Categoria: NAZIONALE

MALTA. CONTRO IL MALTA VITTORIA DI CARATTERE PER LE AZZURRE. BARTOLI E GIRELLI DECIDONO L’INCONTRO.

A Malta si è giocato oggi pomeriggio il terzo turno di qualificazione all’europeo del 2021.

Un primo tempo abbastanza noioso, le Azzurre faticano molto e sono poco incisive. Le maltesi si apprestano solamente a difendere lasciando il pallino del gioco alle italiane.

Il ct Bertolini cambia formazione ed inserisce dal primo minuto Tarenzi, Marinelli e Fusetti. Grande assente Barbara Bonansea, ancora infortunata.

Come detto, primo tempo con pochissimi spunti, al termine della ripresa la partita rimane a reti bianche.

Nel secondo tempo le Azzurre cambiano registro ed iniziano a concludere in porta. Tarenzi sbaglia due clamorose palle gol e Sara Gama tenta il supergol da metà campo, tiro centrale e facile preda dell’estremo difensore biancorosso.

La gara si sblocca al 68′ grazie alla freddezza di Bartoli, penetra dalla parte sinistra dell’area lasciando dietro a se due difensori, lascia partire il piattone destro che si insacca nel secondo palo.

La gara si infiamma nel recupero, tocco di mano del difensore e calcio di rigore per le azzurre. Girelli dagli 11 metri non sbaglia e fissa il risultato sul 2 a 0.

Gara a completa gestione azzurra, nessuno spunto da parte delle maltesi. Le azzurre tornano a casa con i tre punti, utili per continuare la rincorsa sulla Danimarca oggi vincente per 2 a 0 sulla Bosnia.

COVERCIANO. LE AZZURRE SI ALLENANO IN VISTA DELLE QUALIFICAZIONI EUROPEE. BERTOLINI ”UMILTÀ E TESTA BASSA PER FARE BENE”.

Le azzurre iniziano la preparazione in vista dei due match per la qualificazione ai prossimi europei.

Guidate dalla ct Milena Bertolini lo spirito è alto ma le ragazze dovranno lavorare con umiltà e con concentrazione per poter cominciare con il piede giusto le qualificazioni. Come dichiara il Mister ”Le aspettative sono alte, anche grazie ai mondiali appena giocati, le ragazze dovranno rimanere concentrate e restare umili.”

Parlando sulle due sfide delle azzurre, Malta in programma il 4 ottobre alle ore 17:30 e Bosnia l’8 ottobre sempre alla stessa ora, la ct precisa che le squadre internazionali sono cresciute e saranno dunque due partite difficili e che dovranno essere affrontate con il mod giusto sfruttando le proprie qualità tecnico-tattiche. L’obbiettivo rimane la qualificazione vincendo ogni partita.

Le azzurre convocate:

Portieri: Rachele Baldi, Francesca Durante, Laura Giuliani

Difensori: Elisa Bartoli, Lisa Boattin, Laura Fusetti, Sara Gama, Alia Guagni, Elena Linari, Linda Tucceri Cimini

Centrocampiste: Valentina Bergamaschi, Valentina Cernoia, Aurora Galli, Manuela Giuliano, Benedetta Glionna, Giada Greggi, Gloria Marinelli, Martina Rosucci, Annamaria Serturini

Attaccanti: Valentina Giacinti, Cristiana Girelli Daniela Sabatino, Stefania Tarenzi.

GEORGIA. LE AZZURRE CONQUISTANO I 3 PUNTI. TANTE OCCASIONI MA POCA PRECISIONE.

Doveva essere una goleada è invece le azzurre vincono di misura.

Il ct Milena Bertolini aveva chiesto la vittoria con un margine di gol consistente ma così non è stato. Il gioco ultra difensivo delle georgiane e la poca precisione delle azzurre non regalano molte emozioni.

Nonostante ciò le ragazze mondiali portano a casa tre punti importanti per la classifica delle qualificazioni per gli europei 2020.

La gara si sblocca dopo la mezz’ora del primo tempo grazie a Cristiana Girelli che trasforma il calcio di rigore conquistato da Giacinti.

La partita si trasforma in dominio totale azzurro, venti occasioni create dalle azzurre e 0 tiri in porta da parte delle georgiane, tre legni colpiti dalle attaccanti italiane con il 70% di possesso palla. La partita si conclude sull’1 a 0 per l’Italia, un bucchiere mezzo vuoto per le atlete di Mister Bertolini.

Cristiana Girelli, foto ansa

Gli impegni per la nazionale azzurra nom finisono qui perché la prossima avversaria, in una doppia sfida, sarà la Danimarca e le Italiane dovranno impegnarsi duramente per portare a casa punti importanti per la classifica che per ora le vede al secondo posto a punteggio pieno.

ROMA. MILENA BERTOLINI CANDIDATA COME MIGLIOR ALLENATORE DELL’ANNO.

La ct della nazionale femminile italiana é in lista per il premio “miglior allenatore dell’anno”

La Ct della Nazionale, che lo scorso giugno ha portato l’Italia ai Quarti di finale del Mondiale francese, è stata inserita nella ‘top ten’ in base ai risultati raggiunti nell’ultima stagione.

I 3 finalisti saranno scelti sul sito della Fifa dai tifosi, il cui voto sarà sommato con quello degli altri membri chiave della comunità calcistica.

Il vincitore sarà reso noto in occasione dei ‘Best Fifa Football Awards’ che si terranno a Milano il 23 settembre.

Gli altri nove candidati al premio di miglior allenatore di una squadra femminile sono la Ct degli Stati Uniti campione del Mondo Jill Ellis, la Ct delle vicecampionesse mondiali dell’Olanda Sarina Wiegman, i Ct di Inghilterra e Svezia, Phil Neville e Peter Gerhardsson, il tecnico della Nazionale Under 20 giapponese Futoshi Ikeda, l’allenatrice dell’Under 17 della Spagna Antonia Is, il tecnico dell’Arsenal Joe Montemurro, il mister del Lione Reynald Pedros ed infine l’allenatore del North Carolina Courage Paul Riley.