Categoria: EUROPEI

WEURO 2022. LE AZZURRE HANNO VOGLIA DI RISCATTO. GIACINTI E SIMONETTI IN CONFERENZA STAMPA ”SIAMO PRONTE”.

Pochi minuti fa si è svolta la conferenza stampa della nazionale femminile, impegnata nell’europeo inglese. A prender parola sono state Valentina Giacinti, nuova attaccante della Roma, e Flaminia Simonetti, Centrocampista Inter.

Mancano tre giorni alla prima partita decisiva di questo europeo, per le azzurre l’obiettivo è cancellare la pesante sconfitta contro la Francia e ripartire subito per guadagnarsi la qualificazione. Giovedì alle 17, 18 italiane, la nazionale affronterà le islandesi, un anno fa la doppia amichevole che ha dato come risultato ex equo. Il Belgio sarà la chiave di volta, impegnata contro le francesi, la gara in programma Lunedì potrebbe essere la conferma o la definitiva per le sorti delle nostre azzurre.

durante la conferenza stampa Giacinti e Simonetti si sono espresse così:

Valentina Giacinti: ”la sconfitta forse è arrivata nel momento giusto, adesso è il momento di risollevarci e di portare a casa i tre punti. Conosco bene le qualità delle nostre avversarie, abbiamo l’obbligo di non disunirci e ripartire insieme.” – continua ”di tutte le critiche teniamo conto solo di quelle costruttive, le aspettative sono alte e lo sappiamo. Noi stiamo crescendo, non siamo ancora tra le top mondiali ma con il duro lavoro e tempo ci toglieremo molti sfizi. Parlerà il campo”.

Flaminia Simonetti: ”Sto bene sia fisicamente che mentalmente, sono pronta a scendere in campo dal primo minuto se la ct deciderà di schierarmi. Contro la Francia ho cercato di esprimere al meglio il mio modo di giocare, ero tranquilla e sono contenta di aver ricevuto i complimenti.” -continua- ”Nel mio passato ho provato l’esperienza di arrivare fino in fondo ad un europeo, con la nazionale primavera, spero di riuscirci anche qui. Il nostro compito adesso è voltare pagina e ripartire, il livello tra noi e le nazionali come la Francia è abissale e servirà lavoro e tempo, siamo sulla strada giusta.”

LONDRA. CAMPIONATO EUROPEO DI CALCIO FEMMINILE. ITALIA 1 FRANCIA 5. “SACRIFICIO E CORAGGIO NON BASTANO ALLE AZZURRE”. (FOTOGALLERY DI ANDREA AMATO).

Servizio Giuseppe Amato/Quotidiano on line

fonte FGCI/UEFA

Fotoservizio Andrea Amato/PhotoAgency

http://www.photoagency-quotidianoonline.com

Il programma della UEFA Women’s EURO 2022, che si disputerà, dal 6 al 31 luglio, in Inghilterra dopo 17 anni evinta dalla Germania nel 2005.
La 13ª edizione dei Campionati Europei Femminili UEFA è cresciuta da quando nel 1984 parteciparono solo quattro squadre: Inghilterra, Danimarca, Italia e Svezia.

MILENA BERTOLINI: ”FUORI VALENTINA CERNOIA, CAUSA COVID, E OCCORRERÀ AFFRONTARE LA FRANCIA CON CORAGGIO E SACRIFICO”

La gara di apertura degli Europei di Londra delle azzurre contro la Francia è stata oggetto di una attenta e profonda analisi della C.T. Milena Bertolini durante una chiacchierata nello “New York Stadium” di Rotherham: lo stato fisico delle sue ragazze e i problmi fisici di Valentina Cernoia, che salterà lagara contro la Francia causa Covid: “Quando si affrontano in un torneo come questo, con partite di altissimo livello, bisogna pensare a 23 titolari e non ha una formazione tipo. Non ci sarà Valentina, che per noi è una giocatrice importante, ma abbiamo altre valide ragazze che la possono sostituire nello stesso ruolo. Queste sono gare che nel suo interno si sviluppano altre partite dove bisogna essere pronte in corsa a ruotare. Il Mondiale è stato bellissimo, ma è passato, prosegue la CT,  porteremo il ricordo dentro a questa competizione ma adesso occorre voltare pagina e pensare con esperienza al nostro futuro. E chiaro che quei famosi 15 anni di non progettualità, non investimento, che l’ Italia ha fatto rispetto ad altre azioni hanno portato a questo, adesso ci troviamo indietro, ma attraverso l’organizzazione tattica e lo spirto di squadra potremmo mettere sul campo quel valore aggiunto che va oltre alle tue qualità tecniche e fisiche. In Italia, forse, quello che abbiamo in più rispetto ad altri paesi è la conoscenza del gioco: fa parte della nostra cultura, è chiaro che occorre sempre crescita e lavoro tecnico, grazie ai Club si sopperisce appunto grazie a questi aspetti”.

