Archivi autore

Andrea Amato

Fotografo sportivo - Redattore
20 Anni

ALESSANDRIA. L’ACF ALESSANDRIA UNDER 15 TRIONFA CONTRO LA QUARONESE, “MIGLIORAMENTI TECNICI E TATTICI” MISTER SANZONE.

Le under 15 vincono in casa contro la compagine Quaronese. Un 5 a 0 che dimostra ancora una volta le potenzialità di questo gruppo, con qualità delle singole e un forte legame di gruppo.

Dopo qualche partita sotto tono, dovuto anche ad un infortunio, torna al Gol Letizia Pellicano, altra doppietta anche per Asia Rota seguita dalle reti di Celeste Lombardi e Guendalina Arata. Le under 15 dunque sono in lotta per un posto alto in classifica, le prestazioni messe in campo hanno fatto sì da poter spiccare più di tutte guadagnando meritatamente le convocazioni in rappresentativa e nelle Under 17.

Al termine della gara Sanzone commenta così: <<Bella gara questa sera, giocata bene. Le ragazze hanno dimostrato miglioramenti sotto il profilo tattico, tecnico e fisico, dopo la sconfitta contro il Torino, immeritata. Hanno dimostrato voglia di riscatto, sono abbastanza soddisfatto, ora domenica ci aspetta ultima partita di campionato a Domodossola.>> -continua- << Volevo fare i complimenti ad Asia Rota per la partecipazione al torneo delle rappresentative di sabato scorso, e complimenti anche a Sonia, Letizia, Guendalina, Giada, Giorgia e Melissa per la partecipazione al Torneo U17 di domenica dove hanno dimostrato il loro valore, su questo non avevo dubbi.

VINOVO. L’ACF ALESSANDRIA NON RIESCE NELL’IMPRESA, ALLA FREEDOM LA COPPA ITALIA DI ECCELLENZA.

A Vinovo la Freedom si aggiudica la Coppa Italia di categoria, all’Alessandria il merito di una grande prestazione.

Freedom e Alessandria si incontrano per la terza volta in campionato, in palio l’ambita Coppa Italia di Eccellenza. Sfuggita alle grigie nella stagione 2017/2018 contro il Biella.

Nel primo tempo la Freedom non riesce a bucare e le alessandrine difendono e mettono in soggezione le avversarie. La partenza a trazione delle cuneesi diventa presto un possesso palla alternato nella linea di metà campo. Entrambe le squadre non si allargano con la paura di una possibile ripartenza. La Freedom si avvicina al gol alla mezz’ora, il cross taglia l’area e impatta tra i piedi dell’attaccante che da pochi passi mette a lato, le grigie si salvano di un nulla. È partita alla pari e l’Alessandria cresce costantemente fino ad arrivare a bussare alla difesa cuneese. L’occasione ghiotta da calcio di punizione viene fermata per fuorigioco e Pastorino vede annullarsi la rete.

Termina a reti bianche il primo tempo e la gara, da che sembrava potesse essere a senso unico in favore della Freedom, si trasforma presto in gioco tattico e difesa ad oltranza alla pari.

Nella ripresa, l’Alessandria prosegue la sua crescita e per dieci minuti costringe le padrone di casa a difendersi, le ragazze di Tosi sembrano poter prendere in mano la gara. Sogni spezzati al settantacinquesimo, sugli sviluppi del calcio d’angolo Nicco colpisce di testa e insacca in precisione nell’angolino basso sinistro. Le grigie subiscono la rete e si spengono, il blackout favorisce le bianche che sfruttano l’occasione e raddoppiano con Colombero all’ottantatreesimo. L’attaccante colpisce indisturbata da fuori area, la difesa può solo guardare il pallone finire in rete.

Termina così, la Freedom FC si aggiudica la Coppa Italia di Eccellenza, tanto rammarico per le grigie ma anche tanti applausi per una grande prestazione contro una squadra costruita per vincere.

Al termine della gara il mister Gabriele Tosi commenta così: <<Usciamo dal campo a testa altissima, il cammino è stato importante, sapevamo che contro una società organizzata come la Freedom le speranze erano poche. Sono orgoglioso delle mie ragazze, oggi non posso fare altro che dire a tutte un immenso grazie>> -continua- <<Adesso pensiamo ai playoff, dobbiamo lottare fino alla fine, dopodiché, se la società vorrà continuare con Tosi io sarò ben contento di poter continuare, io sono qui, e fino all’ultimo giorno lavorerò per far crescere le mie ragazze>>

ALESSANDRIA. LE GRIGIE PAREGGIANO 0 A 0 CONTRO LA JUVENTUS TORINO, I PLAYOFF SARANNO DECISI NEL RITORNO.

Alle ex casermette di Alessandria va in scena l’andata dei play-off di eccellenza femminile. Mister Tosi che deve rinunciare ad alcune titolari per infortunio rimescolando la formazione.

Alessandria e Femminile Juventus Torino si sfidano per ipotecare già dai primi 90 minuti il passaggio del turno. Al termine dei 90 minuti però il risultato è uno solo 0 a 0 è tutto rimandato al ritorno che si giocherà domenica 8 maggio a Torino.

La gara si consuma pressoché a centrocampo, saranno solamente sei i tiri in porta da ambo i lati nei tempi regolamentari, per l’Alessandria le protagoniste sono due, Angelica Dalerba che nel primo tempo salva un pallone indirizzato verso il 7 della porta e il capitano Gaia Garavelli che sul finire dei primi 45, dopo il controllo e la discesa verso la porta sbaglia la finalizzazione.

Nella ripresa stesso copione, ACF Alessandria che difende e Juventus Torino che pressa. La difesa grigia fa buona guardia allontana ogni pericolo, questa volta le alessandrine non trovano lo spazio per mirare e colpire.

Termina così, Acf Alessandria e Femminile Juventus Torino che pareggiano e rimandano le speranze al ritorno, per le padrone di casa esordisce Asia Toniato promettente giovane delle fila dell’Under 17 convocata più volte nella selezione regionale.

Al termine della gara il mister Gabriele Tosi commenta così: <<Abbiamo dovuto fare i conti con gli infortuni, ho deciso di difendere e non rischiare troppo. Abbiamo giocato una buona gara e ringrazio le ragazze Under 17 che ogni volta rispondono presente, mostrando grande qualità anche in campo quando vengono chiamate in causa.>>  -Continua- <<Adesso pensiamo a mercoledì sera, una finale è pur sempre una finale e la nostra avversaria è molto forte, confido nelle mie ragazze e ricordo loro che sognare non è vietato!>>.

NOVARA. LE GRIGIE IN FINALE DI COPPA ITALIA, SANTAMARIA E DALERBA DECISIVE PER LA VITTORIA.

Santamaria allo scadere e Dalerba pararigori, le Grigie volano in finale.

Foto Andrea Amato – PhotoAgency

Al Silvio Piola di Novara termina 1 a 1 e solamente i rigori sanciscono la vittoria incredibile delle alessandrine. 2 a 3 ed è festa grigionera, protagoniste di serata l’esordiente Giulia Santamaria e Angelica Dalerba.

La gara inizia e le grigie sembrano essere padrone del campo, il Novara si rifugia spesso nei falli laterali. Le grigie pressano e spaventano a più vie le padrone di casa, i tiri però non centrano lo specchio della porta. Bagnasco, Bergaglia e De Lio provano a scalfire la difesa novarese, le azzurre si chiudono e allontanano.

Spavento per le grigie al 38’, le padrone di casa passano in vantaggio ma il gol viene annullato a Bricco per fallo di mano sul controllo prima del tiro. Ancora un’occasione per il Novara al 40’, sugli sviluppi di un calcio di punizione, la palla prende la traversa e torna pericolosamente in area dove Bricco non centra la porta sulla ribattuta.

Fine primo tempo, entrambe le squadre hanno creato occasioni e gestito la partita in momenti alterni. Gol annullato al Novara per fallo di mano e il capitano delle grigie Gaia Garavelli è costretta ad abbandonare il campo per infortunio.

Nel secondo tempo più concreto il Novara che trova il vantaggio al 54’ con la numero 10 Aloi. Con il vantaggio si complica la strada dell’Acf Alessandria, che perdendo all’ottantesimo Bergaglia per l’ennesimo infortunio sembra tutto perduto. Al suo posto entra l’esordiente Giulia Santamaria, proprio lei al 95esimo a tempo scaduto pareggia i conti sfruttando l’inserimento della collega Beatrice Zulian. La classe 2006 regala alle grigie i supplementari.

La mezz’ora non regala grandi emozioni, entrambe le squadre sono allo stremo delle forze e la partita viene interrotta spesso per crampi.

Si va ai calci di rigore, la stanchezza fa si da far sbagliare ad ambedue sette dei dodici tiri dagli undici metri calciati. Per le grigie non sarà un gol a regalare la qualificazione ma le grandissime parate di Angelica Dalerba, sull’ultimo tiro intercetta e spedisce la palla sulla traversa, il pallone ribatte sulla linea e finisce fuori. La partita finisce in un lunghissimo festeggiamento delle alessandrine, lacrime di gioia sui volti delle ragazze che hanno lottato contro tutto e tutti.

Al termine della gara il mister Gabriele Tosi commenta così: <<Sono estremamente contento delle mie ragazze, per me avevamo già vinto sull’1 a 1, poi i rigori sono una lotteria e vince chi è più determinato>> -continua- <<Peccato per altri due infortuni, ma ringrazio tutte le ragazze dell’under 17 che sono venute con noi ed hanno svoltato la partita, non è facile esordire e segnare, questo è un segno positivo, vuol dire che erano presenti sulla partita e concentrate al massimo. Ci godiamo questo momento, le ragazze se lo meritano>>.

Ufficio stampa

ALESSANDRIA. DUE CONVOCATE PER LA SELEZIONE UNDER 15 NELL’ACF ALESSANDRIA.

Tramite un comunicato stampa, l’Acf Alessandria comunica importanti avvenimenti.

Di seguito il comunicato della società Alessandrina, numerosi gli investimenti e le attenzioni verso un settore giovanile sempre in costante crescita.

Il comunicato: “Due atlete alessandrine in selezione Under 15 FIGC SGS.
Il Coordinamento Regionale FIGC SGS della Liguria, con riferimento allo sviluppo dell’attività femminile nell’ambito del Progetto Calcio+, comunica l’elenco delle atlete convocate per la seduta di allenamento. All’interno di esso compaiono anche due volti dell’Acf Alessandria.
Le atlete convocate sono: Asia Torniato, classe 2007 della formazione Under 17 e Asia Rota,2008 dell’Under 15.
Per loro una nuova ed importante convocazione, segno del duro lavoro svolto e dei risultati maturati durante la stagione. Entrambe saranno impegnate Mercoledì 27 aprile presso l’impianto sportivo E. Broccardi di Santa Margherita Ligure. Saranno seguite dal responsabile tecnico Dessi Marco, i collaboratori Nicoli Marta, Ghisi Livio e Scaramozza Manuele, dalla Dott.ssa Scimone Valentina e dal Team Manager Gallo Fabio.
L’Acf Alessandria augura buona fortuna alle sue tesserate, nella speranza di poter vedere in futuro sempre più atlete convocate.”