ALESSANDRIA

ALESSANDRIA. GRIGI 1 CREMONESE 0, MATTIA MUSTACCHIO DECIDE AL 49°. ANNULLATO IL GOAL DI PALOMBI ALL’84°.

I Grigi hanno ribaltato i pronostici della vigilia che davano gli ospiti per favoriti nella sfida al “Moccagatta”. L’Alessandria è scesa in campo determinata a dare battaglia e giocarsi la gara a viso aperto contro la Cremonese. Squadra che sulla carta ha sicuramente molte qualità e forza, ma per i Grigi la gara era l’esame di maturità da superare dopo l’ottima prestazione della scorsa settimana a Ferrara contro la Spal.

Lo aveva lasciato intendere anzi lo aveva detto molto chiaramente il mister dei Grigi, Moreno Longo, nel corso di una analisi della condizione della squadra.

I Grigi, che nel corso degli scorsi campionati hanno più volte affrontato i lombardi nella categoria inferiore, erano consapevoli della forza della Cremonese, che attualmente in classifica generale vanta il doppio dei punti dell’Alessandria, ma queste sfide devono essere giocate col cuore prima ancora che con la tecnica e gli schemi tattici.

Le due squadre in campo, godono entrambe di ottima salute, sono scese in campo forti delle vittorie della scorsa settimana, ma la Cremonese ha dalla sua parte un organico e una società che punta al massimo campionato, la serie A.

La Cremonese dall’inizio del campionato ha modificato i moduli di gioco puntando sulla qualità dei terzini, degli esterni e su un giocatore di carattere come Bonaiuto, che a Reggio Calabria ha mostrato le sue qualità, ma che nella gara contro i grig non ha brillato ed è stato sostituito all’inizio del 2° tempo.

La serie B, comunque, è una categoria difficile per chiunque, che non lascia spazio alla fantasia come è accaduto al Pisa, primo in classifica, che non vinceva da un mese e mezzo. Moreno Longo prosegue spiegando che con il Frosinone avevano perso 4 o 5 partite prima di salire in serie A.

Nella partita che i Grigi hanno giocato e vinto contro la Cremonese sono serviti coraggio e mentalità per fare bene.

I Grigi convocati da Mister Moreno hanno espresso, contro la Cremonese la stessa energia, la stessa mentalità vincente, che li hanno portati alla vittoria contro la Spal, risultati utili per dare un cambio di rotta a un campionato iniziato male e che li ha relegati nella zona bassa della classifica.

L’Alessandria con la gara contro i lombardi ha superato l’esame di maturità fondamentale per il cambio di rotta in classifica, dare continuità alle prestazioni calcistiche e dare nuovo slancio al morale dei giocatori.

LA CRONACA DEI MOMENTI SALIENTI DELLA PARTITA DEI GRIGI CONTRO LA CREMONESE.

All’8° è Bonaiuto che al tiro impegna Pisseri, che non si lascia sorprendere e para.

Ci prova Lunetta dopo 3 minuti, che alla prima respinta risponde con una rovesciata andata finita fuori dai pali.

L’estremo difensore della Cremonese, Carnesecchi, salva il risultato con una doppia parata ai danni di Corazza e Casarini

nella lista dei cattivi finiscono Parodi e Arrighini per i grigi e Valeri della Cremonese.

Il primo tempo si chiude sul punteggio di 0-0, ma l’Alessandria ha messo una seria ipoteca sull’andamento della partita e avuto a dipsosizione le migliori occasioni con Corazza e Casarini.

Secondo tempo cambio nella Cremonese: fuori Bonaiuto rilevato da Gaetano.

Il goal di vantaggio dei Grigi dopo 4 minuto dall’inizio della ripresa: Chiarello per Corazza, che cede a Mustacchio, salta l’uomo e dal vertice dell’area piccola non da scampo a Carnesecchi e porta in vantaggio i Grigi.

La Cremonese risponde con Zanimacchia che al 51° impegna Pisseri che devia in angolo un tiro cross.

Nuovo tentativo di Zanimacchia al 55°, deviato un angolo

Al 61° la Cremonese ingrana la marcia per recuperare lo svantaggio, ma al 64 è Corazza che va al tiro per i Grigi, dopo progressione di Mustacchio, Carnesecchi compie un miracolo e devia in angolo

Lunetta al 70°, sull’uscita di Carnesecchi, manda la palla fuori

Fuori al 72° Milanese e dentro Benedetti.

Doppio cambio al 75° fuori Zanimacchia e Crescenzi rilevati da Nardi e Baez.

Valeri ci prova al 77° calcia in area calcia, ma Pisseri manda in angolo

Doppio cambio al 79° fuori Arrighini e Corazza dentro Kolaj e Palombi per i Grigi.

Palombi appena entrato, all’84° resaliza il secondo goal per i grigi, ma il direttore di gara lo annulla per fallo di mano

Ultimi minuti di sofferenza in casa dei Grigi, 4 minuti di recupero e al 93° Pisseri salva 90 minuti di gara che si chiude con una traversa di Gaetano dal limite dell’area di rigore

Servizio Giuseppe Amato/Quotidiano on line

Fotoservizio Andrea Amato/PhotoAgency

http://www.photoagency-quotidianoonline.com

Categorie:ALESSANDRIA, Serie B, SPORT