infine Milena Bartolini parlando della gara contro la Francia ha spiegato che forse servono due parole soltanto “coraggio e sacrifico”, coraggio di giocare la palla anche se sappiamo di affrontare una squadra molto forte e sacrifico del gruppo sul piano del buon gioco”.

Sara Gama: “Ogni squadra vuole andare più avanti possibile. Non mi piace fare pronostici, ma dobbiamo dare il massimo: se lo facciamo, non ci sono limiti a quello che possiamo raggiungereSappiamo che la Francia è tra le favorite. Sappiamo anche però quanto siamo cresciute noi, quindi scenderemo in campo per cercare di vincere e iniziare col piede giusto

LA CRONACA DELLA PARTITA.

Francia-Italia

Le formazioni ufficiali in campo

FRANCIA (4-3-3): Peyraud-Magnin; Pérsisset, Karchaoui, Renard, Tounkara; Geyoro, Bilbault, Toletti; Diani, Katoto, Cascarino. 

All.: Corinne Diacre. 

ITALIA (4-3-3): Giuliani; Bartoli, Gama, Linari, Boattin; Galli, Giugliano, Caruso; Bergamaschi, Girelli, Bonansea. 

Direttore di gara Rebecca Welch(Eng).

All.: Milena Bertolini. 

Il calcio di inizio affidato alla Francia, che parte in attacco, l’Italia risponde con Boattin.

Le Francia come da pronostico ha schierato una formazione aggressiva, ma è Bonansea ad avere la prima vera occasione da goal, ma è la compagna di squadra nel campionato italiano Pauline a negare il vantaggio alle azzurre: spiazzata è arrivata con i piedi a toccare lapalla e mandarla fuori dai pali.

La Francia in vantaggio dopo solo 9 minuti di gioco Geyoro riceve la palla sui piedi, dopo il tentativo di Sara Gama di allontanare la palla dall’area di rigore, e dalla breve distanza fulmina Laura Giuliani. Il secondo goal arriva con Katoto, pochi minuti dopo, che raccoglie una palla respinta dal Laura Giuliani e porta la Francia a 2 goal a 0.

Al 14° il palo salva le azzurre dal 3° goal, cross dal fondo di Diani, Giuliani respinge e Katoto centra il palo in pieno.

L’Italia soffre gli assalti delle francesi, prova ad uscire dalla propria metà campo con Girelli prova a sfonadare, si gira crossa, ma Pauline smaaccia e Bergamaschi era stata comunque pescata in fuori gioco.

La Francia sfiora di nuovo il goal con il solito schema: Diani crossa dal fondo per Katoto, che sfiora la palla che, sfiora il palo.

L’Italia guadagna un corner, che serve alle francesi di innescare un contropiede con Diani che attaccata da due difensori azzurri mantiene palla e mette in difficoltà Laura Giuliani.

Cascarino recuperato un pallone vagante ha fatto partire un diagonale micidiale da fuori area porta la Francia sul punteggio di 3 a 0.

Il 4° goal appena ripresa la gara Katoto riceve palla e da sola si lancia verso l’area azzurra, supera Giuliani e deposita in rete per il 4 a 0.

Laura Giuliani salva le azzurre dal 5° goal e Gama spazza l’area e manda a lato.

Il primo tempo finisce con il 5° goal realizzato da Geyoro, che ricevuta la palla ha fulminato nuovamente Laura Giuliani.

Secondo tempo.

La ripresa inizia con alcuni cambi tra le azzurre, dentro Rosucci per Aurora Galli e Simonetti per Giugliano.

La Francia riprende il gioco in attacco e immediatamente arrivano i primi brividi.

