Categoria: NAZIONALE

ZENICA. BENTORNATE AZZURRE! POKERISSIMO E PRIMATO NEL GIRONE.

Che ripartenza delle azzurre.

(Foto profilo Facebook Nazionale Femminile di Calcio)

Dopo la gara rinviata contro l’Israele, le azzurre, sono partite alla ricerca dei tre punti in terra bosniaca. Una gara che sulla carta sorrideva alle italiane è che oggi ha trovato il coronamento con una prestazione da dieci e lode.

Il possesso palla vede 30% Bosnia e 70% Italia, un dato che commenta da sé la gara andata in scena oggi a Zenica, valida per le qualificazioni di Euro Women’s 2022 in Inghilterra. Le azzurre sfoderano un secco 5 a 0 dopo 194 giorni di assenza.

Apre le danze Aurora Galli al 20′ sfruttando bene un passaggio arrivato dalla trequarti e sola davanti al portiere insacca con freddezza. Al 39′, dopo un primo tiro ribattuto dal portiere, ci riprova e trova il raddoppio Cristiana Girelli, per lei sarà la giornata giusta per ribadirsi migliore tra le marcatrici europee. Il primo tempo si chiude sul 2 a 0.

Nella ripresa sono tre i rigori concessi dall’arbitro in favore delle azzurre, uno dei quali inesistente e sbagliato da Girelli, mentre gli altri due li insacca uno a destra e uno a sinistra. I gol sono arrivati consecutivamente al 55′ e al 64′. Tripletta per la numero 10 azzurra.

Bertolini visto il divario mette in campo Giacinti, Benedetta Glionna al debutto assoluto e Arianna Caruso. Quest’ultima servirà all’87’ un cioccolatino da calcio d’angolo ad Elena Linari che affonda il pokerissimo alla Bosnia ed Erzegovina e mette fine ad una vera esecuzione da parte delle italiane.

I tre punti conquistati oggi fissano le azzurre al primo posto nel girone, proprio in vista della doppia sfida contro la Danimarca.

SERIE A FEMMINILE. LA SCUOLA JUVENTUS DOMINA. SABATINO ANCORA IN GOL.

Cantore, Glionna e Bragonzi la scuola Juventus domina.

[Sofia Cantore su rigore contro la Fiorentina (Foto Marco Montrone)]

La terza giornata si conclude con sorprese e conferme. partendo dalle sorprese, il San Marino è riuscito a tenere testa per ben 70 minuti alla temutissima Juventus, frutto di una partita giocata pressoché in difesa e qualche miracolo dell’estremo difensore Ciccioli. Arresa solo da due colpi ravvicinati di Girelli e Caruso.

In campo per la Juventus anche la nuova promessa Dalila Ippolito che ha già mostrato di saperci fare, esordiente anche Berti che alla prima risponde presente e si fa notare.

La scuola Juventus però non si ferma a Vinovo perché in questa giornata sono ben cinque le juventine andate a segno. Cantore, Bragonzi e Glionna hanno fatto centro nelle rispettive gare, Fiorentina-Florentia, Hellas Verona-Inter e Empoli-Roma.

Le empoline si dimostrano mostruosamente in forma, capaci di fermare la corazzata giallorossa e riuscendo a fare un bel salto in classifica. Cosa che non sono riuscite a replicare le spiruline e le veronesi battute entrambe in due gare davvero divertenti. Il Derby tra Fiorentina e Florentia ha mostrato di quanto è il valore attuale delle ospiti ed ha messo a tacere le chiacchiere sulle decisioni di mercato della Fiorentina, un 3 a 2 spumeggiante con la conferma delle bomber Sabatino e Martinovic.

L’Hellas dopo aver subito la rete dell’uno a zero contro le interiste si carica e parte all’attacco guadagnandosi un calcio di rigore d’esperienza che Asia Bragonzi non sbaglia siglando la sua prima rete in Serie A e il momentaneo pareggio del Verona. Parità che dura poco, fino a quando Moller non decide di consegnare con una bella doppietta i tre punti all’Inter, i primi conquistati nelle prime tre giornate.

Il Milan e il Sassuolo conquistano i tre punti con 3 gol per entrambe. Le Rossonere contro il Pink Bari per 3 a 1 e con lo stesso risultato anche le Neroverdi passano sul Napoli che sembra iniziare ad ingranare, infatti il gol che sblocca la partita lo segnano proprio loro con Di Marino per poi abbassarsi alla nuova stella nascente del calcio femminile, Bugeja Haley. Dubcova segna il momentaneo 2 a 1. Nella gara di Milano si sblocca finalmente Valentina Giacinti accompagnata da Dowie.

Adesso per le società è momento di pausa nazionale, 28 le convocate:

PortieriLaura Giuliani (Juventus), Francesca Durante (Hellas Verona), Katja Schroffenegger (Fiorentina)
DifensoriLaura Fusetti (AC Milan), Elena Linari (Bordeaux), Tecla Pettenuzzo (AS Roma), Alice Tortelli (Fiorentina), Maria Luisa Filangeri (Sassuolo), Alia Guagni (Atletico Madrid), Valentina Bergamaschi (AC Milan), Lucia Di Guglielmo (Empoli), Elisa Bartoli (AS Roma), Lisa Boattin (Juventus), Linda Tucceri Cimini (AC Milan)
CentrocampisteManuela Giugliano (AS Roma), Marta Mascarello (Fiorentina), Aurora Galli (Juventus), Martina Rosucci (Juventus), Flaminia Simonetti (Inter), Cecilia Prugna (Empoli), Arianna Caruso (Juventus)
AttaccantiCristiana Girelli (Juventus), Valentina Giacinti (AC Milan), Daniela Sabatino (Fiorentina), Stefania Tarenzi (FC Inter), Barbara Bonansea (Juventus), Benedetta Glionna (Empoli), Elisa Polli (Empoli)

EMPOLI. EURO 2022: AZZURRE IN CAMPO IL 17 SETTEMBRE CONTRO L’ISRAELE AL CASTELLANI.

