ALESSANDRIA

ALESSANDRIA. ACF ALESSANDRIA CHE BEFFA! L’IVREA PAREGGIA SU RIGORE AL 95ESIMO

Molti dubbi e poche certezze sul rigore concesso dal direttore di gara, l’Acf Alessandria vede sfumare i tre punti.

Fotoservizio Andrea Amato – PhotoAgency

Una gara gestita sulla difensiva, l’Ivrea mette pressione ma non riesce mai a centrare lo specchio della porta. Solo in due casi il gol è stato negato dalle grandi prodezze di Alice Fara. All’Alessandria servono punti e la sfida non inizia nei migliore dei modi per le grigie che dopo un minuto devono correre ai ripari sulla ripartenza fulminante delle ospiti, la palla viene allontanata ed il pericolo è risolto. Dopo il guizzo delle arancioni le alessandrine riescono ad imboccare il binario giusto e la partita si accende.

Nessun colpo è escluso dal match, soprattutto a centrocampo dove le marcature strette permettono all’Ivrea di controllare il possesso palla e di dettare legge. L’Alessandria attende in copertura e prova a bucare la linea arancione con i contropiedi, tattica che sembra funzionare visto che in un paio di occasioni Arroyo e Bagnasco si ritrovano a tu per tu con il portiere avversario, le azioni si concludono con due calci d’angolo a favore delle grigie che però non riescono a sfruttare. Trema anche la difesa alessandrina che lascia da sola l’attaccante dell’Ivrea, ad imporsi c’è Fara che salva il risultato.

Tabellino di gioco che si sblocca al minuto 37, Arroyo dalla lunga distanza vede il portiere avversario fuori dai pali e lascia partire un destro potente e preciso che si insacca, 1 a 0 per le padrone di casa che esultano prima di andare a riposo.

Nella ripresa le ospiti tentano in ogni modo di raggiungere il pareggio ma di fronte a loro si schiera il muro difensivo alessandrino che fino a 10 minuti dalla fine riesce a mantenere equilibrio e ad allontanare la palla cercando di creare ripartenze veloci che però non trovano le attaccanti. Dall’85’ in poi i rischi per le alessandrine iniziano a destare preoccupazioni, Lavarone va vicinissima al pareggio colpendo di testa dalla vicina distanza, pallone che finisce alto sopra la traversa. Ancora un’occasione per l’Ivrea, l’attaccante entra in area e calcia, Alice Fara fa gli straordinari e para l’ennesima palla-gol.

La beffa per le grigie però arriva al 95esimo quando Di Stefano carambola addosso all’avversaria al limite dell’area, la giocatrice dell’Ivrea era vistosamente fuori dall’area di rigore ma l’arbitro concede, tra le proteste di tutti i presenti, il calcio di rigore. Un penalty dubbio che la numero 6 di Ivrea insacca sul palo sinistro, le ospiti riacciuffano il pareggio e le grigie vedono i tre punti sfumare dopo una gara combattuta, dura e gestita con intelligenza.