Mese: febbraio 2022

MILANO. LA BANDA DELLA CATENINA, 16 RAPINE E 5 GIOVANI ARRESTATI.

Milano: 16 rapine in zona Darsena, arrestati 5 giovani

 

Arresti polizia volante

La “banda della catenina” era costituita da giovani e 5 di loro, tra i 18 e i 22 anni, sono stati arrestati.

Tre sono stati condotti in carcere mentre due agli arresti domiciliari.

L’indagine, condotta dai poliziotti del commissariato Porta Genova di Milano e coordinate dalla procura di Milano, si sono concentrate su 16 rapine avvenute tutte nella zona della Darsena tra giugno e ottobre dello scorso anno.

Il gruppo operava prevalentemente nei fine settimana, in orario serale e notturno, mimetizzandosi nella confusione della movida e dopo aver accerchiato le vittime, strappavano loro eventuali gioielli, abiti e telefoni.

In diversi casi, pur di scoraggiarne la reazione, le vittime subivano pestaggi e minacce con coltelli, cocci di vetro o altre armi improprie.

Gli indagati risultano avere precedenti penali per reati inerenti allo spaccio di sostanze stupefacenti.

Due dei cinque ragazzi senza fissa dimora erano riusciti a sottrarsi alla cattura e la ricerca delle loro sono proseguite per oltre 48 ore fino a quando non sono stati individuati all’interno di una cascina in stato di abbandono che i due utilizzavano come riparo di fortuna.

In manette è finito anche il fratello di uno degli indagati, trovato nell’abitazione durante l’arresto: l’uomo, destinatario di un provvedimento di carcerazione per rapina e resistenza a pubblico ufficiale, deve scontare due anni, quattro mesi e quindici giorni di reclusione. (fonte Polizia di Stato).

ALESSANDRIA. AMBULATORIO DELLA CARITAS: “NESSUNOESCLUSO”.

Ambulatorio ‘Nessuno escluso’: con la Raccolta del Farmaco un aiuto ai più fragili

Lunedì 14 febbraio si è conclusa la 22^ edizione della Giornata di Raccolta del Farmaco promossa dal Banco Farmaceutico. In tutta la provincia sono state raccolte 4230 confezioni (4043 dell’anno precedente), mentre ad Alessandria le confezioni donate sono state 1378. Dato, quello relativo al capoluogo, che comprende anche i medicinali da banco raccolti da cinque farmacie cittadine – ‘Centrale’, ‘Osimo’, ‘della Pista’, ‘Comunale Pista’, ‘Don Bosco’ – insieme ad altre tre nei comuni di San Salvatore (Farmacia Anfossi), Felizzano (Farmacia Torti) e Masio (Faramcia Osella). abbinate all’ambulatorio medico ‘Nessuno escluso’ di Caritas Alessandria.

«Le farmacie aderenti – spiega Antonietta Brezzi, medico dell’associazione ‘Nessuno escluso Ambulatorio Medico Odv’ – hanno dimostrato grande sensibilità. La risposta da parte dei cittadini è stata ottima e la raccolta particolarmente generosa. A tutti va il nostro ringraziamento». Tra i medicinali destinati al centro medico ospitato nella sede della Caritas antipiretici, antinfiammatori, sciroppi per la tosse, pomate antiallergiche, vitamine ma anche materiale per medicazioni e disinfettanti.

«Queste donazioni ci permettono di utilizzare risorse economiche solo per i farmaci acquistabili con prescrizione medica, di cui è aumentata la richiesta. Accanto a pazienti extracomunitari in attesa di permesso di soggiorno o stranieri comunitari che hanno perso il lavoro e quindi anche l’assistenza sanitaria, sono infatti sempre più frequenti i pazienti italiani che non riescono più a fare fronte alle spese sanitarie non completamente coperte dal Servizio sanitario nazionale».

L’associazione ‘Nessuno escluso Ambulatorio Medico Odv’ ogni anno è chiamata a sostenere spese significative per l’acquisto di farmaci destinati alle persone in difficoltà che non usufruiscono del servizio sanitario. Nel 2021 sono stati 574 gli accessi all’ambulatorio medico e 265 all’ambulatorio odontoiatrico.

«Le risorse economiche derivano da piccole e generose donazioni – sottolinea la dottoressa Brezzi – a cui si è aggiunto nel 2021 il contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria che, tramite uno specifico bando a cui abbiamo partecipato, ha finanziato un progetto proprio per sostenere il nostro armadio farmaceutico».

ALESSANDRIA. LA CGIL ADERISCE ALL’APPELLO: “ALESSANDRIA PER LA PACE”.

La CGIL, Camera del Lavoro Territoriale di Alessandria aderisce all’appello di “Alessandria per la pace” per manifestare contro la guerra che da questa mattina sta insanguinando l’Ucraina.

Certi che la sintesi migliore del nostro pensiero sia contenuto nell’articolo 11 della Costituzione in cui ci riconosciamo senza ammettere eccezioni, saremo presenti al presidio di sabato 26 febbraio in piazzetta della Lega ad Alessandria dalle ore 16 con le bandiere della pace per ribadire quanto sancito dai Padri costituenti: “L’Italia ripudia la guerra come strumento di offesa alla libertà degli altri popoli e come mezzo di risoluzione delle controversie internazionali”.

Manifestiamo per favorire le organizzazioni internazionali che hanno per scopo assicurare la pace e la giustizia fra le nazioni auspicando l’immediata cessazione del conflitto.

Camera del Lavoro di Alessandria

Il Segretario Generale

Franco Armosino

ALESSANDRIA. POLIZIA DI STATO. SERVIZIO PREVENZIONE E CONTROLLO DELLA POLFER.

Bilancio settimanale dell’attività della Polizia di Stato nelle stazioni e sui treni in Piemonte e Valle d’Aosta

Durante la settimana appena trascorsa sono stati intensificati i servizi di prevenzione e vigilanza per una più incisiva azione di contrasto alla microcriminalità presso alcune stazioni non presidiate dal personale della Polizia Ferroviaria, con l’impiego di personale nelle ore pomeridiane e serali, anche a bordo treno.

In particolare a d Alessandria, durante lo svolgimento degli ordinari controlli nel plesso ferroviario, gli operatori Polfer procedevano alla denuncia in stato di libertà di tre giovani maggiorenni per i reati di furto e danneggiamento.

Nello specifico, all’arrivo nella stazione di questo capoluogo di un treno regionale proveniente da Savona, il capotreno avvisava la Polfer dell’avvenuto furto di tre martelletti frangivetro, materiale in dotazione ai convogli, nonchè vari danneggiamenti alle sedute dell’ultima carrozza; lo stesso capotreno segnalava la presenza sospetta di tre ragazzi che durante il tragitto avevano occupato proprio la carrozza oggetto di vandalismo.

I giovani veniva rintracciati, grazie alla descrizione del personale ferroviario, alla fermata degli autobus della stazione di Alessandria e accompagnati in ufficio.

Occultati nelle tasche dei pantaloni indossati dagli stessi venivano rinvenuti i martelletti d’emergenza. Nella memoria del telefono cellulare di uno dei ragazzi, poi posto sotto sequestro, si accertava la presenza di video che mostravano alcuni dei comportamenti illeciti sopra descritti, filmati, probabilmente, per poi essere pubblicati sui social media.

NOVI LIGURE. MARCO SALI’ E’ IL NUOVO COORDINATORE DI ZONA.

Le Camere del Lavoro CGIL di Novi Ligure (AL) e Ovada (AL) dal 1 Marzo avranno un nuovo responsabile. Il ruolo del Coordinatore di Zona è stato affidato dal Comitato Direttivo della CDL di Alessandria del 17/12/2021 a Marco Sali.

Il ruolo di Coordinatore di Zona è per CGIL una nuova importante figura strategica sulla quale investire impegno e risorse e

che rappresenterà l’Organizzazione diventando il riferimento politico- sindacale per CGIL su quei territori.

La sperimentazione è già partita con eccellenti risultati nel 2018 sul territorio casalese e valenzano.

Oltre al buon funzionamento interno dell’organizzazione (servizi compresi) cui dovrà assolvere tale figura è affidato alla stessa la costruzione delle sinergie su quel territorio con le altre OO.SS., le Istituzioni, le associazioni e la politica locale.

Tema sul quale sarà molto impegnato: la contrattazione sociale e territoriale.

Inoltre coordinerà il lavoro delle varie categorie sindacali territoriali assistendole nelle vertenze più importanti.

Per rivestire tale importante ruolo su una delle due zone più industrializzate e sindacalizzate della provincia occorreva esperienza e conoscenza del territorio motivo per cui la scelta è caduta sulla persona di Marco Sali già funzionario di FILLEA (edili), FILCAMS (commercio) e FILCTEM (industria chimica e gomma-plastica).

Inoltre Sali è tuttora Segretario Generale Provinciale di SLC CGIL ALESSANDRIA Sindacato Lavoratori delle Comunicazioni. Ha inoltre al suo attivo un’esperienza confederale maturata come Coordinatore di zona della CDL di Acqui Terme (AL).

“C’è tanto lavoro da fare per rilanciare l’attività sul territorio, ma Novi Ligure e Ovada per CGIL sono luoghi pieni di energie e persone capaci. Confido, con l’indispensabile aiuto proprio di quelle persone e col tempo, di costruire concretamente un percorso di cui essere tutti orgogliosi.” Sono le prime parole di Sali.