Categoria: SPETTACOLI

PRATO. PRATO 0 ALESSANDRIA 1

L’ALESSANDRIA MANTIENE L’IMBATTIBILITA’ IN CAMPIONATO ESPUGNANDO IL LUNGOBISENZIO DI PRATO CON UNA RETE DI GONZALEZ,13^ IN CAMPIONATO.

download    download-1

Gonzalez il fenomeno,meglio di Higuain in questo campionato,con 13 reti ed una Alessandria già eletta a reginetta d’Europa mantiene la corona anche a Prato vincendo per 1 rete a 0 e mantenendo l’imbattibilità in campionato.

La distanza che separa l’Alessandria dalla Cremonese diretta inseguitrice è di 6 punti,essendo stata sconfitta dalla Lupa Roma.

La partita di oggi si mostrata subito impegnativa e difficile,l’Alessandria alla ricerca del goal che non arrivava ed un Prato organizzato in difesa,pronto alle ripartite ed al contropiede. Gonzalez su punizione ha sbloccato il risultato permettendo alla squadra di conquistare 3 punti preziosi e allungare sulle dirette inseguitrici.

SOLERO. I DUE CAMPANILI CANTANO LA SOLIDARIETA’ PER AMATRICE

CONCERTO DI SOLIDARIETA’ IN FAVORE DELLE POPOLAZONI COLPITE DAL SISMA IN CENTRO ITALIA. I DUE COMPANILI,MILENA ZAMMATARO,IVANA ZINCONE E GIANFRANCO CERRETO IN CONCERTO PER LE POPOLAZIONI TERREMOTATE.

Nella cornice della chiesa sconsacrata di San Sebastiano il coro de I due campanili,diretti dalla maestra Milena Zammataro,il tenore Gianfranco Cerreto e la pianista Ivana Zincone hanno tenuto un concerto dal titolo molto significativo “I due campanili e friends”in favore delle zone terremotate del centro Italia.

Sul palco si sono esibiti nell’ordine i ragazzi della scuola media,coordinati dalla professoressa Silvia Adaglio,

con la lettura di alcuni brani,per i bambini della scuola elementare due brani di musica leggera.I ragazzi delle medie,diretti dal maestro di musica  professor Silvio  Penno, si sono esibiti con in coro intonando alcuni pezzi con il flauto.Il solista del flauto dolce,Gabriele Lavenia, il professore Silvio Penno con il soul,da solista,con il trombone ed infine i il tenore Gianfranco Cerreto,Milena Zammataroe il coro i due campanili  accompagnati dalla pianista Ivana Zincone. La raccolta di fondi da destinare alle zone terremotate,durante la serata,ha raggiunto quasi 800 euro,un ottimo risultato per un concerto di beneficenza.

ASTI.SAGRA DEI PAESI.DALLA 43ma EDIZIONE DELLE SAGRE DEI PAESI DI ASTI DEL 11/09/2016 ALLA 44ma del 10/09/2017.

Torna ad Asti la sagra dei paesi con i suoi temi,i trattori,i figuranti pronti ad invadere la città di Asti. Le casette delle pro loco per preparare piatti tipici e offrire vino D.O.C.

Sono attese almeno 20.000 persone ad assistere la sfilata dei carri per la rappresentazione degli antichi mestieri e per gustare i piatti preparati dalle pro  loco per gli astigiani ed i turisti che giungeranno da tutto il piemonte.

Di seguito l’articolo della scorsa edizione,43ma,delle sagre e le fotografie della sfilata.

La ^ edizione delle sagre 43ma Sagra dei paesi di Asti,la rappresentazione delle 4 stagioni.il corteo aperto come tradizione dai frustatori di Rocchetta Tanaro.Oltre 20mila  spettatori giunti dal Piemonte e da altre regioni testimoniano il successo che l’evento ha saputo mantenere negli anni.Le 41 pro loco che hanno sfilato e gli stand che hanno preparato cena,sabato sera,e il pranzo della domenica aiutate,quest’anno, da una giornata tipicamente estiva hanno fatto registrare il tutto esaurito.

Le parole non servono per rappresentare l’evento, le foto lo raccontano meglio.

In questo numero è per motivi di spazio stato scelto solo un gruppo di foto.Il foto servizio completo è disponibile e visionabile gratuitamente su: Google,  Galleria di Giuseppe Amato;  indirizzo web. www.giuseppeamato25.altervista.org

Ricordiamo solo che le foto realizzate per la galleria ed il Quotidiano on line non sono in vendita ai privati,possono comunque essere scaricate direttamente e gratuitamente dal sito oppure su richiesta verranno inviate tramite e-mail alle pro loco e ad enti pubblici.

 

 

ROMA.MAGO OTELMA L’ASSESSORE DIVINO PER VIRGINIA.

PROPRIO COSI’IL TASSELLO CHE MANCAVA ALLA GIUNTA PENTASTELLATA ROMANA,IL DIVINO OTELMA,CHE DOPO AVER ADERITO ALLA GIOVANE ITALIA,MOVIMENTO LEGATO ALL’M.S.I. ORA SICURAMENTE NELLA SUA SFERA MAGICA PREVEDE PER SE STESSO UN POSTO DA ASSESSORE CAPITOLINO FIANCO A FIANCO CON VIRGINIA.images

Roma è attaccata dagli “alieni”,Virginia Raggi è circondata dagli spiriti del male,la congregazione dei cospiratori trama contro la dea Virginia,ma ella supererà tutte le prove e schiaccerà gli “alieni”portando il gonfalone pentastellato alla vittoria.images-2

Così,grosso modo,parlò il divino Otelma,e per Virginia si apre un era nuova,le forze positive scatenate dal divino creano un aura protettiva e se poi il divino Otelma lo facciamo assessore divino addetto a leggere il futuro,allora sì che l’opera è completa e la sindaca con la sua giunta potrà decollare verso lidi nuovi più felici.images-1

MA CHE CAZ.. STO SCRIVENDO,MI PERDO DIETRO ALLE STRONZ…TE DEL DIVINO

VABBE’ BUONA NOTTE A TUTTI,SONO LE 24,15 E ANCH’IO E MEGLIO CHE VADA A DORMIRE.

IL 1°COMPLEANNO DI “PISCO'”

Festa di compleanno con tanto di torta,corteo e ripresa televisiva per “Piscò”.20160818_192425

Il 18 agosto 2015 Piscò decide di lasciare la montagna dove era adagiato da secoli e come fu per milioni di migranti negli anni 60’/’70 cerca una nuova strada e una nuova via per l’emancipazione personale.

Troppo grande,troppo pesante per percorre le strade del mondo così il pachiderma si fermò esattamente nel centro della strada provinciale 12/a  tra i comuni di Castecìvita,bivio di S.Vito e Aquara in provincia di Salerno.20160818_192415

Piscò è diventato ben presto meta di pellegrinaggio e di discordia tra gli utenti,pendolari che tutti i giorni si recano a Salerno,amministrazioni locali,ente provinciale e ANAS. La responsabilità in questi casi non è di nessuno,il masso è caduto dal costone soprastante la strada ed la montagna è privata.Lo scaricabarile continua tra enti e amministrazioni,i politici come nei migliori talk show fanno la fila per farsi riprendere dalle telecamere e continuare a parlare,parlare ,parlare dei tanti come,dei troppi perchè senza proporre nulla in concreto.

Intanto Piscò sta lì a fare bella mostra di se,recando disagio al traffico locale,creando una rotonda artificiale,obbligando gli automobilisti a rallentare e ossequiosamente a inchinarsi davanti  al bestione a girarci intorno.

Lo ha dovuto fare anche Enzo Avitabile,saxofonista,cantante e mattatore delle serata ferragostane del sud,in particolare quella che ha chiuso la sagra della vitella a Sant’Angelo a Fasanella. Enzo Avitabile è una vera star in questo angolo di mondo,la collaborazione artistica e musicale con Pino Daniele lo ha reso celebre e celebri sono i suoi pezzi. La voglia di amore e fratellanza,il rapporto con il pubblico che lo rende unico,il coinvolgimento e i ritmi del “GRUVE”,avitabilela musica di strada,che si confondono con i tanti:”MI VOLETE BENE,?””MA IO DI VOI NON MI FIDO”,”PACE E FRATELLANZA”,”DEVO SUONARE ?”,”SONO NAPOLETANO,VENGO DA SCAMPIA,SONO UN TERRONE E VOI?”e ancora il ricordo commosso e il saluto a Pino Daniele.La musica non si ferma al sud,ma sconfina per raccontare l’Africa,la Palestina,la guerra e la fame nel mondo; il ritmo,le percusioni scandite dai bottari,i suonatori di botti,il saxofono hanno reso chiuso le feste d’agosto per i residenti e le ferie per chi lavora altrove.

Piscò ha visto Enzo Avitabile passare sula strada che da Napoli lo ha portato a Sant’Angelo,lo ha visto rallentare e inchinarsi alla sua MOLE ed intanto qualcuno nei paesi intorno comincia a proporre le soluzioni per eliminare il problema.

Andare tutti con martello e scalpello per frantumare il bestione,così come fu fatto con il muro di Berlino e poi magari vendere i pezzi ai collezionisti di cimeli.

Costruire un rotonda con tanto di segnaletica intorno.

Chi ha altre soluzioni può segnalarle alla redazione con l’invio di e-mail e sms saremmo lieti di pubblicarle.

 

 

SEMPRE NOMADI E I 70 ANNI DI BEPPE CARLETTI.

Beppe Carletti a 16 anni e Augusto Daolio, fondaronoi Nomadi,50 anni di storia, con i Rolling Stones di una delle band più  longeve al mondo.

 Beppe, nato a Novi di Modena il 12 agosto 1946, compie 70 anni.

Ama festeggiare il suo compleanno suonando, quest’anno lo festeggerà a Roseto degli Abruzzi.

Leader e tastierista  del gruppo è ormai  l’unico dei Nomadi delle origini. La band si è arricchita nel tempo di nuovi elementi,   ultimo l’arrivo di Cristiano Turato al posto del cantante Danilo Sacco nel 2012. Il merito di essere riuscito a mantenere l’identita’ dei Nomadi, conservando lo stile e gli ideali delle origini.

I 50 anni di vita dei Nomadi verranno celebrati da Pupi Avati che sta pensando di girare un film sulla loro storia.

La band in tour permanente con 80 concerti l’anno,un doppio album pubblicato live con i grandi successi e un inedito intitolato ‘Cosi’ sia’.Un inno alla vita per celebrare le unioni civili e l’amore in tutte le sue forme. Attualeo racconta i nostri giorni  sottolineando il bisogno urgente di fiducia e speranza,imperniato su valori positivo. Il nuovo brano si inrerisce a pieno titolo nel filone di pezzi  intramontabili, da ‘Io vagabondo’ a ‘Sangue al cuore’ e ‘Ho difeso il mio amore’, “con l’impegno di rispettare la memoria di Augusto.

Augusto Daolio ha guidato la band insieme a Carletti. Del suo ricordo, ogni volta che faccio qualcosa mi chiedo se Augusto la farebbe e mi sono sempre risposto si,dice Carletto che ogni anno organizza un megaraduno in onore di Augusto.

Abbiamo condiviso 30 anni di vita, palchi, chilometri e canzoni, siamo cresciuti insieme,virtualmente e’ sempre qui con me.

 Beppe in macchina ama ascoltare i nuovi pezzim e capire se si fosse potuto fare diversamente o meglio. Noi  ci mettiamo faccia e crediamo in quello che fscciamo. Farle per bene è un obbligo nel rispetto del nostro passato. 

L’EPOPEA DEL ROCK RIVIVE CON UNA MOSTRA DEDICATA AI PINK FLOYD E AI GRUPPI DEGLI ANNI 60/70 INGLESI.

​12 agosto 2016

Il rock è un pezzo da museo. L’età dei nonni protagonisti dell’età dell’oro dell’ex musica ribelle, dai Rolling Stones a The Who, che spesso con successo,continuano  ad esibirsi in tour mondiali da mezzo secolo.

Il Victoria and Albert Museum di Londra, che nel 2013 aveva allestito una grande mostra su David Bowie ha traslocato al Museo d’arte moderna di Bologna dallo scorso luglio,ed ora si appresta a celebrare un altro monumento della cultura popolare mondiale: i Pink Floyd saranno al centro di due eventi, il primo già fissato per questo autunno,con altri protagonisti della scena pop-psichedelica londinese fra il 1966 e il 1970 dal titolo: «You say you want a revolution? Records and Rebels». il benessere dopo la Seconda guerra mondiale fu terreno fertile e esplosivo per una creatività senza precedenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: