Categoria: FIFA

FIFA. AUSTRALIA E NUOVA ZELANDA OSPITERANNO LA COPPA DEL MONDO FEMMINILE DEL 2023.

La FIFA ha annunciato oggi che la Football Federation Australia (FFA) e la Nuova Zelanda Football (NZF) hanno ottenuto i diritti per ospitare la prima Coppa del Mondo femminile FIFA a 32 squadre nel 2023.

Dopo il ritiro della candidatura per paese ospitante del torneo mondiale da parte del Giappone e Brasile, L’Australia e la Nuova Zelanda, unite nella richiesta, sono emerse in prima posizione questo mese dopo che la FIFA ha pubblicato le sue valutazioni delle offerte, segnando il punteggio complessivo più alto di 4,1 su 5. Il Giappone e la Colombia hanno segnato rispettivamente 3,9 e 2,8. Brasile assente perchè ritirata prima delle valutazioni.

L’offerta congiunta Australia / Nuova Zelanda ha ricevuto 22 dei 35 voti espressi dal Consiglio FIFA durante la riunione tenutasi in videoconferenza. La Federcalcio colombiana ha ottenuto 13 voti. I membri del consiglio della Nuova Zelanda e della Colombia si sono astenuti dal voto.

I criteri per le offerte della Coppa del Mondo femminile FIFA includevano fattori commerciali e infrastrutturali, che vanno dall’efficienza dei costi agli stadi e alle strutture della squadra.  

“Come primi offerenti della confederazione della FIFA, presentiamo alla Federazione un concetto innovativo che combina eccellenza tecnica, visione e passione con una straordinaria opportunità di portare il calcio femminile a nuovi livelli”, ha dichiarato FFA e NZF nella loro proposta di offerta As One.

Secondo FFA e NZF, la struttura del torneo includerà quattro gruppi situati in ciascun paese durante la fase a gironi del torneo. Il girone di 16, quarti di finale e semifinali si giocherà tra le due nazioni ospitanti, mentre il play-off al terzo posto avrà luogo in Australia. E la competizione si concluderà a Sydney allo Stadium Australia, che ha una capacità di 70.000 posti a sedere. Lo stadio Australia è stato il fulcro dei Giochi Olimpici di Sydney 2000 e viene riqualificato per trasformare la sede in una configurazione rettangolare permanente.

FIFA. PRESIDENTE INFANTINO: ”LAVORARE TUTTI INSIEME PER UN CALCIO MIGLIORE”.

La FIFA organizzerà una serie di discussioni online con tutte le associazioni membre e con altri stakeholder per discutere e valutare proposte che possano contribuire “a modellare un calcio migliore per il futuro”.

In un videomessaggio indirizzato alle 211 associazioni membre, il Presidente della FIFA Gianni Infantino ha affermato che grazie alle consultazioni in corso e al lavoro svolto dall’amministrazione della FIFA, esiste un piano di sostegno finanziario “a beneficio di tutto l’universo calcistico” che si trova ormai in una fase finale di definizione con l’obiettivo di essere presentato nel corso della prossima riunione del Consiglio FIFA. È stato anche sottolineato come le trattative riguardanti il calendario delle gare internazionali siano ormai prossime a “una soluzione equilibrata”.

Gianni Infantino ha colto l’occasione per ribadire una volta ancora la necessità di considerare la salute come massima priorità, nel momento in cui il calcio si appresta gradualmente a ripartire in tutto il mondo a ridosso della pandemia Covid-19. Sono stati inoltre sottolineati i grandi sforzi profusi dalla FIFA e dalla comunità calcistica per proteggere la salute di tutti i partecipanti.

Il Presidente della FIFA ha infine evidenziato come sia necessario studiare modalità per riportare gli spettatori negli stadi, in quanto il calcio non è lo stesso senza i tifosi, ma tutto ciò dovrà essere realizzato in maniera sicura e responsabile seguendo le linee guida e le istruzioni dei governi e delle autorità sanitarie.


Discorso del Presidente della FIFA alle associazioni membri.

Cari amici …… Qualche tempo fa ho detto che questo potrebbe essere un momento per fare un passo indietro e riflettere. Mi ha fatto piacere vedere che diversi dirigenti, ma anche allenatori e giocatori si sono fatti avanti ed hanno espresso le loro opinioni. Ho avuto alcuni interessanti colloqui con molti di voi.

