Categoria: lnd

ALESSANDRIA. ARROYO E RAVERA VESTIRANNO GRIGIO. “QUI PER FARE BENE” LE LORO PRIME PAROLE.

L’Acf Alessandria vuole far sul serio.

Ieri sera, infatti, è arrivata l’ufficialità per due innesti di qualità. Dopo il ritorno di Barbara Di Stefano, arrivano Arroyo e Ravera.

Le due atlete firmano dopo l’incontro con il mister Pino Primavera e dal 23 agosto inizieranno la premiazione insieme alle nuove compagne, con l’inizio del campionato previsto per il prossimo 11 Ottobre. Preceduta dalla Coppa Italia di Serie C. “Siamo qui per far bene”, queste le prime parole delle due nuove grigie

Ravera e Arroyo vicine al Ds Alessandro Violino

L’Alessandria dopo la scorsa stagione, passata un po’ in ombra e in difficoltà conclusa in terzultima posizione, in piena salvezza, sembra voler far sul serio e passare un campionato in tranquillità. La lotta per la B non è esclusa ma per ora la società dichiara di voler puntare alle zona di metà-alta della classifica.

Nel frattempo la società continua a guardare il mercato per assicurarsi altri innesti.

QUARGNENTO. BILANCIO DI FINE STAGIONE PER L’USD QUARGNENTO, PRESIDENTE GANGI ”INVITO TUTTI AD UNIRSI ALLA SQUADRA PER CONTINUARE A SOGNARE”.

Il Bilancio è positivo, Gangi chiede una mano per la gestione.

Ieri sera, presso la sala consigliare del comune, si è tenuta la riunione aperta al pubblico della società calcistica del paese, l’Usd Quargnento, per il bilancio di fine stagione. Presieduta dal presidente Giuseppe Gangi, accompagnato dai dirigenti, con la partecipazione del Sindaco Paola Porzio e Luigi Benzi, membro della giunta comunale, si è fatto il punto della situazione attuale della società granata e sulle prospettive per il futuro.

Il Presidente Gangi ha parlato a lungo spiegando che ad oggi la società Usd Quargnento continua ad avere bilanci positivi con fondi da poter investire per le stagioni sportive, il problema, spiega Giuseppe Gangi, rimane il numero critico di chi dedica del tempo alla squadra, sia dal punto di vista di accompagnatori sia per la manutenzione dei campi e pulizie.

Infatti, spiega il presidente <<Una società sportiva dev’essere portata avanti con un’organizzazione di persone ben strutturata e abbastanza numerosa, non solo da poche persone, come fatto in questi anni da me, Enrico Bertocco e gli alti dirigenti>> – continua – <<Noi siamo pronti a continuare, solamente se da qui all’inizio della prossima stagione si aggiungerà qualcuno per darci una mano, il Quargnento deve continuare a sognare>>

Dunque, una situazione dal punto di vista economico favorevole per la società militante in seconda categoria provinciale, ma dal punto di vista gestionale difficile con persone contate. Per il futuro, con date di ripresa del campionato ancora da definire da parte della FIGC, si prospetta ancora la collaborazione con i Lions di Alessandria, che già quest’anno hanno giocato le partite casalinghe del settore giovanile presso il campo comunale F.Zaio di Quargnento, è dalla nuova stagione la possibilità di aggiungere al complesso sportivo il Tennis, che sarà gestito da Fabrizio Masarin e Luigi Benzi.

Il Presidente ringrazia tutte le persone che fino ad oggi hanno aiutato la società con l’invito rivolto ai cittadini di Quargnento, la squadra ha bisogno del vostro supporto per continuare a sognare.

LEGA PRO. MONZA, VICENZA E REGGINA IN SERIE B, SI RIPARTE DAI PLAYOFF. PROMOZIONI E RETROCESSIONI ANCHE IN SERIE D.

Monza, Vicenza e Reggina in Serie B. Si riparte dai Playoff.

La Figc si è pronunciata sulla Serie C ed il piano rimane quello presentato la scorsa settimana. Approvato in Consiglio Federale il piano B in caso di blocco del campionato: in programma playoff e playout, l’algoritmo è da considerarsi come Piano C. Stilate anche le linee per Lega Pro e Serie D.

Bocciata l’ipotesi di blocco delle retrocessioni, passa la linea Gravina: il Consiglio Federale ha approvato le linee guida proposte dal presidente della FIGC da applicare in caso di nuovo e definitivo stop. Si disputeranno dunque playoff e playout, mentre in caso di ulteriore necessità si ricorrerà all’algoritmo con cui saranno stabilite le squadre qualificate nelle competizioni europee e le retrocessioni.

Promozione diretta per le tre capoliste dei suddetti gironi, ovvero Monza nel girone A, Vicenza nel girone B e Reggina nel girone C. Stessa sorte per le ultime, rispettivamente Gozzano, Rimini e Rieti.

Scenario Serie D confermato con promozione diretta per Lucchese, Pro Sesto, Campodarsego, Mantova, Grosseto, Matelica, Turris, Bitonto e Palermo. Le ultime quattro in ciascuno dei nove Gironi di Quarta Serie retrocedono. 

ITALIA. COSIMO SIBILIA ”IMPROBABILE LA RIPRESA DEI DILETTANTI, IL TEMPO PASSA INESORABILE”.

Anche dopo la notizia della possibilità di riprendere gli allenamenti, prevista in data 18 maggio, il presidente della LND Cosimo Sibilia non è positivo sulla ripresa dei campionati dilettantistici. Così si è espresso sulle colonne de L’Unione Sarda.

“Ho sempre detto che c’era la speranza di concludere i campionati, senza nascondere le difficoltà. Il tempo sta passando inesorabilmente e credo sia quasi impossibile riprendere per i Dilettanti” – continua – ”La LND farà la sua parte, l’attenzione ai territori è sempre massima. Mi auguro che non ci siano una valanga di ricorsi, gli stessi che ci chiedevano di concludere la stagione ora minacciano azioni nei tribunali e propongono alchimie strane per la conclusione della stagione o per la ripartenza”.

Conclude dichiarando ”Aiuti dal Governo? Spadafora ha confermato fondi per 400 milioni, visti i nostri numeri importanti penso che sia destinata una buona fetta a noi”.

ROMA. COSIMO SIBILIA ”SENZA DI NOI NON ESISTE LA MAGGIORANZA, NO AL BLOCCO DEI RIPESCAGGI”.

”Senza noi nessuna maggioranza, no al blocco ripescaggi”.

Il presidente della Lega Nazionale Dilettanti, Cosimo Sibilia, è intervenuto oggi su SportChannel parlando della decisione da parte della Lega Pro di concludere il campionato di C.

“Una decisione di cui si era discusso a lungo passata poi a larga maggioranza, se non all’unanimità, qualcosa che era nell’aria e quindi nessuna sorpresa. Nuovo format della Lega Pro? Si è discusso anche di questo ma sono anni che si parla di una riforma visto che con circa 100 società professionistiche in Italia il sistema non regge, c’è una riflessione doverosa. Ma per fare delle riforme ci deve essere un largo consenso.

Abbiamo detto più volte che dobbiamo avere le 9 promozioni dalla D, non siamo d’accordo sul blocco dei ripescaggi ma tutto sarà valutato nel prossimo Consiglio Federale che spero sia convocato a breve e si potrà fare chiarezza. Senza di noi non si fa maggioranza qualificata, tutti si devono porre la domanda se è possibile portare avanti le decisioni senza consenso di tutti compresa la Lnd”.