Categoria: EVENTI E FESTE

TORINO. PRESENTAZIONE SALONE DEL VINO TORINO (4-6 MARZO) – 10/02 ORE 11.30 SALA COLONNE, PALAZZO CIVICO.

SALONE DEL VINO DI TORINO – 4, 5 E 6 MARZO 2023
Oltre 250 produttori nei luoghi simbolo della città


Palinsesto OFF (28 febbraio – 6 marzo)
Più di 100 eventi diffusi in oltre 60 location dal centro alle periferie
 
Torino, 3 febbraio 2023 – Da sabato 4 a lunedì 6 marzo 2023, i luoghi simbolo di Torino come Museo del Risorgimento, Cavallerizza Reale e Palazzo Birago, ospitano una nuova grande manifestazione che entra nel programma dei grandi eventi della Città.
 
Nasce la prima edizione del Salone del vino di Torino, un omaggio alla terra e all’attività vitivinicola del Piemonte tra storia e innovazione.
 
La rassegna ha anche un palinsesto OFF diffuso, dal centro alle periferie, che prevede un’intera settimana dedicata al vino. Dal 28 febbraio al 6 marzo, infatti, sono in calendario oltre 100 appuntamenti in più di 60 location. Protagonisti, insieme ai produttori, i ristoranti, le piole, le enoteche, fra artisti, scrittori, masterclass, cene, degustazioni e anche tanto spettacolo.
 
Organizzato da KLUG APS insieme a Orticola Torino e Bonobo Events, con il patrocinio della Città di Torino e di Regione Piemonte, il sostegno di Camera di commercio di Torino e di Fondazione CRT, partner Gambero Rosso, Go Wine e Fisar Torino – il Salone del vino è realizzato in collaborazione con Torino Wine Week, I Cento Torino – EDT Editore, Associazione F.E.A, Le Strade di Torino, Confesercenti di Torino e Provincia, Torino Doc, Giovani Per Torino (GxT), Vendemmia Torino, Portici Divini – Fondazione Contrada, Enoteca Regionale Vini della Provincia di Torino, Enoteca Regionale del Monferrato, Enoteca Regionale di Ovada, Libreria Bodoni, Off Topic, Cerchio gesso – Cubo Teatro, Combo e Eataly Torino. Main sponsor tecnici sono Bormioli, Chieppa Spa e Wined*Ora.
 
L’evento è rivolto ai cittadini, ai turisti, agli esperti del settore, agli amanti, agli appassionati e ai curiosi del mondo del vino. Il cartellone prevede incontri, degustazioni, workshop, masterclass, aperitivi esclusivi e cene a tema, per degustare e conoscere il meglio del terroir e le migliaia di etichette della regione, anche in abbinamento alla gastronomia.
 

FRECCIAROSSA FINAL EIGHT 2023 – A TORINO DAL 15 AL 19 FEBBRAIO L’EDIZIONE N. 47 DELLA STORIA DELLA COPPA ITALIA – FINALE GIÀ ‘SOLD OUT’

TORINO. Già venduti in prevendita tutti i biglietti per la sfida che assegnerà la Coppa Italia 2023. Anche le semifinali verso il “tutto esaurito”. Carlton Myers Ambassador dell’Evento. Una manifestazione che unisce al grande sport iniziative a 360°: dalle scuole piemontesi, alle community, dal cinema alla solidarietà, dai Talent agli incontri B2B, la Frecciarossa Final Eight è sport, solidarietà, cultura e divertimento, ben oltre il puro aspetto agonistico.

Ph. Gianluca Platania

Con la conferenza stampa che si è tenuta a Torino nella Sala delle Feste di Palazzo Madama prosegue la marcia di avvicinamento alla Frecciarossa Final Eight, l’evento organizzato da Lega Basket Serie A, che assegnerà al Pala Alpitour di Torino dal 15 al 19 febbraio il prestigioso trofeo della Coppa Italia, giunta alla sua edizione numero 47, la 24a da quando è stata introdotta la formula della Final Eight.
Quest’edizione, che riporta il grande basket a Torino dopo 11 anni, ha già messo a segno un primo, importante risultato: per la finale di domenica 19 febbraio sono stati venduti tutti gli 11 mila posti disponibili, mentre sono rimasti pochi biglietti per le semifinali di sabato 18 febbraio. A disposizione del pubblico ancora tagliandi per le giornate di mercoledì 15 e giovedì 16, nelle quali si disputeranno i quarti di finale.
 
IL ROAD SHOW DELLA COPPA ITALIA IN TUTTO IL PIEMONTE
 
Questo grande risultato in termini di affluenza è frutto del lavoro che è stato svolto in questi mesi tra LBA, Regione Piemonte, Comune di Torino, Camera di Commercio di Torino e il comitato Regionale della Federazione Italiana Pallacanestro. Obiettivo, una diffusione estesa e capillare della manifestazione, sia a Torino che in provincia grazie al tour itinerante della Coppa Italia che ha toccate 10 città prima di approdare a Torino dove la Coppa, dalla Sala delle Feste di Palazzo Madama, passerà all’Urban Village, dove rimarrà sino all’inizio della manifestazione.

IL COINVOLGIMENTO DELLE SCUOLE SUI VALORI DEL BASKET

Non solo le società di pallacanestro giovanili ma anche le scuole sono protagoniste dell’Evento del Pala Alpitour: in collaborazione con l’Ufficio Scolastico Regionale Piemonte è stato lanciato il Bando “Tutto un altro sport: il mio basket” rivolto alle classi IV e V delle scuole primarie e a tutte le classi delle scuole secondarie di I grado del Piemonte. I video e le fotografie di striscioni sviluppati e approfonditi con questa iniziativa hanno l’obiettivo di avviare una riflessione sui valori del basket e contribuiranno all’educazione e alla crescita dei ragazzi. A colori che assisteranno alla Frecciarossa Final Eight sarà distribuito gratuitamente il manuale “School of Basket”, un libro illustrato sulla pallacanestro per bambini, ragazzi, genitori e tutti gli appassionati che vogliono imparare a giocare a basket o solo rivedere le regole, la tecnica, gli attrezzi, i ruoli e i movimenti del basket, scritto da Alessandro Lippi e Lorenzo Menini.
 
CARLTON MYERS AMBASSADOR DELLA FRECCIAROSSA FINAL EIGHT

Come Ambassador di questa edizione LBA ha scelto Carlton Myers, uno dei più grandi giocatori della storia del nostro basket. Nato a Londra nel 1971, Myers ha vinto l’oro Europeo nel 1999 con la Nazionale ed è stato il portabandiera azzurro alle Olimpiadi di Sidney nel 2000. Detiene il record di tutti i tempi per punti segnati su gara singola in Serie A con gli 87 realizzati contro Udine il 26 gennaio 1995 quando vestiva la maglia di Rimini.
In carriera, Myers ha vestito in Italia le maglie di Rimini, Pesaro, Fortitudo Bologna, Virtus Roma, Mens Sana Siena ed ha conquistato lo Scudetto nel 2000, la Coppa Italia e la Supercoppa nel 1998.

MARTEDI’ AL CINEMA LUX LA PROIEZIONE DEL DOCUFILM SU SANDRO GAMBA

Quale anteprima della Frecciarossa Final Eight, ci sarà la proiezione di un’opera ispirata dal basket: quella sulla vita di Sandro Gamba, protagonista del film “Un coach come padre” (53 minuti) scritto e diretto dal regista e attore Massimiliano Finazzer Flory, in collaborazione con la FIP e il patrocinio della Lega Basket. Il film racconta la grande carriera di Sandro Gamba che ha anche guidato il club di Torino per 3 stagioni dal 1977 al 1980. La proiezione si terrà martedì 14 febbraio alle ore 19.00 Cinema LUX (Galleria S. Federico, 33 – Torino) offerta e in collaborazione con BPER Banca e Raiffeisen Capital Management, alla quale interverrà Sandro Gamba, il regista Massimiliano Finazzer Flory e il campione della Nazionale italiana Carlo Caglieris. 

MERCOLEDÌ E GIOVEDÌ LO SHOW DI SAMUEL ROMANO, CANTAUTORE E CHITARRISTA TORINESE

Numerose le iniziative digital e di intrattenimento grazie a un massiccio coinvolgimento di community partner, ospiti e influencer nel corso di tutta la competizione. Si partirà subito forte, sin dai quarti di finale, con il coinvolgimento di Samuel Romano, cantautore e chitarrista torinese; previsto un suo show nell’intervallo del secondo quarto di finale sia del mercoledì e del giovedì.

A raccontare tutte queste attività e a dialogare con gli appassionati, ci saranno anche Radio Deejay e GQ Italia, magazine del gruppo Conde Nast, che aggiungeranno una comunicazione sempre più trasversale all’Evento.

CON LBA E INFRONT IL PRIMO B2B PER LE AZIENDE CHE INVESTONO NEL BASKET

In occasione delle Frecciarossa Final Eight 2023, LBA e Infront organizzeranno il primo evento B2B nazionale della storia di Lega Basket. Sarà un’occasione per riunire tutti i maggiori partner dei 16 club di LBA e tutti gli sponsor di quest’ultima. Un incontro che coinvolgerà più di 100 aziende partecipanti con l’obiettivo di creare business in tutto il territorio nazionale e dare ancora maggior valore alle aziende che investono nel mondo LBA. L’evento si terrà Giovedì 16 Febbraio a partire dalle 12 presso La Centrale Nuvola Lavazza a Torino.

 
I PLAYGROUND NEL FOYER DEL PALA ALPITOUR CON RED BULL

Tra le novità di questa edizione della Final Eight la presenza in qualità di Official Energy Drink di Red Bull che porterà nei playground del foyer del Pala Alpitour la tappa di qualifica del Red Bull Half Court, in collaborazione con l’agenzia MOAB, la cui finale si svolgerà a Rimini il 29 luglio 2023.

VENERDI’ L’EVENTO BENEFICO A SOSTEGNO DELLA LOTTA CONTRO IL CANCRO

Un altro importante evento si terrà nella giornata di venerdì 17 febbraio, giorno di pausa della Frecciarossa Final Eight, con la cena di beneficenza al Pala Alpitour organizzata dalla Fondazione Piemontese per la Ricerca sul Cancro, presieduta da Allegra Agnelli, assieme a Lega Basket Serie A, intitolata “UN ALLEY-OOP PER LA RICERCA” a favore dell’Istituto di Candiolo – IRCCS, per sostenere il quotidiano lavoro di medici e ricercatori nella lotta contro il cancro. Un appuntamento unico che vuole sottolineare l’importanza di fare squadra e il legame forte e costante tra sport e solidarietà. Durante la serata la madrina della Fondazione, Cristina Chiabotto, batterà all’asta insieme a Sant’Agostino Casa d’Aste 15 lotti unici provenienti dal mondo dell’arte e dello sport, un modo diverso di sostenere la ricerca e farsi un regalo speciale.

I PARTNER DELLA FRECCIAROSSA FINAL EIGHT

Un ringraziamento particolare va a tutti gli sponsor e partner della manifestazione, che non solo hanno investito economicamente, ma hanno ideato iniziative per animare la 4 giorni di basket con eventi e intrattenimento.

Title Sponsor: Frecciarossa – Presenting Sponsor: UnipolSai – Platinum Sponsor: PokerstarsNews.it, Snaipay – Gold Sponsor: Umana, IBSA, Carpegna – Energy Partner: A2A – Official Sponsor: Banca Ifis, Fastweb, Red Bull, Mikado, Braga Porte – Official Ball: Molten – Technical Sponsor: Erreà – Corporate Partner: American Express – Automotive Partner: Autotorino – Mobility Partner: Moovit – Official Radio: Radio Deejay – Media Partner: Corriere dello Sport, Tuttosport, Gazzetta dello Sport, La Stampa – Lifestyle Media Partner: GQ Italia – Official Court Supplier: Joker Floors – Official Supplier: UnipolRental, Cavit – Official Water: Acqua Smeraldina – Official Ticketing: Vivaticket – Official Braodcaster: Eleven, Warner Bros Discovery – Institutional Partner: Città di Torino

LA FRECCIAROSSA FINAL EIGHT SU ELEVEN, EUROSPORT, DMAX E NOVE

Questa la copertura televisiva della Frecciarossa Final Eight 2023.
 

TORINO. RASSEGNA ‘BLACK HISTORY MONTH TORINO’, II EDIZIONE (1-26 FEBBRAIO)

BLACK HISTORY MONTH TORINO – II EDIZIONE


Dopo la prima edizione tenutasi nel 2022, Il BHM Torino torna anche quest’anno in una nuova veste, con tre nuove tematiche centrali e il coinvolgimento di luoghi storici della città. La volontà di affrontare una nuova edizione nasce innanzitutto dalla grande partecipazione riscontrata durante quella precedente e dalla voglia di rendere Torino nuovamente partecipe di un evento che riteniamo essere importante non solo per la multiculturalità che la contraddistingue ma anche perché questo possa essere lo stimolo per ideare, costruire, e rafforzare le politiche rivolte alle minoranze etniche, alle comunità diasporiche, ai ragazz* afrodiscendenti e alle scuole che sono, di questa multiculturalità, il maggiore esempio.
Questa edizione, promossa dall’Associazione Donne Africa Subsahariana e II Generazione (ADASS), è realizzata con il contributo della Fondazione Compagnia San Paolo, patrocinata da Città di Torino, in collaborazione con l’associazione Zonafranca, ass. Tamra, Snobiety, Black History Month Firenze e Black History Month Bologna e vedrà la partecipazione del Museo Nazionale del Cinema, Cinema Massimo, Palazzo Madama, Musei Reali Torino, Polo del 900, Museo di Antropologia e Etnografia del Sistema Museale di Ateneo di Torino, Università degli studi di Torino, Dipartimento Culture Politica e Società dell’Università degli Studi di Torino, CODIASCO, Gruppo Abele, ass. Paìs, Polo Culturale Lombroso 16, Casa Del Quartiere San Salvario, Centro piemontese di studi africani, Cinecafè Ambrosio, ass. Ameb, Associazione Sudanese di Torino, Fondazione Mamre, Collettivo afrofemminista Nwanyi, ass. Afromondo, Associazione Senegalesi Torino AST, Di tutti i colori, Giguiya, Y-IDEA, OH4EU, LabPerm, ass. Mosaico.
La seconda edizione volgerà sui temi dell’identità, dell’afro-arte e dell’empowerment.
L’identità è un argomento complesso, caratterizzato da mille sfaccettature che ne accentuano spesso la difficoltà di lettura, ma che al contempo la rendono fonte di stimolo, di conoscenza reciproca, di approfondimento e discussione. Il modo in cui si intende affrontare l’identità dei corpi neri e delle sue nuove generazioni è intrinsecamente legato alla rievocazione, alla rilettura e alla riscoperta delle sue radici coloniali e di come queste ne abbiano plasmato la narrativa per secoli. Cosa ha lasciato il colonialismo? Quali sono i suoi effetti sui corpi razzializzati e come affrontare questo discorso in un modo che sia il più possibile protettivo nei confronti di chi, tutt’oggi, vede la sua identità utilizzata come criterio di esclusione?
L’identità si può esprimere in diversi modi e pensiamo che l’arte, l’arte africana, l’arte frutto della diaspora, del melting pot culturale debba essere uno dei temi principali di questa edizione. Dalla cura del corpo a quella dei capelli, dalla scrittura alla poesia. L’obiettivo è di far conoscere, di sperimentare, scoprire e riscoprire includendo ed educando.
Altri temi fulcro dell’edizione saranno l’empowerment e le parole.
L’empowerment femminile, in particolare delle donne africane, è il perno centrale di un reale progresso del continente africano, della storia che le diaspore scrivono in Italia e Torino e di una storia che venga narrata dai diretti interessati.
Le parole non sono quindi elemento sterile, ma strumento in grado di trasmettere significati, simboli e stereotipi ed è proprio da queste che diventa necessario partire per una riflessione che sia profonda e accurata.
“Il Black History Month sarà anche quest’anno occasione di approfondimento e dibattito. La costruzione di una città plurale passa attraverso la conoscenza reciproca e sono sicura che quest’iniziativa sia un passo ulteriore nella giusta direzione. Affermare le identità e renderle risorsa a disposizione della comunità vuol dire arricchire e non creare steccati”, afferma l’assessora al Coordinamento delle politiche per la multiculturalità e integrazione Gianna Pentenero.
“La città di Torino è orgogliosa di ospitare la seconda edizione di “Black History Month”, una rassegna che mette al centro temi di grande importanza come la trasmissione dell’identità africana attraverso l’arte, un aspetto che mette in luce la capacità di una comunità di esprimere la propria storia e il legame che intercorre tra lo sviluppo umano e la tradizione. Il grande numero di associazioni e di musei cittadini coinvolti nella rassegna ben sottolinea la portata delle tematiche trattate e ritengo sia il viatico migliore per diffondere una profonda riflessione sul valore della multiculturalità”, dichiara l’assessora alla cultura Rosanna Purchia.
“Dopo la prima edizione del 2022, sono felice che si torni a celebrare la diversità delle culture afro-discendenti della nostra città. Come suggeriscono le parole chiave della rassegna, l’empowerment deve essere il cardine per immaginare un futuro inclusivo in cui l’antirazzismo è una pratica di cui si fa esperienza collettivamente. Sarà un’occasione preziosa per incontrare il mondo associativo, approfondire il tema delle discriminazioni razziali oggi e celebrare una ricchezza artistica e culturale”, commenta l’assessore alle Politiche sociali e Pari opportunità Jacopo Rosatelli.

In questa seconda edizione, tutta da scoprire, ci saranno numerosi eventi suddivisi in:
INCONTRI CON AUTRICI E AUTORI
PROIEZIONI FILM
MOSTRE
WORKSHOP
ATTIVITÀ PER LE SCUOLE
CENE ETNICHE
CONVEGNI
CONCERTI con la partecipazione di artisti internazionali

Saranno 4 SETTIMANE RICCHE DI ATTIVITÀ CULTURALI!
DAL 1 AL 26 FEBBRAIO 2023

Vi aspettiamo!
Programma completo disponibile sul sito: http://www.blackhistorymonthtorino.it
Per info e prenotazioni: blackhistorymonthto@gmail.com

TORINO. LA MAGIA DELLA LUCE, PELLICOLA CHE PASSIONE! – MOSTRA, BIBLIOTECA CIVICA VILLA AMORETTI, CORSO ORBASSANO 200 (INAUGURAZIONE 6/2 ORE 11)

LA MAGIA DELLA LUCE, PELLICOLA CHE PASSIONE!

6 FEBBRAIO – 22 APRILE

Biblioteca civica Villa Amoretti, corso Orbassano 200  ingresso libero


Lunedì 6 febbraio, alle ore 11, nel Salone Aulico della Biblioteca civica Villa Amoretti – settecentesco edificio immerso nel verde di Parco Rignon in corso Orbassano 200 – alla presenza delle assessore alla Cultura, Rosanna Purchia e ai Servizi educativi, Carlotta Salerno e del Presidente della Circ. 2, Luca Rolandi, si inaugurerà ‘La Magia della Luce, pellicola che passione!’.

Si tratta di una mostra, prima nel suo genere, sulla proiezione in pellicola cinematografica nel ‘900, a cura di Franco Fratto e realizzata dall’Associazione Culturale CIC-Centro di Iniziative per la Comunicazione in partnership con l’ASTUT-Archivio Scientifico e Tecnologico dell’Università di Torino, le Biblioteche civiche torinesi, la Fondazione 3M, il Ferrania Film Museum, l’Associazione APS Superottimisti, l’UNITRE Torino Metropolis, con la collaborazione di Turismo Torino e il patrocinio della Circ. 2.

Nella Villa Amoretti saranno visibili la collezione di proiettori dell’ASTUT e quella privata di Franco Fratto,oltre allesezioni dedicate al Ferrania Film Museum di Cairo Montenotte (SV), alla Fondazione 3M di Milano e all’Archivio Regionale del Cinema di famiglia dell’Associazione APS Superottimisti.

Ad arricchire la mostra, proiezioni in pellicola, conferenze e laboratori creativi per bambini dai 5 ai 7 anni.

In particolare, gli incontri del giovedì vedranno ospiti il regista GiulianoMontaldo, il direttore della fotografia Daniele Nannuzzi, il già direttore di Cinefiat Giorgio Fossati, il curatore Davide Lorenzone e la Responsabile del Centro di Documentazione Ilaria Pani del Museo dell’Auto, il responsabile della produzione della San Paolo Film e molti altri.

Programma: https://www.luxmagic.eu/la-magia-della-luce-2/

Info stampa:

Antonio Labanca 3483888709 e Franco Fratto 3358243866

email: info@luxmagic.eu

Torino 25/01/2023

SOLERO. LE CELEBRAZIONI PER I 900 ANNI DI SAN BRUNO.

Il comune di Solero e la comunità dei 2 campanili e la provincia di Alessandria celebreranno i 900 anni di San Bruno, Solero nel 1049, vescovo per la Chiesa di Segni e 39° successore di San Benedetto a Montecassino. 

La Diocesi di Alessandria e il Comune di Solero hanno organizzato una serie celebrazioni ed eventi per promuovere la figura e l’opera del Santo oltre ad aver costituito un Comitato d’onore e un Comitato operativo.  

Foto archivio Giuseppe Amato/Quotidiano On Line

Il Comitato d’onore presieduto dal Vescovo di Alessandria, Mons. Guido Gallese e dal Sindaco di Solero, Ing. Gianni Ercole.

La celebrazione del Santo, domenica 22 gennaio 2023, giornata promossa per il quarto anno da Papa Francesco in occasione della Domenica della Parola di Dio di cui Bruno fu famoso commentatore e testimone.

Alle 16.00 Mons. Guido Gallese presiederà l’Eucaristia nella Chiesa Parrocchiale di San Perpetuo a Solero (AL) e aprirà le celebrazioni del IX centenario. 

Il Santo Padre Francesco, attraverso la Penitenzieria Apostolica, ha concesso l’Indulgenza plenaria domenica 22 gennaio e fino al 21 novembre 2023 in occasione della chiusura del centenario a tutti i fedeli che visiteranno la Chiesa Parrocchiale di Solero e la Cappella che sorge sul luogo natale di San Bruno il 9 gennaio 2023. 

La comunità dei segni e Colleferro il 28-30 aprile si recherà in pellegrinaggio a Solero, paese natale di San Bruno, e ad Asti, dove San Bruno fu sacerdote.

Il 19-20 maggio è previsto un Pellegrinaggio Diocesano guidato dal Vescovo mons. Gallese nei luoghi del ministero pastorale di San Bruno a Segni e Montecassino, una visita alla Parrocchia a lui dedicata nella cittadina di Colleferro (RM).

Il 9 al 17 Luglio 2023: Novena in preparazione della festa con celebrazione e pellegrinaggio delle singole Unità Pastorali con temi legati a San Bruno: la Parola (esegeta), la Chiesa (pastore) e l’Eucaristia (Dottore eucaristico).

Martedì 18 luglio 2023 sarà il giorno della celebrazione più importante, perché ricorrerà la data dei 900 anni dalla morte, con la S. Messa e la processione serale per le vie del paese, con alcuni volontari che porteranno a spalle il simulacro del santo. Come da tradizione nei giorni precedenti si svolgerà la Sagra del paese, con piatti della tradizione solerina preparati dall’Associazione Amici di Solero nel Parco dell’Asilo Carlo Guasco. Nella stessa giornata sarà a disposizione uno speciale annullo filatelico.

Per celebrare San Bruno sono stati organizzati una serie di appuntamenti per l’anno storico del santo presentato lo scorso 16 dicembre 2022 nel tradizionale calendario parrocchiale, che per il 2023 è dedicato alla storia di San Bruno.

L’autore Gian Piero Pagano ogni mese propone al lettore un momento della vita di San Bruno, corredato da alcune immagini mentre a cura del prof. Roberto Livraghi e del prof. don Stefano Tessaglia sono in programma due Convegni storici:

Un primo convegno nel mese di Maggio sulla storia di Solero antica e medievale, in continuità con quelli già svolti nei paesi limitrofi. 

A ottobre un secondo convegno dedicato alla figura e all’opera di esegeta, di pastore svolta da san Bruno, di uomo immerso nelle importanti vicende politico e religiose del suo tempo.

Per l’occasione sarà esposto a Solero il busto reliquiario in argento che custodisce i resti del capo di Bruno, proveniente dalla Cattedrale di Segni.

I Convegni saranno l’occasione per la pubblicazione degli atti e saranno l’occasione per presentare l’edizione critica del “Libro delle Sentenze”, opera di San Bruno, curata da don Dario Vitali, don Daniele Valenzi e uno studio del prof. Giulio D’Onofrio sulle fonti di Dante, con riferimento ad alcuni scritti di San Bruno.

Per l’occasione sarà inaugurata una Mostra sulla vita, il contesto storico, l’opera e il messaggio di San Bruno, con un taglio divulgativo, su pannelli e destinata ad essere itinerante, a gratuita disposizione di Parrocchie, Enti e Associazioni che vorranno ospitarla nelle loro sedi. 

A luglio sarà presentata, a cura di Gian Piero Pagano, una biografia di san Bruno con un particolare riferimento al culto locale del Santo mentre in collaborazione con l’Istituto comprensivo di Felizzano, gli studenti delle Scuole dell’infanzia, primaria e secondaria di Solero saranno coinvolti nell’elaborazione di ricerche su San Bruno nella storia del territorio, con un momento di premiazione e sostegno dell’inclusione sociale e scolastica.

Sempre nell’ambito dei festeggiamenti a giugno sarà messa in scena l’opera “Baudolino” a cura della Compagnia Teatro Insieme diretta da Silvestro Castellana, nel mese di ottobre uno spettacolo rievocativo del Santo a cura della Compagnia Teatrale Fubinese, diretta da Massimo Brusasco, e un concerto dal titolo “San Bruno cantava così” in cui sarà proposto un excursus musicale dal Medioevo in poi.

A settembre sarà proposto un concerto lirico presso il Parco del Castello di Solero, nella rassegna annuale che ricorda il tenore preferito di Giuseppe Verdi, il solerino Carlo Guasco e un concorso di poesia, ispirandosi all’amore di San Bruno per la ricchezza e la potenza della parola, e un concorso di pittura, per raccontare il territorio di Solero attraverso gli occhi degli artisti, oltre al restauro della Cappella dedicata al Santo, all’interno della Chiesa parrocchiale.

I LUOGHI DI SAN BRUNO

  1. A Solero: Cappella che sorge sul luogo della sua nascita in via San Bruno, Cappella in chiesa parrocchiale (tela, statua, reliquia).
  2. Ad Alessandria: raffigurazione pittorica all’interno della Cattedrale (medaglione sopra la Madonna della Salve).
  3. A Variglie (AT): Cappella intitolata a San Bruno fatta erigere dal Can. Vairo, Penitenziere della Cattedrale di Asti per i catecumeni (risale ai primi anni del 1700).
  4. Ad Asti: raffigurazioni pittoriche all’interno della Cattedrale (tela, due affreschi, una statua), piazzetta San Brunone.
  5. A Segni (RM): San Bruno è patrono principale della Diocesi, Busto reliquiario in Cattedrale.
  6. A Colleferro (RM): A San Bruno è dedicata una Parrocchia.

LA BIOGRAFIA DI SAN BRUNO

Bruno nasce nel 1049 a Solero, Diocesi di Asti e inizia gli studi nel convento di S. Perpetuo a Solero, presso i canonici di San Martino di Tours. Prosegue gli studi ad Asti e a Bologna.

A Siena è canonico e docente di teologia.

Scrittore fecondo e genio multiforme, è considerato tutt’ora il più grande biblista ed esegeta dell’XI secolo.

Nel 1079 a Roma partecipa al Sinodo Lateranense dove viene confutato l’eretico Berengario che negava la piena verità cattolica sul mistero eucaristico.

Ordinato vescovo per la Chiesa di Segni (RM) da Papa Gregorio VII nel 1079.

Pastore zelante, è relatore in diversi sinodi ecclesiali in Italia, Legato pontificio e collaboratore di quattro papi nella riforma gregoriana.

Nel 1082 è fatto prigioniero per la sua fedeltà alla chiesa nel periodo cosiddetto della “lotta per le investiture”.

Nel 1086 è nominato da Papa Vittore III Cardinale e Bibliotecario di S. Romana Chiesa.

Nel 1095 accompagna papa Urbano II al Concilio di Clermont (dove viene annunciata la Prima Crociata), partecipa alla consacrazione della chiesa abbaziale di Cluny e alla nuova cattedrale di Asti.

Nel 1102 per divergenze politico-religiose con Papa Pasquale II si ritira come monaco a Montecassino, e nel 1107 viene eletto Abate e 39° successore di San Benedetto. Pasquale II nel 1111 lo destituisce da Abate e Bruno torna nella sede di Segni, dove muore il 18 luglio 1123. Riconosciuta la sua santità, è canonizzato nel 1183 da Papa Lucio III e ricordato come Dottore eucaristico.

Patrono dei Comuni di Segni e di Solero è venerato nelle Diocesi di Alessandria, Asti, Montecassino e Segni.

IL COMITATO D’ONORE

La Segreteria organizzativa è composta da volontari della Parrocchia, del Comune e delle Associazioni di Solero e ha sede presso la Parrocchia di Solero e si avvale della competenza del prof. Roberto Livraghi e del prof. don Stefano Tessaglia, studiosi di storia locale.

La Provincia di Alessandria, la Diocesi di Asti, la Diocesi di Segni, l’Abbazia di Montecassino (FR), l’Istituto Comprensivo “G. Pascoli” di Felizzano, la Fondazione Grattarola di Solero hanno concesso il patrocinio delle celebrazioni.

La Fondazione CRA, nella persona del presidente Notaio Luciano Mariano, ha manifestato apprezzamento per l’importante iniziativa e si è impegnato a portare il progetto alla valutazione del Consiglio di Amministrazione.