Mese: luglio 2022

POMIGLIANO D’ARCO. DEBORA NOVELLINO HA SCELTO IL POMIGLIANO.

DEBORA NOVELLINO HA SCELTO IL POMIGLIANO
“Ora inizia un altro momento per me e sono molto fiera e felice di indossare questa maglia.”

La società comunica di aver raggiunto l’accordo con Debora Novellino, difensore classe 1997 proveniente dalla Sampdoria. La società del presidente Raffaele Pipola ha deciso di puntare sull’esperienza della ragazza tarantina che non ha avuto esitazioni ad accettare il trasferimento in Campania.

Questa mattina l’atleta si è sottoposta alle visite mediche prima di recarsi allo stadio Gobbato dove ha incontrato il Direttore Sportivo Salvatore Violante con il quale ha definito gli ultimi dettagli e sottoscritto il suo personale contratto.

Debora Novellino ha iniziato la sua carriera muovendo i primi passi nel Real Pulsiano, società pugliese di Calcio a 5. Poi il passaggio nel 2014 alla Pink Sport Time dove è rimasta sette anni disputando sei campionati di serie A e uno di B (2016-17). Nel 2021 il passaggio alla Sampdoria dove ha ottenuto 14 presenze con la maglia blucerchiata, la numero 33, giocando in totale 1019 minuti.

Queste le prime parole della nuova pantera Debora Novellino:

“Ora inizia un altro momento per me e sono molto fiera e felice di indossare questa maglia. Ho iniziato a giocare a calcio all’età di 4 anni nella scuola calcio di mio padre e da lì non l’ho più lasciato. Tutt’oggi spero di coronare il mio sogno e di diventare una grande calciatrice”

Area Comunicazione Pomigliano Calcio Femminile
________________________________________
Enzo Ruggiero
3387258051
________________________________________

Mail: pcf.stampa@gmail.com

Web: www.pomiglianocalciofemminile.it

Instagram: https://www.instagram.com/pomiglianowoman/

Twitter: https://twitter.com/pomiglianowoman

Facebook: https://www.facebook.com/Pomigliano-Calcio-Femminile-101171985554587/

Youtube: https://www.youtube.com/channel/UC4OWrRHE6mdFauTR-QLPqIQ

TikTok: https://www.tiktok.com/@pomiglianowoman

ALESSANDRIA. LA CASA DELLE DONNE PRESENTERA’ AL PRIDE UN CARRO FAVOLOSO E INDECOROSO.

Non Una di Meno Alessandria 

Casa delle Donne 

Al Pride con un carro favoloso e indecoroso!

Il 23 luglio le strade di Alessandria verranno inondate dalla marea festosa e irriverente del Pride.

Anche quest’anno, come già nel 2019, la Casa delle Donne e Non una di Meno saranno presenti in piazza con un carro favoloso e indecoroso e con tanta voglia di gridare la nostra esistenza, la nostra rabbia e il nostro desiderio.
Quando a Stonewall, 53 anni fa, trans, gay, lesbiche, bisex – fino  a quel momento emarginatə, invisibilizzatə e perseguitatə – decisero di ribellarsi alla violenza della polizia e della società intorno a loro, lo fecero forse senza avere piena consapevolezza dell’onda che si stava alzando insieme alla loro voci e ai loro corpi. Oggi invece conosciamo la potenza dei Pride, la loro forza trasformatrice e di rottura, la loro capacità di mettere in discussione e ribaltare dogmi, modelli e stereotipi. Ed è per questo che per noi l’appuntamento del 23 luglio è assolutamente imprescindibile.
Le sfilate che ogni anno si susseguono all’inizio dell’estate nelle diverse città italiane e del mondo non sono – e non devono essere – ricorrenze formali in cui chiedere timidamente che le comunità LGBTQI+ possano trovare un proprio posto all’interno della società, ma piuttosto momenti di rivendicazione e lotta in cui affermare che la struttura eteropatriarcale, violenta, misogina, sessista e xenofoba della società in cui viviamo non è compatibile con la pluralità di esistenze che rappresentiamo, e pertanto va cambiata. 

Siamo stanchə di assistere al rainbow-washing quotidiano ad opera del sistema di mercato capitalistico, siamo stanchə di vedere la complessità del mondo LGBTQI+ normalizzata e stereotipata dalla pubblicità, vogliamo urlare che esistiamo e che siamo indecorosə, incompatibili e ribelli!

Sentiamo l’esigenza di essere in piazza con un nostro carro perché siamo convinte che il transfemminismo sia la lente giusta per osservare la complessità e la brutalità del mondo in cui viviamo, una lente in grado di creare connessioni tra le vite delle persone transessuali – che ancora troppo spesso non trovano un proprio spazio all’interno di una società che le umilia e le disconosce (pensiamo a Cloe e a tutte le altre soggettività trans, che si sono toltə la vita) – e l’erosione di diritti che le donne e le soggettività gestanti stanno cercando di arginare in primo luogo intorno al tema dell’aborto (ciò che sta accadendo negli USA è addirittura difficile da commentare). 

Non è un caso se in Italia coloro che hanno applaudito all’affossamento del DDL ZAN quest’autunno fossero gli stessi che nel 2019 promuovevano il Congresso Mondiale delle Famiglie a Verona, non è un caso se gli attacchi alle donne e quelli alle soggettività LGBTQI+ condividono da sempre una matrice comune, quella dell’intolleranza, impregnata del desiderio di controllare, sottomettere e normalizzare tutto ciò che non si confà al modello dominante, maschile, eterosessuale, bianco e benestante.
Ed è proprio contro la costruzione di un modello dominante, e della conseguente gerarchia di potere che ne deriva, che i Pride devono confliggere. Sì, confliggere, perché è dalla conflittualità che emerge il cambiamento, è la capacità di essere resistenti e non resilienti a consentire la trasformazione che desideriamo.
È quindi con gioia, rabbia, amore e favolosità che invitiamo tuttə ad attraversare il Pride di Alessandria insieme a noi, cercando in piazza il nostro carro e ballando insieme a noi, per non farci ingannare dall’arcobaleno e per ricordarci che la nostra favolosità e la nostra forza sono nella tempesta.

TORINO. ARTE E MODA, _PREVIEW OROGENESI DI MARCO STEFANELLI

_preview OROGENESI
Marco Stefanelli

ARTE_MODA
dal 8-12 luglio – Galleria Marco Polo
corso Vittorio Emanuele II 86, Torino

Inaugurazione giovedì 7 luglio – ore 18

_preview Orogenesi di Marco Stefanelli è la presentazione in anteprima, dall’8 al 12 luglio, della mostra che sarà allestita alla Galleria Marco Polo durante ContemporaryArt, il mese dedicato all’arte contemporanea.
Un ‘assaggio’ dell’esposizione e al tempo stesso un evento che inaugura un percorso nuovo all’interno di Marco Polo, luogo di commistione e accoglienza.
La galleria, che espone abiti vintage, oggetti di modernariato, antiquariato e tant’altro diventa superficie condivisa con i lavori degli artisti. L’allestimento sarà in dialogo con lo spazio punto di forza della mostra da cui nascerà un duplice arricchimento.
“Da sempre cerco di allestire il mio spazio come un luogo accogliente e stimolante anche grazie a contrasti arditi che a volte spiazzano l’occhio abituato a rimandi consolidati – spiega Monica Bruno curatrice, esperta di moda e proprietaria di Marco Polo raccontando meglio la sua idea -. Mi piacerebbe che preview prima e mostra poi, fossero l’inizio di una serie di incontri con artisti la cui visione creativa si fondesse con la visione della galleria reinterpretandone gli spazi senza stravolgerli suggerendo invece collegamenti con i temi che abitualmente tratto. Collegare l’opera artistica che trae genesi da svariati percorsi individuali alla moda, alla forma, al taglio, alla storia di famosi couturier o di giovani designer è il contributo che vorrei nascesse da queste compresenze”.
Nelle ‘Orogenesi’ d Marco Stefanelli la materia stampata possiede la memoria del legno a rappresentare il mondo vegetale; i tagli geometrici e colorati che solcano le superfici attraversandole, tracciano i confini netti di tutto ciò che non è naturale. È l’intervento dell’uomo, la razionalità, la pulsione al controllo sull’apparente caos del mondo.
Sinuose come i tessuti stropicciati da Issey Miyake le opere di Marco Stefanelli si sono unite agli abiti e agli oggetti in galleria. Marco Polo ha dato loro spazio, per aprire la connessione a mondi nuovi.
Nei lavori di Stefanelli il colore e il segno grafico seguono le curve, giocano con la superficie, ne evidenziano difetti e asperità, si sovrappongono in maniera decisa ma gentile e raccontano di una visione positiva, di una natura complessa e frastagliata sulla quale l’uomo interviene – o dovrebbe intervenire – con rispetto.
Con ‘Orogenesi’ – la parola richiama il momento della creazione, quel momento di miracoloso travaglio della terra viene continuamente ri-creato dalla sapienza dell’artista che ricrea il processo di comparsa delle montagne sulla terra – Stefanelli riunisce un corpus di sculture che, ispirandosi ai fenomeni geologici, mostrano la sua vocazione a sperimentare i materiali.
Resine che sembrano scorze d’albero combuste ma ondeggianti come i drappeggi di un abito baro¬cco. Natura e artificio, materia organica e composti sintetici si incontrano tra le sue mani.
Lo scopo non è dare l’illusione del vero, ma dimostrare che il dato biologico si può integrare perfettamente in quello esclusivamente intellettuale, a patto che sia l’artista a fornirlo. A lui infatti il compito di inserire la geometria perfetta del cerchio e della linea nel movimento ondulatorio delle superfici legnose; a lui l’ardire di vestire di nero la scabrosità delle sue cortecce facendole contrastare coi toni caldi dei gialli e degli aranci. La matericità assoluta di un presente tecnologico si coniuga così con un pensiero nutrito di immagini antichissime: il risultato è un universo di forme dinamiche ma non fretto¬lose, che risucchiano lo sguardo e lo cullano senza inquietarlo.
“Ho trovato stimolante e interessante mettere in contatto i miei lavori in un luogo completamente diverso – sottolinea l’artista Marco Stefanelli -. Le forme sinuose e le sovrapposizioni di colore creano un dialogo perfetto con gli abiti, che fin dall’inizio, nei giochi di luce e nei movimenti, sono stati per me un’importante fonte di ispirazione. Questa affinità e, allo stesso tempo, contrasto materico, creano la tensione giusta e generano risultati sorprendenti e inaspettati”.

Orario MARCO POLO
corso Vittorio Emanuele II 86, Torino
dal martedì al sabato 10 – 19.30

POMGLIANO D’ARCO. NICOLA ROMANIELLO NUOVO COACH DELLE PANTERE.

NICOLA ROMANIELLO NUOVO COACH DELLE PANTERE
Definito anche lo staff della Prima squadra

Il Pomigliano Calcio Femminile comunica di aver raggiunto l’accordo con Nicola Romaniello al quale è stato conferito l’incarico di allenatore della prima squadra.

Romaniello nella sua carriera ha avuto esperienze professionali nel mondo del calcio maschile. Ha gestito il Settore Giovanile dell’ Aversa, prima di sedersi per due anni sulla panchina della prima squadra normanna in Lega Pro. In terza serie ha avuto esperienze anche con Casertana e Melfi. Per quattro anni ha guidato la Primavera del Benevento prima del recente passato con il San Giorgio in serie D. 

Insieme all’ingaggio del tecnico il Direttore Sportivo Salvatore Violante ha definito anche gli accordi, insieme al segretario sportivo Christian Noschese, con il Vice Allenatore Gerardo Alfano (riconfermato), con il preparatore atletico Corrado Saccone e con il preparatore dei portieri Antonio Verdicchio (riconfermato).

Area Comunicazione Pomigliano Calcio Femminile
________________________________________
Enzo Ruggiero
3387258051
________________________________________

Mail: pcf.stampa@gmail.com

Web: www.pomiglianocalciofemminile.it

Instagram: https://www.instagram.com/pomiglianowoman/

Twitter: https://twitter.com/pomiglianowoman

Facebook: https://www.facebook.com/Pomigliano-Calcio-Femminile-101171985554587/

Youtube: https://www.youtube.com/channel/UC4OWrRHE6mdFauTR-QLPqIQ

TikTok: https://www.tiktok.com/@pomiglianowoman

SAN MARINO. APPUNTAMENTO SPORTIVO DEI TITANI PER L’AMICHEVOLE CON LE SEYCHELLES IL 21 SETTEMBRE 2022.

Nazionale: amichevole ufficiale con le Seychelles il 21 settembre

Dopo l’incontro con Capo Verde dello scorso marzo, la Nazionale di San Marino è pronta ad affrontare una seconda amichevole ufficiale contro una selezione africana. Il primo incontro al rientro dalla preparazione estiva sarà infatti con le Seychelles e, a differenza del precedente con Capo Verde che si disputò a Murcia – in campo neutro –, la sfida ai “Pirati” si disputerà al San Marino Stadium. L’appuntamento è per mercoledì 21 settembre, con calcio d’inizio alle ore 20:45.

La Nazionale seicellese occupa al momento la posizione n. 195 del Ranking FIFA e a marzo ha ceduto nella doppia sfida con il Lesotho (0-0, 1-3), all’altezza del turno preliminare per l’accesso alla Coppa d’Africa che si terrà in Costa d’Avorio nel 2023. Gli uomini di Costantini incroceranno le Seychelles cinque giorni prima di chiudere la propria Nations League, sempre allo Stadium, contro l’Estonia (26 settembre, ore 20:45). I Titani saranno infine impegnati a novembre con due amichevoli ufficiali, ancora da determinare.


FSGC | Ufficio Stampa