Mese: settembre 2021

ALESSANDRIA. 53° CONCORSO INTERNAZIONALE DI CHITARRA CLASSICA”MICHELE PITTALUGA”-PREMIO “CITTA’ DI ALESSANDRIA”.

Sabato 25 settembre la Finale del Concorso Internazionale di
Chitarra classica “Michele Pittaluga” – Premio “Città di Alessandria”

La 53a edizione del Concorso Internazionale di Chitarra classica “Michele Pittaluga” – Premio “Città di Alessandria”, spostata dal 2020 al 2021 a causa dell’emergenza pandemica da Covid19, si terrà dal 23 al 25 settembre.
L’Amministrazione Comunale di Alessandria – insieme a molti autorevoli Soggetti istituzionali quali il Ministero della Cultura, la Regione Piemonte, l’Amministrazione Provinciale, il Conservatorio Statale di Musica “A. Vivaldi” e l’UPO – ha conferito anche quest’anno il proprio Patrocinio al Concorso che rappresenta una delle eccellenze artistiche di prim’ordine della Città.

«Alessandria – dichiara il Sindaco e Assessore alla Cultura Gianfranco Cuttica di Revigliasco – saluta i giovani musicisti internazionali che anche quest’anno onorano, insieme alla prestigiosa Giuria, la nostra Città con la loro presenza. Non vi è dubbio che l’edizione 2021 di questo Concorso rappresenti un traguardo importante ben prima della stessa celebrazione della Finale perché è la scommessa vinta di fronte alle grandi difficoltà che l’emergenza pandemica ha prodotto nell’ultimo anno e mezzo anche nell’ambito artistico-musicale e in quello che specificamente riguarda la possibilità di svolgere questa competizione.
Mentre auguro a nome della Comunità alessandrina pieno successo per la 53a edizione del Concorso non posso infine non sottolineare l’attenzione con cui, fin dall’inizio, il “Pittaluga” abbia guardato alla dimensione internazionale e alla possibilità di invitare a confrontarsi in una prestigiosa gara musicale i migliori studenti e concertisti di chitarra classica del mondo proprio ad Alessandria. E la stessa attenzione per rendere Alessandria “attrattiva”, anche dal punto di vista internazionale, è quella che nutre la nostra Amministrazione Comunale, impegnata a valorizzare al massimo tutti quegli elementi di patrimonio artistico, architettonico, storico e culturale che ancora oggi caratterizzano la Città e il suo territorio e che meritano di essere fatti conoscere e diventare veicolo di ulteriore sviluppo economico, turistico, sociale e culturale».

Nel ricordo del fondatore Michele Pittaluga (1918-1995), l’edizione 2021 presenta alcune novità rispetto a quelle precedenti. Infatti, a causa della pandemia da Covid-19 e delle vigenti prescrizioni normative, per la prima volta nella storia del Concorso la prova eliminatoria si è svolta nelle scorse settimane mediante l’invio ai Giurati di video-registrazioni dei concorrenti effettuate appositamente per il Concorso con il repertorio obbligatorio per ogni singolo partecipante.
La Giuria nei prossimi giorni opererà invece “in presenza” ad Alessandria ed è composta dal Direttore artistico del Premio Marco Tamayo insieme a Dale Kavanagh (Canada), Costas Cotsiolis (Grecia), Antigoni Goni (Grecia), Christian Saggese e Micaela Pittaluga (Italia). A questi si aggiunge Irina Kulikova (Russia) – già vincitrice del Pittaluga 2008 – che presenterà nella serata finale in Prima mondiale assoluta il brano “Enchanted Albion”, composto dal russo Konstantin Vassiliev (su melodie di Henry Purcell, compositore inglese del ‘600): brano vincitore nel 2020 del 12° Concorso di composizione per chitarra M.Pittaluga.
La Giuria del 53° Concorso ha scelto i seguenti semifinalisti (lista in ordine alfabetico): Bozhana Pavlova, Jisu Lee, Michael Butten, Raffaele Putzolu, Sergei Perelekhov, Urbaan Reiter e Yuki Saito e la semifinale si svolgerà “dal vivo” presso l’Auditorium Pittaluga del Conservatorio “Vivaldi” il mattino del 23 e 24 settembre (l’ingresso è libero con green-pass e mascherina).
A conclusione delle sessioni si conosceranno i nomi dei tre finalisti che parteciperanno alla prova finale (che verrà anche registrata e diffusa sul portale Youtube) accompagnata dall’Orchestra Classica di Alessandria diretta dal maestro Paolo Ferrara.
Altra novità di rilievo di questa edizione del Concorso è la scelta del luogo cittadino in cui si svolgerà la Finale, ossia la Chiesa di Santa Maria di Castello, nella piazza omonima, il 25 settembre a partire dalle 20.30 (l’ingresso è libero su prenotazione al n. 0131 251207 in osservanza dei protocolli sanitari antipandemici vigenti): una scelta di valorizzazione di Alessandria, della sua storia e delle sue radici più profonde che, grazie e insieme al Concorso Pittaluga, non è passata inosservata dal momento che anche la prestigiosa rivista “Bell’Italia” nel proprio numero di settembre 2021 ha dedicato un articolo sulla Città e un box informativo specifico all’edizione 2021 del Concorso.
Vanno infine segnalati i sostenitori generosi di questa edizione tra i quali la Fondazione CRT (Bando Notesipari) e la Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria (Progetti propri), Regione Piemonte, molte società del territorio tra cui AMAG e SOLVAY nonché alcuni Club service cittadini tra cui Rotary e Soroptimist.

Le finalità generali del “Pittaluga” e il “Pittaluga Junior”
Il Comitato Promotore del Concorso Internazionale di Chitarra “Michele Pittaluga” – “Premio Città di Alessandria” è stato creato con lo scopo di promuovere la chitarra classica e scoprire nuovi talenti, favorendone gli spostamenti e l’acquisizione di nuove platee .
Nello Statuto, è sottolineato l’impegno di creare una nuova generazione di musicisti in grado di calcare i palcoscenici internazionali e, con questo fine, viene organizzato dal 1968 il Concorso Internazionale per le nuove generazioni di artisti, con lo scopo di lanciarli sulla scena mondiale offrendo loro la possibilità di iniziare una carriera internazionale.
Insieme al Concorso sono stati organizzati negli anni Masterclass tenute da Artisti internazionali, il Convegno Internazionale di chitarra, concerti e rassegne chitarristiche, il citato concorso internazionale di composizione per chitarra – il “Pittaluga di composizione” (membro, come quello di esecuzione “Premio Città di Alessandria”, della WFIMC di Ginevra) – e, dal 2014, anche un concorso per giovanissimi talenti.
Quest’ultimo – il “Pittaluga Junior” – torna quest’anno con la sua quinta edizione che tuttavia, a causa del permanere dell’emergenza epidemiologia da Covid, è stata impostata – ed è questa una ulteriore novità – con modalità on-line prevedendo l’utilizzo della piattaforma digitale.
La Giuria (la stessa del Pittaluga “Senior”) ha riscontrato significative manifestazioni di interesse ma ha altresì rilevato le oggettive difficoltà di molti giovanissimi candidati chitarristi (coinvolti in quasi due anni di esperienze scolastiche di didattica a distanza e soprattutto di lezioni di musica a distanza particolarmente disagevoli…) a produrre registrazioni di video di qualità.
In ogni caso, il Pittaluga “Junior” 2021 vedrà premiati due candidati: Uros Jacevic (Serbia) che ottiene il Primo premio e Lara Cherkas (Italia) che ottiene la “Menzione d’onore”. Uros Jacevic è stato invitato ad esibirsi ad Alessandria e Lara Cherkas a partecipare alla cerimonia di premiazione durante le finali del 53° Concorso il prossimo 25 settembre presso la Chiesa Santa Maria di Castello.

I Premi dell’edizione 2021
Come ogni anno il vincitore sarà proposto ai Festival musicali, alla Gioventù musicale di Milano e promosso sui media internazionali e, come ogni anno dal 2006, avrà l’opportunità di registrare un CD presso la Naxos canadese a cura dell’ingegnere del suono Norbert Kraft.
Più specificamente, i Premi dell’edizione 2021 del Pittaluga “Senior” sono i seguenti:
Primo Premio: € 12.000 (incluso premio Concorso, Contratto Naxos, Premio Luciano Ghione e management tournée), targa in argento del Comitato organizzatore, tournée di concerti in Italia e all’estero, premio Gioventù Musicale d’Italia, photo book Minasso
Secondo Premio: € 3.000 (incluso premio Concorso e premio Luciano Ghione), targa in argento del Comitato organizzatore
Terso Premio: € 2.000 (incluso premio Concorso e premio Luciano Ghione), targa in argento del Comitato organizzatore
Ai semifinalisti e ai finalisti saranno consegnati diplomi d’onore.
Relativamente ai Premi speciali questo è l’elenco:
Premio Marco Tamayo edition
Premio Savarez Strings
Premio Rotary Club Alessandria
Premio Soroptimist club di Alessandria e Acqui Terme
Premio Dotguitar Srl : pubblicazione on-line di 3 album, uno per ogni premiato (1°, 2° e 3° premio).
Gli album saranno pubblicati on-line nel catalogo della dotGuitar/CD nella Collana “WINNERS”
Premio D’Addario Foundation: fornitura di set di corde e gift box
Custodia chitarra Leona case by Li Qingchuan

Il fondatore del Concorso, Michele Pittaluga

Anima e motore del Concorso Internazionale di Chitarra classica «Città di Alessandria» è stato, fino al giorno della sua morte, avvenuta il 19 Giugno 1995, Michele Pittaluga.
Nato ad Alessandria nel Febbraio del 1918, dimostra, giovanissimo, uno spiccato interesse per le arti e per la musica in particolare. Terminati gli studi Liceali, si iscrive alla Facoltà di Chimica pura dell’Università di Torino, che, a causa della guerra, è costretto ad interrompere. Nel 1943, fatto prigioniero dai tedeschi, è internato nei campi di concentramento di Thorn, Leopoli e Witzendorff dove con alcuni compagni di prigionia, riesce a formare un’orchestra d’archi. Alla fine del conflitto riprende gli studi e si laurea prima in Chimica e, in seguito, in Farmacia.
Nel 1946 si sposa con Isabella Boveri; dall’unione nascono tre figli: Marialuisa, Micaela e Marcello. In quegli anni, pur dedicandosi ad un’attività commerciale inerente gli studi compiuti, è sempre la musica a rappresentare l’interesse maggiore: dal 1965 è Presidente del Liceo Musicale «A. Vivaldi» di Alessandria, istituto che nel 1971, grazie al suo interessamento, diventa Conservatorio Statale e di cui sarà Presidente fino al 1982.
Nel 1968, in occasione delle celebrazioni dell’ottavo centenario della fondazione di Alessandria, Michele Pittaluga oltre a partecipare alla realizzazione di importanti eventi culturali, crea il premio «Città di Alessandria» per le giovani promesse della chitarra classica, avvalendosi anche della collaborazione di noti e celebri musicisti quali Andrés Segovia ed Alirio Diaz. Per questa iniziativa e per la sua continua attività culturale, ottiene consensi e riconoscimenti: nel 1973 viene nominato Cavaliere della Repubblica per meriti culturali; nel 1974 riceve la medaglia d’oro concessa ai benemeriti della scuola, della cultura e dell’arte; nel 1978 è insignito della massima onorificenza del Rotary Club (la “Paul Harris Fellow”); nello stesso anno viene nominato Commendatore della Repubblica e nel 1993 gli viene assegnato il Premio “Marengo Musica”.
Personalità versatile, cultore e grande conoscitore dell’arte contemporanea, Michele Pittaluga manifesta le sue doti anche in programmi da lui promossi quale Presidente del Rotary Club di Alessandria nel 1974 e, dal 1978 in poi, come Presidente della stessa associazione da lui fondata a Novi Ligure. Dal 1975 viene invitato a far parte di giurie in concorsi internazionali di musica a Parigi, in Martinica, in Brasile (a Porto Alegre e a Rio de Janeiro), a Viña del Mar in Cile, a Benicassim in Spagna, a Caracas in Venezuela e a Città del Messico.
Michele Pittaluga convinto fautore dell’«amicizia musicale» italo-brasiliana, ha avuto la nomina a Commendatore dell’Ordine di Palestrina nella città di Porto Alegre (per la prima volta attribuito ad uno straniero) e l’ammissione in qualità di socio onorario nei Rotary-Clubs di Porto Alegre «Independencia» e Porto Alegre «Bon Fin».
Negli ultimi anni della sua esistenza tiene lezioni di Storia della Musica presso l’Unitre di Alessandria.
La sua importanza nella cultura alessandrina viene ora ricordata nell’Auditorium del Conservatorio “Antonio Vivaldi” e nei giardini di via Cavour a lui intitolati.

ALESSANDRIA. CICLO DI INCONTRI CON LIFE SKLILLS ITALIA: “IN/DIPENDENTI E PARTECIPAZIONE 2.0”

“IN/Dipendenti e PartecipAzione 2.0”

2 progetti, tante iniziative

Ha avuto avvio venerdì 10 settembre, con un appuntamento con Life Skills Italia, il ciclo di incontri gratuiti realizzati grazie ai progetti “IN/dipendenti” 2.0 e PartecipAzione 2.0, promossi dal Comune di Alessandria – Assessorato Politiche Giovanili – in collaborazione con Informagiovani – ASM Costruire Insieme e Associazione Cultura e Sviluppo.

Si tratta di diversi percorsi, incontri e attività su due ambiti di grande attualità, ovvero  la sostenibilità e la partecipazione. I temi sono affrontati in un’ottica allargata per permettere una riflessione coinvolgente che riguardi sia una dimensione proiettata nel futuro sia il qui e ora dei giovani e delle famiglie.

Il progetto “Partecipazione 2.0” prevede la realizzazione di un percorso formativo di democrazia deliberativa e progettazione partecipata, rivolta ai giovani amministratori under 35, amministratori di prima nomina, operatori sociali, insegnanti, youth leader, studenti e a quanti sono interessati ai temi della partecipazione e dei processi di deliberazione.

Il percorso è a cura della Società Cooperativa Pares, organizzazione che da diversi anni, realizza progetti di cittadinanza attiva, democrazia deliberativa, partecipazione e sviluppo. La proposta è strutturata in 21 ore di formazione sviluppate su 3 giornate di formazione (14, 22 e 28 ottobre dalle 10 alle 17 ) presso il Centro Giovani “Pittaluga”, e momenti di approfondimento autogestiti da parte dei partecipanti.

Sempre a cura di Pares avrà luogo un incontro specifico sul facilitatore, figura chiave dei processi deliberativi che avrà luogo on line venerdì 1° ottobre dalle 14 alle 18. Si aggiungono, al già ricco programma, due iniziative di ulteriore interesse per i giovani: un appuntamento (22 ottobre 2021) con il Dott. Luigi Ballerini sulla “Gestione dei conflitti” nell’ambito dell’orientamento scolastico e ultimo appuntamento in via di definizione con Engaged In sul tema del “Fundraising” prevista in PartecipAzione. Abbiamo la data: sabato 6 novembre, dalle 9 alle 18, presso la nostra sede, per gruppi informali (al momento stiamo coinvolgendo i giovani di Swipe it up). Una prima parte teorica/introduttiva e una seconda parte pratica.con l’obiettivo di favorire la conoscenza di strumenti e processi rispetto alla ricerca di fondi e finanziamenti per attuare progetti di partecipazione giovanile sul territorio.

Sempre in questo autunno alessandrino ricco di iniziative, anticipiamo alcune delle iniziative nell’ambito del progetto “Indipendenti 2.0”, che prevede la realizzazione di incontri informativi volti a promuovere stili di vita positivi tra i giovani, i genitori, le famiglie e gli insegnanti.

Con l’intento di contrastare i comportamenti a rischio, prevenire nuove e vecchie dipendenze e promuovere consumi contenuti e consapevoli, verrà proposto un incontro informativo relativo alla lettura delle etichette nell’ambito alimentare e cosmetico.

L’incontro sarà condotto dalla dott.ssa Simona Martinotti e dal dott. Elia Ranzato Ph.D. del DISIT- Università del Piemonte Orientale e avrà luogo il  21 ottobre dalle 15 alle 17 presso il Centro Giovani “Pittaluga”.

La psicologa e psicoterapeuta Sara Bosatra condurrà 3 incontri informativi (22 settembre, 20 ottobre e uno in data da definire, dalle 10 alle 12 presso l’Associazione Cultura e Sviluppo) relativi all’utilizzo dei social network e problematiche correlate, nello specifico si affronteranno i seguenti temi: sexting, cyberbullismo e utilizzo virtuoso dei social network.

Invece, l’Associazione Mi Nutro di Vita, il 5 ottobre dalle 15 alle 17 presso il Centro Giovani “Pittaluga”,  sarà protagonista di un incontro informativo e di sensibilizzazione relativo ai disturbi alimentari. Il tema verrà affrontato a partire dai falsi miti più diffusi (genere, età, volontà, ecc) in modo da fornire ai partecipanti una conoscenza adeguata su ciò che i disturbi alimentari sono realmente e comportano nella vita di chi ne soffre con focus specifici su letteratura, filosofia e comunicazione, per fornire uno sguardo alternativo e approfondito su determinati aspetti di queste malattie e una testimonianza diretta legata al vissuto personale. Sempre relativamente a questo tema è in programma un incontro a cura del Centro Gapp.

Con questi progetti – racconta l’Assessore alle Politiche Giovanili Cherima Fteitasi prosegue il percorso iniziato lo scorso anno,  consolidando la capacità progettuale della rete dei soggetti che operano a favore dei giovani con la regia dell’Amministrazione Comunale. Siamo lieti di poter offrire spazi di condivisione e approfondimento sicuri in presenza. Non di meno merita attenzione il percorso di democrazia deliberativa che rappresenta una novità per il nostro territorio: Invitiamo i giovani amministratori a partecipare essendo un momento di alta formazione e un’espressione del potenziale democratico della comunità”

Gli incontri, che si svolgeranno presso il Centro Giovani “Pittaluga” e l’Associazione Cultura e Sviluppo e sono gratuiti e rivolti a studenti, famiglie, insegnanti, formatori, educatori, operatori sociali e interessati ai temi trattati.

Ricordiamo che per la partecipazione agli incontri formativi in presenza è richiesto il Green Pass.

Tutte le informazioni pratiche (date, sedi, modalità d’accesso, iscrizioni) saranno disponibili sui siti:

www.informagiovani.al.it

www.comune.alessandria.it

http://www.culturaesviluppo.it/

Per informazioni: Informagiovani A.S.M. Costruire Insieme numero verde 800116667  informagiovani@asmcostruireinsieme.it Facebook Informagiovani Alessandria

I progetti “IN/dipendenti 2.0 e PartecipAzione 2.0 sono stati finanziati  da Regione Piemonte Direzione Sanità e Welfare – Settore Politiche per i bambini, le famiglie, minori e giovani, sostegno alle situazioni di fragilità sociale e dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per le Politiche Giovanili e il Servizio Civile Universale nell’ambito del Bando Giovani 2019, sono promossi dal Comune di Alessandria – Assessorato Politiche Giovanili, in collaborazione con l’Associazione Cultura e Sviluppo, l’Informagiovani dell’ASM Costruire Insieme di Alessandria, il CISSACA, il SER-D dell’ASL-AL e i Comuni della rete Giovani&Informati.

ALESSANDRIA. STRALESSANDRIA E INAUGURAZIONE MOSTRA FOTOGRAFICA

Inaugurazione Mostra Fotografica “Il saper fare degli Alessandrini nel Mondo”

Nell’ambito della STRALESSANDRIA 2021

Giovedì 23 settembre alle ore 17,30, nel piazzale antistante la Biblioteca Civica “Francesca Calvo”, in P.zza Vittorio Veneto 1,  avrà luogo la cerimonia di inaugurazione della Mostra Fotografica, realizzata nell’ambito dell’annuale edizione della Stralessandria , intitolata “Il saper fare degli Alessandrini nel Mondo”. Dopo il saluto delle autorità e degli organizzatori, a piccoli gruppi gli spettatori potranno assistere all’esposizione, allestita nell’ottagono al piano terra della Biblioteca.

Per la visita alla mostra nelle giornate successive all’inaugurazione, si potranno prenotare anche gruppi e scuole contattando il  numero 3206173150.

Quanto all’utenza libera, e senza prenotazione, con ingresso di massimo 5 persone per volta , avverrà durante gli orari di apertura al pubblico della Biblioteca, dal lunedì al venerdì dalle 8,30-13,00.

L’ingresso è consentito esclusivamente con green pass e nel rispetto delle norme anti Covid in vigore. La mostra resterà aperta fino al 30 ottobre.

La StrAlessandria è nata come gara solidale a sostegno di progetti di cooperazione internazionale.
Lo ha sempre fatto con una filosofia partecipativa da parte della nostra comunità rivolta ad altre
comunità nel mondo. Ha messo in pratica la libertà di donare a partire dalle competenze espresse
dal territorio, dagli enti pubblici e privati, dai tecnici qualificati ai semplici cittadini. E’ una storia
lunga trent’anni, ma con radici ancora più lontane nel tempo. Quello che la StrAlessandria fa
conoscere è però soltanto la punta dell’iceberg. Le esperienze di cooperazione internazionale delle
città dell’alessandrino verso i paesi meno fortunati del mondo sono ampie, complesse, durature,
stabili. Non vi è nulla di occasionale e lo dimostrano i risultati che non offrono un contesto chiuso,
ma in divenire e in crescita sia per quantità che per qualità. Le immagini provengono
principalmente dal lavoro di alcune associazioni del nostro territorio: ICS Ets, Assefa AL,
L’Abbraccio, PassoDopoPasso. Esse offrono al nostro sguardo testimonianze di incontri tra
persone, il loro saper fare insieme: le presenze di tipo medico specialistico rivolte in particolare
all’infanzia, alle donne, alla salute perinatale; gli interventi nel campo dell’istruzione con la
costruzione e l’arredo di scuole di base e aiuto alla docenza; gli aiuti e gli scambi in campo
sportivo; i progetti nella gestione delle risorse idriche, con costruzione di acquedotti, barrage, reti
distributive, costruzione di pozzi familiari e di villaggio; i progetti agricoli per il miglioramento
dell’irrigazione e del drenaggio, la dotazione di motopompe, lo stoccaggio in silos, la selezione e la
protezione delle sementi, la messa a coltivo di nuove essenze; l’appoggio alle comunità e alle
famiglie attraverso l’adozione a distanza e il microcredito. Cambogia, Mozambico, India, Nepal,
Tanzania le aree maggiormente segnalate, non in modo documentaristico, bensì cercando scatti
fotografici capaci di rappresentare vitalità diverse.
In occasione della sua venticinquesima edizione la StrAlessandria organizza questo evento
espositivo con l’obiettivo di far conoscere agli alessandrini quel che essi stessi fanno da decenni
nel mondo sulla base di una saper fare condiviso. L’esposizione sarà in particolare rivolta alle
scuole, disponibile per incontri e dialoghi.

COPENAGHEN. FIAMME ORO. SANTINI-CRACIUN CAMPIONI DEL MONDO DI CANOA. BRONZO PER TACCHINI.

Mondiali canoa: Santini-Craciun Campioni del mondo, bronzo per Tacchini

Tacchini, Santini, Craciun

Campioni del mondo! Daniele Santini e Nicolae Craciun hanno vinto la medaglia d’oro nel C2 500 metri ai mondiali di canoa e kayak velocità, appena conclusi a Copenaghen (Danimarca).

È una medaglia storica quella conquistata dai due atleti delle Fiamme oro, come ha sottolineato Nicolae subito dopo l’impresa “Questo titolo mondiale significa scrivere una pagina della storia italiana della canoa canadese con il primo titolo vinto nella C2”.

Tacchini, Santini, Craciun mondiali canoa kayak

Grande vittoria anche in prospettiva olimpica perché ricordiamo che il C2 500 metri è la nuova distanza olimpica che a Parigi 2024 sostituirà il C2 1000 metri.

santini craciun mondiali

Per i due campioni cremisi è stata una gara perfetta, conclusa con il tempo di 1’39”90, miglior crono azzurro di sempre in una finale mondiale, davanti all’Ungheria e all’armo della Federazione russa.

Ancora Fiamme oro sul podio iridato con lo splendido bronzo vinto dal nostro Carlo Tacchini nel C1 500 metri.

tacchini mondiali

Al termine di una grande rimonta, la suspance del fotofinish, che ha decretato la medaglia di bronzo ex aequo, con il tempo fermato sul 1’48”50, del portacolori cremisi e del moldavo Oleg Tarnovschi, finiti entrambi sul terzo gradino del podio, dietro al tedesco Conrad Scheibner e al rappresentante della Repubblica Ceca Martin Fuksa.

Sergio Foffo

SANREMO. POLIZIA DI STATO. BARISTA VITTTIMA DI UNA BRUTALE AGGRESSIONE, ARRESTATI.

Arrestati a Sanremo gli autori di una brutale aggressione

I poliziotti del commissariato di Sanremo, Imperia hanno arrestato 3 uomini ritenuti responsabili di una brutale aggressione, ai danni del titolare di un bar cittadino, avvenuta ad inizio del mese di settembre.

I tre arrestati, come testimoniano le immagini riprese dalle telecamere di sorveglianza del bar, avevano malmenato il titolare poichè “infastiditi” per esser stati rimproverati dopo aver rotto un bicchiere.

Nonostante la vittima fosse dolorante e sanguinante, minacciandolo, gli avevano anche impedito di chiamare i soccorsi e di avvisare la Polizia.

Tutti sono accusati di aver causato all’uomo lesioni personali gravissime. La violenza sulla vittima, infatti, è stata tale da provocargli la perdita di un occhio.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: