Categoria: PROVINCIA

CASALE MONFERRATO(AL). PRESENTATO L’EVENTO “MONFERRATO GREEN FARM”, FIERA DEL VERDE D+E DELL’AGRICOLTURA.

Martedì 3 dicembre scorso nella Sala Guala del Comune di Casale Monferrato si è tenuta la
 
CONFERENZA STAMPA DI PRESENTAZIONE di

conceptformat e programma della nuova e innovativa manifestazione che si svolgerà nelle giornate di venerdì, sabato e domenica 3-5 aprile prossimi, cioè del 2020 proprio perché sarà l’ANNO INTERNAZIONALE DELLA SALUTE DELLE PIANTE

e dell’iniziativa proposta in sua concomitanza con patrocinio del MIUR – Ufficio scolastico provinciale di Alessandria, il concorso a premi IDEA VERDE rivolto alle scuole primarie e secondarie di 1° gradodel Monferrato e della provincia di Alessandria per sensibilizzare i bambini e i ragazzi al rispetto e alla cura dell’ambiente che li circonda.

Sono intervenuti il Sindaco di Casale Monferrato, Federico Riboldi, la titolare dell’agenzia D&N EVENTI, Nicoletta Cardillo, portavoce anche delle socie – Daniela Cattaneo e Rossella Frenna, e Luciano Grilli, direttore tecnico di MONFERRATO GREEN FARM.

Le registrazioni in video-clip dei loro interventi sono raccolte nel
REPORTAGE ONLINE
  

Vi hanno partecipato anche rappresentanti di enti e associazioni che promuovono la manifestazione con patrocini e con collaborazioni e di associazioni e aziende partner che cooperano all’organizzazione dell’evento, all’accoglienza degli espositori, dei visitatori e degli ospiti della fiera e alla pianificazione di iniziative e di convegni, seminari, workshop, laboratori ludo-didattici: Associazione Mirò, Confagricoltura Alessandria, Confartigianato Alessandria, Garden Club AGI – Società Orticola Casalese, ITAS V. Luparia, Monferritaly, Monferrato HospITALITY & HandMade e Unione dei Comuni della Valcerrina.

POLO FIERISTICO R. COPPO – CASALE MONFERRATO

venerdì, sabato e domenica 3/4/5 APRILE 2020


PARTECIPANTI : imprenditori e operatori di settore in agricoltura, nella filiera agro-alimentare, da produzione a trasformazione e distribuzione e nei campi della cura del verde, da progettazione a interventi in spazi pubblici e privati; esperti in ricerca scientifica e formazione professionale per l’agricoltura e il giardinaggio; specialisti in sviluppo e applicazione di tecnologie per lo sfruttamento delle risorse naturali; gestori e addetti di strutture, associazioni ed enti di agriturismo e turismo rurale
VISITATORI : professionisti, dilettanti e appassionati di agricoltura, orticultura, selvicoltura, floricoltura e giardinaggio; progettisti e gestori di spazi verdi e diretti interessati alla cura del verde; intermediari commerciali, acquirenti e consumatori di beni agroalimentari ed enogastronomici e di offerte di agriturismo e turismo rurale PROGRAMMA ESPOSIZIONI  piante ornamentali (da fiore, arbustive e arboree), aromatiche, da orto e da frutto  animali da cortile  materie prime e prodotti agricoli (sementi, bulbi, terricci, fertilizzanti,…)  macchine per lavorazione, semina e concimazione del terreno  attrezzature per l’irrigazione e per la potatura  accessori per giardinaggio e orticoltura in esterni, serre e ambienti domestici  arredi per giardini, terrazzi e verande (mobili, barbecue, caminetti, stufe,…)  prodotti, strutture, attrezzature e accessori per l’allevamento  servizi per l’agricoltura, il giardinaggio e la cura del verde SALONE DELLE TIPICITÀ ALIMENTARI  prodotti agroalimentari ed enogastronomici alessandrini, piemontesi e di altre regioni italiane offerti in degustazione e vendita nell’area attrezzata allo scopo e allestita in collaborazione con i partner  specialità della cucina monferrina proposte dal ristorante interno alla fiera nel proprio menu del giorno per il pranzo e per la merenda sinoira CONVEGNI  presentazioni aziendali  incontri B2B e B2C  riunioni tra operatori di settore  seminari condotti da esperti  conferenze su temi d’attualità WORKSHOP  dimostrazioni pratiche delle tecniche di coltivazione, potatura e cura del verde  corsi didattici sulla coltura di piante, ortaggi e fiori in giardini e ambienti domestici EDUTAINMENT ● laboratori ludo-didattici proposti da cascine, fattorie, aziende agricole e imprese di settore in stand e aree attrezzati per lo svolgimento delle attività e a ospitare animali INIZIATIVE ● eventi in pianificazione e progetti allo sviluppo in collaborazione con partner e sponsor
COORDINAMENTO : D&N EVENTI di Casale Monferrato
PERIODO venerdì, sabato e domenica 3/4/5 APRILE 2020
LOCATION Polo Fieristico R. Coppo – CASALE MONFERRATO
COLLEGAMENTI
 linea ferroviaria regionale CHIVASSO / ALESSANDRIA  autolinee da/a ALESSANDRIA, ASTI, MILANO, GENOVA, PAVIA, TORINO e VERCELLI  autostrada A26 – GRAVELLONA TOCE / GENOVA SITO INTERNET https://www.monferratogreenfarm.it


CAMPAGNA PROMOZIONALE NOTIZIE ● divulgate sul sito internet dedicato e tramite i social-media NEWSLETTER ● recapitata via posta elettronica e con applicazioni telematiche COMUNICATI ● inviati a redazioni e giornalisti della stampa specializzata e dei media locali (Monferrato, provincia di Alessandria e Piemonte) ANNUNCI ● pubblicati da quotidiani e periodici a diffusione nazionale e locale (Monferrato, provincia di Alessandria e Piemonte) MATERIALI ● depliantes, volantini, locandine e manifesti distribuiti e affissi a Casale Monferrato e dintorni, in provincia di Alessandria e in zone di Asti, Novara e Vercelli


CATALOGO cartaceo e digitale – segnalazioni indicizzate e corredate di informazioni e recapiti  mappa della fiera e programma della manifestazione  articoli redazionali e inserzioni pubblicitarie  elenchi dei partecipanti (espositori – in ordine alfabetico e per categoria merceologica; media-partner, partner e sponsor promotori della manifestazione oppure sostenitori di specifici eventi in programma e iniziative allo sviluppo; relatori e presenti a convegni ed eventi; conduttori di workshop e laboratori ludo-didattici; partner tecnici curatori e/o conduttori di attività, fornitori di facilities – attrezzature, arredi, accessori e materiali per gli allestimenti espositivi e per lo svolgimento di attività, eventi e iniziative e servizi per l’accoglienza di espositori, partecipanti e visitatori e per le trasferte di redattori, giornalisti e blogger)
ADESIONI prenotazione di spazi espositivi ● pianificazione di eventi ● sostegni per attività e iniziative
CONTATTI
Nicoletta Cardillo – cel. 3 6 6 2 8 2 9 9 8 2 corso Valentino, 72 ● CASALE MONFERRATO – AL info@deneventi.it – tel. 3 3 5 7 4 0 4 1 1 4

CASALE MONFERRATO(AL). MONFERRATO GREEN FARM, FIERA DEL VERDE E DELL’AGRICOLTURA.

Una nuova e innovativa manifestazione germogliata in un terreno fertile: il retroterra storico-culturale e socio-economico che protegge il “mondo verde”


Nelle giornate dal 3 al 5 aprile prossimi la fiera del verde e dell’agricoltura MONFERRATO GREEN FARM radunerà al Polo Fieristico Riccardo Coppo di Casale Monferrato numerosi imprenditori, professionisti e addetti di settore ed esperti e richiamerà il pubblico, sempre più folto e appassionato, di coltivatori e allevatori dilettanti e di persone interessate alla cura del verde e sensibili al “fascino della campagna”.
I visitatori accederanno gratuitamente al padiglione espositivo, che per l’occasione verrà allestito con soluzioni tecniche e decorative eco-design intonate a contenuti e finalità della manifestazione che propone un’inedita formula di esposizioni, convegni, workshop, attività ludo-didattiche e iniziative.


Il programma delineerà infatti un poliedrico percorso nel policromatico “mondo verde” pianificato e svolto in collaborazione con i suoi attori: titolari, manager e addetti di aziende e imprese agricole, che mostreranno molteplici varietà di fiori, piante e alberi ornamentali, da orto e da frutto, prodotti agroalimentari ed enogastronomici e attrezzature per coltivazioni in terreni aperti, ambienti protetti e spazi domestici; esperti che presenteranno relazioni e ricerche su temi d’attualità nei campi dell’agricoltura e della cura del verde; periti che condurranno seminari sulla progettazione di orti e giardini e terranno corsi pratici su tecniche di coltura, potatura, apicoltura e altro ancora; educatori che intratterranno grandi e piccini…
In tanti eventi e molti modi l’attenzione focalizzerà su prodotti, strumenti e metodi tradizionali e innovativi che incentivano lo sviluppo sostenibile e la tutela ambientale e così nella “cornice” contenutistica della fiera risalterà il ruolo dei partecipanti come protagonisti della green economy. In particolare, spiccherà in rilievo il profilo degli attori locali che cooperano alla realizzazione dell’allestimento e allo svolgimento delle iniziative, le cui figure saranno anche rappresentative del contesto territoriale in cui la manifestazione ha svolgimento e a cui fa esplicito riferimento con la propria denominazione, con i simboli di un fiore e di una spiga nel logotipo e con l’immagine emblematica di un germoglio che cresce protetto da mani premurose.


Il titolo MONFERRATO GREEN FARM che identifica la nuova, e innovativa fiera del verde e dell’agricoltura è evocativo dei “rivoluzionari” progressi in agricoltura, che nel bacino agro-industriale alessandrino sono vividamente testimoniati da storiche e avanguardistiche aziende e imprese operanti nel settore economico primario, in vari ambiti della filiera agro-alimentare e in molti “anelli” della catena produttiva di combustibili e materiali in legno e suoi derivati, e delle “sempreverdi” pratiche di salvaguardia delle risorse naturali, oggi rinnovate con la conservazione dei patrimoni ambientali, che nel distretto rurale monferrino sono costituiti da tanti preziosi e variopinti “tesori verdi”: la multicolore corolla di giardini che adornano una miriade di cascine, ville e castelli; la cangiante distesa di campi, risaie, orti, frutteti, vigneti e boschi che tinteggiano il panorama; due siti UNESCO, la riserva speciale al Sacro Monte di Crea e un’area dei Paesaggi Vitivinicoli del Piemonte; il sistema del Parco del Po Vercellese-Alessandrino, formato da una serie di aree protette e riserve naturali e una foresta mantenuta integra e gestita con criteri sostenibili dal 1275.


Progettata e organizzata dall’agenzia D&N EVENTI di Casale Monferrato, che nel 2020 per il terzo anno consecutivo coordina la mostra campionaria cittadina, la manifestazione è promossa con i patrocini di Provincia di Alessandria, Camera di Commercio di Alessandria, Città di Casale Monferrato, Associazione dei Comuni del Monferrato e Unione dei Comuni della Valcerrina e in collaborazione con le associazioni ASPROFLOR e ASSPO, le sedi provinciali di Confagricoltura, Confartigianato e Coldiretti e l’ITAS V. Luparia e insieme ai media-partner CASALE VERCELLI AFFARI e MARKETING DEL TERRITORIO. Alla pianificazione della fiera e del programma di eventi cooperano i partner tecnici: le agenzie D&N MARKETING e MMSERVICE, le aziende COSTANZO SAVIO, SANBER e VARALLO e il network MONFERRATO HOSPITALITY & HANDMADE.


INFORMAZIONI E CONTATTI : http://www.m o n f e r r a t o g r e e n f a r m .it corso Valentino 72, CASALE MONFERRATO – AL info@deneventi.it ● tel. 335 740 4114

PONTESTURA(AL). TEATRO E SOLIDARIETA’: “AMOR VINCIT OMNIA”.

PONTESTURA, TEATRO E SOLIDARIETA’ : IN SCENA “AMOR VINCIT OMNIA” – CARAVAGGIO: LA SPADA ED IL PENNELLO – ATTO UNICO DI E CON CLAUDIO POLITANO. ALLA SCOPERTA DELL’ANIMA PIU’ PROFONDA DEL CONTROVERSO ARTISTA. IL RICAVATO A SOSTEGNO DELL’A.I.D.O.


Una sera a teatro tra Arte, Cultura e Solidarietà con la Sezione del Comune di Casale Monferrato dell’Associazione Italiana per la Donazione di Organi, Tessuti e Cellule (A.I.D.O.) Sabato 16 Novembre 2019 alle ore 21.00 al Teatro Giuseppe Verdi in Piazza Castello 19 a Pontestura (AL) andrà in scena AMOR VINCIT OMNIA – Caravaggio la spada e il pennello, atto unico liberamente ispirato alla vita del grande artista di e con Claudio Politano e Paolo Rosso.
Claudio Politano inizia il percorso di attore teatrale nel 1991 recitando in allestimenti di prosa, teatro comico e di strada con il Laboratorio Artistico Piccolo Sipario di Casale Monferrato. Nel 1996 fonda la Compagnia Teatrale Separé, per ripercorrere il viaggio dei Commedianti dell’Arte, allestendo e proponendo lavori teatrali basati su antichi canovacci avvicinandosi progressivamente alla Commedia dell’Arte, con particolare attenzione alla ricerca storica. L’attore ha portato sul palco personaggi intensamente caratterizzati, basti ricordare le ardenti interpretazioni di Capitan Fracassa o Cirano di Bergerac, figure forti e di grande personalità, ma intimamente deboli, travagliate come sono da una sofferenza esistenziale e da un destino a cui non possono sfuggire. Anche questa volta l’attore affronta con slancio ed entusiasmo la sfida di raccontare il “suo” Caravaggio, genio indiscusso dell’arte ma irascibile, aggressivo e violento, emblema dell’artista moderno sia per la vita inquieta che per l’appassionata ricerca della verità, capace di far coincidere come nessun altro la vita e l’arte. Il grande pittore, infatti, deve il suo straordinario successo anche a questo dualismo, unitamente alla sua particolare tecnica pittorica, caratterizzata dall’uso della luce che definisce precisamente le figure, portate in primo piano nello spazio del quadro e che paiono così ammiccare all’osservatore con uno sguardo sfacciatamente erotico e provocante, come appunto il Cupido che Caravaggio dipinge nella sua opera “Amor vincit omnia” e che dà il titolo al testo di Politano.


Tra luci ed ombre, come nei suoi dipinti in cui il chiarore sembra cercare una via per sconfiggere il buio, Michelangelo Merisi in arte Caravaggio, rivive frammenti della sua vita. Claudio Politano nella sua rielaborazione teatrale, ripercorre gli ultimi istanti della vita del controverso artista, prima che l’oscurità lo avvolga per sempre e lo consegni alla storia. Una indagine introspettiva che coinvolge e si riverbera anche sui personaggi che hanno un ruolo nella narrazione; Fillide innanzitutto, la cortigiana, da cui Caravaggio è attratto, e le altre donne della sua vita: Menicuccia, Anna e soprattutto Lena, la prostituta che il pittore ha voluto ritrarre nei panni della Madonna suscitando scandalo, allusione al sentimento d’amore sacro che insieme alla carnalità dell’amore profano ha agitato tutta l’esistenza dell’artista, per giungere infine all’incontro con Galileo Galilei, (interpretato dal bravo Paolo Rosso) che con il suo cannocchiale pone Caravaggio di fronte alla contrapposizione tra razionalità ed emozione, scienza e fede.
Ormai il crepuscolo della sua breve esistenza, Caravaggio è assalito dai dubbi e si arrende: “Non so più se l’amore vinca davvero su ogni cosa … mi sento battuto da tutto e da tutti.” Recita con la voce rotta dalla commozione Politano: questo è il prezzo che il personaggio che interpreta deve pagare per la sconvolgente novità delle sue idee artistiche e per il coraggioso anticonformismo delle sue scelte culturali, spirituali ed esistenziali, mentre le luci sul palco si smorzano e lentamente cala la tela.
Un testo asciutto, una recitazione appassionata, la scenografia essenziale, il gioco delle luci e la suggestione delle musiche riescono a ricreare, una volta di più, la magia del teatro.

Il ricavato dello spettacolo andrà a sostegno dell’A.I.D.O. (Associazione Italiana Donatori di Organi Tessuti e Cellule) Gruppo Comunale di Casale Monferrato, che con la Presidente Graziella Villata prosegue il proprio impegno di divulgazione e diffusione della Cultura della Donazione. Dichiarare la propria volontà alla donazione significa salvare vite umane o curare gravi malattie. Ognuno di noi potrebbe avere bisogno di essere curato con un trapianto. Ognuno di noi può scegliere di essere donatore di organi e donatore di vita. Attraverso il trapianto è possibile salvare e migliorare la qualità di vita di molti pazienti e per alcune malattie resta l’unica terapia.
Per informazioni e prevendita biglietti per lo spettacolo è possibile contattare la Presidente Graziella Villata al numero 349.1864181.
M.C. novembre 2019

ALESSANDRIA. CARABINIERI.OPERAZIONE DI CONTROLLO DEL TERRITORIO.

Controllo del territorio in città nella provincia alessandrina

Comando Provinciale di Alessandria – Alessandria

Compagnia Carabinieri di Novi Ligure:

Pozzolo Formigaro – I militari in servizio a Novi Ligure hanno tratto in arresto un marocchino per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e resistenza a Pubblico Ufficiale. 
I servizi sono finalizzati a fronteggiare i reati inerenti allo spaccio di stupefacenti e i Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile di Novi Ligure impegnati nella lotta alla diffusione della droga hanno tratto in arresto in flagranza di reato un 40 enne marocchino già noto alle Forze dell’Ordine, trovato in possesso di sostanze stupefacenti del tipo “marijuana”, “eroina” e “cocaina”.


I Carabinieri in servizio di perlustrazione del greto del torrente Scrivia di Pozzolo, frequentato anche da persone dedite all’uso di stupefacenti, si sono fermati per valutare il livello del torrente interessato dalle abbondanti piogge. Durante il normale controllo del torrente i carabinieri hanno notato che una autovettura stava sopraggiungendo ad alta velocità e proseguiva la sua corsa nonostante l’alt imposto dei militari.

I Carabinieri hanno inseguito e bloccato, ma non prima che lo spacciatore tentasse di disfarsi della droga, e nel tentativo di farlo uscire dall’abitacolo hanno subito la reazione dell’uomo. La perquisizione personale e dll’auto ha consentito ai Carabinieri di rinvenire circa 20 grammi di eroina e 13 grammi di cocaina, alcune dosi già pronte di cocaina e marijuana.

I Carabinieri hanno successivamente proceduto alla perquisizione dell’abitazione rinvenendo circa 90 grammi di marijuana incellofanata in due pacchetti.
L’uomo è stato arrestato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e dovrà rispondere anche del reato di resistenza a Pubblico Ufficiale per essersi dato alla fuga ed essersi opposto alle operazioni dei Carabinieri al momento del fermo.

Novi Ligure – Un marocchino è stato denunciato per minacce aggravate, porto abusivo di armi e permanenza illegale sul territorio italiano.


I Carabinieri della Stazione di Novi Ligure, al termine di mirate indagini, hanno denunciato a piede libero un pregiudicato 28 enne marocchino.
L’uomo senza alcun motivo apparente ha minacciato alcuni minori che giocavano nei giardini pubblici di Novi Ligure, ma a seguito della segnalazione di quanto era avvenuto è stato rintracciato dai Carabinieri in uno scantinato di un’abitazione limitrofa, dove si era introdotto abusivamente, forzando un lucchetto messo a protezione del portone d’ingresso.

Durante la perquisizione è stato trovato un coltello da cucina che, dalle prime dichiarazioni dei minori, sarebbe stato mostrato al momento della minaccia.
Il 28 enne è stato denunciato alla Procura della Repubblica di Alessandria e dovrà rispondere di minacce aggravate, porto abusivo di arma, violazione di domicilio e permanenza illegale sul territorio italiano, essendo risultato irregolare.

Compagnia Carabinieri di Alessandria:

Alessandria –I carabinieri della compagnia di Alessandria hanno arrestato due persone e denunciata una terza a piede libero per produzione, traffico e detenzione illecita di sostanze stupefacenti.


I Carabinieri della Compagnia di Alessandria durante l’attività di controllo del territorio per il contrasto e alla prevenzione dello spaccio di droga hanno identificato oltre 600 persone e controllato quasi 400 veicoli lungo le arterie del Comune di Alessandria e dei comuni limitrofi.
I controlli hanno permesso ai Carabinieri della Stazione di Solero di arrestare due 30 enni residenti in Alessandria.

I due arrestati, di 34 e 33 anni, sono stati fermati dai Carabinieri mentre percorrevano a bordo di una autovettura la S.P. 10.

Il loro atteggiamento ha insospettito i Carabinieri, che li hanno sottoposti a perquisizione, rinvenendo ben occultato sotto il sedile un sacchetto con oltre 50 grammi di marijuana e denaro contante di cui gli interessati non hanno saputo dimostrare la provenienza.

La perquisizione delle abitazioni ha permesso di ritrovare altri 3 grammi di droga.


Entrambi sono stati posti agli arresti domiciliari e per il conducente del veicolo il ritiro della patente di guida. 

Un 51 enne rumeno è stato denunciato a piede libero perché trovato in possesso, nella propria abitazione, di 5 piante di marijuana di un metro e mezzo di altezza che sono state sequestrate e inviate al laboratorio analisi dei Carabinieri.

NOVI LIGURE. PERNIGOTTI: NESSUNA CERTEZZA PER IL FUTURO.

NOVI LIGURE. Non si sono ancora spenti gli echi della cessione dei due rami d’azienda con cui avrebbero ridato ossigeno a quel poco che restava della Pernigotti che è arrivata una nuova doccia fredda. Per i lavoratori dell’azienda a cui sono stati promessi rilancio, sviluppo e lavoro l’unica certezza è la scadenza della cassa integrazione, il 5 febbraio 2020.

Senza possibilità di rinnovo.

A luglio i dipendenti della Pernigotti sono stati richiamati in fabbrica e la cassa è stata sospesa, ma la scadenza fissata a febbraio è rimasta invariata. 

Mercoledì, a Roma,è il giorno decisivo per risolvere la vertenza che vede contrapposta la proprietà del marchio e le due aziende interessate all’acquisto dei due rami d’azienda, ma non arriveranno risposte certe non ci sarà futuro e i lavoratori rischiano di restare senza lavoro e senza ammortizzatori sociali.

Le paure per l’incertezza del futuro ha indotto alcuni lavoratori a recarsi davanti ai cancelli dell’azienda la mattina del 29 settembre accompagnati dalle telecamere, il sindaco Gian Paolo Cabella con la giunta comunale, i parlamentari Susy Matrisciano, 5 stelle, Federico Fornaro,Leu, e il consigliere regionale Sean Sacco,5 stelle: “Siamo di nuovo qui. È come se in tutti in questi mesi non fosse successo nulla. In effetti non abbiamo nulla in mano per salvare i nostri posti di lavoro”.

Il piano di reindustrializazione è stato messo in forte dubbio dopo la rescissione del contratto tra il gruppo Tokoz, proprietario della Pernigotti, e la Spes di Torino. La giornata di mercoledì 2 ottobre sarà decisiva, l’incontro programmato al Mise dovrebbe sciogliere i dubbi sul futuro industriale della Pernigotti. Resta per ora in corsa anche se con molti dubbi la Giordano Emendatori, che intende acquisire il comparto gelati ma che, a detta della Pernigotti, ha abbandonato il tavolo delle trattative.

I sindacati hanno rivolto un nuovo appello alla proprietà: “Servono responsabilità e risposte da parte del gruppo Toksoz mercoledì al Mise. Fra pochi mesi finisce la cassa integrazione per cessazione, che dura solo una anno. Noi avevamo chiesto la cassa per ristrutturazione, ma la risposta era stata negativa”.

La proposta di cassa integrazione per ristrutturazione avrebbe garantito due anni di CIG, ma anche soldi da parte dell’azienda per adeguare lo stabilimento.

Resta in piedi l’ipotesi che Emendatori alla fine acquisti il ramo dei gelati mentre cioccolato e torrone verrebbero sempre prodotti dai Toksoz senza affidarli a un terzista come la Spes.

Altra ipotesi sul tavolo potrebbe essere il rientro in gioco della Laica di Arona, una delle concorrenti della Spes,che si era ritirata poiché aveva chiesto inutilmente di poter avviare l’attività entro giugno o al massimo all’inizio al 2020.

Altra certezza è che se dal tavolo di mercoledì non usciranno risposte i lavoratori hanno già annunciato la mobilitazione.

ALESSANDRIA. CARABINIERI- ATTIVITA’ DI CONTRASTO ALLA CRIMINALITA’.

Contrasto alla criminalità

Comando Provinciale di Alessandria – Alessandria, 22/09/2019

Reparto Operativo – Nucleo Investigativo di Alessandria:


Il 18 settembre, i Carabinieri del Nucleo Investigativo del Reparto Operativo del Comando Provinciale di Alessandria, nel corso di un preordinato servizio di controllo del territorio, hanno bloccato, arrestato per rapina e resistenza a pubblico ufficiale un 67 enne con precedenti residente a Castellazzo Bormida.

L’uomo sorpreso in Spalto Gamondio alla guida di un autovettura sospetta, Fiat Panda di colore bianco, che procedeva a velocità sostenuta.

I Carabinieri inseguivano l’auto intimando più volte l’ALT al conducente, che non fermava neppure all’incrocio con semaforo rosso. Durante la fuga l’auto urtava un veicolo in sosta, danneggiandola, veniva poi costretto a fermarsi dopo una manovra dei Carabinieri che riuscivano ad affiancarlo costringendolo a bordo corsia. L’auto sottoposta a verifiche consentiva ai militari di accertare che, poco prima il fuggitivo, aveva asportato alcuni prodotti alimentari dal vicino supermercato “Esselunga” ed era stato inseguito a piedi della guardia giurata in servizio presso il supermercato. Salito a bordo della sua autovettura, con la refurtiva, partiva colpendo con il paraurti anteriore la gamba destra della guardia giurata, procurandogli un trauma contusivo medicato presso il locale pronto soccorso e giudicato guaribile in sette giorni. L’arrestato è stato sottoposto agli arresti domiciliari e dopo il processo per direttissima, alla misura cautelare dell’obbligo di firma.Compagnia Carabinieri di Acqui Terme:
I Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Acqui Terme, nell’ambito di una serie di servizi appositamente predisposti per la repressione del sempre crescente fenomeno della coltivazione di sostanze stupefacenti, hanno tratto in arresto un 60 enne incensurato residente nell’acquese. I Carabinieri insospettiti dalla presenza di alcune piante, verosimilmente di marijuana, dell’altezza di circa due metri, parzialmente occultate da un fitto canneto all’interno del giardino prospiciente l’abitazione dell’uomo. I carabinieri dopo aver accertato che si trattava effettivamente di piante di canapa indiana procedevano alla perquisizione del giardino rinvenendo 18 piante a dimora, in completa fase di maturazione.

Nell’abitazione dell’uomo venivano rinvenuti 25 barattoli di grosse dimensioni contenenti complessivamente quasi tre chili e mezzo di sostanza stupefacente del tipo marijuana, essiccata e pronta all’uso, che veniva posta sotto sequestro unitamente alle piante. L’uomo è stato arrestato e sottoposto agli arresti domiciliari presso la propria abitazione su disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Compagnia Carabinieri di Tortona:
Viguzzolo. I Carabinieri della Stazione di Viguzzolo hanno denunciato a piede libero un uomo, 25 anni di Tortona, sorpreso alla guida in in stato di ebbrezza alle tre di notte a Carbonara Scrivia. Il 25 enne dopo aver bevuto oltre i limiti consentiti si è messo alla guida della propria autovettura, ma poco dopo finiva fuori strada andando a sbattere contro il muro di cinta di un’abitazione. A seguito degli accertamenti, i Carabinieri gli ritiravano la patente di guida e ponevano sotto sequestro amministrativo il veicolo.

San Sebastiano Curone.
I Carabinieri di San Sebastiano Curone hanno deferito in stato di libertà un tunisino 33enne di Casei Gerola (PV) per essersi rifiutato di sottoporsi al test alcoolemico e all’accertamento dall’eventuale uso di sostanze stupefacenti. L’uomo, alle cinque del mattino, lungo la S.P. 94 di Pontecurone, finiva fuori strada fermandosi in un campo. Sul posto intervenivano i Vigili del Fuoco e di un’ambulanza del 118 che trasportavano l’uomo all’Ospedale Civile di Tortona per le lievissime lesioni riportate.

Il 33enne alla richiesta dei Carabinieri di sottoporsi al test alcoolemico e all’accertamento dell’eventuale uso di stupefacenti opponeva un netto rifiuto. I carabinieri a questo punto procedevano al ritiro della patente di guida e al sequestro amministrativo del veicolo.

Compagnia Carabinieri di Novi Ligure:
Novi Ligure – Commette furto in una gelateria: rintracciato e denunciato.
Un 57enne novese, pregiudicato, è stato denunciato dai Carabinieri per un furto dentro una gelateria del centro cittadino. L’uomo approfittando della momentanea assenza della titolare dell’esercizio, indaffarata nel retrobottega, ha asportato dalla cassa l’incasso e dandosi alla fuga nel momento in cui la titolare rientrava nel locale.
I Carabinieri immediatamente allertati si sono messi alla ricerca dell’uomo, identificato grazie alle immagini del sistema di videosorveglianza cittadino, e rintracciato poco dopo in un centro. Lo stesso è stato denunciato a piede libero e dovrà rispondere del reato di furto.

Novi Ligure – Commette furto in un supermercato: un cittadino rumeno,24 enne, è stato denunciato dai Carabinieri di Novi Ligure per furto nel locale supermercato. I Carabinieri hanno identificato il giovane che aveva oltrepassato le barriere delle casse facendo scattare le barriere antitaccheggio.

La perquisizione ha permesso ai militari di recuperare 63 confezioni di batterie nascoste nello zaino zaino per un valore complessivo di circa 350 euro. La merce è stata restituita al personale del supermercato e il giovane è stato denunciato a piede libero per il reato di furto.

Voltaggio – Denunciato per omessa custodia di armi.
I Carabinieri della Stazione di Voltaggio hanno denunciato a piede libero un 77 enne dopo un controllo amministrativo delle armi regolarmente denunciate all’uomo e detenute nella sua abitazione.

I Carabinieri al momento del controllo hanno accertato che mancava una pistola regolarmente denunciata, ma che pare, si giustificava l’uomo, avere smarrito in data e luogo imprecisato.

Lo stesso è stato denunciato a piede libero per omessa custodia di armi e verrà segnalato affinché venga adottato un provvedimento di divieto di detenzione armi.

ALESSANDRIA. TRA MISS ALESSANDRIA E L’ECCELLENZA SPORTIVA FEMMINILE.

Nella notte delle stelle cadenti l’Acf Alessandria riceve il premio dell’eccellenza.

La premiazione è avvenuta in concomitanza con l’elezione di miss Alessandria. Durante la serata sono state premiate numerose personalità dell’economia, della cultura, musica, turismo e sport.

La serata dedicata all’elezione di miss Alessandria ha visto sfilare sul palco anche la società di calcio femminile alessandrina. L’acf Alessandria è stata premiata, dall’assessore allo sport Vittorio Ciccaglio, come eccellenza dello sport provinciale.

Durante la premiazione è intervenuto il vicepresidente Alessandro Violino che ha ringraziato la commisione per il premio ricevuto ed ha ribadito la passione e l’impegno che le ragazze mettono tutti i giorni per onorare la maglia.

Il premio è stato consegnato al vicecapitano Sofia Bergaglia, capocannoniere con 26 gol nella scorsa stagione. Più di quelli fatti realizzati da Cristiano Ronaldo.

Alla domanda “a chi ti ispiri?”, Sofia ha indicato senza ombra di dubbio l’attaccante di Juventus e della Nazionale italiana, Barbara Bonansea.

Al termine della serata, dopo la premiazione delle calciatrici grigie, é stata eletta Miss Alessandria 2019 la concorrente numero 9, Alice Farinelli.

Aggiornamento con il servizio video della serata.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: