Categoria: ASTI

ASTI.SAGRA DEI PAESI.DALLA 43ma EDIZIONE DELLE SAGRE DEI PAESI DI ASTI DEL 11/09/2016 ALLA 44ma del 10/09/2017.

Torna ad Asti la sagra dei paesi con i suoi temi,i trattori,i figuranti pronti ad invadere la città di Asti. Le casette delle pro loco per preparare piatti tipici e offrire vino D.O.C.

Sono attese almeno 20.000 persone ad assistere la sfilata dei carri per la rappresentazione degli antichi mestieri e per gustare i piatti preparati dalle pro  loco per gli astigiani ed i turisti che giungeranno da tutto il piemonte.

Di seguito l’articolo della scorsa edizione,43ma,delle sagre e le fotografie della sfilata.

La ^ edizione delle sagre 43ma Sagra dei paesi di Asti,la rappresentazione delle 4 stagioni.il corteo aperto come tradizione dai frustatori di Rocchetta Tanaro.Oltre 20mila  spettatori giunti dal Piemonte e da altre regioni testimoniano il successo che l’evento ha saputo mantenere negli anni.Le 41 pro loco che hanno sfilato e gli stand che hanno preparato cena,sabato sera,e il pranzo della domenica aiutate,quest’anno, da una giornata tipicamente estiva hanno fatto registrare il tutto esaurito.

Le parole non servono per rappresentare l’evento, le foto lo raccontano meglio.

In questo numero è per motivi di spazio stato scelto solo un gruppo di foto.Il foto servizio completo è disponibile e visionabile gratuitamente su: Google,  Galleria di Giuseppe Amato;  indirizzo web. www.giuseppeamato25.altervista.org

Ricordiamo solo che le foto realizzate per la galleria ed il Quotidiano on line non sono in vendita ai privati,possono comunque essere scaricate direttamente e gratuitamente dal sito oppure su richiesta verranno inviate tramite e-mail alle pro loco e ad enti pubblici.

 

 

LA GIUNTA REGIONALE LIBERA RISORSE PER LE UNIONI.

dsc_8115la Regione Piemonte ha previsto in ambito dell’assestamento di bilancio, 4.048.157,19 euro da destinare alle Unioni di Comuni.

Il provvedimento consente di scorrere la graduatoria del bando 2015 in modo da poter finanziare tutte le 67 Unioni che hanno presentato domanda ed essendo in graduatoria sono finanziabili,permette di prevedere anche fondi regionali per il bando 2016 per implementare le risorse statali.

Il provvedimento  consentirà di “recuperare” contributi per ben 35 Unioni ammesse alla graduatoria, ma finanziabili a causa delle risorse limitate. In totale ad essere interessate sono 13 Unioni montane e 22 di pianura o collina che dovranno rendicontare le spese per l’uso dei contributi.

Per quanto riguarda la Provincia di Asti  le Unioni interessate sono 7: “Terre di Vini e Tartufi”, “Monferrato Valle Versa”, “Via Fulvia”, “Val Rilate”, “Colli del Monferrato”, “Canelli Moasca”e “Terre Astiane”, oltre alle 4 già finanziate  “Colline Alfieri”, “Vigne e Vini”, “Colline tra Langa e Monferrato” e “Val Tiglione e dintorni”.

Per il 2016 la regione avrà a disposizione circa 4 milioni di euro da mettere a disposizione delle Unioni finanziabili.

Il bando per la gestione associata delle funzioni comunali, per l’anno 2016 , e la domanda dovranno essere presentate nel mese di ottobre. In prospettiva si prevede per il 2017 e il 2018 di stanziare 2 milioni di fondi regionali per la gestione associata delle funzioni comunali,aggiunti a quelli trasferiti dallo Stato.

 

LA 50ma DOUJA D’OR DI ASTI CONQUISTA IL CENTRO CITTA’.

L’EDIZIONE DOUJA D’OR DEL 2016 PORTERA’ CON SE NOVITA’ SOSTANZIALI,LA RASSEGNA DI DEGUSTAZIONE DEI VINI SARA’ SPOSTATA DAL CENTRO FIERISTICO DELL’ENOFILIA AI CENTRALISSIMI PALAZZO OTTOLENGHI E ALFIERI.La-Douja-del-50ennale-torna-in-centro-citta-57c54785797643

Il presidente della camera di commercio di Asti,Renato Goria,nella conferenza stampa di lunedì ha spiegato i motivi del cambio di destinazione della rassegna della DOUJA D’OR.

Valorizzare il patrimonio dell’UNESCO,delle langhe e del Monferrato,legare il centro di Asti agli eventi per far vivere la città ai turisti,aiutare le attività commerciali del centro,valorizzare le nostre ricchezze nel mondo.

Alla conferenza stampa hanno partecipato Fabrizio Brignolo,sindaco di Asti e Mariangela Motta,consigliere regionale. Brignolo ha chiesto ai cittadini e ai commercianti di avere pazienza per i disagi che sicuramente creeranno le nuove location della Douja D’or;alcune strade verranno chiuse al traffico nelle ore di apertura degli stand legati alla manifestazione.Ha poi chiesto agli operatori commerciali di lavorare e collaborare con la nuova location affinchè diventi una opportunità per incrementare il proprio lavoro.

Palazzo Ottolenghi,Corso Alfieri,350, sarà la sede per la degustazione dei 354 vini premiati,i partecipanti sono stati 1.010,con l’inaugurazione di venerdì 09 settembre alle ore 19,00 fino al 19 settembre si potranno degustare vermouth e vini aromatizzati,curata dall’Unione Industriali della provincia di Asti e dedicata alla storia dei vini aromatizzati prodotti in piemonte con la mostra:”La storia della vite e del vino nel nostro territorio”.

Palazzo Alfieri ospiterà la rassegna:”La Douja del Monferrato,della Langa e del Roero”.Nel giardino storico troveranno spazio stand per la degustazione di prodotti del territorio patrimonio dell’UNESCO,Piati&dolci d’autore in collaborazione con l’associazione albergatori & ristoratori astigiani di Ascom Confcommercio.

Un occhio anche alla solidarietà per la rassegna 2016,il piatto di agnolotti verrà sostituito dagli spaghetti alla amatriciana e per ogni piatto consumato verrà devoluto 1 euro a favore delle zone colpite dal terremoto in occasione del pranzo dei premiati sabato 10 settembre.

Altri eventi da segnalare sono le eccellenze agroalimentari il 10 e 11 in piazza Roma,convegni e ospiti trai i quali il console generale degli Stati Uniti a Milano il 15 settembre,l’Ambasciatore Philiph t:Reeker che premierà le aziende vinicole Villa Banfi e Krause.

Stefano Zecchi,professore di estetica all’università di Milano,il 14 settembre alle 11 presso il polo universitario di piazzale DE Andrè per un incontro su “Etichetta,estetica e bellezza”.Attesa anche la visita del presidente di Confindustria Vincenzo Boccia in occasione dell’assemblea annuale degli industriali in programma martedì 13 alle 10.DSC_1938

Il 43° festival delle sagre vedrà la partecipazione di 41 pro loco della provincia di Asti con sfilata di carri e antichi mestieri,distribuzione di piatti tipici e vino.