CRONACA

VOGHERA. NON TUTTI I MORTI SONO UGUALI, TORNA LIBERO L’ASSASSINO DI YOUNS EL BOUSSETTAOUI.

foto archivio

I morti non sono tutti uguali così come non lo sono i loro assassini. L’assessore alla sicurezza, il leghista Massimo Adriatici, a tre mesi dall’assassinio di Youns El Boussetaoui, torna libero di girare per le strade di Voghera mentre i familiari e gli amici hanno organizzato una manifestazione di protesta nella piazza in cui fu ucciso Youns contro un provvedimento ritenuto vergognoso per la gravità del crimine.

Dalla manifestazione cori contro l’assessore e la conduzione delle indagini: “La pagherai dentro al carcere, finirai la vita in carcere”, “Assessore assassino” e “Vergogna, basta coprirlo, basta insabbiare”.