Tag: alessandria calcio

ALESSANDRIA. GRIGI 0 REGGINA 0. TRE PALI A ZERO, FINISCE IN PARITA’ IL MATCH CONTRO LA REGGINA.

La 36^ giornata di serie B al Moccagatta si è conclusa con oil risultato di parità:0 a 0

Servizio e foto Andrea Amato/PhotoAgency-Quotidiano on line.

http://www.photoagency-quotidianoonline.com

U.S. Alessandria: Pisseri, Abou Ba (15′ st Casarini), Parodi (36′ st Coccolo), Lunetta, Marconi (23′ st Mustacchio), Corazza, Prestia, Pierozzi (23′ st Kolaj), Palombi (16′ st Fabbrini), Di Gennaro, Milanese. A disp.: Cerofolini, Chiarello, Gori, Benedetti, Ariaudo, Barillà, Mantovani. All.: Moreno Longo.

REGGINA: Micai, Adjapong, Cionek, Stavropoulos, Ejjaki, Crisetig, Kupisz, Giraudo (39′ st Loiacono), Rivas (39′ st Tumminello), Folorunsho (19′ st Cortinovis), Menez (23′ st Bellomo). A disp.: Turati, Franco, Paura, Aglietti. All.: Roberto Stellone.

Ammoniti: Folorunsho, Ejjaki, Abou Ba, Kupisz.

I grigi possono recriminare e invocare la malasorte per i tre pali centrati contro la Reggina: due nel primo tempo e il terzo nella ripresa.

La lotta per la salvezza non favorisce i Grigi, che con tre pali e nessun goal deve cedere il passo al Cosenza che vince in rimonta contro il Pordenone: 3-1

Spal a Brescia si giocano le loro chance alle 18.00, ma il punto conquistato oggi potrebbe essere prezioso se la Spal perdesse contro il Brescia.

I Grigi hanno dominato nel primo tempo e la Reggina in difficoltà per le ripartenze di Palombi e Milanese. Grigi sui calci piazzati provano a sbloccare il risultato, ma prima Marconi e poi Di Gennaro di testa colpiscono la traversa e il palo.

La Reggina non si è resa mai pericolosa tranne che in un paio di occasioni con Rivas e Crisetig.

Secondo tempo

I grigi partono forte, ma la giornata calda di inizio primavera si fa sentire e con essa anche la stanchezza comincia a farsi sentire. I grigi cedono il passo alla reggina che può controllare la partita per 15 minuti,dal 15° fino al 30°.

Longo cambia la formazione in campo con l’ingresso di Fabbrini e Casarini per Palombi e Ba, che restituiscono un po di vitalità ala squadra. Lunetta con un diagonale colpisce per la terza volta il palo.

Kolaj subentrato a Marconi si procura uno stiramento e Longo avendo esaurito i cambi deve lasciare la squadra in 10 nel finale di partita.

La Regina in pieno recupero ha la possibilità di portarsi in vantaggio, ma Tumminello davanti a Pisseri e Di Gennaro, che ha recuperato la posizione, calcia a lato.

I grigi dopo aver rischiato di essere beffati al 91° aspettano il match tra Brescia e Spal.

ALESSANDRIA. GRIGI 2 PORDENONE 0. UNA VITTORIA ATTESA DAI GRIGI PER NON AFFONDARE.(FOTOGALLERIA DELLA GARA)

Servizio e foto di Andrea Amato/PhotoAgency

http://www.photoagency-quotidianoonline.com

ALESSANDRIA – PORDENONE 2-0

La vittoria tanto attesa dai grigi è arrivata contro il Pordenone, ultima in classifica, che aiuta la squadra alessandrina a non affondare nella palude della retrocessione diretta.

ALESSANDRIA: Pisseri; Parodi, Di Gennaro, Coccolo (22’ st Prestia); Pierozzi (29’ st Mattiello), Casarini, Milanese (39’ st Mantovani), Lunetta (21’ st Mustacchio); Palombi (22’ st Ba); Marconi, Corazza. All. Longo

PORDENONE: Bindi; El Kaouakibi, Sabbione, Dalle Mura (13’ st Barison), Andreoni; Pasa, Torrasi (19’ st Secli); Mensah (1’ st Di Serio), Deli (19’ st Gavazzi), Pellegrini (31’ st Vokic); Butic, All. Tedino

Arbitro: Marini di Roma

Reti: pt 30’ Marconi, st 7’ st Milanese

I grigi contro il Pordenone, reduce dalla eclatante vittoria contro il Frosinone, hanno impostato una gara in attacco e meritato i tre punti.

L’Alessandria ha schierato in campo tre punte, Marconi, Corazza e Palombi mentre Milanese e Casarini hanno occupato il centro campo.

Marconi è andato in goal mentre Corazza e Palombi hanno impegnato la difesa del Pordenone in tutte le zone del campo. Al 30° Marconi sblocca la partita deviando la sponda di Coccolo sugli sviluppi di un calcio d’angolo battuto da Casarini.

Il Pordenone all’attacco nella ripresa per cercare il pari, ma è ancora l’Alessandria a far male in ripartenza quando Milanese con un myself impressionante dribbla gli avversari, entra in area porta la palla sul sinistro e con un diagonale supera Bindi.

La partita finisce sostanzialmente sul 2° goal dei grigi, contemporaneamente la Spal  sestultima, l’ultimo posto utile per la salvezza, ha perso a Lecce e la distanza dai grigi si è ridotta a 5 punti.

ALESSANDRIA. GRIGI 1 PISA 1. DECIDONO MARCONI E TORREGROSSA(FOTOGALLERIA)

Servizio Giuseppe Amato/Quotidiano on line

Fotoservizio Andrea Amato/PhotoAgency

http://www.photoagency-quotidianoonline.com

ALESSANDRIA. La gara, giocata davanti a 2.220 circa, valida per la 21^ giornata di campionato di serie B al Moccagatta tra Alessandria e Pisa è terminata con un pareggio 1-1. Il goal dei grigi, maturato nel primo tempo, sugli sviluppi di una incursione di Chiarello: il suo cross in mezzo è stato toccato di mano da un difensore della squadra ospite.

Il direttore di gara non fischia il fallo, ma il Var richiama l’arbitro, che va a sincerarsi del fallo commesso nell’azione e assegna il rigore che Marconi segna spiazzando Nicolas.

Torregrossa risponde ai grigi con un altro calcio di rigore, ma questa volta contro Pisseri e riporta il risultato in parità.

Il secondo tempo segna l’esordio dei neo acquisti Fabbrini e Mattiello.

La gara riprende con la formazione ospite, che mettono sotto pressione la difesa della squadra di casa, che resiste guadagna un altro punto in campionato.   

ALESSANDRIA: Pisseri; Parodi, Di Gennaro, Mantovani; Pierozzi (41’ pt Mustacchio), Casarini (31’ st Palazzi), Gori, Lunetta (19’ st Mattiello); Chiarello (31’ st Fabbrini); Marconi, Palombi (19’ st Milanese). All. Longo

PISA: Nicolas; Birindelli, Leverbe, Caracciolo, Beruatto; Touré (45’ st Lucca), Nagy, Marin (22’ st Mastinu); Cohen (1’ st Masucci); Torregrossa (27’ st Gucher), Marsura (1’ st Puscas). All. D’Angelo