Categoria: EUROPEI

FRIULI. ITALDONNE DI SOFTBALL CAMPIONESSE D’EUROPA. È IL SECONDO CONSECUTIVO ED UNDICESIMO TROFEO IN BACHECA.

L’Italia vince il suo dodicesimo titolo europeo, in casa, con un successo d’autorità sull’Olanda per 9-5. Attacco determinante con due fuoricampo di Andrea Howard e uno di Erika Piancastelli a guidare la marcia trionfale delle azzurre
Undici vittorie su undici e dodicesimo titolo europeo, il secondo consecutivo. L’Italia festeggia una cavalcata trionfale, perfetta, nell’Europeo di casa in Friuli Venezia-Giulia. Sul diamante di Castions di Strada, le azzurre superano l’Olanda per 9-5.

Foto FIBS

Nonostante il primo vero momento di difficoltà vissuto nel primo inning, con tre punti subiti (ne avevano subito uno solo nelle prime 10 partite), l’Italia ribalta la partita con un’autorità e una convinzione, che avrebbe reso orgoglioso il condottiero di questa squadra che è venuto a mancare qualche mese fa. Il margine aumenta grazie a tre fuoricampo e ad una sensazionale solidità collettiva. Nel settimo inning non basta la reazione d’orgoglio dell’Olanda.

Come nel primo confronto europeo di quest’anno e negli scontri del passato recente, il primo inning si rivela molto redditizio per gli attacchi. L’Olanda produce subito tre punti su tre valide (singolo di Jesse Van Aalst, un doppio corto a sinistra di Maxime Van Dalen che elude la difesa azzurra e il singolo di Vleugels) contro la partente azzurra Greta Cecchetti. La risposta azzurra è affidata ad Andrea Howard, leadoff dell’Italia, che accoglie la partente Marjolein Merkx con una bordata oltre le recinzioni. Le oranje limitano i danni nell’inning d’apertura, ma l’assalto dell’Italia riparte a tutta forza nel secondo inning.

L’asse Giulia Longhi-Elisa Cecchetti produce il 3-2, poi l’Italia lavora con pazienza attorno ai lanci di Merkx e costringono l’ingresso in pedana di Meadows, che riempie le basi con due out. Due anni fa a Utrecht, la mazza di Emily Carosone pareggiò la partita dopo un durissimo inizio azzurro. Questa volta il colpo del giocatore designato azzurro resta in campo, ma vola oltre gli interni oranje e ribalta la partita sul 4-3 al termine di due intense riprese.

La partita resta sul filo dell’equilibrio fino al quarto inning. L’Olanda torna a bussare alla porta con due singoli di fila, ma il pinch-hitter Van Gurp batte verso la prima base Koutsoyanopulos e il parziale resta invariato. L’Italia, invece, non perdona e colpisce con altre due protagoniste assolute del torneo. Una Andrea Howard scatenata scrive sei sulla casella dei fuoricampo personali e soprattutto sui punti dell’Italia nel torneo con un missile al centro da due punti, poi, dopo l’ingresso in pedana di Ginger De Weert, arriva la firma di Erika Piancastelli che alza il suo sesto home run dell’Europeo e, accompagnata dal visibilio del pubblico, porta l’Italia sul 8-3. L’Olanda ferma l’emorragia, ma il contraccolpo psicologico per le oranje si sente e il doppio gioco confezionato dalla difesa dell’Italia nel sesto inning ne è la dimostrazione. La valida da un punto di Beatrice Ricchi estende il margine sul 9-3 dopo 6 riprese, ma la mancata chiusura per manifesta lascia un lumicino di speranza all’Olanda.

Dopo aver subito un singolo in apertura al settimo, Greta Cecchetti cede il posto a Ilaria Cacciamani che subisce un home run da due punti dalla mazza di Wissink e concede altri due corridori in base. A spegnere il fuoco arriva Alexia Lacatena, classe 2002, che tiene i nervi saldi e, infilando due out di fila, completa il trionfo azzurro. Un trionfo con una doverosa e commossa dedica ad Enrico Obletter, che da lassù avrà guardato orgogliosamente la marcia trionfale delle sue ragazze, attese ora da un’altra avventura straordinaria nelle prossime settimane, a Tokyo, nel torneo olimpico. Con il successo europeo, l’Italia si è anche qualificata al torneo dei World Games 2022 che si terranno a Birmingham (Alabama).

Fonte FIBS.it

ROMA. EURO 2020 SI PARTE. STASERA TURCHIA-ITALIA, GLI AZZURRI PRONTI PER IL DEBUTTO.

Un europeo nuovo, vista la non sede fissa per le gare e un’Italia che deve stupire.

A Roma si respira aria di europei già da un mese e stasera la competizione avrà ufficialmente inizio con la partita inaugurale Turchia-Italia. Un casa-fuori casa per gli azzurri davvero importante. La Sindaca Raggi durante la presentazione della Fan Zone manda il suo ”in bocca al lupo” con la richiesta di farci riabbracciare e ripartire, anche il presidente della FIGC Gabriele Gravina ha voluto abbracciare gli azzurri andando nell’Hotel dove risiedono in questo momento i convocati.

In questo momento i cancelli dello stadio Olimpico di Roma hanno aperto per controllare e far accomodare i tifosi italiani e non solo nei posti assegnati, coma da protocollo Figc per la pandemia. Lo stadio sarà aperto per il 25% della capienza e lo spettacolo comunque non mancherà. A Roma sono due i maxischermi installati, in Piazza del Popolo e in via dei Fori Imperiali, che hanno già raggiunto la capienza massima. Sono quindi 2mila le persone che hanno prenotato per assistere al match inaugurale di Uefa Euro 2020

Dopo le amichevoli, Mister Mancini sa che i veri risultati bisogna farli qui, nel test più importante, l’Europeo. Gli azzurri con un ultim’ora hanno chiesto alla Uefa la sostituzione di Pellegrini con Castrovilli, il giocatore lascia il campionato per il risveglio di un infortunio alla coscia procurato durante il derby. Per il giocatore della viola è un ritorno in azzurro e debutto in un campionato internazionale. A meno di 3 ore dal fischio d’inizio le scelte di Mancini sono quasi ormai certe con Locatelli e Spinazzola dal primo minuto, stessa formazione messa in campo contro la Repubblica Ceca il 4 Giugno a Bologna. Per la Turchia, una piccola modifica nel 4-4-2 ma la formazione rimane con i nomi preannunciati. L’ultimo trascorso tra le due nazionali risale a 21 anni fa, gli Azzurri di Zoff vinsero 2-1 le Mezzelune nella gara d’esordio nel girone del campionato Europeo 2000, con i goal di Conte e Pippo Inzaghi.

Le probabili formazioni:
TURCHIA: All.Senol Gunes – Cakir; Celik, Soyuncu, Demiral, Meras; Yokuslu, Kaan; Karaman, Calhanoglu, Yazici; Yilmaz (4-4-2). ITALIA: All. Roberto Mancini – Donnarumma; Florenzi, Bonucci, Chiellini, Spinazzola; Barella, Jorginho, Locatelli; Berardi, Immobile, Insigne (4-3-3).

ROMA. G. di F.- TRUFFA VENDITA BIGLIETTI CAMPIONATI EUROPEI “UEFA EURO 2020”.

Comando Provinciale Roma

I Militari del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Roma hanno eseguito il decreto di sequestro preventivo – emesso d’urgenza dalla Procura della Repubblica capitolina per interrompere tempestivamente la truffa in corso – con il quale è stato disposto l’oscuramento di due siti web sui quali erano proposti in vendita biglietti per assistere alle partite del Campionato Europeo di Calcio “UEFA Euro 2020”.

Il monitoraggio della rete e dei social network ha permesso ai Finanzieri del Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria di verificare che su due note piattaforme internet, che consentono di acquistare o vendere biglietti per concerti ed eventi sportivi e culturali, fossero disponibili titoli di accesso per assistere alla partita inaugurale Italia – Turchia presso lo “Stadio Olimpico” di Roma il prossimo 11 giugno.

Gli ignari avventori seguendo le procedure presenti sulle piattaforme dopo alcuni semplici click, che permettevano di selezionare addirittura fino a 26 biglietti per ogni transazione nonché di scegliere il posto di proprio gradimento, ricevevano messaggi rassicuranti, quali “Attendi mentre controlliamo la disponibilità” e, subito dopo, “Preparati per i tuoi biglietti per UEFA Euro 2021”.

I prezzi dei biglietti in vendita oscillavano dai 196 euro per un posto nel “settore categoria 3” fino a oltre 3.500 euro per quelli più esclusivi.

