ALESSANDRIA

ALESSANDRIA. IL TORNEO U17 SE LO AGGIUDICA LA RIVANAZZANESE, L’ACF ALESSANDRIA MOSTRA QUALITA’, LE GIRLS OVADA SUBISCONO MA NON MOLLANO.

Ieri mattina al campo Ex casermette dell’Acf Alessandria è andato in scena un mini torneo dedicato alla categoria Under 17 con protagoniste le padrone di casa, le Girls Ovada e la US Rivanazzanese.

Fonte Acf Alessandria – Foto Andrea Amato/PhotoAgency

Il torneo suddiviso in tre gare da 40 minuti, con cambi liberi, ha permesso ai coach di vedere il livello di preparazione delle proprie atlete, soprattutto quelle di mister Massimiliano Rossi dell’Acf Alessandria. Per la prima volta tutte le ragazze hanno giocato nel campo regolare ad undici, in precedenza, per via del regolamento Under 15 il campo veniva ridotto ai limiti dell’area. Dunque un test per far abituare le giovani atlete al campo dei ”grandi”. Nonostante questa evoluzione, le squadre hanno mostrato padronanza degli spazi e qualche guizzo individuale interessante.

Il torneo, come detto, è stato diviso in tre gare. Il debutto delle grigie, nella gara di apertura, termina 0 a 0 contro le tenaci Girls Ovada e per decidere chi avrebbe dovuto incontrare la Rivanazzanese da perdente, al termine dei 40 minuti si è passati direttamente a tre calci di rigore decisivi. Ne bastano due alle grigie per passare il turno, il tabellino recita 2 Acf Alesandria e 0 Ovada, a segno Gannoun e Toniato. Vittoria maturata anche grazie alle due grandi parate di Garino dagli 11 metri.

Nella gara 2 la Rivanazzanese si diverte e mostra le sue doti. il parziale finale di 3 a 0 conferma il possesso palla e le occasioni create dalle squadre. Apre le marcature un sfortunato autogol dell’Ovada dopo 10 minuti di gioco. Al 15′, sugli sviluppi del calcio d’angolo, in girata raddoppia Beatrice Terni. Chiude i giochi sempre lei su calcio di rigore prima del riposo. Girls Ovada che tornano a casa senza punti e gol, nonostante due gestioni di gara abbastanza buone. La squadra conosce il proprio potenziale ma viene fregata dalla timidezza del giocare palla velocemente e di cercare spazi liberi.

Nell’ultimo match del torneo la Rivanazzanese si impone 3 a 0 anche sull’Acf Alessandria. Dopo un primo tempo equilibrato a reti bianche, le grigie soffrono, non sfruttano i corridoi per arrivare in porta e lasciano troppo spazio alle ospiti che sfruttano le occasioni create e puniscono. Il tabellino di gioco si apre con il gol di Papavero, davanti al portiere incrocia nel palo lontano e spiazza. Raddoppia Michelle Como poco dopo, in solitaria si ritrova a percorrere un’autostrada che la porta difronte a Garino che prova a parare ma il pallone è ben piazzato a lato. Chiude la partita il capitano Terni Beatrice, dopo un rimpallo trova il colpo vincente di testa da pochi metri. Le ragazze di mister Rossi chiudono così il mini torneo al secondo posto.