Categoria: serie c

ALESSANDRIA. ALESSANDRIA VOLLEY TRIONFO IN TRASFERTA AD OCCIMIANO, VOLA AI PLAYOFF

Campionato serie C femminile FIPAV
ALESSANDRIA VOLLEY TRIONFO IN TRASFERTA AD OCCIMIANO E VOLA AI PLAYOFF


Con la disputa della 20ma e ultima partita del girone “C” del campionato di serie C femminile di pallavolo è calato il sipario sulla regular season. Al palaGerbida di Occimiano è andato in scena il derby provinciale tra le locali della Fortitudo e l’Alessandria volley del Presidente Andrea La Rosa. I due team si sono affrontati con la certezza di aver già acquisito il diritto matematico alla fase dei playoff per la promozione in B2 ma sono scese in campo alla ricerca di una vittoria per il prestigio e perché la vittoria in un derby ha sempre valore doppio.

L’incontro tra le ragazze alessandrine di coach Marco Ruscigni e le monferrine di coach Giorgio Gombi è stato molto avvincente e ricco di momenti di ottima pallavolo e al fischio finale da parte dell’arbitro Sig. Roberto Traverso il tabellone luminoso indicava Fortitudo Occimiano 1 Alessandria Volley 3 punteggio derivato dai seguenti parziali 12 a 25, 13 a 25, 25 a 20, 20 a 25. Primi 2 set giocati ad altissima intensità e velocità da parte delle alessandrine e con momenti di buon gioco accompagnato a determinazione e voglia di vincere. 2 set con continui allunghi e importanti filotti di punti per Ponzano e socie che non hanno dato scampo alle monferrine, 2 set terminati con un netto vantaggio per 25 a 12 e 25 a 13 a favore di Marku e compagne. Terzo set invece giocato in parte sottotono con qualche battuta sbagliata di troppo e una flessione nella parte finale di frazione che ha consegnato il set alla Fortitudo con un parziale a sfavore di 25 a 20. Quarta frazione con partenza nuovamente in salita quasi ad aver perso lo smalto e la brillantezza dei primi due. Ma giunti al giro di boa del set sul punteggio di 15 a 12 per le locali Bernagozzi e compagne hanno ritrovato il giusto ritmo e con un filotto di 7 punti consecutivi ribaltavano la situazione a proprio favore e con accortezza e buon gioco portavano a casa il set col punteggio di 25 a 20 e soprattutto partita per 3 a 1. Un bellissimo percorso per le ragazze di coach Marco Ruscigni e del secondo e preparatore atletico Giorgio Oberti, un percorso non derivato da casualità o da situazioni favorevoli, ma ottenuto solo grazie al lavoro e alla programmazione dello staff tecnico e all’organizzazione e presenza dello staff dirigenziale e del D.T. Massimo Lotta. Un percorso di crescita che ha portato le giovani alessandrine (media età del team poco più di 17 anni) a portare in porto 11 vittorie nelle ultime 12 gare disputate. Con una classifica finale che vede il Lilliput con 55 punti, Fortitudo Occimiano 45, Alessandria volley 42 e Safa2000 37 accedere ai playoff, quartetto seguito da Montalto Dora 36 e Ovada 33 ottenere la conferma in serie C per il prossima stagione agonistica ed infine Venaria Real 25, Club76 Playasti 17, Valenza 16, To.volley 14, Vercelli 10 andranno a disputare i Playout. Ora si volta pagina e tutta l’Alessandria Volley è proiettata verso i playoff con l’obiettivo di ben figurare, di essere mina vagante e perché no outsider. Le 12 squadre ammesse ai playoff saranno divise in 2 gironi e solo la vincente del raggruppamento conquisterà la promozione in serie B2. Al termine di questa regular season le 12 squadre dei 3 gironi ammesse ai playoff sono: per il girone A Team volley Lessona, Cus Collegno, Verbania e M.S. Santena, per il girone B Chieri, Almese, Rivarolo volley e La folgore San Mauro T.se e per il girone C Lilliput Settimo T.se, Fortitudo Occimiano, Alessandria volley e Safa 2000 TO. Terminiamo con un plauso alle alfiere di questa impresa Arianna Bernagozzi, Chiara Cazzulo, Alessia Falocco, Melissa Franzin, Matilde Furegato, Alice Giacomin, Elisa Marku, Romina Marku, Laura Nieddu, Francesca Oberti, Giulia Ponzano, Martina Ronzi, Martina Sacco ed Elisa Serone oltre a Veronica De Meo e Martina De Magistris e non ultimi i Team Manager della serie C femminile Marco Bernardelli e Simone Ponzano, il Dott. Francesco Mele responsabile dell’Alessandria volley Medical Zone e il massofisioterapista Antonio Aita.

ALESSANDRIA. LE RAGAZZE DEL VOLLEY VINCONO CONTRO IL SAFA 2000 E SI AVVICINANO AI PLAYOFF. (FOTOGALLERIA DELLA GARA).

Campionato FIPAV Serie C Femminile


ALESSANDRIA VOLLEY – CONVINCENTE VITTORIA CON LA SAFA 2000 E PASSO AVANTI VERSO I PLAYOFF


Con la vittoria tra le mura amiche per 3 a 1, avversaria di turno la quotata ed esperta formazione torinese della SAFA 2000, continua con determinazione la marcia verso i play off per le ragazze di Marco Ruscigni.

Le avversarie della SAFA 2000, vittoriose con le alessandrine nel match di andata per 3 a 1, condividevano, al fischio d’ inizio della gara, il terzo scalino del podio a pari merito a 33 punti. I parziali di 25 a 21 – 29 a 27 – 21 a 25 e 25 a 21 dei 4 set sono la dimostrazione del valore delle due contendenti e di quanto possa essere stata ad elevato tasso agonistico lìintera partita.

Partita giocata a buonissimo livello da entrambe le compagini e soprattutto alla presenza di un folto pubblico che non ha smesso un momento di far sentire il calore del sano tifo. Il team alessandrino guidato da Marco Ruscigni e dal secondo e preparatore atletico Giorgio Oberti per l’occasione era composto da Arianna Bernagozzi, Melissa Franzin, Martina Ronzi, Alessia Falocco, Elisa Marku, Matilde Furegato, Alice Giacomin, Francesca Oberti, Laura Nieddu, Giulia Ponzano, Martina Sacco, Elisa Serone, Chiara Cazzulo e la capitana Romina Marku.

Questa ennesima vittoria, che porta a 12 il bottino stagionale, proietta la società del Presidente Andrea La Rosa verso i play off consolidando una terza piazza che dimostra l’ottimo lavoro dello staff tecnico che ha permesso una crescita esponenziale partita dopo partita considerando soprattutto l’età media di 17 anni del roster composto tutto da atlete provenienti dalla “cantera” dell’Alessandria volley.

Settore giovanile che si avvale di uno staff tecnico di primo livello ed alta professionalità e che ha la supervisione del Direttore Tecnico Massimo Lotta.

Già nel riscaldamento pre partita si avvertiva nell’aria l’adrenalina per dover affrontare una gara molto importante, una gara che vale una stagione. Ma al fischio di inizio della coppia arbitrale, Virginia Velli e Pietro Danza che hanno arbitrato e gestito ottimamente ogni fase dell’incontro, tutto si è dissolto lasciando spazio al gioco. Primo set senza nessuna delle due squadre a far da lepre ma con l’Alessandria volley sempre a condurre anche se con scarti minimi. Solo nelle fasi finali Marku e compagne con una accelerata e buone giocate portano a segnare un vantaggio di 4 punti che si consolida fino al 25 a 21 finale.

Seconda frazione di gioco con le locali inizialmente avanti per essere poi raggiunte dalle torinesi passate a condurre 19 a 15 ma subito seguito dal recupero “mandrogno” fino al segnare il 22 pari. A questo punto una girandola di emozioni con alternanza di punti e le ragazze sostenute incessantemente dal pubblico presente portano a casa il set per 29 a 27 segnando il 2 a 0.

E siamo alla terza frazione di gioco quella dove o si chiudono le ostilità dopo un 2 a 0 o si offrono speranze alle avversarie. Set partito con i migliori auspici e le ragazze di Ruscigni e Oberti ingranando subito una marcia elevata sembrano porre le basi per un 3 a 0 finale. I parziali di 18 a 13 e 19 a 15 sembrano proprio gettare le basi per questo successo ma forse l’appagamento e un eccesso di sicurezza hanno portato le ragazze a mettere i classici “remi in barca” dando spazio al recupero delle torinesi che inanellando 10 punti contro i 2 alessandrini portano il punteggio sul 2 a 1 riaprendo di fatto la gara. Nel quarto set ci si poteva aspettare una Alessandria volley più contratta visto l’esito del set precedente ma, ben supportate dallo staff tecnico, non si sono lasciate intimorire dall’esito del set precedente giocando una buona pallavolo come del resto hanno fatto anche le ragazze della SAFA 2000.

Punteggi altalenanti senza mai nessuna delle due squadre che prendesse il largo quasi a studiarsi per poi mettere sul terreno di gioco la zampata finale. Si giunge così sul punteggio di 18 pari e le ragazze alessandrine con convinzione e determinazione prendono in mano le redini del gioco e con 7 punti conquistati a fronte di 3 subiti chiudono il set 25 a 21 e partita per 3 a 1. Visti anche i risultati degli altri campi di gioco questa vittoria fa mettere una buona ipoteca sulla possibilità di effettuare i playoff anche se matematicamente i giochi sono ancora aperti.


La classifica dopo questa giornata vede in testa solida al comando il LILLIPUT con 46 punti e 17 partite giocate seguito da Fortitudo Occimiano 42 (17) e sul terzo gradino del podio l’ALESSANDRIA VOLLEY a quota 36 (18), quarto posto e ultimo che dà l’accesso ai playoff SAFA2000 33 punti e 17 giocate, a seguire MOMTALTO DORA 30 (18), OVADA 27 (17) e in zona playout VENARIA REAL 20 (17), PLAYASTI 17 (18), VALENZA 16 (17), VERCELLI 10 (17) e TO.VOLLEY 8 (17).


Nella prossima giornata di campionato l’Alessandria volley osserverà il turno di riposo pertanto appuntamento al Palacima sabato 23 aprile, dopo la sosta Pasquale, alle ore 17,30 ospite l’Ovada nella penultima giornata di campionato

ALESSANDRIA. GRIGI 0 PARMA 2. “STOP AND GO”, I GRIGI CHE MANTENGONO IL POSSESSO PALLA, MA NON VIOLANO LA PORTA DI BUFFON.

Le squadre in campo nella 18^ giornata di campionato di serie B nel campo dello stadio comunale di Alessandria “Giuseppe Moccagatta”:

Alessandria: Pisseri, Chiarello, Ba, Parodi, Arrighini, Beghetto, Corazza, Prestia, Pierozzi, Di Gennaro, Milanese.

All. Moreno Longo

Parma: Buffon, Larangeira, Vazquez, Delprato, Benedyczak, Sohm, Schiattarella, Osorio, Cobbaut, Inglese, Rispoli.

All. Carillo Giuseppe

Direttore di gara Gianluca Manganiello di Pinerolo(TO).

La prima volta del campione del mondo Gigi Buffon al Moccagatta ha riscosso un successo di pubblico e una presenza massiccia in curva e nel rettilineo dello stadio alessandrino.

La classifica vede le due squadre a soli 3 punti di distacco in campionato e una vittoria dei Grigi oltre a dare nuovo ossigeno ai Grigi aiuterebbe la squadra ad allontanarsi dalla zona playout.

LA CRONACA DELLA PARTITA.

Il calcio di inizio affidato ai Grigi che attaccano dalla destra della tribuna.

I primi 15 minuti sono trascorsi senza troppi rischi per entrambe le squadre, che per il primo quarto d’ora hanno prestato più attenzione alla fase di studio che aa affondare nell’area avversaria. Il primo brivido al 17° con il Parma che con Rispoli ha sfiorato un cross di testa in area e permesso a Pisseri di intervenire.

i Grigi hanno in questa occasione sfatato anche un mito quella di prendere il primo goal nei primi 15 minuti di gioco per la distrazione che affligge la squadra nella prima fase di gioco.

I Grigi alla prima mezz’ora di gioco stanno conducendo un ottima gara, con Milanese che si propone continuamente in attacco appoggiato da Pierozzi e Parodi che spesso dalla difesa si sposta sulla fascia in appoggio agli attaccanti.

Il primo goal del Parma a opera di Inglese è stato annullato per fuorigioco.

Al 30° minuto Buffon à stato impegnato nella prima vera azione da goal dei Grigi con un tiro dal limite dell’area.

Il Parma con Vazquez al 30° in contropiede si è portato in vantaggio dopo una respinta di Pisseri.

Alessandria 0 Parma1

I grigi sempre hanno reagito, dopo il goal subito al 30°, mantenendo una pressione costante, in attacco, nella metà vampo del Parma creando qualche buona occasione per recuperare lo svantaggio, Parodi ci prova dal limite dell’area impegnando Buffon in una presa a terra, ma ancora una volta è il Parma a raddoppiare per un clamoroso errore in fase di disimpegno di Pisseri: Benedyczak si impossessa della palla al limite dell’area di rigore, appoggia su un compagno che dopo aver saltato il difensore grigio restituisce la palla a Bendyczak a ridosso della linea di porta, goal..

Alessandria 0 Parma 2

Finisce il primo tempo

Secondo tempo