NOTIZIE DAL MONDO

KABUL. 40 MORTI E 120 FERITI. BAMBINI,DONNE, CIVILI E 4 MILITARI AMERICANI UCCISI IN UN ATTENTATO DELL’ISIS.

La polveriera Afghanistan sta esplodendo e come annunciato nei giorni scorsi : “attentato Isis imminente” dagli 007 Usa.

epa07992102 Afghan security forces inspect the site of a car bomb attack, which targeted a convoy of Ministry of Interior Affairs advisors, in Kabul, Afghanistan, 13 November 2019. According to the media at least seven people were killed and 18 others wounded in the blast. EPA/HEDAYATULLAH AMID

A Kabul in azione Kamikaze per realizzare un doppio attentato kamikaze e una sparatoria in aeroporto per uccidere quante più persone possibili. I morti accertati sono 40, 120 feriti tra cui bambini, civili, donne e 4 militari americani.

L’intelligence aveva previsto un attentato “imminente” dell’Isis all’aeroporto di Kabul.

L’intelligence americana aveva avvisato dell’organizzazione di un attento terroristico islamico prima della fase conclusiva dell’evacuazione dei civili afgani dal paese. Un’informativa degli 007 Usa avevano descritto il modus operandi dei militanti dello Stato Islamico, che avrebbero programmato di utilizzare oltre 10 attentatori kamikazerazzi e armi da fuoco per colpire le migliaia di afghani bloccati in attesa di imbarcarsi per lasciare il Paese e fuggire dai talebani.

Della “minaccia” terroristica aveva parlato anche il Pentagono attraverso le parole dei portavoce Jack Kirby e William Taylor “Sappiamo che c’è una minaccia dall’Isis” attorno all’aeroporto di Kabul.

Il presidente Joe Biden nelsuo discorso aveva fatto riferimento a questa minaccia come una delle ragioni che lo hanno portato a confermare la scadenza del 31 agosto per la fine delle operazioni di evacuazione dall’Afghanistan.

Il Pentagono ha confermato che tra i comandanti Usa sul terreno e i talebani è stata stabilita una linea di comunicazione per ‘filtrare’ le persone che accedono all’aeroporto in attesa di essere evacuate.

Il segretario di Stato americano Anthony Blinken descrivendo la situazione in una conferenza stampa ha spiegato: “Stiamo operando in un ambiente ostile in una città e un paese ora controllati dai talebani con una possibilità molto reale di un attacco dell’Isis”,

Nonostante le difficoltà del ponte aereo da Kabul lo sforzo per aiutare cittadini americani e collaboratori afghani a lasciare l’Afghanistan continuerà: “Lo sforzo continuerà ogni giorno dopo il 31 agosto e non è prevista una deadline. La gente che vuole lasciare l’Afghanistan dopo la partenza dei soldati americani deve poterlo fare. Faremo il possibile perché ciò avvenga”.

Blinken ha proseguito che: “Useremo ogni strumento diplomatico e di assistenza economica per assicurare che quanti vogliono lasciare l’Afghanistan dopo il 31 agosto possano farlo”. Blinken ha spiegato che gli Usa stanno pianificando “come continuare a fornire sostegno consolare a chi vorrà partire” e ha detto che almeno 4500 cittadini americani sono stati evacuati dall’Afghanistan e si sta attivamente cercando di raggiungerne un altro migliaio.

Altri 500 hanno ricevuto istruzioni “per raggiungere l’aeroporto in sicurezza” mentre per un migliaio di cittadini Usa e poi spiegato che “stiamo aggressivamente cercando di raggiungerli tramite molteplici canali di comunicazione”, ma che ha chiarito di non avere dati esatti, perché non tutti gli americani avevano informato le autorità di essere in Afghanistan e ci sono persone con doppia nazionalità e altri che potrebbero aver deciso di rimanere.

Le previsioni annunciate dagli 007 USA e dal Pentagono sono diventati una tristissima realtà e l’aeroporto di Kabul è stato attaccato e colpito duramente dall’Isis nel pomeriggio con un un doppio attentato kamikaze, seguito da una violenta sparatoria.

Prima l’esplosione di un Kamikaze per aprire la strada ai complici e poi la sparatoria all’aeroporto di Kabul, in cui sono stati uccisi almeno 40 persone, e almeno 120 diversi civili afghani sono rimasti feriti nell’esplosione, avvenuta presso uno dei cancelli di ingresso all’aeroporto di Kabul, l’Abbey Gate.  

Il portavoce del Pentagono ha confermato su twitter che 4 militari USA sono rimasti uccisi e 3 feriti, uno di loro è grave.

Il contingente militare tedesco non p stato coinvolto nell’attentato e non ci sarebbero stati feriti nell’attentato a Kabul, ma tre componenti della marina Usa e diversi soldati britannici sono rimasti feriti. 

Nell’attentato di Kabul, nessun italiano è rimasto coinvolto. L’esplosione è avvenuta in un’area lontana dall’area di competenza dei militari italiani che stanno operando per le fasi conclusive dell’operazione Aquila per l’ evacuazione dei cittadini afghani.  

Il presidente americano, Joe Biden, è stato informato dell’attentato all’aeroporto di Kabul e viene costantemente aggiornato sugli sviluppi dai vertici della sicurezza nazionale.