Prosegue il cammino delle italiane verso Euro 2022.

Riparte anche il cammino delle Azzurre, dopo il lungo stop causato dalla pandemia, che ha costretto la Figc a chiudere definitivamente i campionati, finalmente si torna in campo, si torna a giocare una gara ufficiale contro avversarie vere e non più solo contro le compagne con la pettorina.

In questi mesi di assenza dai campi la questione professionismo si è fatta sentire più forte che mai, infatti ha trovato fondamento con un progetto serio che porterà le atlete ad essere professioniste gradualmente, per permettere la crescita e aumentare gli investimenti per poi finalizzarsi nel 2023. Il prossimo Europeo molto probabilmente sarà dunque l’ultima competizione in generale che le azzurre giocheranno da “Dilettanti”.

Le atlete di mister Bertolini torneranno in campo il prossimo 17 settembre contro l’Israele. Il campo che ospiterà le ragazze mondiali sarà il Castellani di Empoli, per poi volare in Bosnia Erzegovina contro le padroni di casa.

“Un anno e mezzo fa Empoli ci ha accolto a braccia aperte e spero di ottenere un’altra bella vittoria al Castellani – ha dichiarato la Ct della Nazionale Femminile di Calcio Milena Bertolini -. Siamo felici di poter tornare in campo dopo così tanto tempo Finalmente avremo modo di riprendere il nostro cammino, questa è la cosa più importante. Mi aspetto tanta voglia ed entusiasmo da parte delle ragazze, tornare a indossare la maglia della Nazionale deve essere uno stimolo e un motivo per provare a fare sempre meglio”.

FIFA. AUSTRALIA E NUOVA ZELANDA OSPITERANNO LA COPPA DEL MONDO FEMMINILE DEL 2023.

La FIFA ha annunciato oggi che la Football Federation Australia (FFA) e la Nuova Zelanda Football (NZF) hanno ottenuto i diritti per ospitare la prima Coppa del Mondo femminile FIFA a 32 squadre nel 2023.

Dopo il ritiro della candidatura per paese ospitante del torneo mondiale da parte del Giappone e Brasile, L’Australia e la Nuova Zelanda, unite nella richiesta, sono emerse in prima posizione questo mese dopo che la FIFA ha pubblicato le sue valutazioni delle offerte, segnando il punteggio complessivo più alto di 4,1 su 5. Il Giappone e la Colombia hanno segnato rispettivamente 3,9 e 2,8. Brasile assente perchè ritirata prima delle valutazioni.

L’offerta congiunta Australia / Nuova Zelanda ha ricevuto 22 dei 35 voti espressi dal Consiglio FIFA durante la riunione tenutasi in videoconferenza. La Federcalcio colombiana ha ottenuto 13 voti. I membri del consiglio della Nuova Zelanda e della Colombia si sono astenuti dal voto.

I criteri per le offerte della Coppa del Mondo femminile FIFA includevano fattori commerciali e infrastrutturali, che vanno dall’efficienza dei costi agli stadi e alle strutture della squadra.  

“Come primi offerenti della confederazione della FIFA, presentiamo alla Federazione un concetto innovativo che combina eccellenza tecnica, visione e passione con una straordinaria opportunità di portare il calcio femminile a nuovi livelli”, ha dichiarato FFA e NZF nella loro proposta di offerta As One.

Secondo FFA e NZF, la struttura del torneo includerà quattro gruppi situati in ciascun paese durante la fase a gironi del torneo. Il girone di 16, quarti di finale e semifinali si giocherà tra le due nazioni ospitanti, mentre il play-off al terzo posto avrà luogo in Australia. E la competizione si concluderà a Sydney allo Stadium Australia, che ha una capacità di 70.000 posti a sedere. Lo stadio Australia è stato il fulcro dei Giochi Olimpici di Sydney 2000 e viene riqualificato per trasformare la sede in una configurazione rettangolare permanente.

UEFA. DECISE LE DATE PER L’EUROPEO FEMMINILE NEL 2022.

Un mese fa il rinvio dal 2021 al 2022. Oggi le date ufficiali.

Il consiglio della Uefa si è riunito oggi per decidere le date del recupero dell’Europeo femminile slittato di un anno. Il coronavirus ha completamente bloccato tutti i campionati e di conseguenza anche i tornei sportivi in programma per l’estate hanno dovuto subire uno slittamento di un anno.

Come successo per il campionato europeo maschile, slittato al 2021, anche quello femminile ha subito la posticipazione al 2022, oggi sono state ufficializzate le date.

Il torneo si svolgerà dal 6 al 31 Luglio 2022 e le italiane, a questo punto, potranno veramente essere una delle nazionali da tenere d’occhio, come mostrato negli scorsi mondiali in Francia.