Inoltre, su uno dei due siti, per indurre a procedere celermente all’acquisto, spiccava addirittura un pannello con l’indicazione del numero di titoli di accesso ancora disponibili, che partendo da circa 600 biglietti rimasti, si azzerava nel giro di pochi minuti, per poi ripartire dallo stesso numero in caso di aggiornamento della pagina web.

La Union of European Football Associations (UEFA) non ha autorizzato altri soggetti alla vendita dei biglietti per il prossimo Campionato Europeo di Calcio e, pertanto, quelli che si trovano al di fuori dei canali ufficiali non sono validi e non consentiranno l’accesso agli stadi.

L’operazione testimonia la costante attenzione della Procura della Repubblica e della Guardia di Finanza di Roma alla tutela dei cittadini contro le più insidiose forme di truffa perpetrate anche attraverso la rete internet.

FIRENZE. QUALIFICAZIONI EUROPEI FEMMINILI. ITALIA 12 ISRAELE 0. LE AZZURRE STACCANO IL BIGLIETTO PER L’INGHILTERRA.

Servizio fotografico Andrea Amato/PhotoAgency

http://www.photoagency-quotidianoonline.com

L’assalto all’Europeo della squadra azzurra nello stadio Franchi di Firenze oggi 24 febbraio 2021. Prima dell’inizio della gara è stato osservato un minuto di raccoglimento per ricordare i morti della strage in Congo, dove sono stati uccisi l’Ambasciatore italiano, Attanasio, il carabiniere della scorta Iacovacci e la morte dell’ex calciatore, Mauro Bellugi.

Le azzurre che avrebbero dovuto vincere con 2 goal di scarto hanno firmato una impresa fantastica rifilando 12 goal alle ragazze israeliane.

L’Italia per qualificarsi matematicamente agli Europei avrebbe dovuto vincere con almeno due goal di scarto, ma la matematica nel calcio è solo un esercizio mentale. Le nostre ragazze volevano la vittoria e invece hanno compiuto una impresa in cui ha prevalso l’attività del gruppo in danno dell’individualismo che spesso crea più danni che valore aggiunto. Brave le nostre ragazze che hanno saputo unire gioco, tecnica, cuore e altruismo nella partita con cui staccano il biglietto per l’Inghilterra.

Inizia la partita Primo minuto e primo corner per l’Italia, batte Cernoia, disimpegno di Israele.

Giacinti al goal al 3° minuto di gioco, servita a centro campo e palla sotto le gambe del portiere israeliano Fortuna Rubin.

Italia che è partita fortissimo e schiera un 4 4 2. Raddoppio per l’Italia dopo un minuto dalla ripresa del gioco con un fulmineo intervento di Bonansea sotto porta.

4 minuti e 2 a 0 per l’Italia.

Bonansea per Giacinti pescata in fuorigioco.

Valentina Giacinti sempre sul filo del fuorigioco rinuncia a inseguire la palla, Gama per Girelli che passa a Giacinti, ma si alza la bandierina del fuorigioco.

Azzurre sempre in pressing, nuovo calcio d’angolo, Giuliani al tiro, ma Rubin blocca a terra.

Nuova opportunità per l’Italia, ma la palla viene sradicata dai piedi di Giacinti immediatamente prima del tiro.

Cernoia in mezzo per Giacinti che di testa fulmina Rubin, secondo goal per Giacinti.

Italia 3 Israele 0

Giuliano al limite dell’area, ma Rubin si distende e manda in angolo. Sugli sviluppi del corner si è determinata una mischia in area che, però grazia Israele.

Retropassaggio sbagliato autogoal di Israele, Rubin in piena crisi di disperazione.

Italia 4 Israele 0.

Fallo di mano e punizione per l’Italia, al tiro Cernoia e Giuliano che tenta la conclusione, ma fuori bersaglio.

Cernoia servita da Gama crossa in area, ma l’assistente di gara ha già la bandierina alzata per fuorigioco.

Giallo per Selimhodzic per fallo su Cernoia.

Uno spunto individuale di Bonansea appogia su Cernoia che non aggancia.

Cernoia al tiro su angolo, ma Rubin salva nell’atro angolo, di nuovo Cernoia e Girelli di testa non perdona, goal.

Italia 5 Israele 0

Bonansea atterrata in posizione interessante, Giuliano al tiro sul sinistro di cernoia, ma Rubin manda in angolo.

Girelli per Bonansea che allarga e serve Giacinti che supera il portiere, ma la palla non entra incredibilmente in porta. Rubin Salvata dalla Fortuna.

Salvai per Bartoli che da sola entra in area di rigore, passa a Bonansea che va al tiro, ma Rubin si oppone e respinge.

7° angolo per l’Italia, si incarica del tiro Giuliano sulla testa di Salvai che tira sulla traversa, ma non entra e rimbalza sul corpo di due difensori che portano l’Italia porta l’Italia a 6 goal.

Rosucci su rigore e Italia a 7 goal e finisce il trimo tempo.

Italia con tre cambi nel secondo tempo : Sabatino, Boattin e Glionna.

Sabatino messa giù, ma il direttore di gara assegna la punizione a Israele per fallo in attacco.

Sabatino a terra in area e nuovo calcio di rigore per l’Italia, dopo una azione in area israeliana. Daniela Sabatino e 8° goal per le azzurre.

Gama con un lancio lunghissimo per Bonansea troppo morbida al tiro, Rubin blocca.

Di Guglielmo in campo e Arianna Caruso si sta scaldando a bordo campo.

Giacinti e Bonansea protagoniste di una discesa, Giacinti tenta il passaggio a Bonansea che, però viene deviato in corner.

Italia con Caruso in campo in sostituzione di Gama che zoppica vistosamente e 3 4 1 2 per l’Italia.

Bonansea lancia Sabatino che però viene anticipata da Sana, ma su calcio d’angolo battuto da Cernoia e Caruso appena entrata in campo porta l’Italia 9 goal.

Numero di Bonansea che serve Sabatino che appoggia in rete e 10 a 0 per l’Italia.

Glionna velocissima in discesa arriva davanti alla porta tenta il tiro, fuori di poco sull’esterno della rete.

Giacinti a terra per un problema muscolare, Italia in 10 ma anche i goal segnati sono 10 e l’inferiorità numerica non dovrebbe compromettere il risultato.

L’undici di Bonansea porta l’Italia a 11 goal, palla filtrante di Giuliano per Bonansea che non perdona.

Cernoia ostacolata al tiro da posizione interessantissima per le nostre tiratrici, Cernoia in porta appena alto sulla traversa.

Bonansea molto altruista per Sabatino ribattuta da Rubin, arriva Giuliano implacabile di destro 12 a 0 per l’Italia.

Fotoservizio realizzato da Andrea Amato/PhotoAgency per il Quotidiano on line

http://www.photoagency-quotidianoonline.com

EMPOLI. EURO 2022: AZZURRE IN CAMPO IL 17 SETTEMBRE CONTRO L’ISRAELE AL CASTELLANI.

Prosegue il cammino delle italiane verso Euro 2022.

Riparte anche il cammino delle Azzurre, dopo il lungo stop causato dalla pandemia, che ha costretto la Figc a chiudere definitivamente i campionati, finalmente si torna in campo, si torna a giocare una gara ufficiale contro avversarie vere e non più solo contro le compagne con la pettorina.

In questi mesi di assenza dai campi la questione professionismo si è fatta sentire più forte che mai, infatti ha trovato fondamento con un progetto serio che porterà le atlete ad essere professioniste gradualmente, per permettere la crescita e aumentare gli investimenti per poi finalizzarsi nel 2023. Il prossimo Europeo molto probabilmente sarà dunque l’ultima competizione in generale che le azzurre giocheranno da “Dilettanti”.

Le atlete di mister Bertolini torneranno in campo il prossimo 17 settembre contro l’Israele. Il campo che ospiterà le ragazze mondiali sarà il Castellani di Empoli, per poi volare in Bosnia Erzegovina contro le padroni di casa.

“Un anno e mezzo fa Empoli ci ha accolto a braccia aperte e spero di ottenere un’altra bella vittoria al Castellani – ha dichiarato la Ct della Nazionale Femminile di Calcio Milena Bertolini -. Siamo felici di poter tornare in campo dopo così tanto tempo Finalmente avremo modo di riprendere il nostro cammino, questa è la cosa più importante. Mi aspetto tanta voglia ed entusiasmo da parte delle ragazze, tornare a indossare la maglia della Nazionale deve essere uno stimolo e un motivo per provare a fare sempre meglio”.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: