoro, enti istituzionali, professionisti e candidati.

E per i giovani che vogliono scegliere il proprio futuro professionale c’è anche lo spazio Orientamento ai mestieri WorldSkills.

L’EVENTO DIGITALE All’evento, dalle 10.00 alle 18.00 entrambi i giorni, non mancherà anche il Centro Impiego di Asti col suo stand virtuale che grazie ai propri operatori erogherà tutti i servizi in modalità gratuita fra cui presentazione delle offerte di lavoro, videcolloqui coi candidati e chat per rispondere alle domande degli utenti.

Alle ore 11 del primo giorno ci sarà la presentazione delle offerte di lavoro in ambito ristorazione mentre il giorno dopo, allo stesso orario, in ambito metalmeccanico. Per le aziende le iscrizioni si chiuderanno il 2 novembre mentre per Enti e candidati si apriranno il 4 novembre.

« Fin dai primi mesi dell’emergenza sanitaria Agenzia Piemonte Lavoro ha saputo convertire celermente tutti i suoi servizi in modalità da remoto, inclusa la job fair IOLAVORO, che a fine novembre 2021 vedrà la sua terza edizione interamente digitale – commenta Federica Deyme , direttrice di Agenzia Piemonte Lavoro – Sono certa che un cambio di pelle così significativo non avrebbe potuto accadere senza l’apporto di un capitale umano particolarmente motivato e competente: il premio attribuito a IOLAVORO ne è una prova tangibile ed è motivo di soddisfazione per tutta la nostra organizzazione ».

Il 14 ottobre 2021 IOLAVORO è stato premiato nell’ambito del NC Digital Awards, uno dei più prestigiosi riconoscimenti a livello nazionale per eventi digitali. Il mancato incontro fra richiesta e offerta di lavoro è una criticità che in Italia arriva anche a toccare punte dell’85%.

IOLAVORO riduce questo gap: per questo i Centri per l’Impiego piemontesi svolgono tutti insieme un servizio strategico e gratuito per la comunità. Sei un’azienda? Il tema di questa 56esima edizione è “Transizione ecologica e green jobs”, uno dei pilastri su cui si basa la ripresa dell’Italia. Ancora prima dell’evento le aziende potranno sfruttare una platea di 50.000 potenziali candidati e tutte le risorse della piattaforma iolavoro.org.

Saranno disponibili spazi espositivi personalizzati, promozione del brand attraverso canali social dedicati, valorizzazione dei job posting, virtual room per la presentazione delle vacancy, spazi riservati per le job interview, servizi di live chat one2one, consulenza specifica degli operatori della rete dei Centri per l’impiego piemontesi e, soprattutto, un innovativo sistema di smart matching basato su algoritmi che sfruttano l’intelligenza artificiale oltre a un fitto programma di webinar per spunti di attualità e confronto.

Sei un istituto scolastico, un’agenzia formativa o un istituto tecnico superiore? Il 23 e 24 novembre 2021 WorldSkills Piemonte torna a dare visibilità ai mestieri nella cornice di IOLAVORO Digital Edition, il più importante evento nazionale dedicato al mercato del lavoro. Iscriviti per partecipare all’edizione autunnale di Orientamento ai mestieri WorldSkills.

Il mismatch fra profili ricercati dalle aziende e professionalità formate nelle scuole è una delle criticità del mercato del lavoro italiano. Il programma WorldSkills, che promuove l’eccellenza della formazione e dell’istruzione tecnico-professionale, contribuisce a ridurre il mancato incontro fra domanda e offerta.

Sei un candidato? La più importante job fair italiana si pone l’obiettivo di offrire a chi cerca lavoro un appuntamento fisso ma temporaneo per incontrare aziende che reclutano personale, ricevere consulenza per orientare il proprio futuro professionale. Prenotati al servizio SOS curriculum per ricevere sostegno per l’iscrizione e per la compilazione o aggiornamento del profilo professionale. In pochi passaggi crea un account personale nel portale IOLAVORO , inserisci i tuoi dati personali e iscriviti compilando il tuo cv online. IOLAVORO VIRTUAL JOB FAIR IOLAVORO virtual è il sistema on line di incontro tra domanda e offerta di lavoro di Agenzia Piemonte Lavoro – Centri per l’impiego. Nata dalla decennale esperienza di IOLAVORO, la più grande job fair italiana, la Virtual fair è una manifestazione virtuale, attiva durante tutto l’anno, con l’obiettivo di favorire il contatto diretto tra le aziende che cercano personale e le persone in cerca di lavoro.

Con IOLAVORO virtual potrai inviare la candidatura alle posizioni di tuo interesse e risultare nelle ricerche delle aziende che potranno invitarti a sostenere un colloquio. Iscriviti a IOLAVORO virtual o scarica l’app, compila il tuo CV, visualizza gli annunci di lavoro e invia la tua candidatura.

IOLAVORO: DA OTTOBRE SOLO CON SPID Dal 1 ottobre 2021 è necessario per accedere a tutti i portali della pubblica amministrazione. Spid è il sistema pubblico di identità digitale: questa modalità, prevista per legge su tutto il territorio nazionale, va nella direzione di una maggiore accessibilità, semplificazione e sostenibilità dei servizi. Chi possiede Spid dispone di un’identità digitale unica che permette l’accesso da qualsiasi dispositivo ai servizi online della Pubblica Amministrazione italiana e dei privati che aderiscono: serve quindi a cittadini e aziende. Anche IOLAVORO sarà accessibile esclusivamente in questa modalità.

Scopri come ottenere Spid sul sito ufficiale http://www.spid.gov.it IOLAVORO SI FA GREEN IN COLLABORAZIONE CON AWORLD IOLAVORO, insieme a Orientamento ai mestieri WorldSkills , supporta la campagna ACTNOW con AWorld impegnandosi a promuovere l’adozione quotidiana di azioni concrete per la salvaguardia del pianeta, coinvolgendo la sua community. AWorld è la startup selezionata dalle Nazioni Unite a supporto della campagna ActNow per promuovere una cultura della sostenibilità.

Scarica l’app di AWorld , diventa membro del team di #IOLAVOROgreen e contribuisci a realizzare un futuro più sostenibile e digitale risparmiando 50 tonnellate di CO2.

Centro per l’Impiego di Asti

per info scrivere a segreteria@iolavoro.org

339-2927230 338-4702294

http://www.agenziapiemontelavoro.it http://www.iolavoro.org

ASTI. CONFERMATA LA MANIFESTAZIONE “IO LAVORO DIGITAL EDITION”.

confermata la Manifestazione IO LAVORO DIGITAL EDITION con appuntamento previsto nelle giornate del 23 e 24 novembre 2021 dalle 10 alle 18, on line sulla seguente piattaforma:  

https://www.iolavoro.org/iolavoro-digital-edition/aziende

Aziende – IOLAVOROIOLAVORO DIGITAL EDITION 2021: ANCORA PIÙ DIGITAL.
Cerchi personale? Iscriviti gratuitamente all’edizione primaverile di IOLAVORO Digital Edition, organizzata da Agenzia Piemonte Lavoro.. Dopo il successo della scorsa edizione, il 12 e 13 maggio 2021, IOLAVORO torna a offrire il più importante spazio virtuale dedicato all’incontro fra domanda e offerta di lavoro sfruttando ancora di più …www.iolavoro.org

Le aziende, gli enti accreditati ai servizi per il lavoro e gli intermediari autorizzati che intendono partecipare devono registrarsi entro il 02/11/2021 all’indirizzo: 
https://www.iolavoro.org/iolavoro-digital-edition/aziende

Aziende – IOLAVORO
IOLAVORO DIGITAL EDITION 2021: ANCORA PIÙ DIGITAL. Cerchi personale? Iscriviti gratuitamente all’edizione primaverile di IOLAVORO Digital Edition, organizzata da Agenzia Piemonte Lavoro.. Dopo il successo della scorsa edizione, il 12 e 13 maggio 2021, IOLAVORO torna a offrire il più importante spazio virtuale dedicato all’incontro fra domanda e offerta di lavoro sfruttando ancora di più …www.iolavoro.org

Si precisa che sarà disponibile uno spazio fieristico completamente virtuale che consentirà ai soggetti coinvolti di sfruttare le potenzialità offerte dalla tecnologia per continuare a garantire l’incontro tra domanda ed offerta di lavoro.