Per continuare questo brainstorming collettivo, organizzerò una serie di colloqui online per garantire che tutte le vostre voci – così come le voci di altri importanti stakeholder – vengano ascoltate.

Sono fermamente convinto che il nostro futuro potrà essere definito solo discutendone con voi, le associazioni membre della FIFA. Perché voi siete la FIFA. E vi assicuro che non possiamo e non prenderemo decisioni in riunioni tra un piccolo gruppo di persone dietro qualche porta di servizio. Quei tempi sono decisamente finiti! Ora tocca a voi. E vogliamo ascoltare le vostre opinioni su argomenti come il futuro calendario internazionale delle partite e le competizioni.

– Come dovremmo affrontare la questione del numero crescente di partite giocate dai migliori giocatori? Quante partite può giocare un giocatore in una stagione?

Come dovrebbero essere organizzate le nostre competizioni in futuro, a livello FIFA, a livello nazionale…?

– E come possiamo armonizzare meglio il calendario e le competizioni tra i continenti, visto che il calcio sta diventando sempre più globale?

Per quanto riguarda gli aspetti finanziari e di governance, ho sentito alcune proposte interessanti su una vasta gamma di argomenti: il salary cap, la limitazione delle indennità di trasferimento o altri meccanismi di tassazione, all’eventuale obbligo per le federazioni, gli organizzatori di competizioni e i club di costituire riserve o di contribuire a un fondo d’emergenza che può essere d’aiuto nelle ore di bisogno come ora.

Personalmente sono a favore di una regolamentazione finanziaria più chiara e rigorosa, che imponga la piena trasparenza e i principi di una buona governance, e che non si limiti solo al sistema dei trasferimenti, ma all’intero ecosistema del calcio. La FIFA sta già facendo molto lavoro in questo settore, anche se ci troviamo di fronte ad alcuni forti interessi acquisiti e personali che si oppongono alla nostra richiesta di una migliore governance globale nel nostro sport. Cari amici, avremo bisogno del vostro pieno sostegno e del vostro impegno per passare al prossimo livello di buona governance nel calcio a livello globale.

Penso che queste e altre misure, cosi come altri progetti e idee debbano essere discusse a tutti i livelli. So che questo scatenerà un dibattito intenso, ma il dibattito è sempre una cosa positiva, e dovremmo parlarne tutti insieme, cosi come siamo uniti in questo periodo difficile. A ognuno di voi, miei cari amici, vi chiedo e vi raccomando di stare al sicuro e di prendervi cura di voi stessi, delle vostre famiglie e dei vostri amici.

Continuiamo a lavorare per un calcio migliore. Perché insieme vinceremo.

SHANGAI. LA FIFA PRONTA AD INVESTIRE 500 MILIONI NEL CALCIO FEMMINILE. UNA NUOVA COMPETIZIONE PER CLUB IN ARRIVO

Sperando non siano solo chiacchiere, il calcio femminile, finalmente, potrebbe avere lo spazio e i fondi che si merita.

La FIFA continua ad investire nel calcio femminile. Il massimo organo di governo del calcio si riunirà oggi a Shanghai per approvare una serie di decisioni. Tra queste c’è lo stanziamento di 500 milioni di dollari, per lo sviluppo e la crescita del calcio femminile.

La cifra si aggiunge ai 500 milioni già presenti nel budget del il calcio in rosa.

Come riferisce lfootball, inoltre la FIFA starebbe lavorando alla creazione di una World League femminile per le nazionali, prendendo spunto dalla Nations League della UEFA, con divisioni regionali, promozioni e retrocessioni.

Inoltre ci sarà la proposta di creare un Mondiale per club femminile e lo sviluppo di tornei per le categorie giovanili. Di questo se ne parlerà a Marzo 2020

Verranno inoltre rinegoziati i contratti firmati per il prossimo Mondiale di calcio femminile del 2023. Ci sarà un ulteriore aumento dei premi, con un probabile incremento che si aggira dai 30 ai 60 milioni di dollari. L’intento è anche quello di offrire maggiori bonus alle calciatrici.

Il numero di squadre partecipanti alla Coppa del Mondo passerà da 24 a 32.

FRANCIA. IL CIELO DI LIONE E’ A STELLE E STRISCE. USA CAMPIONE DEL MONDO, OBLIO OLANDA NEL SECONDO TEMPO.

Le statunitensi si riconfermano campionesse del mondo.

18844344953_0ec0875483_z

Un primo tempo spento fino a quando le ragazze di Ellis, alla mezzora, accelerano le giocate mettendo in difficoltà le olandesi.

La ripresa è dominio Stati Uniti, Morgan e Rapinoe seminano il panico in difesa costringendo i difensori all’errore. Lo commette Van der Gragt che concede il calcio di rigore, assegnato poi dal var, entrando a gamba alta su Morgan.Rapinoe dagli 11 metri non sbaglia e porta in vantaggio le americane al 61° minuto.

L’Olanda cerca la reazione ma non riesce a bucare la difesa avversaria, sempre in copertura a due uomini. Le speranze delle dame d’arancio si spengono al 69° sul grandissimo gol di Lavelle che dal limite lascia partire un sinistro potente che si insacca alla destra del portiere.

La partita dopo il 2 a 0 vede qualche spunto delle olandesi ma senza creare preoccupazioni al portiere avversario.

Le Statunitensi per la quarta volta si confermano campionesse del mondo, il cielo sopra Lione è a stelle e strisce.

Andrea Amato

FRANCIA. OLANDA IN SEMIFINALE. SFUMA IL SOGNO AZZURRE. GRAZIE LO STESSO!

Condizioni ambientali proibitive, La FIFA non cambia idea, si gioca! Partita seppur emozionante, rovinata dalle decisioni organizzative.

Le squadre non spingono molto, anche per via del forte caldo, si studiano e creano qualche occasione.

Più pericolosa l’Italia al 20′, il cross in mezzo trova la testa di Bonansea, in spizzata riesce a servire Bergamaschi che in girata non da potenza al pallone e lo regala al portiere avversario.

Nel timebreak Bartoli chiama a sé i medici e si fa mettere una fasciatura alla coscia. Per poi essere sostituita a fine primo tempo.

Al 35′ Giacinti raccoglie il passaggio di Bonansea e spara in porta, la palla sfila sul fondo a pochi centimetri dalla porta.

Il primo tempo si chiude a reti bianche, una partita di gestistione da parte delle sue squadre con possesso palla in mano alle dame d’arancio.

Ad inizio secondo, tre azioni velocissime da parte delle olandesi hanno impensierito la difesa azzurra, il risultato rimane comunque in pareggio.

Al 53′ Barbara Bonansea lascia il campo in visibile stato di stanchezza, fino ad oggi ha giocato tutti i novanta minuti di tutte le sfide, al suo posto entra in campo Daniela Sabatino.

Al 57′ Van De Donk spara un missile dal limite che si spegne sui pali, la traversa salva l’Italia

Il vantaggio olandese arriva al 70′ su palla inattiva, Miedema di testa batte Giuliani. Il gol era nell’aria già da inizio secondo tempo.

Nel timebreak del 74′ Bergamaschi lascia il posto alla debuttante Serturini.

Raddoppio Olanda al 79′ con Van de Gragt, ancora su palla inattiva e di nuovo su colpo di testa Giuliani viene battuta. È oblio azzurro.

Il mondiale per le ragazze mondiali finisce così, l’Olanda vola in semifinale.

Nonostante la sconfitta le ragazze azzurre possono considerarsi nella storia del calcio italiano, la sconfitta di oggi brucia ma non così tanto, la nazionale femminile ha unito e riunito l’Italia. Sono riuscite a mettere in luce il calcio femminile italiano e si sono guadagnate il rispetto che meritano.


Oggi il quotidiano on line Alessandria rompe gli schemi, ringraziando una ad una le ragazze, naturalmente anche la condottiera della nave azzurra, Milena Bertolini, avete fatto sognare tutti noi, la vostra passione ci ha coinvolti in un mondiale bellissimo e ricco di emozioni.

GRAZIE RAGAZZE! ❤🇮🇹

Il quotidiano, da oltre due anni, si impegna a dar visibilità al calcio femminile e sarà sempre vicino a questo movimento. La prossima stagione ci concentreremo sull’Alessandria calcio femminile, articoli, video, interviste e molto altro ancora. Solo sul nostro giornale, seguiteci!

FRANCIA. VIGILIA DEI QUARTI. LE AZZURRE PRONTE PER SCRIVERE UNA PAGINA DI STORIA.

Otto tra le migliori al mondo e non è ancora finita. Le azzurre pronte per scrivere la storia.

Dopo la Cina, le azzurre, si preparano per la sfida più importante. Quella contro l’Olanda, l’indice di difficoltà si è alzato vertiginosamente e le azzurre dovranno stare molto attente in fase difensiva.

Se all’inizio del mondiale la qualificazione agli ottavi sembrava impossibile, l’accesso alle semifinali pareva utopia. Nonostante ciò le azzurre hanno stupito e convinto, vincendo e dominando le sfide più difficili, contro l’Australia, Brasile e qualificandosi ai quarti. La nazionale azzurra è stata nominata “nazionale del sorriso” per via dell’umore felice presente in tutte le ragazze e per il clima sereno e rilassato.

Domani però, le ragazze di Bertolini, sono chiamate a giocare una partita più che perfetta, non bisognerà distrarsi e soprattutto bisognerà difendere in 11 gli attacchi veloci e micidiali delle olandesi. Non ci sarà spazio per errori.

L’orario della partita non sorride a nessuna delle due squadre, infatti la partita si giocherà alle 15, una decisione che lascia tutti basiti. Sarà importante gestire le forze e bere tanto per via delle temperature alte e dell’umidità presente.

FRANCIA. SARA’ ITALIA-CINA. INIZIANO GLI OTTAVI DI FINALE.

Ieri sera si è conclusa la fase a gironi e le squadre rimaste in corsa sono solo 20.

mondiali-femminili-francia-201967851622.jpg

Dieci partite dal verdetto unico, chi perde è fuori, chi vince accede ai quarti. Tutte le nazionali adesso puntano tutto sull’obbiettivo di far bene per arrivare alla tanto ambita coppa. Ed in corsa per il titolo ci sono anche le nostre azzurre, ragazze arrivate in Francia con l’obbiettivo di divertirsi ed ora lottano per un posto tra le grandi.

nazionale-femminile-ev-770x3701821160394.jpgL’Italia affronterà, martedì 25 giugno alle ore 18, la Cina. Una sfida da non prendere sotto gamba, infatti le cinesi, qualificate come migliori terze, non hanno nulla da perdere ed useranno la tattica del trovare gol e poi chiudersi a riccio per difendere il punteggio e portarsi a casa la qualificazione. Nonostante ciò le italiane possono contare sui propri mezzi e come hanno già dimostrato contro l’Australia ed il Brasile, le ragazze di Bertolini difendono e attaccano in 11 fino alla fine, mettendo in difficoltà anche le migliori nazionali.

Comunque le azzurre dovranno stare attente alla velocità delle cinesi e alla loro astuzia in area, basta un tocco e si lasciano cadere cercando la grazia del rigore.


Gli ottavi inizieranno sabato, ecco gli accoppiamenti:

SABATO 22 GIUGNO

Ore 17:30, Germania – Nigeria, neanche da mettere in dubbio il risultato finale;

Ore 21, Norvegia – Australia, una partita da seguire con molta attenzione dal finale incerto.

DOMENICA 23 GIUGNO

Ore 17:30, Inghilterra – Cameroon, Sfida semplice per le inglesi che dovranno portarsi in vantaggio nei primi minuti per poi gestire le forze;

Ore 21, Francia – Brasile, attenzione alle Brasiliane che potrebbero spedire a casa le ospitanti del torneo.

LUNEDÌ 24 GIUGNO

Ore 18, Spagna – USA, le campionesse del mondo partono da favorite e difficilmente faticheranno contro le spagnole;

Ore 21, Svezia – Canada,  non ci sono pronostici sarà una partita combattuta e dal finale non scontato.

MARTEDÌ 25 GIUGNO

Ore 18, ITALIA – Cina, le azzurre partono da favorite ma dovranno comunque impegnarsi per superare la muraglia cinese;

Ore 21, Olanda – Giappone, una sfida che regalerà emozioni ma le olandesi dovranno impegnarsi molto e sperare nella fortuna per accedere ai Quarti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: