Categoria: COSTUME E SOCIETA’

ALESSANDRIA. CARITAS, I SERVIZI AI PIU’ FRAGILI NON VANNO IN VACANZA.

I servizi ai più fragili non vanno in vacanza

Tempo di vacanze, ma non per tutti.


I servizi che la Caritas diocesana dedica ai più fragili restano, infatti, aperti.
La mensa “Tavola Amica” continua a servire il pasto (ancora in modalità “da asporto”) per tutto il mese di agosto, tutti i giorni dalle 10.00 alle 12.00.
Restano aperti ai più fragili anche i dormitori maschile e femminile e i servizi Docce e Guardaroba (il martedì e il giovedì dalle 9.00 alle 11.00).
L’ ambulatorio medico “Nessuno Escluso” garantisce l’apertura, per tutto il mese di agosto, il mercoledì dalle ore 15.30 alle ore 17.30.

Dal 10 al 24 agosto sono sospesi esclusivamente il ritiro degli indumenti da parte dei donatori e l’attività delle operatrici del Centro di Ascolto.

GRADO. LE VERGOGNOSE FRASI DI GIULIANO FELLUGA, COORDINATORE DELLA PROTEZIONE CIVILE DI GRADO

La frase vergognosa detta da qualsiasi persona, ma ancora più grave se pronunciata da un volontario che indossa la divisa della Protezione Civile, che nel suo stato costitutivo, nel suo DNA si propone di soccorrere le persone in difficoltà: “Forni crematori per i migranti”, sono le frasi che hanno portato Felluga alla sospensione dalla Protezione Civile.

foto archivio

Il Dipartimento nazionale, Regione e Comune di Grado stigmatizzano le parole diffuse sui social dal coordinatore dei volontari comunali. Felluga si scusa:”Era uno sfogo”

Il coordinatore dei volontari della Protezione Civile di Grado sarà “immediatamente sospeso” sottolinea in una nota il Dipartimento della Protezione Civile in merito ai post pubblicati da Giuliano Felluga sui social nei quali il responsabile dei volontari ipotizzava l’uso di “taniche di benzina” e “forni crematori” per riportare l’ordine nell’ex caserma Caverzerani di Udine, luogo in cui era scoppiata una rivolta da parte dei migranti.

Nella nota la Protezione Civile, Regione e  Comune di Grado stigmatizzano le parole diffuse sui social dal coordinatore dei volontari comunali, Giuliano Felluga.

La Protezione civile è una funzione a cui concorrono tutte le amministrazioni, dal piccolo Comune fino alla Presidenza del Consiglio dei Ministri, e tutte si riconoscono nella missione di tutelare la vita.

Il motivo per cui il Dipartimento ha deciso di sospendere Felluga: “le parole usate in quei post sono quanto di più lontano possa esistere dallo spirito dei nostri volontari e da quello dell’intero servizio Nazionale. L’amministrazione comunale di Grado, da cui dipende l’autore di queste dichiarazioni inaccettabili, provvederà alla sua immediata sospensione”.

Le esternazioni hanno suscitato  polemiche accesissime e il protagonista dopo ore dalla diffusione dei post ha precisato: “Chiedo scusa per quello che ho scritto: chi mi conosce sa che non la penso così e che è stato uno sfogo”.

GENOVA. POLIZIA DI STATO. INAUGURATO L PONTE “GENOVA SAN GIORGIO”.

Genova: inaugurato il nuovo Ponte “Genova San Giorgio”

Inaugurato questo pomeriggio a Genova il nuovo ponte “Genova San Giorgio” costruito dopo il crollo del Ponte Morandi avvenuto il 14 agosto del 2018 in cui persero la vita 43 persone. (Video)

Le alte cariche dello StatoAlla cerimonia hanno preso parte il presidente della Repubblica Sergio Mattarella, il presidente del Senato Maria Elisabetta Alberti Casellati, il presidente della Camera Roberto Fico, il presidente della Corte Costituzionale Marta Cartabia e il presidente del Consiglio Giuseppe Conte. (Foto)

Il capo della Polizia all'inaugurazione del Ponte San GiorgioPresente all’inaugurazione anche il capo della Polizia Franco Gabrielli.

La Banda interforze impegnata nella cerimonia, composta da una rappresentanza della Banda musicale della Polizia di Stato, dei Carabinieri, della guardia di Finanza, della polizia Penitenziaria e da quella dei vigili del Fuoco, è stata diretta dal maestro Maurizio Billi ed ha eseguito l’Inno nazionale all’arrivo del presidente della Repubblica Sergio Mattarella.

La banda interforze all'inaugurazione del Ponte San giorgioL’inaugurazione ha avuto inizio con l’esecuzione del “Il Silenzio” e dal palco, allestito per l’occasione, sono stati letti i nomi di tutte le 43 vittime della tragedia.

Emozione tra i presenti per il passaggio delle Frecce Tricolori che hanno colorato il cielo del capoluogo ligure con il tricolore e con i colori della bandiera di Genova, bianco e rosso.

Olivia Petillo

ALESSANDRIA. APPELLO DEI SINDACATI DEI PENSIONATI AL PREFETTO DI ALESSANDRIA.

Al Prefetto di Alessandria

Dott. Iginio OLITA

APPELLO

Le Federazioni dei Pensionati di CGIL CISL e UIL si permettono di sottoporre alla Sua attenzione il problema inerente all’impossibilità, da parte della Conferenza dei Sindaci ASL AL, di riunirsi per mancanza di numero legale e di conseguenza ad operare.

Tale circostanza è emersa con forza nelle ripetute riunioni che le scriventi hanno tenuto con i Sindaci dei centri zona.

Da sempre le Federazioni dei Pensionati si occupano con particolare attenzione delle problematiche sociali e sociosanitarie rivolta alla popolazione più fragile e più esposta. Problematiche – queste ultime – diventate particolarmente rilevanti e urgenti in questo periodo di emergenza sanitaria.

Tra i compiti attribuiti alla Conferenza dei Sindaci ASL AL così come previsto dal “Regolamento di funzionamento” è compreso il riordino della disciplina della materia sanitaria locale.

Per questi motivi Le rivolgiamo questo appello affinché Lei possa intervenire per dirimere questa incresciosa situazione.

Le scriventi si impegnano a coinvolgere le proprie CONFEDERAZIONI su quanto argomentato. In attesa di riscontro, porgiamo rispettosi saluti.

Alessandria, 3/8/2020

Per le Segreterie SPI CGIL FNP CISL UILP UIL A ntonella Albanese Pagano -Soffranio Pavese – Ferrando

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: