Categoria: PUBBLICITA’ ON LINE

MILANO. IL GAMING PER LA FORMAZIONE AZIENDALE: IL NUOVO PROGETTO DI ANOTHEREALITY PER BMW GROUP.

IL GAMING A SUPPORTO DELLA FORMAZIONE AZIENDALE:
ANOTHEREALITY SVILUPPA UN VIDEOGIOCO PER LA FORZA
VENDITA DI BMW GROUP ITALIA


Learning Game: un’opportunità formativa digitale, divertente e accessibile
a tutti i commerciali in Italia


Milano, 19 settembre 2022 – AnotheReality, leader nello sviluppo di soluzioni immersive XR (eXtended Reality), ha realizzato per BMW Group Italia un software dedicato alla mobilità elettrica. Il progetto consiste in un learning game che permette di migliorare le competenze del personale BMW grazie a pillole di formazione, casi d’uso reali e simulazione grafica realistica.
Il gioco, sviluppato sotto forma di app per PC, è a disposizione di tutti i concessionari della rete ufficiale del Gruppo in Italia.
Il learning game di AnotheReality, oltre ad essere una piattaforma semplice, facile da usare e intuitiva, è un vero e proprio gioco di apprendimento. La forza vendita ha la possibilità di scoprire le principali caratteristiche delle auto elettriche del gruppo BMW, acquisire competenze in formato digitale, come ad esempio le soluzioni di ricarica, consigliare l’auto giusta e adatta ai desideri e alle necessità del cliente.
Inoltre, i commerciali possono vivere situazioni reali: il software, ad esempio, suggerisce lo stile di guida da tenere in modo da arrivare con tranquillità alla base di ricarica quando la batteria dell’auto è scarica e il primo punto di ricarica è lontano dal luogo in cui ci si trova.
“La gamification è uno strumento d’apprendimento molto valido in quanto richiede il
coinvolgimento attivo dell’utente e permette di ricevere un riscontro immediato sulla propria performance. Il Learning Game sviluppato per BMW Group Italia – commenta Fabio Mosca, CTO di AnotheReality – è un esempio tangibile di come il gaming possa supportare e, in alcuni casi, incentivare la formazione. Il digitale ha facilitato l’accesso alle informazioni offrendo allo stesso tempo comodità ed esperienze formative uniche e originali”.


AnotheReality è un’eccellenza italiana, leader nella realizzazione di soluzioni per il business in realtà aumentata (AR), virtuale (VR) e mista (MR), video streaming and conferencing, 360° web e video. Grazie a una combinazione di tecnologie immersive, design orientato all’utente e creatività, AnotheReality è diventata un’interactive spatial
company che utilizza le nuove forme di visualizzazione di dati, oggetti e ambientazioni nello spazio tridimensionale per creare nuove modalità di ingaggio e di interazione tra prodotti e persone o tra persone, sostenendo le performance delle imprese, tipicamente negli ambiti customer ed employee engagement, dematerializzazione degli spazi / processi di marketing e vendite, training.


Per informazioni
SEC Newgate 02/624999.1
Marcella Ruggiero – 335/214241 marcella.ruggiero@secnewgate.

MILANO. TORNA LA MILANO JEWELRY, EVENTO DEDICATO AL GIOIELLO.

TORNA LA MILANO JEWELRY WEEK, L’EVENTO DIFFUSO DEDICATO AL GIOIELLO

La seconda edizione della manifestazione unica nel suo genere in Italia si terrà dal 20 al 23 ottobre 2022 con una fortissima presenza internazionale e decine di location coinvolte.
Milano, 12 settembre 2022 – Milano Jewelry Week – settimana patrocinata dal Comune di Milano, Club degli Orafi e C.N.A. Federmoda – ritorna ad animare le vie di Milano dal 20 al 23 ottobre 2022.
Una manifestazione diffusa, unica nel suo genere in Italia, che con i suoi 750 espositori, oltre 100 location e più di 150 eventi in programma, farà di Milano per 4 giorni, dopo moda e design, il centro mondiale anche del gioiello.
Da Porta Venezia a Brera, dal Duomo alle 5 Vie passando per Montenapoleone e tutto il Quadrilatero della Moda, la Milano Jewelry Week sarà un itinerario che si snoderà attraverso percorsi tematici e che coinvolgerà palazzi prestigiosi e atelier di alta gioielleria, scuole e laboratori di arte orafa, boutique di moda e showroom di design con lo scopo di far scoprire agli addetti ai lavori e a semplici curiosi – attraverso mostre, talk e iniziative speciali – tutte le sfaccettature di un mondo così affascinante e insieme sconosciuto.
Enzo Carbone – Founder di Prodes Italia, la società che ha ideato Milano Jewelry Week – afferma: «Sono molto felice di constatare come l’impegno che abbiamo profuso durante anni particolarmente difficili ci abbia portati alla realizzazione di un evento dedicato al gioiello di così alto livello, in grado di portare a Milano persone da tutto il mondo e offrendo alla città un’occasione di visibilità di cui andiamo molto fieri».
Le mostre e le location.
Cinque le mostre collettive in programma ospitate in quattro location.
A Palazzo Bovara andrà in scena Artistar Jewels, evento internazionale di riferimento dedicato ai body ornament giunto alla sua ottava edizione. Nelle stanze dello splendido palazzo di Porta Venezia ammireremo le creazioni di 230 artisti e designer internazionali che hanno dato forma alle suggestioni derivanti dalle contaminazioni tra settori (su tutti storia, arte e architettura) e dall’espressione degli stati emotivi, particolarmente significativi dopo gli anni appena trascorsi.
The Jewelry Hub accoglierà 115 brand di High, Fine, Fashion e Vintage Jewelry e sarà ospitato negli spazi de La Pelota. Si tratta di un evento dedicato al trade sia B2B che B2C, che darà la possibilità di esporre e vendere le creazioni di aziende provenienti da circa 30 diversi paesi; dalla Nuova Zelanda al Messico, dal Medio Oriente agli USA passando per il Nord Europa. Parteciperanno nomi di spicco quali Leo Pizzo, Alessio Boschi e Leonori nella categoria High, Armiss e Kaltham’s Pavilion Jewellery nel Fine, Rheinfrank-Antique Jewellery Berlin, Gold and Gift e i Santi Medici per la sezione Vintage mentre del Fashion faranno parte Tektaak Jewellery e Il Gioiello del Tombolo.
Palazzo dei Giureconsulti sarà invece la sede di due collettive: The FaB e Jewelry Drops.
In The FaB 150 artisti e designer internazionali ci mostreranno come progetti che muovono da ispirazioni diverse – un ricordo d’infanzia, la potenza della natura, la straordinaria bellezza dell’imperfetto, la sperimentazione – possono interpretare con commovente creatività ciascuno dei 4 scenari – acqua, terra, fuoco e aria – che fanno da filo conduttore a questo percorso.
Da parte sua Jewelry Drops presenterà circa 500 gioielli, principalmente pezzi unici o serie limitate, realizzati in materiali inusuali e, in alcuni casi, riciclati. Il tutto in un allestimento multimediale con video che illustreranno le storie dei protagonisti – tutti internazionali – e delle loro affascinanti lavorazioni. Tra le tematiche principali affrontate, la sostenibilità, il rimando alla natura, all’etica, l’incontro tra diversi settori e lo scambio tra tradizione e innovazione.
Infine la scuola Galdus sarà teatro di conferenze e del Talent show che avrà come protagonisti i lavori dei più promettenti studenti selezionati dalle scuole orafe partecipanti alla Week.

PRODES ITALIA SRL – via Sansovino, 6 – 20133 Milano – 0039 02 36580208 – http://www.prodesitalia.com
Accanto a queste iniziative altri eventi animeranno il centro di Milano. Tra Brera e 5 Vie, 13 tra showroom di design e gallerie d’arte, ospiteranno le creazioni di altrettanti brand e designer di gioielli internazionali, accuratamente selezionati e abbinati alla location per filosofia, prodotto e ricerca.
Mentre grazie agli Experiential Journeys importanti realtà del mondo del gioiello come Christie’s, Sotheby’s, Ippolita, Sicis Jewels, Gioielleria Pederzani, Veronesi Gioielli d’Epoca e Cielo 1914 o del mondo degli orologi come Grimoldi, offriranno uno spaccato del loro variegato universo attraverso installazioni, seminari, incontri e racconti del dietro le quinte.
Le conferenze e i premi.
Ruolo cruciale della kermesse dedicata al gioiello lo ricoprirà il vasto programma di conferenze e i MJW Awards che verranno consegnati in occasione di una serata evento.
Numerose le conferenze e di grande rilievo i temi e i protagonisti. Tra questi Christie’s, associazioni di categoria quali Assogemme – la cui conferenza avrà come relatori Bruto Pomodoro, artista e curatore della Fondazione Arnaldo Pomodoro e Raffaele Ciardulli, coach, trainer & luxury consultant – Assocoral, Antico (Associazione Nazionale Tutela Il Comparto Oro), Istituto Gemmologico Italiano, artisti affermati come Alessio Boschi, influencer come Laura Inghirami e gli avvocati Leonardo Seri, Counsel di BMLex, Andrea Conso e Antonio di Giorgio, partner di Annunziata & Conso che parleranno del diritto d’autore dei gioielli in ambito NFT.
Scopo di questi interventi – così come di tutta la manifestazione – è quello di approfondire le dinamiche del settore e scoprire aspetti normativi o tecnico-operativi che spesso non trovano il giusto risalto.
Le conferenze saranno ospitate negli spazi de La Pelota e all’interno della scuola Galdus e sarà possibile accedervi previo accredito sul sito ufficiale della Milano Jewelry Week.
Tanti infine i premi che saranno attribuiti da una giuria di esperti ai partecipanti delle varie collettive.
Tra tutti gli espositori presenti alla Milano Jewelry Week verranno selezionati i premi Best in e il premio Valdo, offerto dallo wine sponsor della manifestazione, Valdo Spumanti.
Qui di seguito i premi “Best in” e i giudici chiamati a decidere:
Best in Diamond, giudice Alberto Casbelli – Segretario Borsa Diamanti d’Italia. Best in Gemstone, giudice Paolo Cesari – Presidente di Assogemme. Best in Innovation, giudice Donatella Zappieri – Jewelry Business Consultant. Best in Technique, giudice Guido Solari – Direttore della Scuola Orafa Ambrosiana e della SOA Lab & Factory. Best in Creativity & Design, giudice Azzurra Cesari – Project Manager & Product Development di Cesari & Rinaldi. Best in Contemporary, giudice Lucia Massei – Direttrice Creativa di Alchimia Contemporary Jewellery School di Firenze. Best in Future Jewelry Design, giudice Formlessness.
Inoltre premi speciali saranno riservati ai partecipanti a The FaB e Artistar Jewels. Per The FaB Alessio Boschi premierà i progetti che meglio avranno saputo interpretare la propria tematica di riferimento mentre saranno ben 3 gli ulteriori riconoscimenti a cui potranno ambire gli espositori di Artistar Jewels. Una giuria composta da Donatella Zappieri, Guido Solari, Lucia Massei e dalla storica del gioiello Vanessa Cron selezionerà le tre migliori creazioni esposte, il Premio Assamblage garantirà la partecipazione alla Romanian Jewelry Week, mentre le gallerie internazionali partner della kermesse selezioneranno quali progetti inserire all’interno delle proprie esposizioni.
Due i premi in denaro offerti da Gianni De Benedittis, fondatore e direttore creativo del brand futuroRemoto: il Calibro d’Oro a cui potranno accedere tutti i partecipanti alla seconda edizione della Milano Jewelry Week e il Best Talent riservato a uno degli studenti del Talent Show.
Per godere appieno di un programma così fitto di appuntamenti sarà disponibile una speciale guida (contenente informazioni dettagliate con mappe, itinerari, eventi) realizzata dal team della Milano Jewelry Week. All’interno saranno presenti anche i contributi di 4 voci autorevoli del settore: Donatella Zappieri (Jewelry Business Consultant), Giulia Salini

PRODES ITALIA SRL – via Sansovino, 6 – 20133 Milano – 0039 02 36580208 – http://www.prodesitalia.com
(Jewelry Designer and Coordinator at IED Milano), Grant Mobley (Diamond and Jewelry expert) e Lisa M. Berman (Museum Curator) i quali offriranno una selezione accurata dei loro itinerari must-see di MJW.
Infine, vista la sempre crescente rilevanza dell’omnicanalità sia relativa alla vendita che alla comunicazione, The Diamonds Girl, Champagne Gem e Jewellery Curator, assieme a molti altri influencer, condivideranno la propria esperienza durante i 4 giorni della kermesse.
Il calendario degli eventi sarà consultabile sul sito http://www.milanojewelryweek.com. Verranno inoltre realizzate guide e mappe tematiche che saranno distribuite in occasione della MJW in tutta la città di Milano.
Prodes Italia
L’ideazione, la gestione della comunicazione e il coordinamento degli eventi di Milano Jewelry Week sono a cura del Gruppo Prodes Italia. Operante in tutto il mondo nei settori dell’alta gioielleria, del design, dell’arte e dei vini è ideatore dei progetti Promotedesign.it, Din-Design In, Design For, Artistarjewels.com, Overjewels.com, Huesers Magazine, Bestwinestars.com oltre che responsabile della comunicazione e il coordinamento degli eventi di Lambrate Design District dal 2018.
Instagram: @milanojewelryweek Facebook: @MilanoJewelryWeek Sito: http://www.milanojewelryweek.com
OFFICIAL HASHTAG

Milanojewelryweek2022 #mjw2022

Ufficio Stampa Prodes Italia Press Office
press@prodesitalia.com +39 0236580208

BERGAMO. CRESCE IL LAVORO FEMMINILE, CENTO ASSUNZIONI ALLA LOGISTICA BRACCHI, 45% DONNE.

BRACCHI, CENTO ASSUNZIONI NEI PRIMI MESI DEL 2022.


LA LOGISTICA DIVENTA ROSA



Cresce “al femminile” il colosso della logistica di Bergamo: il 45,5% delle nuove assunte è donna. Ma l’occupazione rimane una sfida. L’ad, Umberto Ferretti: “Siamo alla ricerca continua di autisti, magazzinieri, responsabili traffico, ingegneri logistici”. La sfida del modello di organizzazione, gestione e controllo

La logistica attrae sempre più i giovani. Almeno quelli che, oggi, hanno più intraprendenza e voglia di fare. Bracchi ha infatti appena terminato una campagna di un centinaio di assunzioni nei primi mesi del 2022: 78 dipendenti faranno riferimento alle sedi italiane (tra di loro, 30 sono donne), 23 nuovi dipendenti per le sedi estere (di cui ben 16 presenze femminili), distribuiti tra Germania, Polonia e Slovacchia.

L’età media aziendale è intorno ai 40 anni.

Il 90% dei nuovi arrivi in Bracchi sono contratti di tipo indeterminato e determinato, con un significativo numero di stabilizzazioni, il restante sono tirocini formativi che per Bracchi rappresentano una valida via per scoprire nuovi talenti.Il dato della presenza femminile in azienda a questo punto è significativo: il 45,5% delle nuove assunzioni sono donne, in un settore percepito storicamente come maschile, segno dell’impegno aziendale verso la gender equality, ma anche di un nuovo modo, dal punto di vista delle donne, di percepire la logistica.
In Bracchi, infatti, ci sono donne alla guida di camion e muletti, ma sono presenti anche in ruoli manageriali e in ogni ambito della vita lavorativa, dall’ingegneria logistica alla pianificazione dei trasporti, dalla direzione delle succursali estere, fino agli uffici amministrativi.“Abbiamo un forte bisogno di giovani capaci di affrontare le sfide che la logistica ci pone ogni giorno”, dice l’amministratore delegato Umberto Ferretti. “Siamo alla ricerca costante soprattutto di autisti, magazzinieri, ingegneri logistici e professionisti nella gestione di trasporti, spedizioni, gestione documenti doganali e fiscali, amministrazione.
Per aiutarli ad integrarsi in azienda, diamo la possibilità ai giovani di mettersi alla prova con percorsi di formazione e tirocini aziendali, grazie anche a partnership attive con istituti di formazione”.Decisivi per Bracchi sono i temi ESG (Environmental, social and governance, ndr) e il mondo del lavoro: l’etica contrattuale, la sicurezza, la sostenibilità ambientale e il modello di governance con l’organismo di vigilanza.
Le sfide connesse alla progressiva crescita aziendale sono molte, per questo in Bracchi è stata implementata la governance aziendale, ora garantita da un modello di organizzazione, gestione e controllo (ODV), che vigila sul rispetto di etica contrattuale, sicurezza e politiche ambientali. Il “modello” è stato predisposto sulla base delle prescrizioni del decreto e delle linee guida elaborate da Confindustria per sensibilizzare sia dipendenti che collaboratori di Bracchi, affinché seguano, nell’espletamento delle proprie attività, comportamenti corretti e lineari al fine di prevenire il rischio di commissione dei reati che possono esser commessi in azienda.“La missione di Bracchi è perseguire l’eccellenza nella gestione attraverso l’innovazione e la qualità dei propri servizi”, conclude Ferretti.
“L’innovazione è un obiettivo permanente dei collaboratori di Bracchi ed è frutto di una ricerca costante e approfondita, operata anche mediante la formazione professionale finalizzata all’erogazione del miglior servizio alla clientela. La qualità di Bracchi è frutto di una cultura condivisa e si identifica in servizi efficienti, garantiti, in grado di soddisfare le esigenze più attuali e di ottemperare alle leggi sulla sicurezza del lavoro e dell’ambiente”.


SCHEDA DI APPROFONDIMENTOLA STORIA DI BRACCHI. 

Bracchi viene fondata nel 1928 come azienda di trasporto locale. Negli anni ha ampliato la sua presenza affermandosi come realtà di rilievo prima a livello nazionale e poi, con l’ampliamento del proprio network logistico e i primi investimenti nel trasporto marittimo e aereo, in Europa e nel mondo. L’espansione della propria flotta mezzi ed i progetti di logistica integrata e in outsourcing hanno permesso all’azienda di imporsi in settori di nicchia altamente strategici, in cui è leader europeo da oltre 40 anni. All’headquarter di Fara Gera d’Adda (in provincia di Bergamo), dove vengono coordinate tutte le operazioni a livello nazionale ed europeo, si sono presto aggiunte le filiali estere di Bracchi con sede a Lublin in Polonia, Levice e Kostolné Kračany in Slovacchia, dedicati alla logistica e alla distribuzione di ascensori e consumer goods nell’Est Europa, e di Ettenheim in Germania: un polo logistico di 44.000 metri quadri di superficie coperta, dotato delle tecnologie più avanzate e in una posizione strategica per la gestione del traffico europeo.
Il 2018 segna un nuovo importante traguardo: l’acquisizione di Bas Group, realtà storica di Bassano del Grappa, nel Vicentino, formata da quattro aziende di trasporti e logistica specializzate nei più vari settori, dal food al beverage, dal fashion all’e-commerce che condividono con Bracchi un approccio orientato al cliente e una forte attitudine all’innovazione.
Nel 2020 è la volta di Peterlini, azienda con sede in provincia di Parma specializzata nel trasporto tecnico eccezionale fino a 100 tonnellate. Grazie a queste acquisizioni Bracchi consolida la sua leadership ampliando la propria offerta a nuovi business strategici e aree geografiche, operando nei settori industriale, agricolo, ascensoristico, chimico e della cosmesi, fashion, food & beverage, e-commerce, retail & Gdo.
Oggi Bracchi lavora su dodici poli logistici e sette filiali regionali per un totale di 300.000 metri quadri di magazzini complessivi, gli occupati sono circa 600 presenti nei diversi stabilimenti. Nel 2021 il gruppo ha chiuso con vendite a 158 milioni di euro, in crescita sui 142 milioni del 2020. 



CONTATTI: PK COMMUNICATION
press@pkcommunication.it / 351 6896663

ALESSANDRIA. “SUNSET SCHOOL FESTIVAL”

“SUNSET SCHOOL FESTIVAL”

Mercoledì 8 Giugno 2022 a distanza di quattro anni ritorna in città il ‘’Sunset School Festival’’, l’evento di fine anno scolastico per gli studenti del Comune di Alessandria.
L’evento si terrà al Blanco Summer Club (Circolo Canottieri) in via Vecchia Bagliani 540 e radunerà tutti i ragazzi della città in un clima di assoluta sicurezza, divertimento e spensieratezza, che renderà protagonisti anche gli studenti stessi con alcune loro esibizioni.
Il Sunset School Festival è stato da sempre un’importante opportunità per tutti coloro che vogliono provare ad avere un primo assaggio del palcoscenico live, potendo svolgere brevi esibizioni di fronte ai propri coetanei.
Oltre a tutto questo sarà possibile per i ragazzi riunirsi in una location nuova e rimodernata grazie all’importante lavoro dei gestori dei locale, in una giornata come l’ultimo giorno di scuola, che per chiunque ha da sempre rappresentato una giornata indimenticabile e di grande festa.
La serata di fine anno scolastico aprirà i cancelli intorno alle 22 e sarà disponibile raggiungere il luogo anche tramite servizio navetta per l’andata e per il ritorno, disponibile dalle 21.30 con partenza da Piazza della Libertà (lato Via dei Martiri) e ripartenza dal locale: il servizio è gratuito per tutti i ragazzi.
Vi aspettiamo quindi Mercoledì 8 Giugno al Blanco Summer Club in via Vecchia Bagliani 540 con tanta voglia di divertirci e di festeggiare l’ultimo giorno di scuola.
Cogliamo l’occasione anche per ringraziare sentitamente i nostri partner che nonostante il momento pandemico appena superato non hanno esitato a mettersi a disposizione dei ragazzi con numerose proposte e partecipazione.

MILANO. METAVERSO: ARRIVA SULLA TERRA ZAIRA, LA META INFLUENCER NATA NEL MONDO VIRUTALE


IL PROGETTO, FIRMATO DA BUZZOOLE, NASCE PER AVVICINARE LA GEN Z
AI BRAND PIU’ ALL’AVANGUARDIA


Perrelli, CEO di Buzzoole: “I virtual influencer hanno un tasso di engagement tre volte
superiore rispetto agli influencer reali”.
Circa il 45% dell’audience è composto da donne tra i 18 e i 34 anni


Milano, 20 maggio 2022 – È nata con l’arrivo della primavera e non a caso il suo nome in
arabo significa “fiore che sboccia”: si tratta di Zaira, la nuova Meta Influencer creata da
Buzzoole, martech company specializzata in tecnologie e servizi per l’Influencer Marketing,
e che sarà presentata oggi alle ore 16 nel metaverso di The Nemesis (un ambiente a 360
gradi che unisce realtà virtuale, esperienze 3D e tecnologia blockchain), alla presenza di
ospiti e volti noti del mondo dell’Influencer Marketing in versione avatar.
Un progetto volto ad avvicinare la Gen Z ai brand più all’avanguardia e che vogliono
approcciarsi ai nuovi territori del Metaverso. In particolare, l’audience principale dei virtual
influencer sono donne tra i 18 e i 34 anni (circa 45%). Inoltre, c’è anche una grande porzione
di giovanissimi di età compresa tra i 13 e i 17 anni (14,47%), il doppio rispetto a quelli che
seguono un normale influencer di cui la percentuale di rappresentanti della Gen Z si aggira
attorno al 7%.
Gianluca Perrelli, CEO di Buzzoole dichiara: “Computer graphics, meta-mondo valoriale,
storytelling. Sono questi gli elementi che determinano l’eco-sistema della nostra Meta
Influencer. Un progetto ambizioso, al quale abbiamo lavorato per diversi mesi e che sta già
riscontrando l’interesse di nuovi partner e clienti per la creazione e lo sviluppo di nuove
sinergie e progetti. I virtual influencer, infatti, possono creare empatia al pari di personaggi
reali, se riescono a raccontare storie credibili e a stimolare la curiosità del proprio pubblico.
Inoltre, i virtual influencer hanno un tasso di engagement tre volte superiore rispetto agli
influencer reali (fonte HypeAuditor)”.
Inclusione, consapevolezza e rinascita costituiscono il sistema valoriale di Zaira, che vede la
sua nascita non sulla Terra bensì all’interno del Metaverso (a differenza degli altri virtual
influencer che nascono e vivono sulla Terra). Nel mondo virtuale, infatti, non esistono
distinzioni di genere, di etnia, di religione e di orientamento sessuale, e ognuno ha la
possibilità di esplorare le proprie potenzialità per capire chi voler essere e quali sembianze
avere. Concetti, che, paradossalmente, costituiscono in questi tempi la trama stessa del
dibattito delle idee sul nostro Pianeta.
La presenza di Zaira sulla Terra si configura “onlife” e ciò che la incuriosisce e la spinge ad
esplorare il nostro Pianeta sono le immagini, i suoni e le informazioni che “filtrano”
costantemente dai viaggi esplorativi dell’uomo nel Metaverso. Ogni volta che si immerge nel
mondo reale con occhi curiosi e ingenui, scopre un territorio nuovo e nettamente più
complesso e scomodo rispetto a ciò a cui è abituata.
Dal Metaverso Zaira porta con sé saldi principi etici, oltre alla voglia di farsi sentire su
tematiche care alla Generazione Z: diversity, body positivity e sostenibilità. Ama
sperimentare, ma anche prendersi cura di sé, del suo corpo e della sua mente. Zaira pratica
lo yoga e la meditazione.
Gianluca Perrelli, CEO di Buzzoole prosegue: “Zaira ha un profilo Instagram perché è una
delle lenti attraverso la quale gli uomini raccontano il mondo e le sue bellezze, ma anche le
sue lotte, paure e incertezze. In attesa di raggiungerci nel nostro Pianeta, comunica e utilizza
il proprio profilo IG per sperimentare quello che fanno le persone reali, che nel Metaverso
sono oltre 350 milioni”.
I social network, in particolare Instagram (@be_zaira), sono il principale canale attraverso
cui ama farsi sentire e, soprattutto, dialogare con i propri pari. Utilizza questi strumenti,
infatti, per porsi come trait d’union tra il mondo offline e il Metaverso, avvicinando i giovani
ad una realtà digitale che, a discapito di quanto si dica, fa molta meno paura del mondo in
cui viviamo.
Link account Instagram Zaira: https://www.instagram.com/be_zaira/
Buzzoole
https://buzzoole.com/
Facebook: https://www.facebook.com/Buzzoole
Instagram: https://www.instagram.com/buzzoole/
Linkedin: https://www.linkedin.com/company/buzzoole/
Twitter: https://twitter.com/buzzoole
Per informazioni:
Sec Newgate 02/624999.1
Marcella Ruggiero marcella.ruggiero@secnewgate.it 335 214241
Simona La Placa simona.laplaca@secnewgate.it 339 6720700