Categoria: Torino

TORINO. RIPRENDONO LE CONSULENZE GRATUITE CON I PROFESSIONISTI IN BIBLIOTECA

RIPRENDONO LE CONSULENZE GRATUITE CON I PROFESSIONISTI IN BIBLIOTECA

Nelle Biblioteche Civiche Torinesi riaprono, dopo la pausa estiva, i servizi di consulenza gratuita ‘A tu per tu con l’ingegnere’, ‘Chiedi al commercialista’, ‘Il notaio è un libro aperto’, ‘Ne parlo con l’avvocato’ e ‘Il geometra risponde’.

L’iniziativa – un innovativo progetto offerto dagli Ordini Professionali in collaborazione con gli assessorati al Bilancio, alla Cultura e alle Politiche Giovanili della Città di Torino – si inserisce nel piano di informazione di comunità proprio di una biblioteca pubblica.

I cittadini potranno incontrare, nelle varie sedi, esperti professionisti disponibili a rispondere a quesiti di rapida soluzione, sciogliere dubbi o questioni, fornire chiarimenti, pareri e aiutare a orientarsi fra le problematiche della vita quotidiana.

Avviato nel 2008 con i notai, e ampliato via via con le altre professioni, il servizio è stato utilizzato da migliaia di cittadini pur subendo una inevitabile interruzione nel periodo della pandemia.

È possibile prenotare telefonicamente gli appuntamenti chiamando la biblioteca di riferimento.

Il calendario con il programma è visibile su: https://bct.comune.torino.it/programmi-progetti/programma/le-consulenze-con-gli-ordini-professionali o all’indirizzo: https://servizi.torinofacile.it/info/biblioteche-civiche.

INFO BCT – Biblioteche Civiche Torinesi: Tel. 011 01129863/29823

TORINO. NICE FESTIVAL, SPETTACOLI E WORKSHOP.

NICE FESTIVAL TORINO

60 artisti, 23 spettacoli e 4 workshop e flash mob su torino e dintorni

14-30 ottobre / 2-31 dicembre 2022

Un festival diffuso multidisciplinare, con spettacoli sia in che outdoor e numerosi laboratori adatti a ogni fascia di età sta per prendere il via nel capoluogo piemontese: si tratta del Nice Festival Torino a cura di Fondazione Cirko Vertigo, in programma dal 14 al 30 ottobre e dal 2 al 31 dicembre sui territori di Torino, Moncalieri e Grugliasco. Sessanta artisti, 23 spettacoli e 4 workshop gratuiti e aperti a tutta la cittadinanza, che spaziano dalle discipline circensi alla scrittura drammaturgica.

Video teaser del festival: https://vimeo.com/755898831/db2bd8de77

Un festival diffuso multidisciplinare, con spettacoli sia in che outdoor e numerosi laboratori adatti a ogni fascia di età sta per prendere il via nel capoluogo piemontese: si tratta del Nice Festival Torino a cura di Fondazione Cirko Vertigo, in programma dal 14 al 30 ottobre e dal 2 al 31 dicembre sui territori di Torino, Moncalieri e Grugliasco. Sessanta artisti, 23 spettacoli e 4 workshop gratuiti e aperti a tutta la cittadinanza, che spaziano dalle discipline circensi alla scrittura drammaturgica. Il festival si rivolge tanto agli abituali fruitori di spettacoli teatrali, che verranno coinvolti in contesti outdoor e meno formali, quanto ai pubblici che solitamente non vanno a teatro e che verranno portati in luoghi come il Teatro Café Müller e il Teatro Maffei, entrambi esempi virtuosi di riqualificazione urbana (in passato sono stati cinema a luci rosse e oggi sono luoghi di produzione di spettacoli e sedi di stagioni teatrali di respiro internazionale).

Il Nice festival Torino è curato da Fondazione Cirko Vertigo, centro internazionale di creazione e produzione, polo di formazione professionale e universitaria nell’ambito delle arti circensi e residenza per giovani artisti attivo da 20 anni, in collaborazione con  il Centro di Produzione blucinQue/Nice, che ha la sua sede operativa presso il Café Müller, e il Cinema Teatro Maffei APS, realtà attiva dal 2020, affermatasi sul territorio quale spazio culturale di discussione e confronto attraverso i linguaggi espressivi  di musica, teatro e danza sulle tematiche femministe, queer, antirazziste e interculturali. Al festival, che ha ricevuto il patrocinio della Città Metropolitana di Torino e del Comune di Moncalieri, collabora la rete di teatri che ospitano gli appuntamenti del festival (Teatri Café Müller, Colosseo, Le Serre e Fonderie Limone) e i Comuni interessati dall’iniziativa (Torino, Grugliasco e Moncalieri), oltre che organizzazioni che a vario titolo svolgono attività di sviluppo culturale e sociale su Torino quali: Associazione Rilanciamo Via Sacchi, ASAI ASsociazione di Animazione Interculturale, Associazione culturale Giardino Forbito, Associazione di Promozione Sociale Si Può Fare Onlus. Il progetto, che riceve il sostegno di MIC, Città di Torino, Regione Piemonte, Fondazione CRT, Comune di Grugliasco e Iren, è vincitore del bando Attività di spettacolo dal vivo nelle periferie della Città di Torino.

È molto positivo che il calendario degli eventi della città si arricchisca di un nuovo spazio come quello del Nice Festival – sostiene l’Assessora al Lavoro e alle Attività produttive del Comune di Torino, Gianna Pentenero -. Un festival di circo contemporaneo che è una disciplina fondamentale per il nostro territorio dove esiste, grazie a Fondazione Cirko Vertigo, la prima laurea Triennale per Artista di Circo Contemporaneo in Italia, equipollente in DAMS. Per dare eco a questa disciplina e ribadire il suo radicamento, ritengo che Nice Festival abbia fatto una scelta molto lungimirante, facendosi ospitare nelle circoscrizioni e in alcune importanti città dell’area metropolitana. Inoltre, scorrendo il programma è chiaro che Nice Festival non si riduca alla sola esperienza di assistere alle opere in programma. In questo tempo è importante, sempre di più, non ridurre lo spettacolo al mero intrattenimento, ma usarlo come veicolo di coinvolgimento e di creazione per una nuova cittadinanza. A questo proposito apprezzo molto che, oltre il teatro, il calendario propone laboratori e flash mob per rendere il pubblico parte attiva di questo progetto”.

Nice Festival è un ottimo esempio di collaborazione fra la città, le sue circoscrizioni e alcuni comuni confinanti”, dichiara Rosanna Purchia, Assessora alla Cultura della Città di Torino.” È
una rassegna che mette insieme diverse realtà del territorio, istituzionali e non, unite dagli obiettivi di coinvolgere un pubblico vasto ed eterogeneo in esperienze artistiche nuove, di livello elevato, e di promuovere con i linguaggi espressivi di circo, musica, teatro e danza, i valori di rispetto e inclusione. Un’offerta culturale, sociale e innovativa di respiro internazionale che vede quest’anno il rapporto rafforzarsi grazie alle risorse del Mic di cui Circo Vertigo è beneficiario
“.

“Ci sono diverse motivazioni e linee guida all’interno del Nice Festival Torino: la prima è cercare di far collaborare in maniera effettiva una rete di partner istituzionali e privati – sono le parole di Paolo Stratta, direttore di Fondazione Cirko Vertigo -. Gli obiettivi principali sono quelli di continuare nel percorso di sostegno a professionisti, artisti e tecnici che la Fondazione Cirko Vertigo ha intrapreso già a partire dalla crisi pandemica, potenziando attraverso le sue attività le giornate di lavoro creativo di un’intera comunità di professionisti. Uscire dai teatri per tornare nei teatri resta una delle prerogative di questa manifestazione che vede degli sconfinamenti anche in aree periferiche anche di quartieri centrali della città, grazie anche alla presenza di proposte di matrice pedagogica degli allievi dell’Accademia Cirko Vertigo per creare un festival dal valore pilota e scalabile. Grazie al contributo una tantum della Città di Torino e del MIC si inaugura una collaborazione con il centro di produzione blucinQue/Nice che, a partire dal 2023, potrà mantenere fra le proprie attività annuali il Nice Festival Torino per le stagioni future”.  

I biglietti per gli spettacoli a pagamento (12 euro biglietto intero, 9 euro biglietto ridotto per convenzionati, under 14 e over 65. Effetto Marilyn 15 euro intero, 12 euro ridotto; repliche del 31 dicembre: ore 19:00 intero 25 euro, ridotto 15. Ore 22:30 intero 35 euro, ridotto 20 euro) sono acquistabili su Vivaticket, tramite l’app blucinQue Nice o di persona presso la biglietteria di Fondazione Cirko Vertigo all’interno del Parco Culturale Le Serre di Grugliasco. Info su www.cirkovertigo.com – e-mail biglietteria@cirkovertigo.com.

Il festival prende il via venerdì 14 ottobre alle ore 20 con Notturni della Città di Compagnia Teatro delle Condizioni Avverse, in replica fino a lunedì 17 ottobre. Si tratta di uno spettacolo itinerante in bicicletta, un viaggio, al contempo reale e immaginario, tra le storie nascoste più interessanti di Torino. Un itinerario poetico per due attori che propongono un nuovo sguardo sulla città e che partirà dal teatro Maffei per arrivare al Teatro Café Müller passando per via Nizza, stazione Porta Nuova e Portici di via Sacchi. Dopo l’acquisto del biglietto per lo spettacolo, inviando la ricevuta di acquisto a biglietteria@cirkovertigo.com si potrà ricevere un codice sconto che, se inserito nell’apposito campo dell’App BicinCittà, consentirà l’utilizzo gratuito per 24 ore di una bicicletta [To]Bike. Nell’ambito della residenza creativa della compagnia, una prova aperta dello spettacolo è fissata il 12 ottobre. Anticipa lo spettacolo Notturni della Città il primo dei laboratori aperti a tutti presso il Teatro Café Müller ovvero il laboratorio di scrittura drammaturgica nella costruzione della performance teatrale, particolarmente adatto agli studenti delle scuole d’arte ma al quale chiunque sia interessato può prendere parte, che si terrà venerdì 7 e sabato 8 ottobre dalle 17 alle 20 e domenica 9 ottobre dalle 10 alle 13. Per informazioni e adesioni: federica@cirkovertigo.com.

Sempre domenica 9 ottobre, alle ore 12:00, è in programma un altro laboratorio che farà da anteprima del festival, a cura dell’Accademia Cirko Vertigo, presso i giardini Sambuy nell’ambito dell’iniziativa Portici di Carta. Si tratta di un workshop di giocoleria che si ripeterà anche sabato 22 in piazza Carducci e sabato 29 in piazza Galimberti, entrambi alle ore 15:00 (per informazioni e adesioni daniela.paci@accademiacirkovertigo.it). Domenica 16, invece, partendo da corso Marconi alle 16:15 fino al parco del Valentino si terrà la parata dei monocicli, un flash mob a cura di Mattia Donda, campione del mondo nella disciplina Freestyle categoria Juniores nel 2014 e tre volte campione italiano dal 2015 al 2018 nonché Fondatore del progetto O.W.A ( ONe Wheel Academy), scuola di monociclo sportivo itinerante (per informazioni e adesioni monociclo@accademiacirkovertigo.it).Sempre domenica 16 ottobre, alle 15:30, dai portici di via Sacchi e via Nizza fino a piazza Madama Cristina è in programma il flash mob Caleidoscopio circense, a cura di Daniela Paci e Nicola Virdis, che si ripeterà la mattina di domenica 23 ottobre alle 10:00 fra via Sacchi e via Nizza e alle 11:00 tra via Nizza e piazza Carducci.

Sarà proprio domenica 23 ottobre la giornata dedicata agli spettacoli all’aperto accessibili gratuitamente. Protagonista di un doppio appuntamento la Banda Rulli Frulli, impegnata alle ore 12:00 in Piazza Galimberti in una performance di percussioni all’aperto in formazione Marching Band, seguita alle ore 15:00 da una performance in formazione completa in Piazza Madama Cristina. Un gruppo composto da ragazzi e ragazze di età diverse, al cui interno sono stati integrati allievi con disabilità. Rispetto e inclusione le parole d’ordine della band.

A seguire, in piazza Madama Cristina, cuore degli spettacoli pomeridiani, la poetica installazione musicale La dinamica del controvento, un viaggio senza tempo e senza spazio, una bilancia fatta di musica e persone che dalle ore 16:00 farà sognare ad occhi aperti tutti i presenti sulle note al pianoforte suonate da Irene Michailidis.

Alle 16:45 andrà in scena In Fabula di Fondazione Cirko Vertigo, spettacolo di circo contemporaneo che, partendo dalla fiaba di Cappuccetto Rosso, rivisita l’iconografia del lupo in chiave circense fra giocoleria, acrobatica e danza in un vortice coinvolgente, allegro e delicato.

Si termina la giornata alle 17:30 con la travolgente ironia di Nuova Barberia Carloni di Teatro Necessario: tre aspiranti barbieri/musicisti si cimentano in manifestazioni di abilità davanti a un’enorme sala d’attesa, il loro pubblico, nell’attesa dell’agognato cliente. Questi artisti del cuoio capelluto sono determinati a curare, a suon di lozione, qualunque problema e il pubblico non potrà che temere il peggio.

Il mese di ottobre si chiude con quattro appuntamenti  all’interno di tre differenti teatri di Torino. Il primo è fissato per mercoledì 26 ottobre alle ore 22 presso il Cinema Teatro Maffei. Diversità e inclusione saranno le parole chiave di Drama di Collettivo Drama, il queer cabaret nato a Milano alla fine del 2018. Sul palco drag queen e drag king, lip sync, live music, burlesque, danza e stand-up comedy con la conduzione di Ella Bottom Rouge.

Giovedì 27 ottobre alle ore 20:00, e a seguire anche venerdì 28 e sabato 29 ottobre alle ore 21:30, al teatro Colosseo andrà in scena Gelsomina Dreams, dichiarato omaggio della regista e coreografa Caterina Mochi Sismondi al mondo felliniano, un viaggio onirico in bilico fra danza, musica dal vivo e amarcord circense tanto evocata nel lavoro cinematografico di Fellini, che prenderà vita attraverso il percorso degli artisti di compagnia blucinQue.

Sempre giovedì 27 alle ore 21:30 il teatro Café Müller ospiterà Il circo delle pulci del Professor Bustric, gioco di prospettive tra l’infinitamente piccolo e l’infinitamente grande e metafora straordinaria per raccontare l’impossibile: Sergio Bini, in arte Bustric, riesce, con trucchi semplici eppure incomprensibili e sorprendenti, a suscitare la meraviglia negli occhi degli spettatori.

Si chiude domenica 30 ottobre alle ore 16:00 al Cinema Teatro Maffei con un appuntamento dedicato ai più piccoli: Ouverture des Saponettes di Michele Cafaggi, nel quale un eccentrico direttore d’orchestra porta il suo pubblico nel mondo fragile e rotondo delle bolle di sapone, per un “concerto” dove l’imprevisto è sempre in agguato. Da strani strumenti nasceranno bolle di ogni tipo.

Il festival, dopo una pausa a novembre, riprende a dicembre con tre appuntamenti a teatro. Venerdì 2 dicembre alle ore 19:00  e sabato 3 dicembre alle ore 20:00 al Teatro Café Müller l’Associazione Culturale Supernova presenta 24 orex24 minuti Creative Dance Challenge a cura di Raffaele Irace, un innovativo progetto che porterà due danzatori a stare assieme per 24 ore nello spazio chiuso di un teatro, senza mai assentarsi dal palcoscenico. Al termine di questo tempo, dovranno presentare uno spettacolo di danza di almeno 24 minuti, seguito da un incontro aperto con il pubblico per condividere l’esperienza di questa maratona creativa. Con il biglietto per l’appuntamento del 2 dicembre si potrà assistere al processo creativo degli artisti durante tutte le 24 ore (dalle 23:00 alle 9:00 previa prenotazione dell’orario scrivendo a biglietteria@cirkovertigo.com). Il biglietto acquistato per l’appuntamento del 3 dicembre darà accesso allo spettacolo finale e alla discussione con i danzatori.

L’anno e il festival terminano con due produzioni di compagnia blucinQue: al teatro Le Serre di Grugliasco il 26-27-28 e 31 dicembre (26 dicembre ore 15:00 e 18:00, 27-28 dicembre ore 21:00 e 31 dicembre ore 19:00 e 22:30) appuntamento con Effetto Marilyn, l’ultima creazione della coreografa e regista Caterina Mochi Sismondi. A partire da un’icona, una donna, una diva, si parlerà di stelle e scene da cinema, tra dentro e fuori dal set, attraverso il movimento degli acrobati e dei danzatori, fra terra e cielo. Una rivisitazione di colonne sonore e suggestioni visionarie al ritmo di un ciak.

Oscillazione, volo, perdita di equilibrio, un lavoro di ricerca sul movimento e la composizione fra teatrodanza, musica dal vivo, testo e discipline circensi. Tutto questo è Vertigine di Giulietta, alle Fonderie Limone di Moncalieri venerdì 30 dicembre alle ore 21:00. A scandire il ritmo delle scene l’alternanza dei brani tratti dal balletto di Prokofiev. La musica eseguita dal violoncello classico coinvolge nella composizione fisica e sonora i performer di compagnia blucinQue.

IL NICE FESTIVAL TORINO è un progetto  

di Fondazione Cirko Vertigo 

in collaborazione con Centro di produzione blucinQue/Nice e Cinema Teatro Maffei 

con il sostegno di MIC, Città di Torino, Regione Piemonte, Fondazione CRT, Comune di Grugliasco, Iren  

Con il patrocinio di Città Metropolitana di Torino, Comune di Moncalieri 

con il supporto di Associazione Rilanciamo Via Sacchi, ASAI ASsociazione di Animazione Interculturale, Associazione culturale Giardino Forbito, Associazione di Promozione Sociale Si Può Fare Onlus 

Grazie a Teatro Café Müller, Teatro Colosseo, Teatro Le Serre, Teatro Fonderie Limone 

Progetto vincitore del bando Attività di spettacolo dal vivo nelle periferie della Città di Torino 

TORINO. RISORSE ECONOMICHE PER PROMUOVERE LO SPORT.

LA CITTÀ DI TORINO RADDOPPIA LO STANZIAMENTO DI RISORSE ECONOMICHE PER PROMUOVERE E INCENTIVARE LA PRATICA SPORTIVA

Il potenziamento delle misure per incentivare la pratica sportiva, come mezzo per favorire l’inclusione sociale soprattutto di giovani e giovanissimi e delle persone con disabilità, è tra i principali obiettivi dell’Assessorato allo Sport della Città di Torino che, a partire dall’anno scolastico 2022-2023 appena iniziato, raddoppia rispetto agli anni passati le risorse economiche destinate allo sport.

Tante le iniziative in campo che saranno rilanciate e ampliate come ‘PasSporTo’, il progetto originariamente rivolto ai giovani dai 14 ai 15 anni, che dal 2023 coinvolgerà anche i ragazzi fino ai 19 anni, offrendo loro l’opportunità di accedere gratuitamente agli impianti comunali e di sperimentare numerose discipline. Tutte le informazioni per sfruttare questa opportunità sono contenute in una Web App www.passporto.rentyourapp.it appositamente realizzata dall’Assessorato allo sport.

Per quanto riguarda invece le alunne e gli alunni delle scuole primarie e delle secondarie di primo grado cittadine, sono previsti corsi di avviamento in più di 20 discipline sportive grazie al progetto ‘Sport per le Scuole’. Le attività saranno organizzate dalle Federazioni Sportive Nazionali e si svolgeranno nelle palestre degli istituti scolastici.

Indirizzata a bambine e bambini delle scuole elementari è invece l’iniziativa ‘Corsi di nuoto gratuiti’ che possono così prendere confidenza con l’acqua e  imparare a nuotare aumentando anche la propria sicurezza personale. Anche in questo caso saranno duplicate le ore di lezione previste, interamente a carico della Città di Torino per non gravare sul budget familiare e allo stesso tempo sostenere Federazioni e Associazioni sportive in questo particolare momento di difficoltà economica.

Sarà infine raddoppiato il budget per sostenere progetti sportivi che coinvolgono prevalentemente persone con disabilità e over 60, al fine di incrementare le possibilità di socializzazione, integrazione, crescita e recupero psico-fisico attraverso la pratica sportiva. Tutte le informazioni su www.comune.torino.it/sportetempolibero/bandi-avvisi/avviso-per-la-presentazione-di-domande-di-contribu-2.shtml.

TORINO. FESTIVAL DEL DIGITALE POPOLARE: IL DIGITALE DELLA QUOTIDIANITÀ | 7-8-9 OTTOBRE

La prima edizione a Torino dal 7 al 9 ottobre 2022
DEBUTTA IL «FESTIVAL DEL DIGITALE POPOLARE»


Il digitale della quotidianità
Tre giorni di incontri tra Cap10100 e Nuova Lavazza. Oltre 100 i relatori coinvolti
per raccontare potenzialità ed effetti della digitalizzazione sul nostro vissuto di ogni giorno:
un digitale che in quanto “popolare” deve essere semplice, equo, concreto, sicuro
e alla portata di tutti
PA, scuola, sport, cultura, musei, libri, viaggio, turismo, mobilità, podcast, satira,
nuove forme di fruizione dei contenuti, gaming, diritti, sanità, sostenibilità, mobilità, lavoro,
economia, comunicazione e informazione: questi alcuni dei temi che saranno affrontati
con il filo conduttore della rivoluzione digitale
Il rapporto tra italiani e digitale – PA, accesso ai servizi sanitari, mobilità, metaverso etc –
è al centro della ricerca realizzata per l’occasione dall’Istituto Piepoli
Tra gli ospiti Claudio Marchisio, La Rappresentante di Lista, Giorgio Chiellini, Makkox,
Sara Gama, Cristiana Capotondi, Francesco Giorgino, Roberto Giacobbo, Santo Versace, Mario Calabresi, Agnese Pini, Luca Argentero, Paolo Ruffini. Sabato sera dj set di Samuel
Il programma è online sul sito festivaldigitalepopolare.it, ingresso gratuito

#

Torino, 3 ottobre 2022 – Un nuovo evento che conferma la vocazione all’innovazione della città di Torino: al via venerdì 7 ottobre 2022 la prima edizione del FESTIVAL DEL DIGITALE POPOLARE, organizzato dalla Fondazione Italia Digitale, che fino a domenica 9 raduna sotto la Mole – tra il Cap10100 e la Nuvola Lavazza – personaggi ed esperti per confrontarsi sul ruolo e l’impatto del digitale nella vita quotidiana dei cittadini.
Il digitale è popolare quando davvero rappresenta un progresso per tutti e semplifica il nostro approccio e la nostra esperienza negli ambiti più diversi, dal lavoro all’accesso ai pubblici servizi, dal tempo libero all’informazione. Questa dunque la missione del Festival: trattare il digitale portandolo vicino alle persone, coinvolgendo quindi non solo esperti e nomi istituzionali, ma anche personaggi di settori diversi quali sport, cultura e spettacolo.
I TEMI, IL PROGRAMMA
Venerdì 7 ottobre @ La Centrale/Nuvola Lavazza
Molti gli ambiti toccati dagli oltre 20 panel, a partire dalla serata di anteprima in programma venerdì 7 ottobre alle ore 17.00 alla Nuvola Lavazza con un saluto del Sindaco di Torino Stefano Lo Russo, il Ministro per l’innovazione tecnologica e la transizione digitale Vittorio Colao, il Presidente della Conferenza delle Regioni e delle province autonome Massimiliano Fedriga, l’Assessora alla Transizione Digitale e alla Transizione Ecologica del Comune di Torino Chiara Foglietta, il presidente della Fondazione Italia Digitale Francesco Di Costanzo, la calciatrice delle Juventus Women Sara Gama.
Successivamente, due sessioni dedicate al mondo imprenditoriale: Cloud & Datacenter, a cui prendono parte i maggiori attori del settore, quali Google Cloud, Noovle, TIM Italia con Università di Torino, CSI Piemonte e Piemonte Innova e Impresa digitale e innovativa, con rappresentanti di aziende ed enti tra cui Confindustria Piemonte, Confimi Industria Piemonte, l’IXL center di Boston, UTOPIA e Socialfare.
Sabato 8 ottobre @ Cap10100
Si apre con l’incontro PA digitale, che sarà occasione per presentare i dati della ricerca a cura dell’Istituto Piepoli. Seguono Scuola 4.0 – Il digitale per la didattica con la partecipazione del Ministro dell’istruzione Patrizio Bianchi, la Lectio magistralis Webfare del filosofo Maurizio Ferraris e l’intervento Il digitale per il made in Italy di Santo Versace.
Future days: sport, digitale e innovazione alle ore 12.00 riporta “in campo” l’ex calciatore e imprenditore Claudio Marchisio che dialoga tra gli altri con Mauro Berruto, allenatore e scrittore nonché neo-eletto deputato e la vice presidente del Coni Silvia Salis, mentre Roberto Giacobbo rifletterà sul ruolo del Digitale per la divulgazione.
Di quanto le tecnologie possono rendere più efficace l’erogazione e la fruizione dei servizi sanitari ai cittadini si discuterà alle ore 14.00 nel panel Digitale, la sanità per tutti con, tra gli altri, l’Ordine Nazionale dei Medici, Istituto Superiore di Sanità, il Campus Bio-Medico di Roma, l’ASL Torino 3. Altro tema centrale, La privacy al tempo del digitale.
Per parlare di Comics, meme, gaming al tempo dei social sarà al Festival sabato alle 15.15 un ospite speciale, il fumettista Makkox. I social che saranno al centro anche dell’incontro successivo, Piattaforme e tutela dei diritti: qui identità sessuale, rispetto della diversità etnica e religiosa, body positivity, superamento dell’abilismo possono guadagnare spazio rispetto all’indifferenza dei media mainstream.
Dopo l’intervento di Mario Calabresi, ora CEO di Chora Media, sul tema dei podcast, Anna Ascani, Sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio dei Ministri e Marco Amato, Vicepresidente Museimpresa saranno tra i relatori dell’incontro Libri, musei e archivi phygital coordinato da Ilde Forgione, ex creativa e strategist team TikTok degli Uffizi.
Chiude la giornata di lavori l’Assessora Foglietta con l’appuntamento dedicato a Mobilità, città digitali e sostenibili che riunisce diversi operatori del settore: Municipia – Gruppo Engineering, Top-IX, Bird Rides Italy, VOI Italia, LINK, Assosharing, WH Hotel Group Italia, Karma Metrix, Flixbus.
Sabato sera spazio ad altri tre nomi di grande richiamo, Cristiana Capotondi, Luca Argentero, vicepresidente di 1Caffè, e Giorgio Chiellini. A seguire, dj set di Samuel e Giorgio Valletta.
Domenica 9 ottobre @ La Centrale/Nuvola Lavazza
La terza giornata del Festival ha un taglio più istituzionale ed è dedicata alla PA, le policy, il governo. Il primo panel Blue & Green Revolution si concentra sulle due transizioni gemelle, digitale ed ecologica, la grande occasione per l’Italia di ripartire e rinascere.
Si prosegue con un confronto su Comunicazione e informazione, digitale e mainstream post pandemia: partecipano tra gli altri Francesco Giorgino, Direttore Master Luiss in Marketing e Comunicazione politica istituzionale, il direttore di Fanpage Francesco Cancellato, Lorenzo Pregliasco, ideatore del podcast Qui si fa l’Italia e Agnese Pini, direttrice di Quotidiano Nazionale.
Durante l’incontro conclusivo infine – Il futuro del digitale – Livio Gigliuto, Direttore generale FID e Vicepresidente Istituto Piepoli illustrerà la seconda parte della ricerca, focalizzata su italiani e digitale. Sono coinvolti inoltre Google Italia, Meta, PagoPA e Anitec-Assinform.
Per la chiusura del Festival grande attesa infine per l’incontro-intervista con La Rappresentante di Lista, il duo formato da Veronica Lucchesi e Dario Mangiaracina che ha conquistato l’Italia con l’inno pop e ribelle “Ciao Ciao”.

UN FESTIVAL SOSTENIBILE: VIENI A TROVARCI IN MONOPATTINO
Bird, VOI e Link, operatori che a Torino offrono servizi di micromobilità elettrica in sharing, sono tra i partner del Festival e per l’occasione promuovono sconti e agevolazioni a chi raggiungerà le location dell’evento in monopattino.
Link allargherà lo spazio parcheggio intorno al Cap10100 e Nuvola Lavazza e chi lo utilizzerà avrà un rimborso del 50% sul prezzo della corsa. Inoltre l’8 e il 9 sarà presente con uno stand con altre soprese e scontistiche. Anche Bird avrà il suo stand sabato 8, dove sarà possibile effettuare dei test drive e verrà offerto un codice sconto. Gli utenti che inseriranno il Promo Code BIRDXFDPT riceveranno 5 corse gratuite. Codici sconto disponibili anche presso lo spazio VOI allestito al Festival, sempre l’8 ottobre: per gli utenti una riduzione del 20% sul Monthly Pass. Anche VOI, inoltre, adatterà la mappa digitale all’interno dell’app, per ampliare l’area del parcheggio per i mezzi presso le due location, in modo da agevolare coloro che frequenteranno l’evento scegliendo questa alternativa di micromobilità efficiente e sostenibile.
IL MANIFESTO
Il manifesto del Festival è firmato da Josephine Yole Signorelli, in arte Fumettibrutti, fra le migliori autrici della scena fumettistica italiana. Nata a Catania nel 1991, ha riscosso l’ammirazione del pubblico e il plauso della critica fumettistica e, più in generale, letteraria con testi e disegni che raccontano in modo originale e spiazzante le storie sue e della sua generazione.
Nella locandina donata al Festival – grazie alla collaborazione con Etna Comics – una figura femminile con uno smartphone in mano e un visore per la realtà virtuale si appoggia alla Mole Antonelliana, monumento simbolo di Torino. Il suo sguardo però è rivolto a noi, quasi indagatorio. Il colore verde dello sfondo racconta la fluidità, il senso del mescolarsi: giallo e blu infatti sono i colori della città, che insieme creano il verde.
Josephine Yole Signorelli, in arte Fumettibrutti, ha pubblicato per Feltrinelli Comics la trilogia Romanzo esplicito (2018), P. La mia adolescenza trans (2019) e Anestesia (2020). Ha inoltre partecipato all’antologia Post Pink. Antologia di fumetto femminista (2019) e curato Sporchi e subito (2020). I suoi lavori hanno vinto diversi premi, tra cui il Premio Micheluzzi alla Miglior opera prima al Napoli Comicon, il Premio Cecchetto al miglior talento emergente al Treviso Comic Book Festival, e il Gran Guinigi come miglior esordiente a Lucca Comics & Games. 
IL LOGO
Il logo ufficiale del Festival ha come slogan Restart, riavviare il sistema a segnare la ripartenza del Paese dopo più di due anni di pandemia.


INFO PER IL PUBBLICO
Il Festival del Digitale Popolare, primo evento italiano dedicato alla cultura e alle policy digitali, organizzato dalla Fondazione Italia Digitale, è in programma a Torino dal 7 al 9 ottobre 2022. L’evento rientra nel calendario degli appuntamenti autunnali del Comune di Torino dedicati al tema innovazione.
L’anteprima di venerdì 7 ottobre e gli incontri di domenica 9 si svolgono presso La Centrale – Nuvola Lavazza (Via Ancora 11/A); gli incontri di sabato 8 presso il Cap10100 (Corso Moncalieri 18).
Info e programma sul sito festivaldigitalepopolare.it e sulla pagina Facebook della Fondazione.
Ingresso gratuito, si raccomanda la prenotazione tramite il sito.
L’evento prevede l’assegnazione di crediti per i giornalisti, informazioni su formazionegiornalisti.it

IL FESTIVAL SUI SOCIAL

DigitalePopolare #FID

Instagram > @fondazione_italia_digitale 
Facebook > facebook.com/FondazioneItaliaDigitale
LinkedIn > linkedin.com/company/fondazione-italia-digitale
Twitter > @Fondazione_FID 

#

GLI ORGANIZZATORI
La Fondazione Italia Digitale, la prima in Italia dedicata interamente alle policy e alla cultura digitale a 360 gradi, ha lo scopo di contribuire allo sviluppo di politiche legate al mondo digitale necessarie per affrontare la trasformazione in atto nella società, nella politica, nella cultura, nell’economia mettendo insieme settore pubblico e privato. I Fondatori: Associazione PA Social, Associazione PerCorso, Nuova Comunicazione, DataMagazine, L’Eco della Stampa, Istituto Piepoli, Lievito Consulting, Open Comunicazione, Mediaddress.
I PARTNER DEL FESTIVAL
Con il patrocinio di Comune di Torino, MITD Ministero per l’Innovazione Tecnologica e la Transizione digitale, Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome, Anci Piemonte, Ordine dei Giornalisti del Piemonte, Consulta Innovazione Anci Piemonte
Main partner pagoPA, Amazon Web Services, Meta, Google, Next Code Academy, Municipia
Partner CSI Piemonte, Affidea, Arci Torino, Best Western, Bird, Campus Biomedico, Canva, Colossus, Confimi Industria Piemonte, Corvallis, Etna Comics, Flixbus, Grandi Stazioni Retail, HT&T Consulting, INWIT, Karma Metrix, Link, Nuovi Sogni, Onda, Osservatorio Digitale, Papalini, Sicurtransport, Synesthesia, SpazioGroup, Spazio4, Spazio5, Spazio8, Takeda, Tenuta Il Palagio, TikTok, TOP-IX, Torelli – Hanzo, Torino Wireless, UTOPIA, Valmora, VOI
Supporto organizzativo e di comunicazione To Be Events, Mate Agency
Il Festival supporta 1Caffè


Comunicati stampa
Programma
Dichiarazioni
Immagine del Manifesto
Logo
Video teaser
Video interviste: Assessora Foglietta, Claudio Marchisio, Sara Gama, Fabio Malagnino (programma)
Foto

Ufficio stampa Festival del Digitale Popolare 2022
MATE | Via Giolitti 24, 10123 Torino | press@mateagency.it | mateagency.it
Chiara Camoirano | 333 3914033 | chiara.camoirano@mateagency.it

IL PROGRAMMA
festivaldigitalepopolare.it
Anteprima
Venerdì 7 ottobre
La Centrale – Nuvola Lavazza | Via Ancona, 11/A
Ore 17.00 -18.00
Apertura / Introduzione
Speaker
Stefano Lo Russo – Sindaco di Torino
Vittorio Colao – Ministro per l’innovazione tecnologica e la transizione digitale
Massimiliano Fedriga – Presidente Conferenza delle Regioni e delle province autonome
Chiara Foglietta – assessora alla Transizione Digitale e alla Transizione Ecologica del Comune di Torino
Francesco Di Costanzo – Presidente della Fondazione Italia Digitale
Sara Gama – Calciatrice Juventus Women
Sergio Gianotti – Head of Public Sector Italy Amazon Web Services
Ore 18.00 -19.00
Cloud&Datacenter
Speaker
Fabio Fregi – CEO Google Cloud
Alfredo Nulli – Noovle
Giuseppe Morabito – 5G & IoT Product Manager TIM Italia
Francesco Ramella – Docente in sociologia dello sviluppo all’Università di Torino
Pietro Pacini – direttore generale CSI Piemonte
Laura Morgagni – Direttore Generale Piemonte Innova (già Torino Wireless)
Modera Fabio Malagnino, Fondazione Italia Digitale
Ore 19.00 – 20.00
Impresa digitale e innovativa
Speaker
Marco Gay – Presidente Confindustria Piemonte e presidente Anitec-Assinform
Hella Soraja Zanetti Colleoni – Presidente Confimi Industria Piemonte
Emmanuel Touissant – Nuovi Sogni
Davide D’Arcangelo – Vicepresidente Impatta e Responsabile Sviluppo Fondazione Italia Digitale
Hitendra Patel – CEO IXL center di Boston
Domenico Galdiero – Dropper AI
Giampiero Zurlo – Presidente & CEO UTOPIA
Laura Orestano – CEO di Socialfare
Modera e discute Marco Castelnuovo, Direttore Corriere Torino
Ore 20.00
Aperitivo di networking by UTOPIA
Sabato 8 ottobre
CAP10100 | Corso Moncalieri, 18
Ore 09.00 -10.00
PA Digitale
Apertura del Festival
Speaker
Chiara Foglietta – Assessora alla Transizione Digitale e alla Transizione Ecologica del Comune di Torino
Gloriana Cimmino – Direttore Vendite & Clienti di PagoPA
Francesco Di Costanzo – Presidente Fondazione Italia Digitale
Presentazione ricerca su digitale e PA a cura di Livio Gigliuto – Direttore generale FID e Vicepresidente
Istituto Piepoli
Ore 10.00 -11.00
Scuola 4.0 – Il digitale per la didattica
Speaker
Introduce Alessandra Migliozzi – Esperta di comunicazione istituzionale e membro del Comitato Scientifico
FID
Patrizio Bianchi – Ministro dell’Istruzione
Giacomo Lev Mannheimer – Head of Public Policy Southern Europe, TikTok
Laura Biancato – Dirigente Scolastico ITET “Luigi Einaudi” Bassano del Grappa
Gianluca Cecchet – Amministratore delegato Next Code Academy
Federico Taddia – Conduttore, scrittore e divulgatore
Petia Maximova – Head of Education ENEA – Canva
Modera Sara Roversi, Presidente Comitato Scientifico Fondazione Italia Digitale
Ore 11.00 -11.40
Lectio Magistralis
Speaker
Maurizio Ferraris – “Webfare”
Ore 11.40 -11.50
Il digitale per il made in Italy
Speaker
Santo Versace – Imprenditore, dirigente d’azienda
Ore 11.50 -12.50
Future days: sport, digitale e innovazione
Speaker
Claudio Marchisio – Ex calciatore e imprenditore
Mauro Berruto – Deputato, allenatore e scrittore
Angelo Carotenuto – Giornalista di Chora Media
Nicoletta Besio – Sales Director Italy Twitch
Silvia Salis – Vicepresidente Coni
Alessandro Gazzi – Ex Calciatore, allenatore
Paolo Marcheschi – Senatore
Modera Paolo Carito, Docente Università Roma “Foro Italico”, membro CDA Ascoli Calcio, Autore
Ore 12.50 -13.00
Il digitale per la divulgazione
Speaker
Roberto Giacobbo – Divulgatore scientifico
Ore 14.00 -15.00
Digitale, la sanità per tutti
Speaker
Filippo Anelli – Presidente Ordine Nazionale dei Medici
Gianni Rezza – Istituto Superiore Sanità/Ministero Salute
Giulio Siccardi – Direttore UOC Sistemi informativi, patrimonio, gestione della logistica e provveditorato
Roberto Atzeni – Quality and risk Manager and Data Protection Officer Affidea Italia
Eugenio Guglielmelli – Prorettore dell’università Campus Bio-Medico di Roma
Andrea Pecci – Costumer Excellence&Innovation Head – Takeda Italia
Franca D’Allocco – Dirigente ASL Torino 3
Modera Carla Piro Mander, archeologo e giornalista, esperta di comunicazione istituzionale e consigliera
OdG Piemonte e Cesare Buquicchio, Capo Ufficio Stampa Ministero della Salute
Con la partecipazione come Media partner di http://www.pphc.it
Ore 15.00
La privacy al tempo del digitale
Speaker
Ernesto Belisario – Avvocato di Diritto delle tecnologie e innovazione nella PA
Elio Guarnaccia – Avvocato in diritto amministrativo e nuove tecnologie
Ore 15.30 -16.00
Comics, meme, gaming al tempo dei social
Speaker
Makkox – Disegnatore di fumetti, cartoon e autore tv
Antonio Mannino – Fondatore Etna Comics
Marco Gallorini – CEO Woodworm Publishing Italia
Modera Noemi Borghese, Digital project manager
Ore 16.00 -17.00
Piattaforme e tutela dei diritti
Speaker
Marianna Kalonda Okassaka – Brand Manager di COLORY
Margherita Fioruzzi – CEO & Co-fondatrice di Mama Chat
Paolo Ruffini – Attore, regista e autore
Antonio Maspoli – Coordinatore dell’Area Prevenzione della Povertà, Fondazione Ufficio Pio della Compagnia
di San Paolo
Francesco Ronchi – Founder di Synesthesia
Carlo Boccazzi Varotto – Coordinatore Hackability Italia
Raffaele Capperi – autore e influencer
Modera Annalisa D’Errico, Consigliera Fondazione Italia Digitale, giornalista e comunicatrice pubblica
Ore 17.00 -17.30
Intervento
Speaker
Mario Calabresi – CEO Editor-in-chief Chora Media
Intervista di Carola Quaglia, giornalista
Ore 17.30 -18.30
Libri, musei e archivi phygital
Speaker
Luana Lavecchia – Public Policy Manager Italy, TikTok
Silvia Nucini – Chora Media
Anna Ascani – Sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio dei Ministri
Federico Mollicone – Deputato
Marco Amato – Vicepresidente Musei Impresa LAVAZZA Group
Megi Bulla @Labibliotecadidaphne – Content creator e book influencer
Cristina Mussinelli – Consulente per l’editoria digitale AIE
Modera Ilde Forgione, Digital strategist&content creator
Ore 18.30 -19.30
Mobilità, città digitali e sostenibili
Speaker
Chiara Foglietta – Assessora alla Transizione Digitale e alla Transizione Ecologica del Comune di Torino
Fabio Cristiano – Direttore BU Trasporto Pubblico Locale Municipia – Gruppo Engineering
Andrea Casalegno – Direttore Consorzio Top-IX
Yasmine Bale – Senior Government Relations Manager – Bird Rides Italy
Magdalena Krenek – General manager Voi Italia
Matteo Ribaldi – Public Affairs & Business Development Manager – LINK by Superpedestrian
Matteo Tanzilli – Presidente Assosharing
Stefano Lombardi – Director Dev & Digital Ecosystem di BWH Hotel Group Italia
Ale Agostini – CEO & Founder Karma Metrix
Manuele Caldarella – Commercial Product Growth Lead Flixbus
Modera Enrico Gori, Consiglio d’amministrazione Fondazione Italia Digitale e Head of Communication Human
Company
Ore 19.30 – 21.30
Interviste
Speaker
Cristiana Capotondi – Attrice e capo delegazione nazionale femminile di calcio
Luca Argentero – Attore, fondatore e vicepresidente di 1 Caffè Onlus
Giorgio Chiellini – Calciatore e imprenditore
Intervista di Marco Castelnuovo, Direttore Corriere Torino
Ore 23.00
Serata musicale / DJ Set
Artisti
Giorgio Valletta
Samuel dj set
Chiusura
Domenica 9 ottobre
La Centrale – Nuvola Lavazza | Via Ancona, 11/A
Ore 09.00 -10.30
Blue&Green revolution
Speaker
Marco De Candia – Presidente Confimi Digitale Piemonte
Manuela Martignano – La Musica Che Gira
Michele Pianetta – Vicepresidente ANCI Piemonte
Juan Carlos de Martin – Codirettore del Centro Nexa su Internet & Società del Politecnico di Torino
Massimiliano Cipolletta – Presidente Piemonte Innova (già Torino Wireless)
Michelangelo Suigo – Direttore Relazioni Esterne, Comunicazione e Sostenibilità INWIT
Anna Cavallo – Direttore Trasformazione Digitale CSI Piemonte
Pierluigi Sassi – EarthDay
Modera Giorgio Ventre, docente Università Federico II, direttore Developer Academy Apple Napoli e
coordinatore Comitato Scientifico Fondazione Italia Digitale
Ore 10.30 -11.15
Comunicazione e informazione, digitale e mainstream post pandemia
Speaker
Francesco Giorgino – Direttore Master Luiss in Marketing e Comunicazione politica istituzionale
Lorenzo Pregliasco – Analista politico e esperto di comunicazione politica e comunicazione pubblica
Carla Piro Mander – Archeologo e Giornalista, esperta di comunicazione istituzionale e consigliera OdG
Piemonte
Francesco Cancellato – Direttore di Fanpage.it
Fiamma Goretti – Responsabile comunicazione di Change.org Italia
Francesca Milano – Head of Chora live
Agnese Pini – Direttrice Quotidiano Nazionale
Modera Francesco Nicodemo, Portavoce Fondazione Italia Digitale
Ore 11.15 -12.15
Il futuro del digitale
Speaker
Presentazione ricerca su italiani e digitale a cura di Livio Gigliuto – Direttore generale FID e Vicepresidente
Istituto Piepoli
Diego Ciulli – Head of public policy Google Italia
Angelo Mazzetti – Head of public policy Southern Europe META
Patrizio Caligiuri-Direttore Affari Istituzionali & Comunicazione di PagoPA
Eleonora Faina – direttore Anitec-Assinform
Pietro Falletta – Professore Università LUISS e Uninsubria e Direttore Laboratorio sul diritto del digitale
della LUISS
Introduce e modera Francesco Di Costanzo, Presidente Fondazione Italia Digitale
Ore 12.15
Chiusura del festival
Ospite
La Rappresentante di Lista
Intervista di Francesca Angeleri, giornalista del Corriere Torino

TORINO. INDUSTRIA DEL FARMACO E LINEE GUIDA TERAPEUTICHE.

Martedì 11 ottobre alle ore 21, l’Accademia di Medicina di Torino riprende le sue sedute scientifiche con una riunione, sia in presenza, sia in modalità webinar, dal titolo “Industria del farmaco e linee guida terapeutiche”. Dario Roccatello discuterà il tema con Savino Sciascia, Roberta Fenoglio e Simone Baldovino. I relatori fanno riferimento al Centro di Eccellenza Universitario per le malattie Nefrologiche, Reumatologiche e Rare, con unità di Nefrologia e Dialisi, al Centro di Coordinamento della Rete Interregionale delle Malattie Rare del Piemonte e della Valle d’Aosta, Ospedale San Giovanni Bosco, al Dipartimento di Scienze Cliniche e Biologiche, Università di Torino.

L’industria farmaceutica è uno straordinario volano di innovazione. Ha non di meno il legittimo interesse di promuovere la vendita dei propri prodotti al costo più remunerativo. E gli informatori medico-scientifici spesso integrano e talora sovrastano l’informazione erogata da Università, Società scientifiche, Ordini professionali e Istituzioni Sanitarie. Le industrie farmaceutiche comprensibilmente promuovono un’informazione volta soprattutto ad enfatizzare gli effetti positivi dei loro prodotti, ma talora, in maniera indiretta, condizionano linee guida e raccomandazioni terapeutiche, in qualche caso oscurando un equilibrato rapporto costo-efficacia con qualche inconsapevole supporto delle Società scientifiche. 

Verrà discusso l’impatto potenzialmente fuorviante dell’industria del farmaco in alcuni ambiti di attualità medica: le terapie antivirali per alcuni disordini HCV-associati, alcuni tipi di scompenso cardiaco e il trattamento di alcuni disordini immuno-mediati e malattie rare.