Categoria: NAZIONALE

FRANCIA. ONORE E ORGOGLIO PER LE AZZURRE. L’ESORDIO REGALA EMOZIONI.

L’esordio delle azzurre contro l’Australia regala emozioni. Le azzurre aggressive dal primo minuto rimontano l’Australia.

Di sicuro le Azzurre hanno mostrato al mondo di cosa sono capaci. Le ragazze di Bertolino contro l’Australia hanno emozionato e sono state capaci di raddrizzare una partita complicata.

Per le italiane 2 gol annullati in fuorigioco, nel primo tempo con Bonansea e nel secondo con Sabatino, ed un calcio di rigore non assegnato, anche se i dubbi per quel tocco di mano rimangono.

Oggi Barbara Bonansea ha di sicuro fatto la differenza in campo. Oltre al suo gol, molte azioni sono proseguite grazie alla sua capacità di progressione con palla al piede e la precisione dei suoi passaggi.

Ragazze che portano a casa un ottimo risultato, un 2 a 1 all’ultimo minuto che fa ben sperare per il proseguo del campionato del mondo. L’Australia forte fisicamente ha comunque faticato difronte alla fortezza difensiva azzurra composta da Bergamaschi, Il capitano Sara Gama, Linari e Guagni.

Il vantaggio per le Oceane arriva al 22° sulla ribattuta del calcio di rigore concesso dall’Arbitro borcas, parato con freddezza da Giuliani.

Gara che per tutti i 90 minuti rimane viva e con il risultato incerto. A riequilibrare l’incontro ci pensa Bonansea al 56° minuto. E al 94esimo ancora lei che stacca gloriosamente di testa e regala la vittoria all’Italia.

Il prossimo incontro per le Azzurre sarà venerdì 14 giugno contro la Jamaica

ATENE. ORGOGLIO AZZURRI. TRE GOL ALLA GRECIA E PRIMATO NEL GIRONE

Ad Atene il cielo è azzurro. La grecia affonda nel primo tempo.

Barella, Insigne e Bonucci, questi gli eroi di serata, una serata piena di emozioni e di certezze, gli azzurri sono primi nel girone e, in caso di vittoria nello scontro di Martedì contro la Bosnia, con un piede già all’Europeo.

La partita resta sullo 0 a 0 per 20 minuti, infatti, il giovane talento del Cagliari, Nicolò Barella, sblocca il risultato al 23°. Il numero 18 della nazionale trova il gol sfruttando l’assist servito da Belotti.

7 minuti più tardi, Lorenzo Insigne, trova l’Eurogol che ammutolisce i tifosi greci e fa esplodere di gioia quelli dell’Italia, Barkas non raggiunge il pallone che si insacca a mezza altezza sul secondo palo.

Al 33°, esodo Italia, Bonucci fissa il risultato sul 3 a 0 con un gran colpo di testa finalizzando il cross partito dai piedi di Emerson.

Secondo tempo di gestione e risparmio di energie per gli azzurri che pensano già alla sfida di Martedì sera, allo Juventus Stadium, contro la Bosnia di Pjanic e Dzeko. In caso di vittoria gli azzurri hanno già un piede dentro i prossimi europei.

FRANCIA. MONDIALE CALCIO FEMMINILE. LA SPAGNA RIMONTA E LA NORVEGIA PASSEGGIA.

Emozioni in spagna-sudafrica. La Norvegia passeggia sulla Nigeria. La Germania non splende.

Nella seconda giornata dei mondiali di calcio femminile scende in campo il Girone B, alle 15 con la Germania e alle 18 con la Spagna.

Nel match pomeridiano, La Germania batte per 1 a 0 la Cina, le tedesche seppur brave nel gestire il gioco, non sono riuscite a splendere e ad influire sul risultato. Il gol per le tedesche lo segna Gwinn al 66°.

Nel secondo confronto di giornata, quello tra Spagna e Sudafrica, andata in scena allo stadio Oceane, Le Havre, si è vista la crescita e la cattiveria delle furie rosse capaci di rimontare una partita difficile, contro le sudafricane forti fisicamente che si portano in vantaggio al 25° grazie a Kgatlana.

La rimonta delle spagnole è stata favorita da due rigori concessi dal direttore di gara, al 70° e all’83° minuto, segnati entrambi da Hermoso. A chiudere i conti ci pensa Garcia all’89°.

Nel Girone A, vince a mani basse la Norvegia contro la Nigeria, assente per protesta la pallone d’oro norvegese Ada Hegerberg.

La partita si chiude virtualmente primo tempo. Al 17° Reiten porta in vantaggio le scandinave sugli sviluppi di un calcio d’angolo.

Al 34° Utland allunga le distanze trovando un gran gol, Oluehi non riesce a smanacciare in calcio d’angolo. La nigeriana, Ohale, al 37° mette il pallone dentro la sua porta e permette alla Norvegia di fissare il risultato sul 3 a 0. Nel secondo tempo il risultato non cambia, poche occasioni create e Nigeria che si arrende prestissimo alla potenza delle nordiche.

Le gare in programma domani vedranno l’esordio delle nostre azzurre contro l’Australia. Le ragazze di Bartolini si sono prefissate di passare il turno e per riuscirci sarà importante vincere domani.

Le altre sfide in programma domani sono: Brasile – Jamaica ore 15:30, Inghilterra – Scozia ore 18:00,

FRANCIA. INIZIA IL MONDIALE FEMMINILE. LA FRANCIA STRAPAZZA LA KOREA.

La Francia inaugura il mondiale in casa propria con una vittoria. 4  0 alla Korea.

Francia-calcio-femminile

Nella partita inaugurale del campionato del mondo di calcio femminile, la Francia ospita la Korea. 50.000 i presenti allo stadio Parco dei principi di Parigi.France+Women+v+Australia+Women+International+zP1wo5ZjE2Kl

 

La partita si decide nel primo tempo. Al 9′ minuto Le Sommer porta avanti la Francia. Si scatena anche Renard che tenta più volte la via del gol, riuscendoci due volte nel giro di 10 minuto con due colpi di testa, più precisamente al 35esimo e al 45esimo.


Nel secondo tempo la Korea tenta una reazione ma l’armata blue ferma ogni spunto avversario. Molta più gestione che occasioni create da parte delle francesi che fanno scorrere il tempo sul cronometro. Il 4 a 0 francese arriva all’85esimo da un grandissimo destro da fuori area di Amadine Henry, autrice anche dell’assist a Le Sommer sull’1 a 0.

Le ragazze di Diacre conquistano i primi tre punti del torneo, dimostrando la loro superiorità fisica e tattica, da migliorare alcune fasi difensive che in alcune occasioni hanno fatto tenere il fiato sospeso ai tifosi.


Da domani inizia il mondiale per altre sei squadre, alle ore 15 esordio per Norvegia e Nigeria, sempre del girone A. Esordio anche per il girone B che vedrà fronteggiarsi  alle Ore 18, Spagna – Sud Africa e alle Ore 21, Germania – Cina.

FIUGGI. CALCIO FEMMINILE. LA RAPPRESENTATIVA PIEMONTE-VALLE D’AOSTA SI AGGIUDICA IL TORNEO DELLE REGIONI.

Le ragazze piemontesi e valdostane si aggiudicano il 58° torneo delle regioni. La Liguria affonda nel secondo tempo.

SFONDO-fem-696x383

In campo dal primo minuto le due biancocelesti, Giulia Zecchino e Serena accoliti. Protagoniste in questo torneo.

il Piemonte/Vd’A nel primo tempo fatica ad impostare e subisce la rete del momentaneo vantaggio delle avversarie Liguri. Il pallone sfugge dalle mani del portiere piemontese, De Filippo e Basso approfitta del rimpallo per insaccare.

Rigore per il Piemonte a 2 minuti dalla fine del primo tempo, Mellano atterrata in area dall’estremo difensore ligure. La stessa numero 18 piemontese si presenta sul dischetto e spiazza Parodi portando così il risultato sull’1 a 1.

Nel secondo tempo la Liguria, subito il pareggio, fatica molto e lascia il pallino del gioco alle piemontesi che ne approfittano al 56′ con il capitano Aloy. Recuperato il pallone si insinua sulla sinistra nell’area e con un pallonetto dagli 11 metri scavalca il portiere ligure.

Bagnasco completa la festa, In veronica raggira il difensore ed a tu per tu con Parodi la infila sotto la traversa. La liguria tenta una ripresa senza risultato ed il Piemonte arretra in difesa per mantenere il vantaggio.

Dopo 6 interminabili minuti di recupero l’arbitro decreta conclusa la finale e le ragazze piemontesi si lasciano andare in una festa incredibile.

fb_img_15556816597601349669338.jpg

la festa nello spogliatoio delle ragazze. Fonte: Gianluca Riccardi (Facebook)

Allo stadio Ferentino finisce così, 1 a 3, trionfo del Piemonte, dopo una cavalcata enorme battendo Campania, Emilia Romagna, Lazio, Lombardia e Trento, in finale superano anche la Liguria. Con la vittoria di oggi salgono a tre i titoli vinti per la rappresentativa femminile del Piemonte e Valle d’Aosta.