Calcio Femminile

TORINO. JUVENUS 4-RACING 0. LE BIANCONERE CALANO IL POKER DI GOAL CONTRO IL RACING.

Servizio Giuseppe Amato/Quotidiano on line

Fotoservizio Andrea Amato/PhotoAgency

http://www.photoagency-quotidianoonline.com

UWCL - Juventus W-Racing - Andrea Amato - PhotoAgency-128

La Juventus Women’s riparte dalla Champion’s League, impegnata sul campo di Vinovo, nel match del mini tournament UEFA contro il Racing, gara valida per l qualificazione alla UEFA Womens Champions League 2022-23.

La Juventus allenata da Joe Montemurro schiera in campo la formazione con alcune novità interessanti, in porta Roberta Aprile, Pedersen Nilden, Rosucci, Girelli, Bonansea, Boattin, Grosso, Caruso, Bonfantini, Sembrant.

In corsa entreranno Gunnarsdottir, Beerensteyn, Cernoia e Lenzini.

UWCL - Juventus W-Racing - Andrea Amato - PhotoAgency-154Racing f.C.: Burtin, Estevaz Garcia,Dos Santos, Cammarata, Thony, Kohr, Wojdyla, Lavinas Teixera, Boussif, Kocan

All. Patrick Grettnich

Direttore di gara Jelena Kumer

FOTOCRONACA DELLA PARTITA

Il calcio di inizio affidato alla Juventus che attacca dalla destra della tribuna. Avvio di partita con le bianconere che controllano agevolmente la gara.

Il primo goal delle bianconere arriva con Martina Rosucci, Bonfantini appoggia in area e Rosucci conclude sottoporta, creato numerose occasioni  e dal goal.

Il secondo goal delle bianconere lo ha realizzato Cristiana Girelli sugli sviluppi di un calcio d’angolo.

Nel corso del primo tempo la Juventus ha controllato la partita e creato numerose occasioni da goal con Girelli, Bonfanti i e Caruso, che ricevuta palla da Boattin su calcio di punizione ha provato una girata al volo, ma ha trovato il portiere pronto sulla traiettoria.

Un goal negato a Pedersen dal tocco fortuito del ginocchio di un difensore che si è trovato sulla linea di tiro.

Bonfantini ha avuto l’ultima chance del primo tempo. Il Racing F.C. non è mai entrato in partita e non ha mai neppure provato a mettere in pericolo la porta difesa da Roberta Aprile.

Secondo tempo.

Il Racing alla ripresa prova a superare la luna di metà campo, ma sono ancora le bianconere ad andare vicino al goal con Girelli che ha impegnato il portiere su calcio di punizione, per un falò su Bonansea al limite dell’area. 

Nilden racccolta una palla prova dalla distanza, colpisce il palo pieno e la palla si infila in rete, ma il direttore di gara annulla per fuorigioco. Caruso su calcio di punizione allunga sulla Racing, tiro teso nell’angolo alto su cui il portiere non ha potuto nulla.

Tre cambi tra le fila delle bianconere: Bonansea,  Pedersen e Caruso entrano Cernoia, Beerensteyn e Gunnarsdottir Quarto goal per le bianconere, Cernoia crea un assist per Bonfantini che non sbaglia e la Juventus allunga ancora. Girelli atterrata in area e calcio di rigore, parato e palla in angolo.

La Juventus tiene saldamente in mano la gara, Bonfantini lancia per Girelli che tira alto. Una sola occasione per il Racing neutralizzato da Aprile. Escono Girelli e Boattin per Zamanian e Pensino

Calcio di rigore per fallo su Cernoia, che molto sportivamente ha alzato le braccia per indicare che non aveva subito fallo.

Cambio nel Racing fuori il capitano Wojdyla per De Lemos.

Juventus di nuovo vicinissima Alfonso con una traversa piena di Rosucci.

UWCL - Juventus W-Racing - Andrea Amato - PhotoAgency-220

L’ultima occasione per le Bianconere al termine della gara per un fallo su Beerensteyn, Sara Gunnarsdottir ammonita per proteste, la palla si deposita tra i piedi del portiere. 

Con il risultato finale di Juventus 4 Racing 0 le bianconere guadagnano la finale di Domenica contro le israeliane del Qiryat Gat.