ALESSANDRIA

ALESSANDRIA. PRESENTAZIONE LIBRI “DARIO ARGENTO. LE TENEBRE DEL MONDO” E “THE BIRD. IL SOPRANNATURALEECONDO HITCHOCK”.

PRESENTAZIONE DEI LIBRI “DARIO ARGENTO. LE TENEBRE DEL MONDO”
E “THE BIRDS. IL SOPRANNATURALE SECONDO HITCHCOCK”

Martedì 31 maggio, alle 17:30, nella nuova sezione dedicata allo spettacolo della Biblioteca Civica “Francesca Calvo” di piazza Vittorio Veneto 1, verranno presentati i libri editi da Weirdbook, “The Birds. Il soprannaturale secondo Hitchcock” di Danilo Arona e “Dario Argento. Le tenebre del mondo” di Roberto Lasagna. Alla presenza del Sindaco di Alessandria, gli autori dialogheranno con il pubblico presentando i propri lavori dedicati ai due famosi registi. L’iniziativa è promossa nell’ambito della collaborazione tra il Circolo del Cinema Adelio Ferrero e la Biblioteca Civica, nata per valorizzare la cultura cinematografica e teatrale e far conoscere alla città la nuova sezione sullo spettacolo recentemente aperta al pubblico tutti i giovedì pomeriggio, dalle 14 alle 18, e su prenotazione. La Sezione dello Spettacolo mette a disposizione degli utenti il fondo di circa 3500 volumi donato da Giorgio Guazzotti, critico ed organizzatore teatrale, oltre al cospicuo patrimonio librario della Biblioteca Civica dedicato al Teatro, al Cinema e alla Musica.

Danilo Arona è nato ad Alessandria. È giornalista, scrittore e critico cinematografico. Dal 1978 a oggi ha firmato oltre quaranta tra saggi di cinema, inchieste sul lato oscuro del sociale e romanzi horror. Nella sua produzione più recente spiccano ‘L’ombra del dio alato’, ‘La stazione del Dio del Suono’, ‘Palo Mayombe’, ‘Cronache di Bassavilla’, ‘Black Magic Woman’, ‘Finis Terrae’, ‘Melissa Parker e l’incendio perfetto’, ‘Santanta’, ‘Pazuzu’ e ‘La croce sulle labbra’. Suona la chitarra con il gruppo rock dei Western Comfort.
‘The Birds (Gli uccelli)’ di Alfred Hitchcock. Non sono pochi i film consacrati al Mito con la maiuscola e innalzati al ruolo di capolavoro dopo la loro uscita sugli schermi e anche, purtroppo, dopo la dipartita dei loro autori. Come se l’occhio del critico, con il passaggio del tempo diventasse più attento e, magari, più bonario. Anche ‘Gli uccelli’ di Alfred Hitchcock, autentico genio della suspense, non è riuscito a evitare questa fastidiosa trafila e quando gli addetti ai lavori si sono accorti della genuina fattura da cult-movie dell’opera, le analisi del suo contenuto si sono sovrapposte come all’interno di un caleidoscopio, passando dall’escatologia, alla sociologia, alla psicologia, alla fantascienza e all’horror. Danilo Arona, raffinato cultore del genere, ne ripercorre la genesi, la difficile realizzazione e le interpretazioni che si sono susseguite nel tempo. Un viaggio divertito e divertente, di uno dei massimi esperti italiani di cinema fantastico, all’interno dell’universo geniale di Alfred Hitchcock, dei suoi collaboratori, con uno sguardo di ammirazione a una professionalità maniacale che appartiene solo ai grandi registi.
Roberto Lasagna è un saggista e critico cinematografico italiano, psicologo e autore di monografie tradotte anche in altri paesi. Ha scritto e curato oltre venti libri e contribuito allo studio dell’opera di Stanley Kubrick con tre saggi: ‘I film di Stanley Kubrick’ (1997); ‘Il mondo di Kubrick. Cinema, estetica, filosofia’ (2015); ‘2001: Odissea nello spazio di Stanley Kubrick’ (2018). Dopo avere fondato, con Davide D’Alto e Saverio Zumbo, le Edizioni Falsopiano nel 1996, dal 1998 ha iniziato una lunga collaborazione con la rivista di cinema ‘Duel’, poi continuando a dedicarsi alla saggistica e alla divulgazione culturale. Nel 2019, nel 2020 e nel 2021 ha condiviso con Giorgio Simonelli la direzione artistica del Festival Adelio Ferrero – Cinema e Critica.
‘Dario Argento. Le tenebre del mondo’ è un viaggio tra le ossessioni e i personaggi del cineasta italiano che più ha saputo far conoscere la raffigurazione della paura sul grande schermo. Dario Argento non smette di sorprendere, diventando persino attore a ottant’anni per il film ‘Vortex’ di Gaspar Noé, e questo libro ci porta dentro il suo mondo di tenebre raccontando i film, le influenze, i successi e il rapporto con tra la critica e con la censura del maestro del brivido. Da soggettista per Sergio Leone a regista di gialli e thriller che hanno fatto scuola come ‘L’uccello dalle piume di cristallo’ e ‘Profondo rosso’ sino alla definitiva affermazione come autore di horror quali ‘Suspiria’ e ‘Inferno’, Dario Argento non ha mai smesso di trasformarsi, di trasgredire le regole per rinnovare il linguaggio del cinema, influenzando l’opera di altri autori. Con le interviste ad alcuni dei collaboratori di Dario Argento che si raccontano in un libro completo, dove ogni film, da quello divenuto un cult al lavoro più controverso, viene collocato in un divenire che testimonia la vitalità di un cineasta unico al mondo.