ATTUALITA'

MILANO. UN GIORNO A MILANO TRA MOSTRE, SPETTACOLI, LUCI E OMBRE.

Servizio Giuseppe Amato

Il sindaco di Milano, Beppe Sala, mentre fervono i preparativi per l’inaugurazione dell’albero, che sancirà l’inizio delle festività natalizie è stato l’ospite d’eccezione al Museo delle Culture per visitare la personale di Salvatore Benintende, in arte Tvboy.

Milano 2021

Milano 1995

Salvatore Benintende ha organizzato per il sindaco un tour privato in cui ha fatto da Cicerone per illustrare le opere in mostra.

Foto dal profilo Instagram del sindaco di Milano Beppe Sala

Beppe Sala e TvBoy non sono comunque estranei perché si conoscono già da qualche anno e per l’occasione si sono fatti fotografare insieme di fronte ad alcuni quadri emblematici, come quello che rievoca il bacio di Hayez in versione Covid-19, in cui gli amanti che indossano le mascherine o l’opera del bambino che scrive a Babbo Natale una lettera per richiedere asilo politico e infine una tela che ritrae il sindaco seduto sulla poltrona con addosso i calzini arcobaleno, che rievoca una foto pubblicata sul web nel 2019 per la giornata contro l’omobilesbotransfobia, che Tvboy aveva rielaborato per sottolineare quanto la città di Milano fosse attenta ai diritti della comunità LGBQT+.

Beppe Sala sui social network ha spiegato: “La mostra è veramente potente. Lui è artista, pubblicitario, grafico, performer, politico. E tutte le attitudini compongono un mosaico assolutamente interessante”. Una stima ricambiata da Tvboy che ha voluto sottolineare: “È stato bello trascorrere del tempo con un sindaco e persona illuminata, per una città altrettanto illuminata (e non mi riferisco alle luci natalizie)”.

La mostra dello street artist palermitano, famoso in tutto il mondo, era stata inaugurata al Mudec lo scorso 2 dicembre e rimarrà aperta al pubblico fino al 9 gennaio 2022.

Alla Scala per il Macbeth 11 minuti di applausi

Boati entusiasti per Anna Netrebko (Lady Macbeth) e Luca Salsi (baritono), applausi per Chailly e per la regia del Machbeth di Davide Livermore che ha convinto il pubblico più giovane.

L’anteprima giovani del Macbeth in vista dell’inaugurazione della stagione della Scala il 7 dicembre.

L’appuntamento è tra i più attesi dopo lo stop di un anno a causa della pandemia da Covid per gli under 30, che appena messi in vendita hanno bruciato i biglietti online.

Il sovrintendente Dominique Meyer mentre i giovani poco più che ragazzi gli passano davanti vestiti con i bomber di paillettes blu, ragazze in abito lungo, con la preferenza per il rosso, il cappottino tartan e i capelli azzurri commenta che in generale sono più grandi rispetto ai primi anni quando si vedevano anche bambini di dieci anni o delle medie. Ma la Prima questa volta “è un po’ più sentita. È bellissimo. Sono vestiti da festa”. Qualcuno per l’occasione si è cimentato nell’arte del trasformismo: è arrivato in jeans e dopo una brrevissima pausa nei bagni è ritornato con l’abito lungo e le Clarks ai piedi.

Ai giornalisti presenti racconta aneddoti di quando vedeva le opere dal loggione: “perché si comincia così. È una bella cosa. La vita riprende, andiamo avanti”.

foto Ansa.it


La regia di Davide Livermore sceglie un futuro diabolico, una scenografia mobile che sale e scende con un fondale realizzato con ledwall giganti, con la macchina dove sono Macbeth e Banco che gira mentre gira anche la scenografia e fa girare la testa, ma poi l’opera ha iniziato a carburare in maniera geniale.

Green Pass e controlli in salita e discesa Atm oltre alle forze dell’ordine sui mezzi.

Il prefetto: “Attenzione alle zone della movida”

Il piano del comitato ordine pubblico e sicurezza in ottemperanza all’applicazione delle nuove norme e più controlli su luoghi di lavoro e attività, verifiche alla salita e alla discesa a bordo dei mezzi e se sprovvisti di certificazione scatta la multa.

Il Prefetto Renato saccone ha presentato in Prefettura a Milano il piano del comitato per l’ordine e la sicurezza in esecuzione delle nuove norme per contenere la diffusione del coronavirus: più controlli sui luoghi di lavoro e le attività pubbliche e controlli sui mezzi di trasporto. Il Green pass rafforzato, che prevede “un’estensione di controlli già in corso in un piano centrato sulla prevenzione”.

Il Prefetto ha spiegato che: “impegneremo importanti risorse perché crediamo che sia ancora possibile mantenerci in zona bianca. Crediamo in un bianco Natale. Inoltre vogliamo accompagnare un’economia che sta avendo uno slancio importante. Alle famiglie vorremmo assicurare un periodo che sia veramente di festa”.