Al 57° una ottima opportunità per l’Italia, Boattin ricevuto palla ha verticalizzato per Bonansea, che crossa Pauline respinge Boattin recupera e tira fuori dai pali.

Rosso direto per Sara Gama poi trasformato in giallo dopo la visone del Var da parte del direttore di Gara.

La nuova entrata Martina Piemonte brava a raccogliere una palla di testa batte per la prima volta Pauline, mai battuta durante le qualificazioni.

Francia 5 Italia 1

I cambi decisi dal C.T. Bartolini e l’entrate di Valentina Giacinti e Martina Piemonte hanno permesso alle azzurre di riprendere coraggio in una partita che sembrava destinata a chiudersi con una goleada a favore della Francia.

L’Italia adesso ci crede e se pur non sono in grado di cambiare il risultato del primo tempo possono almeno provare ad uscire dal campo a testa alta contro una squadra sicuramente troppo forte contro cui competere.

Simoneti vicinissima al 2° goal con Pauline fuori dai giochi e solo l’intervento provvidenziale di Bacha salva la porta delle francesi.

Pauline salva nuovamente la sua porta con un grande intervento e nega il secondo goal di Piemonte, la novità più interessante per le azzurre in questo Europeo.

Marcatori:

Geyoro 9′, 40′, 45′ – Katoto 12′ D. Cascarino 38′

Piemonte 76′


SAN MARINO. UNDER 21 IN ISRAELE PER LEQUALIFICAZIONI AGLI EUROPEI.

L’Under 21 è in Israele: domani l’ultimo impegno delle qualificazioni europee

Lo stadio HaMoshava di Petah Tiqwa come ultima tappa nel percorso delle qualificazioni ad Euro 2023. La Nazionale Under 21 è atterrata nel primo pomeriggio di oggi a Tel Aviv. La giornata dei Biancoazzurrini proseguirà con l’Allenamento Ufficiale, anticamera di quella sfida a Israele che rappresenterà per loro il congedo da questo ciclo europeo. Sono ventuno i ragazzi saliti sull’aereo assieme al Commissario Tecnico Matteo Cecchetti. Che a proposito dell’impegno di domani, contro un avversario in lotta per il secondo posto del Gruppo B con due punti di ritardo dalla Polonia, ha queste sensazioni: “Mi aspetto una partita difficile, contro un Israele forte. All’andata hanno fatto vedere grandi cose. Hanno molta tecnica e sanno lavorare di collettivo. Nel frattempo hanno cambiato guida tecnica, ma non mi aspetto un avversario più morbido di quello di allora. Dovremo affrontarlo con il giusto piglio, dimostrando rispetto e non paura.” Diego Moretti ha stretto i denti e si è unito al gruppo per quest’ultimo appuntamento. Non così altri ragazzi alle prese con problemi fisici tra cui Mirko De Angelis, infortunatosi mercoledì scorso nel pre Polonia. “Mi dispiace molto per i ragazzi che non hanno potuto essere dei nostri per queste ultime due gare – continua il CT – ma devo dire che, nonostante le assenze, la squadra non ha perso la rotta. Con la Polonia i ragazzi hanno dimostrato che i principi su cui stiamo lavorando da tempo sono stati bene assimilati. In quella partita devo dire che solo il risultato rappresenta una nota negativa. Secondo me il passivo è un po’ bugiardo. Abbiamo pagato alcune situazioni dove siamo stati disattenti. Ma sono contento delle nostre due fasi. E poi, specie nel secondo tempo, il baricentro è stato alto e abbiamo saputo creare quattro o cinque occasioni da gol pulite. Ciò dimostra che il coraggio non ci manca. E domani dobbiamo concludere il nostro percorso proprio così: con coraggio.”

Israele – San Marino avrà inizio alle 18:00 italiane, le 19:00 locali. Questi i convocati di Matteo Cecchetti per l’ultima sfida del ciclo europeo:

GIOCATORE RUOLO NATO IL CLUB
AMICI PIETRO Portiere 27/01/2004 SAN MARINO ACADEMY
BATTISTINI MATTEO Portiere 12/07/2004 SAN MARINO ACADEMY
CECCHETTI LUCA Centrocampista 03/07/2000 S.P. CAILUNGO
CIACCI ELIA Centrocampista 13/11/2001 VIRTUS A.C. 1964
CONTADINI ANDREA Difensore 18/08/2002 U.S. PIETRACUTA A.S.D.
DOLCINI FEDERICO Centrocampista 22/03/2000 F.C. TRE FIORI
FRANCIONI GIACOMO Difensore 25/10/2000 S.S. FOLGORE
FRANCIOSI SIMONE Difensore 03/09/2001 A.C.D. TORCONCA CATTOLICA
LAZZARI LORENZO Attaccante 06/06/2003 SAN MARINO ACADEMY
MATTEONI GIACOMO Difensore 11/04/2002 A.S.D. TROPICAL CORIANO
MORETTI DIEGO Difensore 07/02/2000 A.C. LIBERTAS
PANCOTTI SAMUEL Attaccante 31/10/2000 LA FIORITA 1967
PAOLINI THOMAS Portiere 21/06/2002 VIRTUS A.C. 1964
PASOLINI FILIPPO Centrocampista 22/02/2003 SAN MARINO ACADEMY
PASOLINI MARCO Difensore 26/04/2003 SAN MARINO ACADEMY
PASQUINELLI LORENZO Attaccante 18/11/2002 A.C. JUVENES DOGANA
SANTI FILIPPO Difensore 23/01/2001 LA FIORITA 1967
TOCCACELI ALEX Centrocampista 16/01/2002 S.S. MURATA
TOSI ALESSANDRO Difensore 28/04/2001 S.S.D. CORREGGESE CALCIO 1948
VALENTINI GIACOMO Centrocampista 26/06/2001 S.S. COSMOS
ZANNONI SAMUELE Centrocampista 29/04/2002 U.S. PIETRACUTA A.S.D.


FSGC | Ufficio Stampa

SAN MARINO. LA NAZIONALE UNDER 21 AL LAVORO PER LE QUALIFICAZIONI EUROPEE.

Non solo la Nazionale maggiore in campo, questa sera. Anche l’Under 21 prosegue il percorso di avvicinamento alle Qualificazioni Europee. Nell’agenda del Commissario Tecnico Fabrizio Costantini e dei Biancoazzurrini sono circolettati in rosso i giorni 2 e 7 settembre, date rispettivamente delle sfide interne alla Germania (San Marino Stadium, ore 19:00) e all’Ungheria (San Marino Stadium, ore 20:30). Questa sera il CT non avrà a disposizione tutti i ragazzi. Mancheranno quelli impegnati con i club di appartenenza. In ogni caso, pur a ranghi ridotti, il CT proseguirà nel lavoro intrapreso da oltre mese a questa parte e lo farà a Domagnano nella prima di due sedute settimanali. La seconda, sempre a Domagnano, giovedì 12 agosto.

Fonte FSGC

I convocati a disposizione di mister Costantini sono 12: Cecchetti Luca, Ciacci Elia, De Angelis Mirco, De Biagi Alex, Dolcini Federico, Liverani Alessandro, Nanni Simone, Pasquinelli Lorenzo, Rastelli Thomas, Tomassini Alberto, Tosi Alessandro, Valentini Giacomo e Moretti Diego.

LONDRA. FESTA AZZURRA. ITALIA SUL TETTO D’EUROPA CONTRO L’INGHILTERRA, CHE FATICA E QUANTA PENA LA FINALE DEGLI EUROPEI 2020.

Quanta sofferenza per gli azzurri la finale degli Europei 2020. Gli Inglesi al goal dopo solo 120 minuti di gioco stoppati nella corsa alla conquista del campionato Europeo solo dal pareggio realizzato nel secondo tempo da Bonucci.

La lotteria dei rigori non hanno lasciato scampo agli Inglesi e regalato la vittoria agli azzurri.

In Italia sarebbe dovuta scoppiare la festa dopo il rigore di Jorjnho che come per la spagna avrebbe dovuto regalare la vittoria all’Italia, ma è stato Gigio Donnarumma a correggere l’errore del rigorista e regalare gli europei all’Italia.

Donnarumma che ha anche ricevuto il premio come miglior giocatore degli Europei e Giorgione Chiellini che ha alzato la coppa dei campioni d’Europa.

In Italia, in Inghilterra e in tutto il mondo scoppia la festa per la vittoria azzurra agli Europei di calcio 2020.