Categoria: LAVORO E SALUTE

TORINO.CISL,ALESSIO FERRARIS CONFERMATO SEGRETARIO GENERALE DELLA CISL PIEMONTE.

ALESSIO FERRARIS CONFERMATO AL VERTICE DELLA CISL PIEMONTE

Si è chiuso al Lingotto di Torino, con l’intervento della leader Furlan, il XII congresso della Cisl regionale.

Alessio Ferraris rieletto segretario generale Cisl Piemonte

Cala il sipario sul dodicesimo congresso regionale della Cisl Piemonte che ha visto la rielezione, con 93 voti su 100, di Alessio Ferraris a segretario generale e la riconferma della segreteria uscente composta da Bruna Tomasi Cont, Sergio Melis e Gianni Baratta. Marcello Maggio ha lasciato invece la segreteria per aver maturato i requisiti per la pensione.

“Siamo portatori – ha affermato soddisfatto il segretario Ferraris – di una cultura positiva, che parla di inclusione, di solidarietà e di diritti. La Cisl non ha mai avuto paura di dire la verità e di difendere le proprie idee, a testa alta, perché è autonoma e libera. Per i milioni di persone che si identificano nei nostri valori rappresentiamo una speranza, così come i nostri soci sono per noi la forza che ci sostiene e il motivo del nostro impegno. Lo sforzo di questi anni, prodotto dalle Cisl territoriali, nasce dalla decisione assunta dal precedente congresso piemontese, che ha discusso e deliberato il rilancio politico e strategico delle zone sindacali territoriali, che possono rappresentare la sintesi tra le comunità e i luoghi di lavoro”.     

Per Ferraris: “La tecnologia renderà mobile il fattore spazio, ovvero dove la prestazione viene effettuata, e allora dovremo lavorare sull’altra condizione che rende subordinato il lavoro, cioè il tempo. La contrattazione di prossimità dovrà provare a riappropriarsi di questo tema. Al contrario, diverse tipologie di lavoratori, lavorano e sono pagati per un numero limitato di ore, ma sono a disposizione per un tempo maggiore e la digitalizzazione del lavoro e la sua nuova organizzazione tenderanno ad accentuare questo fenomeno”.                                             

In mattinata è intervenuto la leader Cisl, Annamaria Furlan che ha chiuso l’assise regionale cislina.

Parlando delle elezioni francesi la segretaria Cisl ha detto che “La Francia ha trovato la sua strada per fermare i populismi e i nazionalismi. Un risultato diverso sarebbe stato devastante per l’Europa”. E sull’avvio delle trattative per il rinnovo del contratto del pubblico impiego che riguarda circa 3 milioni di lavoratori ha ribadito che “Siamo nelle condizioni per poter partire e aprire un tavolo sul rinnovo del contratto che aspettiamo da otto anni”. Furlan, parlando con i giornalisti, a margine dell’assise congressuale è tornata sulla vicenda Alitalia. “Il referendum sulla compagnia aerea  – ha evidenziato Furlan – è stata una sconfitta per il mondo del lavoro. Ha prevalso la rabbia dei lavoratori ma anche i messaggi di chi sentiva di garantire un obiettivo impossibile come la nazionalizzazione. Questo referendum non è sulla valutazione di un contratto nazionale o di un contratto integrativo o sull’organizzazione del lavoro, ma sull’esistenza dell’impresa. Qualche riflessione su come gestire la democrazia e la partecipazione sindacale la dovremo fare”.     

QUARGNENTO.IL 1°MAGGIO FESTA FESTA DEI LAVORATORI.

La tradizione del 1° maggio,Festa del lavoro  o dei lavoratori tre origine dlla seconda internazionale riunita a Parigi.La data di nascita e la lunga tradizione del primo “Primo Maggio” è da collocare a Parigi il 20 luglio del 1889.

 

L’idea di festeggiare la ricorrenza venne lanciata durante il congresso della Seconda Internazionale riunita nella capitale francese.Altro elemento in discussione a Parigi fu la richiesta di indire una grande manifestazione per chiedere alle autorità pubbliche di ridurre la giornata lavorativa a otto ore.

 

La scelta del 1° maggio come data della manifestazione non fu casuale. il 1° maggio di tre anni prima, nel 1886, una manifestazione operaia a Chicago era stata repressa nel sangue.I lavoratori nel 1800 non avevano diritti,le condizioni di lavoro e di sfruttamento erano drammatiche,lavoravano 16 ore al giorno, in pessime condizioni, e numerose erano le morti sul lavoro. Il 1° maggio 1886 fu indetto uno sciopero generale in tutti gli Stati Uniti per chiedere la riduzione della giornata lavorativa a 8 ore. La protesta dei lavoratori dopo 3 giorni ebbe un epilogo drammatico, il 4 maggio, col massacro di Haymarket, dopo battaglia in cui morirono 11 persone.

L’iniziativa di lotta ben presto superò i confini nazionali e divenne il simbolo delle lotte e delle rivendicazioni operaie. furono anni di lotta per conquistare diritti e condizioni migliori condizioni di lavoro. La repressione di molti governi ebbe il solo risultato di inasprire il conflitto di classe e  il 1° maggio del 1890 registrò un’altissima adesione. la data è divenuta la festa nazionale in molti Paesi. Cuba, Russia, Cina, Messico, Brasile, Turchia e i Paesi dell’Ue. Unico paese in cui non è mai stata riconosciuta come festa nazionale sono gli Stati Uniti.

Nel 1923 il fascismo abolì il 1° maggio e la festa dei lavoratori per farla confluire nel Natale di Roma ,21 aprile,la cui leggenda racconta essere la data di fondazione della Capitale, nel 753 a. C.

Solo dopo la caduta del fascismo e aver ristabilito la democrazia,nel 1947, la festa del lavoro e dei lavoratori divenne ufficialmente festa nazionale.

TORINO. IL PRIMO MAGGIO IN PIEMONTE.

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO:

Il Primo Maggio in Piemonte: tutte le manifestazioni di Cgil Cisl Uil per celebrare la Festa del Lavoro

venerdì 28 aprile 2017 
Manifesto Primo maggio 2017 primo piano

Un Primo maggio ricco di appuntamenti quello organizzato da Cgil Cisl Uil Piemonte per celebrare la Festa del lavoro 2017 che ha come slogan“Lavoro: le nostre radici, il nostro futuro”.

Le iniziative in programma nelle principali città della regione

Oltre al tradizionale corteo di Torino, con partenza da piazza Vittorio e arrivo in piazza San Carlo, dove è previsto il comizio conclusivo della segretaria Cgil, Enrica Valfré, sono numerose le manifestazioni che si svolgono unitariamente in tutto il Piemonte.

Novara, concentramento alle ore 9 in piazza Cavour, corteo e conclusione della manifestazione in piazza Gramsci, accompagnati dalla marching band “Bandragola”. Coordina gli interventi il segretario generale Cgil Novara e Vco, Attilio Fasulo, introduce il segretario generale Cisl Piemonte Orientale, Luca Caretti e conclude il segretario Uil nazionale Uilca, Massimo Masi.  Sempre nel novarese, manifestazioni sono in programma a Carpignano Sesia, dove è previsto l’intervento dell’esponente Cisl, Enoglin Canay, e a Romagnano Sesia dove parlerà un rappresentante Cgil.

 Biella il corteo partirà alle 10 da Piazza Martiri della Libertà e si concluderà ai Giardini Zumaglini con l’intervento conclusivo, a nome di Cgil Cisl Uil, del segretario regionale Cisl, Gianni Baratta.

Vercelli, il ritrovo è per le ore 10 in corso Libertà (Bar Principe). Accompagnato dalla Banda Musicale “Luigi Arditi” di Crescentino, il corteo si snoderà lungo corso Libertà, Piazza Cavour, Via S. Paolo e Piazza Municipio. Dopo il saluto del sindaco della Città di Vercelli, Maura Forte, ci sarà il comizio, a nome di Cgil, Cisl e Uil, di Antonio Sansone, segretario generale della Fim Cisl Piemonte. Sempre in provincia di Vercelli, è in calendario una manifestazione a Borgosesia, con comizio finale di Cristiano Montagnini, segretario generale Fisascat Cisl Piemonte. A Trino, dopo il saluto del sindaco Alessandro Portinaro, ci sarà l’intervento conclusivo, a nome Cgil Cisl Uil, di Luca Quagliotti della segreteria provinciale Cgil.

Nel Verbano Cusio-Ossola la manifestazione si svolgerà nella città di Domodossola con ritrovo in piazza Stazione. Dopo il corteo per le vie cittadine, con arrivo in piazza Mercato, è atteso l’intervento finale di GiuseppeGraziano segretario regionale Uil.

In provincia di Alessandria, la Festa del Lavoro sarà celebrata a Casale Monferrato. Il ritrovo è previsto per le ore 9 davanti alla Stazione Ferroviaria. Il corteo percorrerà via Cavour, via Roma e piazza Mazzini, con comizio conclusivo del segretario Uil Piemonte, Francesco Lo Grasso. A Novi Ligure il concentramento è fissato per le ore 10 davanti alla stazione, in piazza Falcone e Borsellino. Dopo il corteo per le vie cittadine si terrà, in Piazzale Partigiani (giardini pubblici), il comizio finale di Paola Bisio della Uil. A Ovada il comizio conclusivo sarà tenuto invece da Tonio Anselmo della Cisl.

Ad Asti il ritrovo è per le ore 9,30 ai Giardini pubblici, lato Piazza Alfieri. Dopo il corteo per le vie cittadine, ci sarà, in piazza Statuto, il comizio finale del segretario Cisl Piemonte, Sergio Melis.

Infine, a Cuneo l’appuntamento è fissato alle 10 al Parco della Resistenza. Dopo il corteo per le vie del centro, accompagnato dalla Street band Prismabanda, sono attesi gli interventi finali, in Largo Audifreddi (piazzetta del Municipio), dei segretari generali di Cgil Cisl Uil Cuneo, Davide Masera, Massimiliano Campana e ArmandoDagna.

La Festa del lavoro si svolgerà a livello nazionale a Portella della Ginestra, in provincia di Palermo, in occasione del 70° anniversario della strage dei lavoratori che manifestavano contro il latifondismo. La manifestazione, che svolgerà dalle ore 11 alle ore 13, si concluderà con il comizio dei segretari generali di Cgil Cisl Uil, SusannaCamusso, Annamaria Furlan e Carmelo Barbagallo.

 

TORINO. INCIDENTE MORTALE AL CENTRO STILE ITALDESIGN A GRUGLIASCO

Incidente mortale questa mattina nel Centro Stile Italdesign;l’incidente in cui è rimasto vittima un tecnico  dell’Italdesign è accaduto nella Galleria del Vento Pininfarina di Grugliasco,Torino mentre stava testando una nuova autovettura. L’incidente secondo una prima ricostruzione, Simone Canepa di 42 anni (designer), stava testando l’auto nella galleria del vento.Intorno alle 12 non osservando le procedure di sicurezza sarebbe passato davanti ala vettura,invece che dietro,appoggiando i piedi sui rulli che simulano la strada.In un attimo l’uomo è stato risucchiato sotto la vettura provocandone  la morte istantanea. La galleria è stata posta sotto sequestro dai carabinieri e e dagli ispettori dello Spresal intervenuti sul posto sotto sequestro. Canepa impiegato  all’Italdesign da una decina di anni viveva a Villarbasse. Federico Bellono,segretario generale della Fiom torinese ha dichiarato:
“Il nostro pensiero va innanzitutto al lavoratore deceduto. Si può morire di lavoro anche in aziende moderne e tecnologicamente avanzate. Occorre accertare rapidamente tutte le eventuali responsabilità. I delegati della Fiom faranno tutto quanto è nelle loro possibilità”.
Una nota della Pininfarina riporta:”Tutti noi della Pininfarina siamo devastati e scossi dalla notizia. L’azienda desidera esprimere la propria vicinanza alla famiglia del giovane tecnico e alla Italdesign per la tragica perdita”.”Rispetto alla dinamica dell’incidente la ricostruzione è nelle mani degli organi competenti, con i quali Pininfarina sta collaborando attivamente per le opportune verifiche”

TORINO.UN ELETTRODOMESTICO MIGLIORA LA TUA VITA E L’AMBIENTE

TORINO. L’innovazione al servizio dell’ambiente,risparmio di tempo e riduzione degli ingombri; La soluzione messa a punto dall’azienda torinese con sede a Bruino,Saldometal divisione FRIECO, è un elettrodomestico,un sistema per triturare le bottiglie di plastica e per ridurre le lattine.

cropped-Logo

Di seguito una attenta analisi dei benefici che si ottengono utilizzando il sistema messo a punto dalla FRIECO e le informazioni utili per l’acquisto dell’elettrodomestico.

RISPARMI SPAZIO

Non dovrai mai più preoccuparti di schiacciare le bottiglie, evitarai di riempire il cestino con pochi rifiuti ingombranti e manterrai il tuo ambiente più ordinato e pulito.

Vai a RISPARMI TEMPO

RISPARMI TEMPO

Non dovrai giornalmente portare sacchetti ingombranti e voluminosi all’esterno, diminuirà drasticamente la frequenza di cambio del sacchetto risparmiando così il tempo per altre attività.

Vai a FACILITA IL RICICLO

FACILITA IL RICICLO

La raccolta dei rifiuti si semplifica, migliorando il suo avvio a riuso in modo da creare una vera e propria economia circolare.

Vai a RIDUZIONE COSTI AMBIENTALI

RIDUZIONE COSTI AMBIENTALI

Grazie alla minore frequenza di ritiro dei rifiuti ed il loro avvio a riuso ci saranno meno mezzi di raccolta per le strade e meno spreco di risorse energetiche, ottenendo così una drastica riduzione delle emissioni di CO2.

 

CONTATTI

Saldometal srl divisione FRIECO

via volvera 145, 10090, Bruino (TO)

tel. +39 011 3490161 fax. 0113493358

PI/CF 03603020011

info@frieco.it

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: