CRONACA

GENOVA. FALSI INCARICATI DI SERVIZI LUCE E GAS RUBAVANO IN CASA DI ANZIANI.

Furti in casa di anziani, due arresti a Genova

 

Truffa anziani

Due criminali si prsentavano in casa di anziani in qualità di incaricati dei servizi luce e gas a Genova. I due truffatori si offrivano agli anziani per risolvere problemi relativi alla fornitura, che rischiava di essere sospesa, ma con il loro intervento e la sottoscrizione di un nuovo contratto tutti i problemi si sarebbero risolti.

I due truffatori, di 29 e 31 anni, ottenuta la fiducia delle vittime riuscivano ad introdursi nelle loro abitazioni per razziare tutto ciò che trovavano.

I due criminali, al termine di una indagine avviata dopo numerose denunce, sono stati arrestati dagli agenti del commissariato Prè di Genova con l’accusa di aver messo a segno 13 colpi tra furti in abitazione, truffe aggravate, sostituzione di persona, indebito utilizzo e falsificazione di carte di credito.

La vittima veniva distratta dalla descrizione dei benefici relativi al nuovo contratto mentre l’altro si allontanava con la scusa di fare una telefonata o per andare in bagno, ma in realtà setacciava il resto della casa a caccia di denaro, oggetti d’oro, preziosi, orologi, assegni, bancomat e carte di credito.

Gli investigatori del commissariato Prè hanno mostrato alle vittime dei furti il loro archivio fotografico, nel quale sono stati riconosciuti i due ladri e a quel punto è scattata l’analisi dei tabulati telefonici che ha confermato la presenza dei due sui luoghi dei furti, proprio nei giorni e negli orari in cui questi si erano svolti.

Dall’indagine è inoltre emerso che una delle utenze telefoniche utilizzate nei finti contratti per la nuova fornitura, anche se intestata ad un’altra persona, era stata attivata tramite una email che appartiene a uno dei due arrestati.

Ulteriore elemento a carico dei due criminali è stato l’ostentazione, sulle loro pagine social, di banconote di grosso taglio, vestiti firmati e, in generale, di un elevato tenore di vita, non in linea con le loro possibilità.

Si stima che durante i furti i due ladri abbiano sottratto più di 20mila euro in contanti.(fonte Polizia di Stato).