ALESSANDRIA

ALESSANDRIA. LA “BATTUTA DI CACCIA” IMPROPRIA: SPARA AI CINGHIALI DALLA STRADA, RITIRATE LE ARMI AL CACCIATORE.

Il giorno 30 novembre è stato pubblicato sui social un video in cui veniva riprodotto un uomo armato di fucile da caccia semiautomatico mentre dalla strada esplodeva alcuni colpi in direzione dei campi dietro l’ospedale Borsalino di Alessandria contro tre cinghiali.

Il cacciatore, a seguito della denuncia di Federcaccia, è stato Identificato ed immediatamente i poliziotti della Divisione Amministrativa della Questura di Alessandria gli hanno ritirato tutte le armi in dotazione oltre al porto d’armi uso caccia.

L’uomo, convocato in Questura, è stato denunciato per il reato ai sensi dell’articolo 703 del codice penale e l’arma utilizzata posta sotto sequestro penale, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Nei prossimi giorni saranno sviluppate le conseguenti attività ad opera delle Autorità di Pubblica Sicurezza competenti mentre sono in corso le verifiche in relazione al possibile ferimento degli animali oggetto della “battuta di caccia” impropria comparsi nel video.