Categoria: EVENTI E FESTE

ALESSANDRIA. 30^ RIEVOCAZIONE DEL “GRAND PRIX BORDINO”.

30° RIEVOCAZIONE DEL “GRAND PRIX BORDINO”

Alessandria, la Liguria e il basso Piemonte, faranno da cornice all’edizione 2022 del ‘Grand Prix Bordino’.

Si tratta di un evento di elevato interesse culturale e sportivo, organizzato annualmente dal ‘Veteran Car Club Bordino’ di Alessandria,la cui prossima edizione si terrà dal 3al 5 giugno 2022.

La manifestazione riunisce appassionati e collezionisti, italiani e stranieri, di prestigiose auto d’epoca.

Una sessantina di autovetture, di eccezionale interesse storico e collezionistico, protagoniste della storia dell’automobilismo dal 1930 al 1968, daranno vita alla 30esima rievocazione del ‘Grand Prix Bordino’. Alcuni esemplari di auto che parteciperanno all’evento hanno avuto un ruolo di assoluto rilievo nelle più importanti manifestazioni dell’epoca: ‘Mille Miglia’, ‘Targa Florio’, ‘24 Ore di Le Mans’, ‘Goodwood’.

Il Gran Prix non è solo auto: tutti i partecipanti indosseranno meravigliosi abiti d’epoca in base al periodo della vettura che presenteranno. E ancora: la sfilata in piazzetta della Lega con i capi d’abbigliamento del Museo Etnografico ‘C’era una volta’ (piazza della Gambarina) cuciti dalle abili mani di Luciana Lasagna e lo spettacolo delle ‘Sweet Dolls’, performers di burlesque che, con i loro abiti a tema, sottogonna, fiocchi, fiori, pose pin-up, sorrisi, balli retrò, intratterranno e rallegreranno l’atmosfera.

Il ‘Grand Prix Bordino’ quest’anno è anche ‘Classico & Accessibile’: si tratta di un’iniziativa dedicata agli appassionati diversamente abili che consente di avvicinarsi al motorismo storico senza barriere.

Utilizzando una Lancia Fulvia coupé, appositamente trasformata con i comandi “Guidosimplex” (acceleratore e freno di servizio manuali e frizione automatica), Andrea Macrì e Gabriele Lanza –campioni ai Giochi paralimpici invernali di “Pechino 2022” per la specialità ‘Para Ice Hockey’ – grazie allo sponsor ‘Bolidea’, parteciperanno a questa edizione del ‘Grand Prix Bordino’. In questo modo porteranno il loro entusiasmo e la voglia di vivere in tutte le località attraversate, dimostrando quanto si può fare per contrastare destini avversi nella vita.

Venerdì, giorno della partenza, tantissimi appassionati inciteranno i partecipanti in Alessandria, che si trasformerà in una vera e propria città ‘d’altri tempi’, con tante animazioni e costumi d’epoca. Dalle ore 15, in piazzetta della Lega e vie limitrofe, sarà possibile ammirare da vicino le autovetture protagoniste della tre giorni motoristica. Dopo la partenza, fissata alle 18, le auto  percorreranno C.so Roma e piazza Garibaldi.

Sabato i partecipanti si dirigeranno verso l’‘Outlet’ di Serravalle Scrivia per proseguire fino a Santa Margherita Ligure e Portofino nella meravigliosa cornice del Golfo del Tigullio.

Domenica mattina dalle 11:30 a Frugarolo verrà omaggiata la pilota Lella Lombardi, prima e unica donna (ad oggi) ad affermarsi nella massima categoria delle competizioni automobilistiche. Nel centro di Frugarolo sarà ricavato un Tracciato per lo svolgimento del Trofeo.

Altre informazioni, immagini comprese, sono disponibili su pbordino.com

GRAND PRIX BORDINO 2022
La bellezza e lo sfarzo degli abiti femminili ottocenteschi suscitano grande fascino tra i cultori della moda; è sempre stato così anche per Luciana Lasagna, attiva collaboratrice del Museo Etnografico “C’era una volta” di Alessandria.
Un pizzo, un nastro, un tessuto vaporoso, un dipinto o un semplice scambio di idee tra amiche suscitano l’ispirazione e risvegliano la creatività di Luciana.
Giorno dopo giorno sono nati i diversi modelli: la riproduzione dell’abito da ballo di Sissi, dell’abito azzurro con la rosa di Maria Antonietta o di quello in taffetà nero della Contessa di Castiglione fino a quello di Virginia Marini…e molti altri.
La collezione, realizzata con tessuti e ornamenti attuali, risulta di grande impatto.
Gli abiti hanno fatto e fanno bella mostra di sé durante le manifestazioni del Museo e vengono richiesti per eventi fuori Città.
Alcuni anni fa è nata anche la piacevole collaborazione del Museo con il ‘Veteran Car Club P. Bordino’: la moda di un tempo ormai lontano…i pizzi, i merletti, i nastri, i drappeggi e le splendide auto storiche.
Romantiche atmosfere in occasione del raduno 2022 con gli abiti di Luciana Lasagna indossati dalle studentesse dell’Istituto ‘Saluzzo Plana’ di Alessandria.

ALESSANDRIA. INCHIOSTRO FESTIVAL 2022-“ORIGINE”.

INCHIOSTRO FESTIVAL 2022 – “ORIGINE”

Inchiostro Festival è un evento culturale performativo, una manifestazione che ospita per alcuni giorni, come una residenza artistica, illustratori, calligrafi e stampatori d’arte creando un vero e proprio laboratorio d’eccellenza, della creazione dal vivo, aperto verso un pubblico attivo e sempre coinvolto. Il suo linguaggio visivo principale è il bianco e nero, nelle varie sfumature, per le opere realizzate con ogni tecnica manuale. Ogni edizione viene abbinata ad un tema, una parola ispiratrice che, insieme ad una citazione, ne racconta l’origine e amplia gli stimoli creativi.
Per due giorni la città è capitale dell’illustrazione, invasa da artisti di provenienza nazionale e internazionale, uniti nell’eccellenza della manualità e dell’espressione grafico-visiva.
L’Associazione Inchiostro Festival, con la collaborazione degli enti pubblici della Regione Piemonte, Provincia e Comune di Alessandria organizza e coordina la manifestazione. Grazie al supporto di volontari, professionisti, partner tecnici d’eccellenza e aziende creiamo un’esperienza unica per un visitatore attivo e partecipe.
Gli artisti sono ospitati nelle camere, all’interno del chiostro, per lavorare, confrontarsi, esibirsi e coinvolgere il pubblico in workshop e spettacoli che durano un intero fine settimana.

Gli Artisti
Il Festival accoglie ogni anno circa 50 artisti tra i migliori della scena italiana e internazionale dell’illustrazione, della calligrafia e della stampa d’arte che si cimentano con opere realizzate in tempo
reale ed espongono le loro ultime creazioni. Fra loro gli artisti ospiti di questa edizione sono:
Mirta Arbini, Massimiliano Aurelio, Barbara Baldi, Sara Bottaini, Osvaldo Casanova, Candia Castellani, Massimiliano di Lauro, Madeleine Frochaux, Lele Gastini, Angelica Gerosa, Elizabeta Keci, Marco Leoni, Serena Mabilia, Alice Mazzilli, Paul Mellidi, Claudio Mezzo, Luca Tagliafico, Betterpress lab, Antica Stamperia d’Arte Busato, Cartiera Clandestina, FoxCraft, Stamperia d’arte fondazione Il Bisonte per lo studio dell’arte grafica, Print Club Torino.

Workshop / esposizioni / dibattiti
Durante il giorno i visitatori possono partecipare ad attività gratuite: workshop di illustrazione, di serigrafia, stampa a torchio, xilografia, stampa a caratteri mobili e molto altro ancora.
Come cornice vengono allestite le esposizioni dei lavori degli studenti delle Accademie, Istituti specializzati e Università partner di Inchiostro Festival; presentazioni e dibattiti sulle ultime tendenze del mondo dell’illustrazione si svolgono in sala affreschi per essere diffusi come podcast.

Performance / concerti / live
Di sera il chiostro si anima con performance artistiche, sperimentazioni grafico-sonore e video proiezioni a cura degli artisti e altri ospiti, tra cui la “battle degli illustratori”, una sfida di disegno dal vivo a tempo di musica.

Impiastro Festival
Il festival nel festival, dedicato a bambini e preadolescenti, insegnanti e genitori, rappresenta l’occasione per scoprire e imparare trucchi e segreti del mestiere dell’illustratore, dello stampatore o del calligrafo. Il tutto con un solo imperativo: divertirsi!

Concorso Giovani Illustratori
Durante l’anno, l’Associazione promuove un concorso gratuito rivolto ai giovani di età compresa tra 16 e 25 anni. La direzione artistica seleziona le migliori dieci opere, i finalisti che saranno esposti durante il festival. Gli artisti votano e definiscono il podio, i vincitori vengono premiati e invitati a partecipare al festival l’anno successivo. Il premio “Franco Sassi” premia invece la migliore incisione.

Il festival in numeri
7 edizioni
250 artisti ospiti
40 workshop gratuiti all’anno
2.000 visitatori all’anno
50 volontari
20.000 followers sui social network

Dove
La cornice del festival è il chiostro di Santa Maria di Castello, nel cuore antico del borgo della città di Alessandria.
Quando
Il primo weekend di giugno (sabato 4 e domenica 5), con altri eventi collaterali e partecipazioni durante l’anno.
Come
Creando arte in bianco e nero, fra illustrazione e calligrafia, nelle mille sfumature del tema che viene definito edizione per edizione.

Social, video, foto e sito
Associazione Culturale Inchiostro Festival aps ®
c/o Chiostro di Piazza Santa Maria di Castello 14, Alessandria (AL) Italia
info@inchiostrofestival.comhttp://www.inchiostrofestival.com

Press Area per i giornalisti:
http://www.bit.ly/PressArea-InchiostroFestival2022
materiale informativo, foto dell’artista ospite e del suo libro, selezione di elaborazioni calligrafiche dell’autrice (pubblicabili per articoli in relazione all’evento).

Galleria fotografica generale:
http://www.flickr.com/photos/inchiostrofestival

Video di Inchiostro Festival:
http://www.youtube.com/user/inchiostrofestival

Ufficio Stampa:
ufficiostampa@inchiostrofestival.com

Il sostegno alla manifestazione è affidato all’importante contributo dei soci e dei fan dell’Associazione, principali finanziatori tramite donazioni e partecipazioni alle iniziative culturali proposte in Città. Fondamentale sono poi le aziende private che credono in un progetto di qualità, riconosciuto a livello nazionale, e che trovano affinità fra l’eccellenza del loro lavoro e la sapiente manualità artistica che attira un pubblico attivo e curioso. Ringraziamo per il supporto Gruppo AMAG, Libraccio, Pentel Italia, Camerano sas, Inn Ale Cafè, Scuola Mohole e i partner tecnici fra cui Cartiera Favini, Aquattro Servizi Grafici, Borciani e Bonazzi, Casa Rossetti, Enaip Piemonte, Casa di Quartiere, il Moscardo, Ortozero, Il Chiostro Hotel & Hostel. Fondamentali anche i partner culturali come AI – Autori di Immagini, ACI Associazione Calligrafica Italiana, C.atWork Creative, IdeAle2050, Tapirulan, Illustri Festival e Graphic Days Torino.

“Appuntamento importante con la stampa d’autore, l’illustrazione e la calligrafia quello attestato ed atteso del primo week-end di giugno con ‘Inchiostro Festival’ – commenta il Sindaco della Città di Alessandria –. Ancora una volta, l’antico e suggestivo spazio del ‘Chiostro’ di Santa Maria di Castello, va ad ospitare questa importante rassegna artistica che si è accreditata a livello nazionale e che sarà occasione non solo di fruizione delle opere ma anche di esplorazione del meccanismo di realizzazione. Un vero e proprio itinerario del work in progress sia per il pubblico specializzato sia per il grande pubblico. L’Amministrazione comunale plaude all’efficiente lavoro di coordinamento e organizzazione da parte dell’Associazione che ha ereditato il nome del Festival e coglie l’occasione per rallegrarsi ancora una volta con il Presidente Andrea Musso, illustratore ed autore il quale ha saputo esportare la Città di Alessandria e che proprio in questi giorni ha recato la sua esperienza anche al ‘Salone del Libro’ di Torino”.

QUARGNENTO. L’ARTE BATTE IL COVID19, RIPARTE L’ESTEMPORANEA DI PITTURA DEDICATA A CARLO CARRA’.

Edizione estemporanea di pittura 2022

Complice il caldo estivo in anticipo e la voglia di arte e cultura riparte dal borgo di Carlo Carrà, organizzata dal comune di Quargnento e fortemente voluta dal sindaco Paola Porzio, l’estemporaenea di pittura che da anni attira artisti da tutta Europa, ma come altre attività artistiche e culturali hanno dovuto fermarsi a causa della pandemia da coronavirus, che ha colpito tutto il mondo, causando milioni di decessi.

L’edizione del 2022 tornata dopo due anni di stop ha fatto registrare un enorme successo di artisti e alcuni di loro non hanno nascosto la gioia e la soddisfazione di tornare a occupare gli spazi quargnentini di fronte e nelle vie a lato della basilica minore dedi cata a San Dalmazio.

Seguirè alle 18,30 la premiazione delle opere realizzate durante la giornata nel parco Gamboa, ex asilo, mentre la pro loco Quadrigentum ha pronti drink per dissetare i presenti alla manifestazione.

Elenco vincitori estemporanea di pittura:

Premio Carlo Carrà, Viva la vita di Boscolo Daniela

Premio Comune di Quargnento, Non può (non)piovere per sempre di Ferretti Daniela

Servizio fotografico Giuseppe Amato

Seguirà la presentazione del video dedicato all’estemporanea di pittura.

LOMAZZO(COMO). UN OPERA D’ARTE DIGITALE A 30 ANNI DALLA MORTE DI GIOVANNI FALCONE.

AF9222: Albero Falcone 1992-2022
Un’opera d’arte digitale
a 30 anni dalla morte di Giovanni Falcone

Lomazzo (Como), 18 maggio 2022 – Il trentennale delle stragi di via d’Amelio e di Capaci ha generato anche nel nostro territorio un ricco programma di iniziative volte a mantenere vivo lo spirito antimafioso attraverso la memoria delle vittime.
Tra le iniziative promosse dalla città di Como, l’installazione del Memoriale AF9222 firmato dall’architetto Paolo Albano verrà posta all’interno dei Giardini a Lago ai piedi dell’Albero Falcone il giorno 23 Maggio. L’installazione dell’opera fisica sarà accompagnata e completata da una serie limitata di NFT, atti di autenticazione volti a identificare le versioni digitali della stessa opera. Obiettivo dell’operazione è quello di trasportare i valori incarnati dal giudice Falcone nel mondo virtuale, un mondo sempre più popolato e animato da attività professionali e ludiche. Un vero e proprio universo parallelo in fase di costruzione nel quale dobbiamo decidere quali princìpi portare.
La prima di queste opere digitali è stata creata questa mattina – non a colpi di scalpello ma di tastiera – presso l’innovation hub ComoNExT a Lomazzo (Co); gli NFT sono stati realizzati con il supporto di Foodchain Spa (azienda insediata in ComoNExT) e di Open Cluster S.r.l., startup che si occupa dello sviluppo di programmi legati all’identità digitale distribuita in Blockchain (Self Sovereign Identity) e di piattaforme web per la fruizione di servizi ad alto valore tecnologico anch’essi basati su tecnologie DLT.
«Trasparenza ed immutabilità del dato sono due delle caratteristiche più significative che assicurano l’integrità e la sicurezza delle informazioni registrate sulla Blockchain Quadrans” – commenta Marco Vitale, CEO di Foodchain Spa –. “Foodchain Spa oggi progetta e sviluppa applicazioni informatiche personalizzate basate sulla tecnologia Blockchain Quadrans e supporta il progettista nella creazione degli NFT. Attraverso queste tecnologie vogliamo dare il nostro supporto nel lasciare una traccia indelebile in onore di chi, come Giovanni Falcone e le vittime della Strage di Capaci, ha dedicato la propria vita alla lotta contro le organizzazioni criminali».
«Convertire un segno di creatività in NFT è un atto di responsabilità che diventa patrimonio culturale, sociale e di bellezza», ha commentato l’architetto Paolo Albano.
Sfruttando lo strumento gratuito di notarizzazione in Blockchain messo a disposizione dalla Fondazione Quadrans, l’architetto Paolo Albano ha potuto ottenere un identificativo univoco della tavola del suo progetto e dell’animazione virtuale della sua opera. Vi è dunque una prova di esistenza e di proprietà del memoriale AF9222 registrata in modo immutabile sulla Blockchain Quadrans.

Cinque NFT identici sono stati creati oggi, 18 Maggio 2022, proprio nel giorno di nascita del magistrato Giovanni Falcone; due di questi sono stati donati rispettivamente a C.NEXT, presso la sede lomazzese di ComoNExT – Innovation Hub, e a Fondazione Margherita Hack.

Stefano Soliano, Amministratore delegato di C.NEXT commenta: “L’umanità sta entrando in nuovi mondi virtuali nei quali le regole di convivenza, socialità e relazione devono ancora essere scritte. C’è un’etica di comportamenti ancora tutta da scoprire e da implementare alla quale i Policy Makers devono prestare enorme attenzione per non lasciare i mondi virtuali, i nuovi metaversi, alla mercé di scelte esclusivamente tecniche o ancor peggio criminali.” – Aggiunge Soliano: “I principi e le certezze che hanno guidato la vita di uomini come Giovanni Falcone, votati al perseguimento di verità e giustizia, sono quelli che devono guidare anche le nostre organizzazioni e imprese nella scoperta e nella modellazione dei nuovi mondi virtuali. Un grazie all’architetto Paolo Albano che con la sua donazione consente a C.NEXT di avviare una collezione d’arte nel metaverso.”

Per informazioni:

Sec Newgate 02/624999.1
Marcella Ruggiero marcella.ruggiero@secnewgate.it 335 214241
Mario Cedone mario.cedone@secnewgate.it 339 3702047

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: