Mese: giugno 2022

TORINO. ++TJF++ PROGRAMMA VENERDÌ 17 GIUGNO 2022 (OGR: ORE 1​8​.30 BANG – HENRIKSEN – CECCHETTO – RABBIA QUARTET / ORE 21​.30​ – ​NOW VS NOW + KURT ROSENWINKEL + LNDFK​ )

TORINO JAZZ FESTIVAL
PROGRAMMA VENERDÌ 17 GIUGNO 2022
http://www.torinojazzfestival.it

Ore 16.00 – Circolo dei lettori
JAZZ TALK
ALESSNADRO BERTINETTO – “FILOSOFIA DELL’IMPROVVISAZIONE”

Molte culture musicali ricorrono all’improvvisazione; ma uno dei grandi meriti del jazz è quello di aver riportato felicemente in auge una pratica musicale da tempo in declino, almeno in Occidente, e che tuttavia è radice e linfa della musica. Come bene mostra il jazz, lungi dall’esemplificare banalmente un’estetica dell’imperfezione, il senso estetico di questa pratica è quello di portare a espressione il processo stesso – avventuroso e dall’esito non garantito – della formazione di senso. Conferenza di Alessandro Bertinetto, Università di Torino
In collaborazione con Fondazione Circolo dei lettori

Ore 18.30 – OGR
CONCERTO
BANG – HENRIKSEN – CECCHETTO – RABBIA QUARTET
Jan Bang — sampling, elettronica
Arve Henriksen — tromba, elettronica
Roberto Cecchetto — chitarra elettrica
Michele Rabbia — percussioni, elettronica
Quattro figure carismatiche della scena europea, quattro artisti che hanno saputo ritagliarsi un proprio spazio attraverso un linguaggio unico. Jan bang è il “signore delle macchine”, producer tra i più amati al mondo, capace di rendere unico attraverso mixer e computer tutto ciò che tocca. Arve Henriksen, caposcuola del sound norvegese, alla tromba evoca gli echi dei fiordi mentre i timbri originali di Roberto Cecchetto fanno di lui un elemento essenziale al gruppo. Il gesto, l’azione e il silenzio sono tratti caratterizzanti del percussionista e performer totale Michele Rabbia. Una prima assoluta del TJF per un viaggio sonoro che dalla Mole approda ai panorami norvegesi.
In collaborazione con la Reale Ambasciata di Norvegia a Roma
Produzione originale TJF
Ore 21.30 – OGR
CONCERTO
NOW VS NOW + KURT ROSENWINKEL + LNDFK
Jason Lindner (flmyspcshp) — tastiere, sintetizzatori, elettronica
Panagiotis Andreou — basso elettrico, voce
Obed Calvaire — batteria
Kurt Rosenwinkel — chitarra
Linda Feki (LNDFK) — voce
Dario Bassolino, tastiere — sintetizzatori
Per Downbeat il lavoro di Lindner: «cosmicamente sintonizzato sul futuro, cannibalizza un vastissimo spettro di influenze sonore». Il suo gruppo Now Vs Now è cresciuto nella scena underground newyorchese fio alla fama guadagnata con la partecipazione a Blackstar (2016), il disco-testamento di David Bowie. In questa occasione, appositamente ideata per il TJF 2022, il trio ospita il chitarrista, polistrumentista e compositore Kurt Rosenwinkel, collaboratore tra gli altri
di Brad Meldhau e Donald Fagen insieme al talento in ascesa della producer e songwriter partenopea LNDFK.
Produzione originale TJF

NOW VS NOW + KURT ROSENWINKEL + LNDFK

Jason Lindner

(flmyspcshp) — tastiere, sintetizzatori, elettronica

Panagiotis Andreou

— basso elettrico, voce

Obed Calvaire

— batteria

Kurt Rosenwinkel

— chitarra

Linda Feki

(LNDFK) — voce

Dario Bassolino

, tastiere — sintetizzatori

Per Downbeat il lavoro di Lindner: «cosmicamente sintonizzato sul futuro,

cannibalizza un vastissimo spettro di influenze sonore». Il suo gruppo Now Vs Now

è cresciuto nella scena underground newyorchese fio alla fama guadagnata con la

partecipazione a Blackstar (2016), il disco-testamento di David Bowie. In questa

occasione, appositamente ideata per il TJF 2022, il trio ospita il chitarrista,

polistrumentista e compositore Kurt Rosenwinkel, collaboratore tra gli altri

di Brad Meldhau e Donald Fagen insieme al talento in ascesa della producer e

songwriter partenopea LNDFK.

Produzione originale TJF

Un progetto di

Realizzato da

ALESSANDRIA. PATTO DI COLLABORAZIONE PER L’EX FORTE DI ACQUI.

PATTO DI COLLABORAZIONE PER “EX FORTE ACQUI”

Venerdì 10 giugno, presso l’ufficio del Sindaco di Alessandria, è stata stipulata una scrittura privata, denominata “Patto di Collaborazione”, per la gestione e cura del complesso immobiliare di proprietà comunale indisponibile sito in Alessandria via Casalcermelli (Quartiere Cristo) chiamata “Ex Forte Acqui”.
La Città di Alessandria e l’Associazione “Attività e Commercio Quartiere Cristo” hanno concordato che la stessa Associazione si impegna ad assumere la cura e la tutela del complesso immobiliare di proprietà dell’Ente Locale.
L’Associazione si propone come unico interlocutore nei confronti dell’Amministrazione comunale al fine di risultare gestore dell’area, operando su di essa una serie di attività, finalizzate alla conservazione e alla valorizzazione non solo dell’immobile, ma anche delle aree di pertinenza.


L’Associazione “Attività e Commercio Quartiere Cristo” collaborerà con l’Amministrazione per realizzare una serie di interventi a breve, medio e lungo termine, in grado di conservare l’attuale struttura e generare al suo interno servizi da dedicare agli abitanti del ‘Quartiere Cristo’ e dell’intera cittadinanza di Alessandria.
Gli interventi in programma, in considerazione del pregio storico dell’immobile e degli eventi spesso dannosi che si sono rilevati negli anni, sia per la struttura che per il decoro cittadino, riguarderanno:

  • Interventi conservativi e migliorativi ai fini della sicurezza;
  • Interventi conservativi e migliorativi ai fini ambientali;
  • Interventi conservativi e migliorativi;
  • Attività relative all’area verde interna.

“L’Amministrazione Comunale è estremamente soddisfatta per la collaborazione instaurata con l’Associazione dei commercianti del Cristo, sempre particolarmente attiva e attenta alle esigenze del quartiere – commenta il Sindaco della Città di Alessandria -. ‘Forte Acqui’ diventa un esempio virtuoso di partecipazione attiva da parte della comunità nel rendere fruibile uno spazio dismesso dalle grandi potenzialità, a vantaggio di associazioni e altri enti. Auspico che anche altre aree possano essere oggetto di interesse da parte di associazioni che si propongano di prendersene cura e gestirle nel tempo”.
“L’assegnazione del ‘Forte Acqui’ alla nostra Associazione è sicuramente un passaggio storico non solo per il nostro Quartiere. La settimana prossima organizzeremo un incontro con tutti i soggetti interessati alla valorizzazione e rilancio del Forte e poi un incontro pubblico proprio al Forte; vogliamo che diventi un patrimonio di tutti – dichiarano la Presidente dei Commercianti Silvana Sordo e il Coordinatore Commissione Alessandria Sud Alessandro Borgoglio -. ‘Forte Acqui’ deve essere un luogo di ritrovo per le famiglie e a breve termine partiranno alcuni interventi urgenti per valorizzare i 4000 mq di verde, ‘Forte Acqui’ è un grande polmone verde e insieme ai Cittadini realizzeremo qui progetti importanti”.

ALESSANDRIA. GIORNATA DI SENSIBILIZZAZIONE ALLE DISABILITA’ SENSORIALI.

Sabato 18 giugno 2022 – Chiostro di S. Maria di Castello
ALESSANDRIA COMUNITÀ ACCESSIBILE
Una giornata di sensibilizzazione alle disabilità sensoriali

Sabato 18 giugno il Chiostro di S. Maria di Castello ospita Alessandria Comunità Accessibile – una giornata di sensibilizzazione alle disabilità sensoriali, con il patrocinio del Comune di Alessandria. L’evento inaugura l’omonimo progetto a cura di LISten APS, realizzato con il contributo della Fondazione SociAL e in collaborazione con diversi partner del territorio.

La giornata di sabato si rivolge a tutta la comunità e prevede attività e proposte adatte a tutte la fasce d’età. Si inizia alle ore 10 con un confronto tra istituzioni, servizi e cittadini dal titolo “Alessandria è una comunità accessibile?”, per approfondire i punti di vista di chi fruisce dell’accessibilità in città e di chi opera per garantirla.
Dalle ore 15 alle ore 19 il chiostro si anima con lezioni aperte di LIS e di Braille, a cui si aggiungono stand dimostrativi, percorsi di orientamento e laboratori esperienziali a cura di LISten APS, di Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti e delle Dottoresse Marta Salvio e Julie Delesalle. Inoltre, sarà possibile visitare una mostra fotografica dal titolo Volti e Segni del commercio in collaborazione con i commercianti del Quartiere Cristo e provare con mano un esempio di tecnologia al servizio dell’accessibilità, grazie all’utilizzo della stampante 3D a cura del FabLab del Lab121. Anche i più piccoli avranno la possibilità di sperimentare ed esplorare materiali tattili e giocare con i sensi, oltre a partecipare a una lettura animata in italiano e in Lingua dei Segni in collaborazione con l’associazione culturale Il Contastorie e i suoi volontari.
In chiusura, alle ore 19, un momento di musica accessibile con un concerto tradotto in LIS: i brani eseguiti da Elena Cazzulo e Giovanni Avelli, voce e chitarra, verranno interpretati in LIS dalla vicepresidente di LISten, Erica Zani, e da membri e corsisti dell’associazione.

L’evento è gratuito e aperto a tutti. Gli spazi espositivi del chiostro sono accessibili, è garantito il servizio di interpretariato LIS e durante la giornata saranno presenti volontari per eventuale accompagnamento e mediazione LIS.

L’accesso all’incontro del mattino e agli appuntamenti del pomeriggio è libero ma consigliamo di prenotare il proprio posto, per facilitare l’organizzare degli spazi:
http://bitly.ws/sf2B

Per maggiori informazioni:
info@comunitaccessibile.it
listen.associazione@gmail.com
3466374089 – Alessandra Novelli
3497023024 – Erica Zani

ALESSANDRIA. UN BOTTO CON 3 COLPI PER L’ALESSANDRIA VOLLEY.

Serie C femminile pallavolo
UN BOTTO CON 3 COLPI PER L’ALESSANDRIA VOLLEY


Non è ancora giunta ufficialmente al termine la stagione sportiva 2021 2022 e l’Alessandria
volley, come noto, da tempo è entrata in modalità “work for the future”. E l’annuncio
dell’ingaggio di Arianna Ferrari, Valentina Soriani e Martina Fracchia è la dimostrazione
che la società alessandrina ha intenzione di alzare ulteriormente l’asticella. Tre atlete ben
note negli ambienti pallavolistici provinciale, regionale e non solo. L’attività programmatica
messa in campo dal presidente Andrea La Rosa, dal Direttore Tecnico Massimo Lotta e dal
Consiglio Direttivo per quanto riguarda il team della serie C, che ricordiamo ha raggiunto
nell’ultimo campionato i play off schierando atlete con età media di 17 anni, ha avuto i giusti
input per dare un maggior coefficiente di esperienza al già valido “roster mandrogno”. Tre
atlete che nei loro percorsi hanno calcato, dopo le giovanili, i campi delle serie C, B2, B1 ed
anche A2.
ARIANNA FERRARI, libero, classe 1987, ultima stagione disputata con il Garlasco
Pallavolo campionato serie B1
VALENTINA SORIANI, centrale, classe 1989, ultima stagione disputata con il Savigliano
campionato serie B2
MARTINA FRACCHIA, centrale, classe 1991, un ritorno a casa Alessandria volley, ultimi
campionati disputati, in prestito, con la Junior Casale serie B2.
Ora tutto lo staff societario è attivo per mettere a punto tutti i tasselli volti a raggiungere gli
obiettivi prefissati per quanto riguarda il settore giovanile femminile, l’S3 e non ultimo tutto il
settore maschile

TORINO. Terra Madre. Petrini: «Tutti a Torino per incontrare produttori, cuochi, giovani e attivisti Slow Food che in 150 Paesi stanno già facendo la rigenerazione a partire dal cibo»

Terra Madre Salone del Gusto è l’evento mondiale dedicato al cibo buono, pulito e giusto e alle politiche alimentari.

Terra Madre Salone del Gusto ti aspetta a Parco Dora, Torino, da giovedì 22 a lunedì 26 settembre, con il Mercato di oltre 600 produttori italiani e internazionali, un ricco programma di eventi e spazi espositivi che mettono in luce come il cibo possa essere una preziosa occasione di rigenerazione.

#TerraMadre2022

Prende il via oggi il percorso che porterà a Torino – nuovamente in presenza a Parco Dora dal 22 al 26 settembre 2022 – centinaia di espositori da tutte le regioni italiane e dall’estero, oltre 3 mila delegati da 150 Paesi e migliaia di visitatori, buyer ed esperti, giovani e attivisti Slow Food per la 14esima edizione di Terra Madre Salone del Gusto, la più importante manifestazione internazionale dedicata al cibo buono, pulito e giusto e a chi lo produce.  La manifestazione di Slow FoodComune di Torino e Regione Piemonte animerà infatti le architetture ex industriali di Parco Dora con le sue forme, i colori e profumi, le sue voci ma anche con la gioia e l’entusiasmo di potersi incontrare di nuovo, convinti che il cibo possa essere un ponte per la pace e mostrando come, attraverso l’inclusione e lo scambio, possiamo coltivare insieme un presente migliore. Da oggi è online il sito web di Terra Madre con i primi eventi in programma – Laboratori del Gusto, Appuntamenti a Tavola e Conferenze – a cui partecipano contadini e allevatori, popoli indigeni e cuochi, migranti e pescatori uniti dal claim #RegenerAction: una rigenerazione che parte dal cibo affinché questo diventi motore della transizione ecologica necessaria al profondo rinnovamento del pensiero e della società, unica via per affrontare le crisi in atto. Rinnovare le pratiche agricole, i sistemi di produzione e distribuzione, le diete e le abitudini di consumo, nelle città come nei piccoli borghi, sono azioni tangibili e concrete che la comunità globale può e deve sostenere.  «Se vogliamo realizzare una vera rigenerazione di città, campagne e borghi a partire dalla produzione e distribuzione del cibo, dobbiamo superare la visione che vede innovazione e tradizione come elementi contrapposti – sottolinea Carlo Petrini, fondatore di Slow Food –. Questa dicotomia è controproducente: credo che esista vera innovazione quando una tradizione ha successo. Chi oggi può realizzare vera innovazione? Io sono convinto che solo le comunità possano realizzarla, perché si fondano sulla sicurezza affettiva, sulla socialità, sulle relazioni personali: tutti fattori che hanno a che vedere con la gioia e la felicità, e dai quali può scaturire un vero cambio di paradigma. Le comunità possono produrre innovazione perché conservano salde radici territoriali e possiedono la consapevolezza che il patrimonio esistente può generare ricadute positive in maniera diffusa. E proprio grazie alle comunità, ai produttori, i cuochi e i giovani che incontreremo a Parco Dora a Torino, finalmente in presenza, che potremo affrontare con successo il lungo periodo di transizione agroecologica che ci attende». «Il tema scelto in questa edizione di Terra Madre Salone del Gusto rappresenta perfettamente la ripartenza che finalmente stiamo vivendo e di cui tutti abbiamo bisogno – sottolinea Alberto Ciriopresidente della Regione Piemonte –. Siamo emozionati ed entusiasti nel poter nuovamente ospitare in Piemonte le comunità di Terra Madre per un evento che valica i confini e che è non è più solo un simbolo della nostra regione, ma è diventato un patrimonio per il nostro territorio, rendendolo davvero unico e conosciuto a tutte le latitudini».
«L’evento internazionale dedicato alle politiche del cibo e all’agricoltura sarà a Parco Dora e questo mi rende particolarmente fiero –  dichiara Stefano Lo Russosindaco della Città di Torino -. Terra Madre Salone del Gusto animerà un’area che fino a qualche anno fa ospitava impianti produttivi e acciaierie e ora è uno dei più importanti polmoni verdi di Torino. Un luogo perfetto per mostrare concretamente un esempio di rigenerazione ambientale e sociale. Torino vuole sempre più caratterizzarsi come città degli eventi internazionali, vogliamo aprirci al mondo e allargare il perimetro del dibattito, oggi sul cibo come cultura ma così come facciamo per molti altri settori che animano il dibattito pubblico».
E proprio da Parco Dora Terra Madre vuole partire con il primo evento di lancio di questo percorso: il 23 giugno alle 18 l’Environment Park ospiterà Petrini, Lo Russo e Cirio che, insieme a Barbara Nappini, presidente di Slow Food Italia, presenteranno i temi e gli eventi principali ai cittadini di Parco Dora.

Un assaggio di Terra Madre Salone del Gusto

E sono proprio le buone pratiche di rigenerazione quelle di cui il pubblico può fare esperienza durante i cinque giorni di Terra Madre, incontrando le centinaia di espositori italiani ed europei del Mercato, le Regioni con i loro spazi istituzionali e i progetti, i produttori dei Presìdi Slow Food, partecipando alle attività e ai percorsi interattivi dedicati alla biodiversità, all’educazione e alle campagne di sensibilizzazione di Slow Food, agli oltre 40 Laboratori del Gusto e agli Appuntamenti a Tavola, alle grandi Conferenze e agli incontri in Arena con filosofi ed economisti, attivisti, artisti e ricercatori, tra i quali citiamo Elena GranataRupa MaryaMichael MossRaj PatelWillie PeyoteTelmo Pievani e Carolyn Steel. Non mancano i momenti dedicati alla conoscenza dei prodotti e alla degustazione grazie alle Cucine di Strada e ai Food Truck accompagnati dalle specialità brassicole dei birrifici italiani. Le reti internazionali sono protagoniste dell’Enoteca, lo spazio che riunisce i produttori della Slow Wine Coalition con approfondimenti e degustazioni, non solo di vino ma anche di vermouth e cocktail; e della Cucina di Terra Madre, palcoscenico dei cuochi dell’Alleanza Slow Food e luogo privilegiato per assaggiare tante preparazioni gastronomiche da tutto il mondo, accompagnati dai caffè dei produttori della Slow Food Coffee Coalition. Tra i protagonisti anche gli studenti ed ex studenti dell’Università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo impegnati ad accompagnare i visitatori nei classici personal shopper e in attività di foraging a Parco Dora.

Terra Madre Salone del Gusto 2022 ritorna con tutte le proposte delle edizioni in presenza, ma non rinuncia al meglio dell’edizione resiliente del 2020 che per sette mesi ha raccontato sul web storie e personaggi, con tantissimi contenuti online ma anche eventi diffusi, attività, esperienze organizzate dalla rete in Italia e nel mondo, per chi non potrà viaggiare. Tra le novità, anche un portale digitale per connettere i delegati della rete Slow Food in giro per il mondo condividendo storie ed esperienze. 

La manifestazione è a ingresso libero, il programma degli eventi è online, e in continuo aggiornamento, su www.terramadresalonedelgusto.com.

Terra Madre Salone del Gusto è organizzata grazie al contributo di tante istituzioni pubbliche e di numerose aziende che credono nella manifestazione e nel cibo come motore di cambiamento. Tra le realtà con cui stiamo costruendo questa 14esima edizione citiamo i Main Partner: Iren, Lavazza, Parmigiano Reggiano, Pastificio Di Martino, Quality Beer Academy, Reale Mutua, UniCredit. Con il sostegno di Consulta delle Fondazioni di Origine Bancaria del Piemonte e della Liguria, Fondazione Compagnia di Sanpaolo, Fondazione CRT. Con il patrocinio del Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali, il Ministero per la Transizione Ecologica e Anci.